La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MATTEO MOTTERLINI Università Vita · Salute San Raffaele Prof. Straordinario di Logica e Filosofia della Scienza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MATTEO MOTTERLINI Università Vita · Salute San Raffaele Prof. Straordinario di Logica e Filosofia della Scienza."— Transcript della presentazione:

1 MATTEO MOTTERLINI Università Vita · Salute San Raffaele Prof. Straordinario di Logica e Filosofia della Scienza

2

3 Giovedì 18 settembreVenerdì 19 settembre FINANZA EMOTIVA

4 Attenzione: la PAURA é diversa dal PANICO. La paura è uno stato emozionale anticipatorio che ci prepara a reagire. Il panico – è una emozione reattiva caratterizzata da una urgenza ad agire istantaneamente! Dimmi che emozione hai e ti dirò che investitore sei

5 Abbiamo milioni di anni di evoluzione dei primati prima di noi. Cervelli deputati a trovare rifugio, a sfamarsi,a scappare dai pericoli. L'homo sapiens ha solo anni. Non né una sorpresa che per i nostri antichi cervelli difficile gestire la sfida degli investimenti finanziari!

6 -Rischio: asimmetria vincite-perdite Effetto incorniciamento -Avversione alle perdite: perdere fa molto più male! Curva più ripida per le perdite (esempio: scommessa) – Anche per le scimmie! -Punto di riferimento e cambiamenti relativi (esempio: portafoglio) -Cambiamenti relativi e non assoluti Economia emotiva

7 COME FUNZIONIAMO? … dentro il cervello (con la fMRI) verso una neuroeconomia

8 Sistema 1: Insula (eccitazione automatica; associata a stati emotivi) Sistema 2: Corteccia pre-frontale dorso laterale (associata a compiti cognitivi razionali; mantenere la concentrazione su un obbiettivo - per esempio calcolo economico) Corteccia del cingolo anteriore: implicata nel selezionare e dirimire conflitti cognitivi, per esempio tra motivazioni cognitive ed emotive Emozione e ragione

9 Brian Kuntson (Caltech) Peter Bossaerts (London) The Journal of Neuroscience, August, 1, 2007 Neuro-finanza Obbligazioni o azioni?

10 Chi vi fa più paura?

11 Ruolo del promotore finanziario e Finanza comportamentale Tra il portafoglio di un cliente e la percezione di questo portafoglio agisce necessariamente il filtro del proprio cervello (emozioni!) Le decisione sulla composizione del portafoglio non riguardano il portafoglio stesso; ma il modo di RAPPRESENTARSELO. I CONSULENTI FINANZIARI DEVONO SAPERLO! DEVONO SAPERE COME LA COMUNICAZIONE DEL RISCHIO CAMBIA LA PERCEZIONE DELLO STESSO DA PARTE DEL CLIENTE.

12 È difficile pensare in modo diverso dal modo in cui pensiamo Imparare a decidere meglio Trasformare limiti in altrettanti punti di forza Ulisse e le sirene

13 Portafoglio A Portafoglio B Chi è più felice? Dolore! Chi sarà più felice?

14 Promotore Cliente Portafoglio Finanza comportamentale Triangolo virtuoso e ruolo della F.C.

15 Finanza comportamentale e ruolo dei promotori Un consulente non gestisce portafogli, ma clienti Per farlo deve conoscere i meccanismi cognitivi e le emozioni che GOVERNANO le decisioni dei clienti. Deve conoscere gli stili cognitivi. Il modo i cui le emozioni agiscono SISTEMATICAMENTE. E quindi ANTICIPARLE. IL PROMOTERE AGISCE DA FILTRO – Incornicia il modo in cui il cliente vede il suo portafoglio. Il cliente DELEGA – delega anche il peso delle sue emozioni. I PROMOTORI devono sapere agire da Emotional Shoch absorbers (air-bag!)

16 Se fra realtà economica e nostra rappresentazione non agisse il filtro del nostro cervello, allora al posto del consulente, potremmo mettere un computer. Seguite il cliente e non il suo portafogli, sul lungo periodo gli interessi della banca sono gli stessi del cliente Manage your emotions or your emotions will manage you.

17 Per divertirsi


Scaricare ppt "MATTEO MOTTERLINI Università Vita · Salute San Raffaele Prof. Straordinario di Logica e Filosofia della Scienza."

Presentazioni simili


Annunci Google