La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISLAMISMO -Arabo: designazione di razza -Maomettano: dal fondatore Maometto (errata: fondatore Allah) -Musulmano sottomesso da islam sottomissione (termine.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISLAMISMO -Arabo: designazione di razza -Maomettano: dal fondatore Maometto (errata: fondatore Allah) -Musulmano sottomesso da islam sottomissione (termine."— Transcript della presentazione:

1 ISLAMISMO -Arabo: designazione di razza -Maomettano: dal fondatore Maometto (errata: fondatore Allah) -Musulmano sottomesso da islam sottomissione (termine che designa questa religione, indicato da Maometto nel Corano). Circa 150 mln.

2 Religioni preislamiche in Arabia -Tracce celesti: prima di Maometto tribù nomadi con religione celeste ed etnico-politica= politeismo, animismo.Minoranze a contatto con parsi, ebrei, cristiani tra cui hanif monoteisti (come si definisce Maometto nel Corano). -Tracce telluriche: venerazionePietra nera (kaaba) murata in recinto cubico forse (meteorite)

3 Pietra nera

4 Maometto Nascita 570 d. C..Vita economica agiata, orfano, viaggi commerciali con zio: contatti con ebraismo e cristianesimo.Sposa ricca vedova per la quale ha lavorato. Crisi spirituale a 40 anni: meditazione ed esperienze sciamaniche a Gerusalemme ed aldilà, consapevolezza profeta. Da relig. etnico-politica ad universale: osteggiato dal suo clan nel 622 d.C. fugge a Medina= inizio era islamica. Dopo la riconquista della Mecca, guerra santa contro arabi delle frontiere siriane.

5 Morte 632 d. C. dopo pellegrinaggio di commiato a la Mecca: ultime cerimonie che divengono rituali e testamento politico-religioso (uguaglianza dei fedeli davanti ad Allah e loro fratellanza). Quasi venerato dai musulmani, si presenta come profeta inviato da Allah (mai divinizzato). Fedele alla moglie, alla sua morte poligamia e concubinato.

6 Tradizione orale (sunna) e libro sacro: il Corano recitazione salmodica Lettura monotona. Meno ampio del Nuovo Testamento, organizzato in 114 capitoli (sure) suddivisi in paragrafi (ayat): il primo introduttorio dedicato ad Allah, il cui ritornello iniziale viene ripetuto all'inizio di ogni cap.: Nel nome di Dio clemente, misericordioso, riprodotto dagli artisti negli arabeschi di moschee e palazzi, anche in monumenti cristiani (decorazioni floreali o geometriche). Sure ordinate dalla maggiore alla minore per ampiezza e indicate con un nome (vacca, tavola, muro...) presente all'interno.

7 Origine Corano Posto accanto ad Allah (come l' Antico ed il Nuovo Testamento) che ne è l'autore. Tradotto a Maometto dall'arcangelo Gabriele in arabo durante visioni e dettato ai suoi seguaci a più riprese: necessità, alla morte di Maometto, di fissare un testo canonico, attraverso il confronto tra varie varianti (opera del terzo califfo). Oggetto di venerazione sia il contenuto che il materiale: sacro. Non vendibile a stranieri, donato tra musulmani.Rigorismo sette: vietate traduzione e stampa (copie manoscritte).

8 Interpretazione letterale delle 4 scuole ortodosse ed allegorica di alcune sette. Oggi: moderata interpretazione letterale ed allegorica. Mancanza di un magistero riconosciuto infallibile: necessità di un accordo di tutta la comunità islamica (raramente). Influsso giudaico-cristiano (viaggi di Maometto): rivelazione divina iniziata con giudei e cristiani e completata con lui, da cui rispetto sia per libri sacri sia per credenti (possibilità di convertirsi o di pagare un tributo all'inizio della gihad (Gli altri: conversione o morte). Influsso arabo: riti e usanze (pellegrinaggio, Kaaba, credenza nei geni e leggende arabe).

9 DUE TENDENZE 1-Accentuazione ascetismo, vita contemplativa, distacco dal mondo e tensione escatologica (sure più antiche): sufismo, movimento mistico islamico. 2-Accentuazione attività conquistatrice e mentalità islamica guerra santa (sure posteriori): islam ortodosso e tendenza ufficiale.Espansione in Medio oriente, nord Africa...

10 Tradizione orale o SUNNA Esigenza di riferimenti chiari e concreti per le varie circostanze di vita familiare, amministrativa e politica: alla morte di Maometto insufficiente il Corano. Ricostruzione del suo pensiero, azioni e comportamenti attraverso i testimoni diretti: Cosa farebbe, come agirebbe o parlerebbe il profeta in questa circostanza concreta, non contemplata dal Corano? HADITH= racconto orale o scritto dei detti e dei fatti di Maometto.Nella I parte contenuto della tradizione, nella II nomi dei testimoni di prima generazione e delle successive.

11 Valutazione studiosi europei in base a criteri di conoscenza dei testi: presenti alcune falsificazioni. Tutti gli aspetti della vita sociale, politica e commerciale, religione e Stato, coinvolti nella religione islamica.

