La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Relazione Conclusiva anno scolastico 2009-2010 Insegnante Milena Mancini Insegnante Milena Mancini collaboratore D.S. 8° Circolo Didattico San Pio X.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Relazione Conclusiva anno scolastico 2009-2010 Insegnante Milena Mancini Insegnante Milena Mancini collaboratore D.S. 8° Circolo Didattico San Pio X."— Transcript della presentazione:

1 Relazione Conclusiva anno scolastico Insegnante Milena Mancini Insegnante Milena Mancini collaboratore D.S. 8° Circolo Didattico San Pio X

2 Mansioni attribuite dal D.S. Sostituzione del D.S. nelle sue funzioni durante la contemporanea assenza del docente vicario. Collaborazione con il D.S. e il docente vicario nelle sostituzioni giornaliere dei docenti assenti. Orario dei laboratori della scuola e della palestra, in collaborazione con il docente vicario. Vigilanza sulluso del materiale di consumo e dei sussidi didattici e segnalazione del fabbisogno. Attività di collaborazione con il D.S. per lorganizzazione delle attività collegiali e didattiche della scuola primaria. Coordinamento dei consigli di interclasse con delega al controllo e archiviazione della documentazione. Coordinamento delle attività del POF in collaborazione con i docenti destinatari di FF.SS. Diffusione della comunicazione all'interno e all'esterno della scuola. Manutenzione sito web della scuola Coordinamento banca dati.

3 Sostituzione del D.S. nelle sue funzioni… Collaborazione con il D.S. e il docente vicario… Tutte le volte che si è reso necessario ho sostituito il D.S. nelle sue funzioni e ho collaborato con il docente vicario nella risoluzione di ogni tipo di problema, rendendomi sempre disponibile. Questo è stato possibile grazie al clima democratico che cè stato allinterno dello staff e con il personale di segreteria. La volontà di intenderci e di mediare sempre ha caratterizzato il lavoro di sinergia tra i collaboratori del D.S. e i colleghi. Come collaboratori del D.S. abbiamo superato i confini stabiliti dai settori di competenza e ogni intervento è stato realizzato con lobiettivo di rendere al massimo dellefficienza i nostri contributi, mettendo a disposizione luna dellaltra, competenze, esperienza, idee, materiale, la disponibilità del tempo anche extrascolastico Importante elemento di valutazione è stata lopinione delle colleghe, di cui sempre ci siamo fatte portavoce presso il D.S.

4 Orario dei laboratori della scuola e della palestra, in collaborazione con il vicario I prospetti orario della palestra e dei laboratori di informatica sono stati approntati nel rispetto dei criteri stabiliti dal collegio, tenendo conto dei tempi di apprendimento degli alunni più piccoli e, dove e quando è stato possibile, considerando le esigenze dei colleghi. Anche questanno lora di informatica destinata agli alunni, dove è stato possibile, (vista la nuova organizzazione delle classi prima e la priorità normativa delle sostituzioni brevi) ha visto compresenti due docenti per dare lopportunità di dividere la classe in due gruppi, quindi mettere i bambini in condizione di interagire realmente con il pc. Per il monitoraggio dellutilizzo dei laboratori sono stati adottati i registri già in uso lo scorso anno scolastico. Per lingresso nei laboratori si è resa necessaria la collaborazione con la segreteria. Per quanto riguarda il laboratorio scientifico non è stato elaborato lorario, in attesa che emergessero esigenze e opportunità organizzative da considerare. In realtà il laboratorio è stato poco frequentato, anche perché (questo è emerso dal confronto con i colleghi) non tutti sono stati in grado di utilizzare il materiale e gli strumenti presenti, alcuni dei quali erano ancora da montare/organizzare Inoltre la permanenza in laboratorio è consentita ad un numero di alunni molto esiguo (8/10 max bambini) e quindi era sempre necessaria la presenza di due docenti.

5 Vigilanza sulluso del materiale e dei sussidi didattici Mi sono preoccupata di verificare periodicamente il funzionamento delle attrezzature presenti nei laboratori multimediali, duplicando alloccorrenza software didattico, suggerendo siti di interesse e dando il mio contributo nel suggerire nuovo materiale per arricchire il patrimonio presente nella nostra scuola. Mi sono preoccupata dellorganizzazione dei corsi di formazione sulle TIC, dalla tabulazione dei curricola degli aspiranti esperti, ai contatti con lesperto selezionato; dalla predisposizione del materiale informativo per acquisire la disponibilità alla frequenza del corso, alla calendarizzazione degli incontri e predisposizione degli strumenti cartacei e informatici necessari.

