La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Guida alluso della Stereocopia dott. Luciano Paschetta --- prof. Iacopo Balocco.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Guida alluso della Stereocopia dott. Luciano Paschetta --- prof. Iacopo Balocco."— Transcript della presentazione:

1 Guida alluso della Stereocopia dott. Luciano Paschetta --- prof. Iacopo Balocco

2 La tecnica stereoplastica è resa possibile dall'utilizzo di una particolare carta termosensibile che, a contatto con il calore, evidenzia in rilievo tutto ciò che è nero sul disegno. In tal modo è possibile rendere percepibili al tatto i disegni in nero, ma perché la copia sia comprensibile al non vedente occorre ricordare le regole fondamentali da seguire nella produzione di disegni per i ciechi.

3 Senza affrontare qui le diverse problematiche relative alla rappresentazione bidimensionale per i non vedenti, mi limiterò a riassumerne i principi fondamentali: ridurre al minimo i dettagli; mantenere sempre dimensioni tali da consentire una corretta esplorazione tattile dei particolari; evitare ogni visione prospettica; sostituire i grigi con retinature di diversa intensità; indicare l'orientamento della carta.

4 Inoltre nella produzione di cartine toponomastiche e di mappe è fondamentale permettere sempre la localizzazione dell'area che si rappresenta.

5 LA TECNICA DELLA ZOOMATA Come è noto la stereoscopia è possibile solo in formato A4, questo limite dimensionale rende difficile mantenere fede ai principi sopra indicati quando si debba rappresentare con una mappa un luogo ristretto: ad esempio la piazza di una città, e con essa un monumento in essa collocato o un percorso accessibile ai non vedenti all'interno di una località turistica. Per permettere al non vedente di localizzare i diversi elementi è necessario servirsi della tecnica che chiameremo della zoomata. Essa consiste nella produzione di una serie di tavole in successione logica che raffigurano un avvicinamento successivo ai particolari.

6 Un esempio per chiarire La sequenza che segue è una zoomata che partendo dalla rappresentazione del centro di Torino giunge a focalizzare un particolare di Palazzo Madama

7 Tavola 2 Il rettangolo lato destro, indicato con un tratteggio orizzontale, il Po. lato in basso: Corso Vittorio Emanuele II; lato sinistro: Corso Inghilterra - Corso Principe Oddone; lato in alto: Corso Regina Margherita; al centro: Piazza Castello.

8

9 Tavola 2 Nel dettaglio rimanendo sul rettangolo si distinguono sul lato in alto: Piazza della Repubblica (a sx) sul lato destro: Piazza Vittorio Veneto sul lato in basso: Piazza Carlo Felice (a dx) e Largo V. Emanuele II (a sx) sul lato sinistro: Piazza Statuto

10

11 Tavola 2 Nel dettaglio partendo da Piazza Castello (al centro) in alto: percorso interno ai Giardini Reali a destra: Via Po in basso: via Roma, Piazza S. Carlo, via Roma a sinistra: via Garibaldi

12

13 Tavola 2bis L'ingrandimento di Piazza Castello, dove, al centro, la sagoma bianca raffigura la pianta di Palazzo Madama. Come si potrà notare sono comparsi dettagli (vie ed edifici) che non comparivano nella tavola precedente

14

15 Tavola 3 La pianta di Palazzo Madama

16

17 Tavola 4 La facciata originale del Palazzo, lato via Po

18

19 Tavola 5 La facciata rifatta dallo Juvarra, lato via Garibaldi. Si noti l'essenzialità dei particolari; la sagoma dell'omino in basso a destra serve a dare un'idea delle dimensioni.

20

21 Tavola 6 Particolare di una bifora della facciata originale

22

23 Dopo questi primi esempi, le tavole sono state tratte da una prima guida in rilievo di Torino Torino Sottomano redatta nel 1989, si è compreso che era importante che nella tavola precedente fosse reso evidente in nero pieno e quindi in rilievo, quello che sarà il contenuto della tavola successiva. Un'altra accortezza nel rappresentare mappe è quella di tracciare in nero le strade o i percorsi: questi in tal modo verranno in rilievo nella copia stereoplastica e risulteranno meglio percepibili.