12 ISLAMISMO ORTODOSSO Nel IX d.C. 4 scuole che definiscono il nucleo dogmatico islamico rifacendosi al Corano ed alla tradizione: -Monoteismo -Tutto ciò che non è Allah è una sua creatura: angeli, demoni, geni (creature spirituali) e creature corporali, tra cui l'uomo. -Pratiche rituali tra cui i Cinque pilastri.

13 ISLAMISMO ETERODOSSO IDEOLOGICO o dottrinale: sunniti, sciiti...e islamismo moderno (XIX- XX sec.), ad opera di intellettuali educati nelle università europee che si propongono di restaurare il passato, la tradizione, auspicando la riunificazione del mondo arabo sotto un capo politico-religioso (califfo: rappresentante del profeta). ESPERIENZIALE: dimensione ascetica (influsso vita eremitica e monachesimo cristiano, bonzi buddisti).Esempio: sufismo (movimento mistico islamico)

14 Pilastri dell'islam:5 precetti Professione di fede in Allah. Recita della preghiera rituale: 5 vv. al giorno (alba, mezzogiorno, pomeriggio, tramonto,sera) da soli o in moschea rivolti verso La Mecca. Decima religiosa o elemosina per poveri, guerra santa e vita collettiva. Digiuno: dall'alba al tramonto durante il mese di Ramadan (astensione da cibi, bevande, fumo, essenze odorose, rapporti sessuali) e blocco vita sociale e lavorativa ( nei Paesi di maggioranza musulmana). Pellegrinaggio alla Mecca almeno una volta nella vita personalmente o per delega (rito: 7 volte il giro della Kaaba, processioni, sacrifici animali).

15 Stato di purità richiesto per i riti (preghiera, pellegrinaggio... e atti che contaminano: nascita, rapporti sessuali, mestruazioni) -abluzione minore (viso, testa, braccia, piedi) -abluzione maggiore (tutto il corpo) con acqua o sabbia. Non rito magico: desiderio del cuore.

16 ATEISMO - Dio esiste perchè ne sentiamo la necessità? O ne abbiamo nostalgia perchè ha lasciato le sue impronte nell'uomo e nel mondo? Inquietudine di Sant'Agostino Ci hai fatti per te, o Signore, e il nostro cuore non ha posa finché non riposa in te. (Confessioni). Religione: risposta dell'uomo (religiosità primaria e secondaria)

17 ATEI= (a=senza, theos= Dio): non riconosciuto il legame con la divinità, nessuna dimensione spirituale (V. Buddismo). Concilio Vaticano II: L'ateismo considerato nella sua interezza non è qualcosa di originario, bensì deriva da cause diverse (Gaudium et spes)= forma religiosa secondaria o derivata (divinizzazione di se stessi o di una causa, un ideale). IDOLATRIA: tentazione nella Genesi di farsi come Dio, sostiture Dio con idoli ( la Ragione, il Potere, lo Stato, la Razza...).

18 Tre realtà sostitutive di Dio: -il cosmo: divinizzazione delle realtà materiali senza considerarli manifestazioni della divinità ( V.costante celeste, tellurica, misterica). -l'uomo: divinizzazione in vita o in morte di fondatori, imperatori...(v. Costante etnico- politica) -le realtà umane: principi astratti (Libertà, Scienza, Fato), cause a cui consacrarsi (Kant, Freud, Marx...) Atei pratici: Vivere come se Dio non esistesse VS.ATEISMO BUDDISTA (senza Dio, ma ascesi e nirvana realta ultramondana)

19 ATEISMO OCCIDENTALE: consacrazione a mondo, dimensione materiale, attivismo frenetico, tecnica, avere e cose anziché centralità etica, essere e persone. ATEISMO GRECO-ROMANO: origine della religione per paura davanti a fenomeni naturali, per gratitudine per realtà utili all'uomo (vino, raccolte agresti...). Evemero (IV a.C.): mitizzazione o divinizzazione di condottieri, uomini illustri. Dio creato a immagine dell'uomo e non viceversa.

20 Orme di Dio nell'Uomo e nel Cosmo. Ma il silenzio di Dio di fronte al male? -Epicuro: o Dio non vuole o non può o non esiste. -Male: ateismo, dualismo (esistenza due principi, Bene e Male), non si risolve il problema o il dolore. -Cristianesimo: Dio e la sofferenza (vs. Dio o la sofferenza) = Gesù Crocifisso e Risorto. Prospettiva non esclusivamente umana di leggere la Vita.

21 -Evoluzionismo regressivo (concezione ciclica della mitologia greca e religione di origine indiana) o progressivo dal V a.C. (dal più imperfetto al più perfetto, escludendo intervento della divinità). Norma soggettiva: relativismo. -Mentalita' tecnico-scientifica= descrizione dei fenomeni, sperimentazione in laboratorio, ma non essenza e fondamento metafisico della realtà: dimensione spirituale negata o estranea (pragmatismo, utilitarismo, materialismo). -Filosofie dell' immanenza: agnosticismo (Riguardo agli dei non sono in grado di dire se esistono o no...) ed antropocentrismo (L'uomo è misura di tutto...)


Scaricare ppt "ISLAMISMO -Arabo: designazione di razza -Maomettano: dal fondatore Maometto (errata: fondatore Allah) -Musulmano sottomesso da islam sottomissione (termine."

Presentazioni simili


Annunci Google