La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università Federico II

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università Federico II"— Transcript della presentazione:

1 Università Federico II
Rete universitaria Il ruolo delle tecnologie nella comunicazione con gli stakeholders Università di Cagliari 20 gennaio 2006 Derrick de Kerckhove Facoltà di sociologia Università Federico II Napoli e McLuhan Program Università di Toronto

2 Sommario Cosa acade con la società della rete?
Tendenze delle tecnologie di comunicazione Alcuni modelli di sviluppo connetivo universitario

3 Cos’è la società della rete?
Un cambiamento dell’organizzazione sociale dalla gerachia alla rete Dipendente della revoluzione IT pero no solo Fatta da la libera interazione di varii agenda Con interazioni dei flussi e dei posti « Just-in-time »

4 L’era dell’aura La società aurale (Marco Susani)
Ibridazzione dell organico e del tecnico Sensi estesi al sattelita L’arrivo della persona globale Interconnessione totale

5 The network consists of 47471 people connected by 432430 edges.
Jeffrey Heer – Group for User Interface Research University of California, Berkeley Visualization of Jeffrey Heer’s personal friendster network (circa February, 2004) The network consists of people connected by edges.

6 Tendenze attuali Dal tecnico all’umano
Dallo spazio (tipo « ciberspazio ») al luogo (posto) Dal « groupware » al « socialware » Sviluppo strategico dell’intelligenza connettiva (salti dal blog al tag)

7 Progressione dei livelli di partecipazione connettiva
Chat, forum, MUD e MOO, Mondi 3D (tipo Orkut, Friendster, LinkedIn) Blog Wikipedia Tagging: Social Bookmarking

8 ORKUT

9

10 Small World

11 LinkedIn

12 Network (people) maps

13

14

15 I valori nelle mappe relazionali
Chi ha la leadership nella comunità ? Quali sono le comunità d’interesse? Chi sono gli esperti della zona ? Chi sono gli « information-brokers » più richiesti per loro consiglio ? Quali sono i più innovativi ? Come se condividono le idee e le azioni ? Ci sono partnerships e progetti collaborativi fra imprese ? Sono attive le migliori connessioni ? Mancano connessioni cruciali ?

16 Political Friendster Political Friendster applies Friendster's approach to current politics, mostly with an American focus. It treats companies, politicians, agencies, and objects as friends with profiles and six-degrees-of-separation links. There's also a Flash-based visualization tool, a bit like the excellent They Rule.

17 Tendenze del social software secondo Wikipedia
ca Broad popularity of Internet, , web content ca Video games start to gain mainstream media recognition ca Media conglomerates embrace the Internet, streaming media, electronic commerce ca instant messaging, broadband, digital photography, DVD ca web logs, peer-to-peer file sharing ca Social software, GMail, del.icio.us, Flickr, tagging and folksonomies

18 Cos’è “folksonomy” (Sergio Maistrello)
folks + taxonomy (Thomas Vander Wal 2004) tassonomia popolare, etnoclassificazione classificazione per parola chiave (tag) priva di struttura di partenza priva di relazioni predefinite tra gli elementi classificazione spontanea e collaborativa adatta ad ambienti non gerarchici è creata dagli utenti in modo sequenziale riflette i modelli concettuali degli utenti

19 La grande “folksciclopedia”

20 Social bookmarking

21 Taggare Dare un link specifico fra un oggetto digitale, qualunque esso sia, e un tag disponibile per tutti gli utenti o per gruppi ristretti Tipo: <a href=“http://www.technorati.com/tag/[parola chiave]” rel=“tag”>parola chiave</a>) Inserire dentro un navigatore aperto Tipo:

22 del.icio.us: inserimento di un link

23 del.icio.us: pagina principale

24 del.icio.us: i link personali

25 Social Software contiene:
Sistemi per inserire links, parole chiave e descrizioni Browser bookmarklets per facilitare l’accesso Classificazione per 'open' or 'free' tagging Ricerca per tag o per utente Ricerca dei links basata su popolarità, utenti, tags, etc. RSS feeds Estensioni tipo browser plug-ins

26 Lo significato del social software
Senza gerarchia L’utente è il contenuto Collaborazione molto generosa, aperta Fondata sul « Tag” Come si spiega che ci siamo ?

27 Un nuovo tipo di politica Fare parte del discorso sociale
Perche la gente tagga ? Essere coinvolti Un nuovo tipo di politica Fare parte del discorso sociale Reputation capital

28

29 Come costruire l’intelligenza connettiva fra i stakeholders
“Individuals become more effective when they interact, so too do groups” Clay Shirky

30 Alcuni modelli di configurazioni fra università e stakeholders
Coinfo Ars Electronica Rai Nettuno Roy Ascott’s Caiia-Star (M-Node in Milano) Università aperta di Catalunya Berkeley, the IPod university Wikiversity La piazza catalana di Alghero

31

32 Ars Electronica La città come Stakeholder
Collaborazione università, comune, imprese Orientamento strategico Linz 2009, città d’Europa