24 Bibliografia - Educazione all'immagine e all'arte I laboratori tattili Bruno Munari Zanichelli, Bologna, 1985 Opera tattile Bruno Munari Alpa Magicla Edizioni, 1994 Guida all'arte dei musei per visitatori non vedenti Milano, Firenze, Roma, Venezia Con audiocassetta VAMM - Volontari Associati per i Musei Italiani Sezione di Milano Silvio Zamorani Editore, Torino, 1997

25 Il laboratorio delle attività sensoriali J. Cooke Edizioni Centro Studi Erickson, Trento, 1999 Passo passo per Roma e provincia. La prima guida turistica in Braille. 160 monumenti descritti ai non vedenti. Edizione a cura dell'Unione Italiana Ciechi, Sezione Provinciale di Roma, Roma, 2000 Teatro alla Scala Istituto dei Ciechi di Milano Milano, 2000

26 Toccare l'arte. L'educazione estetica di ipovedenti e non vedenti Bellini A. (a cura di) Armando Editore, Roma, 2000 Ci vado ad occhi chiusi. Consigli ed indicazioni pratiche per un corretto approccio alla disabilità visiva nel settore turistico. Marco Bongi Elena Morea Editore, Torino, 2001 Giocare con tatto Beba Restelli FrancoAngeli, Milano, 2002

27 Memorie di cieco L'autoritratto e altre rovine Federico Ferrari (a cura di) Abscondita, 2003 (saggio-catalogo di una mostra del 1990 al Louvre) L'accessibilità al patrimonio museale e l'educazione artistica ed estetica delle persone con minorazione visiva Atti del primo corso di formazione ed aggiornamento Oltre il Confine - Le nuove frontiere della riabilitazione Mensile dell'I.Ri.For. Istituto per la Ricerca la Formazione e la Riabilitazione Anno VIII, Numeri 7-8 e 9, Luglio - Agosto e Settembre 2004

28 Immagini da toccare. Proposte metodologiche per la realizzazione e fruizione di illustrazioni tattili Antonio Quatraro (a cura di) Biblioteca Italiana per i Ciechi, Monza, 2004 L'educazione estetica per la riabilitazione Loretta Secchi Roma, Carrocci Faber, 2004 Disegnare per le mani Fabio Levi - Rocco Rolli Silvio Zamorani Editore, Corso San Maurizio n. 25, TORINO, te ,

29 Le statue degli egizi E. D'Amicone - F. Levi - R. Rolli - D. Spagnotto Silvio Zamorani Editore, Torino Toccare la Sindone Fabio Levi - Simone Pugno - Rocco Rolli Silvio Zamorani Editore, Torino Torino Fabio Levi - Rocco Rolli Silvio Zamorani Editore, Torino

30 Venezia. Il Canal grande F. Levi - P. Morroi - R. Rolli - S. Trincanato Silvio Zamorani Editore, Torino Roma in mano. Guida turistica a cura dell'Assessorato alle politiche sociali del Comune di Roma. Si tratta di un opera multimediale che ha lo scopo di agevolare la mobilità autonoma dei disabili visivi, facendo loro conoscere la città di Roma e le barriere percettive che presenta. La guida si presenta in braille e a caratteri ingranditi, accompagnata da due audiocassette e un floppy disk.

31 Arte e cervello L. Maffei, A. Fiorentini Zanichelli La visione dall'interno Semir Zeki Bollati Boringhieri Il Palazzo Reale di Torino D. Morando, C. Trombotto Elena Morea Editore, Torino Palazzo Nuovo. I capolavori di scultura antica. Musei capitolini. Amici dei Musei di Roma Silvio Zamorani Editore, 2003

32 L'arte a portata di mano - Verso una pedagogia di accesso ai Beni Culturali senza barriere Museo Tattile Statale Omero (a cura di) Atti del convegno, Portonovo di Ancona ottobre 2004 Armando Editore, Roma, 2006


Scaricare ppt "Guida alluso della Stereocopia dott. Luciano Paschetta --- prof. Iacopo Balocco."

Presentazioni simili


Annunci Google