6 Organizzazione delle attività collegiali e didattiche della scuola primaria Questanno le FF.SS. sono state individuate per interclasse e sono state definite nei ruoli e nei compiti. A mio avviso si sono rivelate molto utili per meglio organizzare le attività funzionali allinsegnamento e, soprattutto, il loro ruolo è stato fondamentale ai fini della comunicazione allinterno della scuola e per raggiungere meglio tutti gli operatori della comunità scolastica. Oltre a collaborare con il D.S. nel predisporre lordine del giorno delle varie attività collegiali, rendendomi il più possibile portavoce delle esigenze dei colleghi, che mi sono sempre preoccupata di ascoltare in tempo utile. Ho pensato potesse essere importante fornire alle FF.SS. e ai Presidenti di interclasse il materiale normativo relativo allo.d.g. qualche giorno prima di ogni incontro, affinché ogni riunione potesse essere condotta al meglio, fornendo ai docenti e alla nostra utenza indicazioni utili e informazioni corrette e coerenti con la normativa vigente e con le nostre scelte organizzative. Particolare attenzione è stata posta alla ricognizione delle esigenze e delle problematiche emerse nei verbali stilati nei consigli di interclasse, allarchiviazione della documentazione prodotta.

7 Coordinamento delle attività del POF collaborazione con i docenti FF.SS. (1) Sempre allinsegna del clima collaborativo che ha caratterizzato loperato delle figure di sistema, mi sono rapportata con le altre FF.SS. per meglio organizzare le attività dellofferta formativa della scuola, in orario curricolare ed extracurricolare. Per lelaborazione dei progetti extracurricolari, il monitoraggio e la verifica è stata adottata la modulistica già esistente e positivamente collaudata lo scorso anno. Mi sono resa disponibile a fornire la modulistica e le indicazioni utili per la compilazione; ho raccolto la documentazione e con il DSGA ho provveduto allarchiviazione. Anche questanno sono stati seguiti, monitorati e sostenuti i momenti di valutazione degli alunni, fornendo ai colleghi il supporto necessario per la realizzazione delle schede di valutazione e per la compilazione della certificazione dei traguardi di competenza per le classi quinte.

8 Coordinamento delle attività del POF collaborazione con i docenti FF.SS. (2) In collaborazione con la segreteria è stato predisposto un prospetto delle attività curricolari, extracurricolari, di formazione e delle attività funzionali allinsegnamento, per informare i colleghi e per ottimizzare lorganizzazione del personale di supporto alle attività e la predisposizione della strumentazione e dei materiali necessari. Le stesse procedure organizzative sono state adottate in occasione dellorganizzazione delle attività PON, delle manifestazioni natalizie e delle manifestazioni conclusive della attività progettuali. A tal proposito le difficoltà sono emerse nel momento in cui si sono rese necessarie le eccezioni allinterno della predisposizione generale dellorganizzazione. Questo ha comportato spesso disorientamento nellutenza e soprattutto problematiche non facilmente superabili nella gestione delle situazioni. Sono intervenuta anche nellorganizzazione e nella gestione delle prove INVALSI che questanno hanno visto la partecipazione di tutte le classi seconde e quinte. Con il personale di segreteria mi sono occupata del controllo del materiale arrivato e relativa verifica in piattaforma, dellorganizzazione delle giornate destinate alle prove, del supporto ai somministratori e della diffusione del materiale normativo/informativo.

9 Diffusione della comunicazione all'interno e all'esterno della scuola Rispetto al passato, anche nel rispetto della nuova normativa (D.Lgs. 150/09 - Brunetta) le iniziative finalizzate a promuovere la comunicazione interna ed esterna sono state più numerose e nelle intenzioni anche più capillari. Sono state scritte numerose circolari interne (di cui cè traccia nel protocollo interno), messe alla firma e in circostanze di urgenza anche portate nelle classi. Ogni novità normativa è stata riprodotta in fotocopia, messa a disposizione dei docenti e in qualche circostanza fornita come materiale per la discussione in interclasse. Le comunicazioni,sono state sempre formalizzate per iscritto e nei tempi congrui. Lo stesso sito della scuola ha rappresentato un cardine della diffusione delle informazioni e della comunicazione. Sono stati realizzati materiali di propaganda per le manifestazioni dei Laboratori, per i PON dIstituto, per le proposte formative per docenti e per promuovere ogni iniziativa della scuola (brochure delle iscrizioni alla classe prima, manifesti pubblicitari, giornalino, spot televisivo).