33 RAI Nettuno Stakeholder: livello nazionale e internazionale
L’università ibrida fra TV, Internet e presenza F2F Dimensione multiculurale di base: (italiano, inglese, francese, spagnolo, arabo)

34 The Planetary Collegium
Dimensione globale Nicchia universi-taria F2F e virtuale

35 Università aperta di Catalunia
La prima universita unicamente virtuale Costruita sul modello e-learning Valutazione verificata dagli emplei

36 The iPod University

37 Wikiversity

38 La piazza di Catalunia Wi-Fi collegium in Alghero
Facoltà di architettura dell’università di Sassari Combinazione virtuale/materiale Università/città Work-in-progress

39 Perche Wi-Fi ? Wi-Fi funziona quasi come il cervello “always on”
Crea una condizione di condivizione (tipo attitudine mentale) Costa poco, facile da installare Larga banda Aiuta molto lo sviluppo del capitale sociale e dell’intelligenza connettiva

40 Large Cities Creativity Rankings (Rankings of 49 metro areas reporting populations over 1 million in the 2000 Census) Top Ten Cities City Creativity Index %Creative Workers Creative Rank High-Tech Rank Innovation Rank Diversity Rank 1. San Francisco 1057 34.8 5 1 2 2. Austin 1028 36.4 4 11 3 16 3. San Diego 1015 32.1 15 12 7 3. Boston 38.0 6 22 5. Seattle 1008 32.7 9 8 6. Chapel Hill 996 38.2 14 28 7. Houston 980 32.5 10 8. Washington 964 38.4 30 9. New York 962 32.3 13 24 10. Dallas 960 30.2 23 17

41 Il mondo at “stake”: adesso, siamo tutti stakeholders, siamo tutti Atlas

42

43 I sondaggi di Ryerson 75 criteri Numero 1: teamwork (4.69/5)
Due: come presentarsi (3.87) Tre: come fare un piano di lavoro (3.54) Dieci: esperienza delle reti

44 Il ruolo delle tecnologie dell’interconnessione nei processi aziendali
Pensare “collaborattività” Sviluppare la communità di stakeholders Supportare “information-brokers” Praticare ‘Social Network Enablement’ Installare Wi-Fi

45 Information-brokers Sono quelli che servono d’  ‘Information-centrals’ per l’imprese o la communità Sono ‘natural-born-connectors’ (Andy Clark) Possiedono l’autorità su qualche sia pertinente Sono accessibili e servono di ‘go-between’ varii livelli della ierarchia impreditoriale

46

47 From Knowledge Management to Social Network Enablement (Dave Pollard)
Knowledge Creation Strategy Submit what you know Publish your filing cabinet Knowledge Use Strategy Re-use: Find & tailor appropriate knowledge from central repositories Qualify & Proxy: Use individuals' knowledge to qualify them as appropriate experts to converse with, and as a surrogate for that individual when they are not available for conversation Where Knowledge Resides Large, centralized repositories Decentralized, personal weblogs (mostly) Key Knowledge Tools Search engines, Community of Practice and collaboration tools Expertise finder, Weblog auto-publishing tool, Social software (described below) Critical Connection People-to-knowledge People-to-people

48 Visible Path

49 Social Software Tools (Dave Pollard)
#1: Expertise Finder #2: Research Bibliography & Canvassing Tool #3: Knowledge Creation Assessment & Biography Tool #4: Knowledge Traffic Management tool #5: Debriefing tool

50 Giuseppe Granieri Fino alla società digitale nel suo complesso che, diversamente da tutte le altre grandi epoche della Storia, non nasce dall’intuizione di pochi ma dalla collaborazione di milioni di persone

51

52 Sources of Information Demographic Attributes
Documentary Human Demographic Attributes Information Centrals Uses of ICTs IM Electronic Resources Gender Education Hierarchy Tenure Nodal Degree Indegree Outdegree Closeness Group Closeness Betweenness Socializing Outside Group Outside Organization

53 Tendenze nelle 3 fasi dell’elettricità
ANALOGICA Proiezione Frontale Esplosiva Lineare Desensorializzata Icone rappresentative Internalizzata Point-to-point DIGITALE Schermo Immersiva Implosiva Ipertestuale Multimedia Interattiva Esternalizzata Connettiva CELLULARE Portatile Omnipresente Glocale « Always on » Random Access Multisensoriale Tempo reale Emergente Interconnettiva

54 del.icio.us: i link più popolari

55 La pertinenza dal basso

56 Consultazione a più dimensioni (Sergio Maistrello)
La mappa dei tag del singolo utente La condivisione dello stesso tag tra più utenti La relazione tra diversi tag La mappa di tutti i tag contenuti nel sistema L’emergenza di determinati tag in un tempo X

57 Cambiamento fondamentale dell’organizzazione gerarchicha dell’informazione (e delle reti umane ?)
Clay Shirky

58 Con links Clay Shirky

59 Con multi links Clay Shirky

60 Solo collegamenti, nessuna categoria = tutti oggetti « taggati »
Clay Shirky


Scaricare ppt "Università Federico II"

Presentazioni simili


Annunci Google