10 Manutenzione sito web della scuola Coordinamento banca dati Ho curato il sito web della scuola, rinnovando la struttura di alcune pagine, aggiornandolo periodicamente (generalmente due volte al mese) con notizie utili, a scopo divulgativo-informativo, e proponendo lavori e attività dei nostri alunni, a scopo espositivo. Sempre nel rispetto della nuova normativa (D.Lgs. 150/09 - Brunetta) i settori di interesse del sito della scuola sono aumentati; infatti si richiede la diffusione e la pubblicizzazione del codice disciplinare, dei provvedimenti disciplinari e delloperazione trasparenza per evidenziare i tassi di assenza mensili allinterno dellistituzione scolastica, oltre che la pubblicizzazione della documentazione relativa alla gestione finanziaria e al reclutamento del personale esterno esperto per la realizzazione del POF. Infatti, il sito web rappresenta un fondamentale punto di riferimento, non solo per pubblicizzare le nostre iniziative, ma anche per ottemperare agli obblighi di trasparenza e pubblicizzazione. Il nostro sito rappresenta anche un prezioso archivio, La stessa modulistica che si utilizza per il lavoro di progettazione, monitoraggio, verifica e altro, è scaricabile dal sito. Larchivio didattico attivato nella nostra scuola, vuole rispondere allesigenza di non disperdere esperienze significative e qualificanti realizzate nelle classi e allinterno dei progetti dIstituto, ma di custodirle nel tempo, in una memoria storica, affinché possano tornare utili anche per la strutturazione di successivi progetti e unità di apprendimento.

11 Elaborazione Piano Integrato annualità In continuità con le precedenti edizioni di PI di Istituto, anche questanno sono stata membro del GOP per lelaborazione del Piano Integrato annualità Il GOP è stato costituito dal D.S., dai collaboratori del D.S. e dal DSGA. Sono state tabulate le schede di autodiagnosi elaborate nei consigli di interclasse, dal personale ATA e dai genitori, digitando in piattaforma la sintesi riepilogativa, espressione della volontà di tutti i componenti della comunità scolastica. Sulla base delle esigenze emerse sono stati elaborati i piani integrati, privilegiando i percorsi di potenziamento per gli alunni (percorsi C1) che in parte ripropongono gli obiettivi dellofferta extracurricolare, apprezzata dalla nostra utenza, e in parte propongono percorsi nuovi per sperimentare la formazione che i docenti hanno realizzato negli ultimi anni, come la lingua inglese e il potenziamento cognitivo. Per quanto riguarda laggiornamento dei docenti sono stati proposti percorsi di potenziamento in matematica e un percorso per il riconoscimento tempestivo dei DSA. Lintera progettazione è stata, infine, inserita in piattaforma, associando al progetto le voci finanziarie.

12 Raccordo con il D.S. e le funzioni Strumentali Nellassolvere alle mie mansioni mi sono mossa su un sentiero di lavoro diretto alla valorizzazione non solo della scuola ma soprattutto all utilizzo delle risorse umane e professionali il più proficuo possibile. In ogni momento ho cercato la collaborazione delle altre figure di sistema e in certe circostanze ho chiesto anche solo per un semplice consiglio… loperato di un gruppo è sempre più completo, esaustivo e rappresentativo della singola voce. Allo stesso tempo mi sono resa disponibile e credo di avere contribuito con il mio lavoro alla realizzazione di tutti quei processi messi in moto dalla nostra scuola, alcuni anche molto ambiziosi.

13 Sintesi: diagramma di Swor Rilevare con lucidità i punti di forza e le criticità di un processo significa dare un contributo concreto nellottica del miglioramento continuo FORZE Collegio professionalmente qualificato, preparato, grande contributo professionale allinterno delle classi. POF molto ricco e variegato, quindi grandi opportunità formative per gli alunni. Scuola molto presente sul territorio e proiettata ad accogliere le istanze formative dellutenza e le proposte che il territorio offre. Presenza di una buona dotazione tecnologica, informatica e scientifica. Buona parte dellutenza disponibile ad accogliere proposte innovative e a collaborare.DEBOLEZZE Offerta formativa extracurricolare troppo variegata, non sempre concentrata sugli aspetti caratterizzanti del nostro POF e spesso sopraggiunta in tempi non congrui con una riflessione progettuale adeguata. Scarso utilizzo delle esperienze professionali pregresse che spesso si sono qualificate come ottime pratiche. Opportunità formative e di crescita professionale che la scuola offre ma che pochi spesso colgono. OPPORTUNITA/RISORSE Definire i punti cardine della nostra offerta formativa e concentrare le risorse professionali e finanziarie promuovendo attività coerenti e maggiormente collegate tra loro. Collegio professionalmente qualificato e preparato da motivare, incentivare e valorizzare maggiormente, per una più sentita partecipazione a tutte le iniziative della scuola.DIFFICOLTA Carenza di spazi per realizzare attività differenziate e incontri tra docenti finalizzati allo scambio e allautovalutazione. Non sempre le comunicazioni formali e il materiale postato sul sito vengono esaminati


Scaricare ppt "Relazione Conclusiva anno scolastico 2009-2010 Insegnante Milena Mancini Insegnante Milena Mancini collaboratore D.S. 8° Circolo Didattico San Pio X."

Presentazioni simili


Annunci Google