La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO DEFINIZIONE 4 MALATTIA DA RGE 4 PASSAGGIO INVOLONTARIO ED INCOSCIENTE, NELLESOFAGO, DI UNA PARTE DEL CONTENUTO GASTRICO, SENZA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO DEFINIZIONE 4 MALATTIA DA RGE 4 PASSAGGIO INVOLONTARIO ED INCOSCIENTE, NELLESOFAGO, DI UNA PARTE DEL CONTENUTO GASTRICO, SENZA."— Transcript della presentazione:

1 REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO DEFINIZIONE 4 MALATTIA DA RGE 4 PASSAGGIO INVOLONTARIO ED INCOSCIENTE, NELLESOFAGO, DI UNA PARTE DEL CONTENUTO GASTRICO, SENZA COMPARTECIPAZIONE DELLA MUSCOLATURA GASTRICA E ADDOMINALE 4 CALASIA : RGE SENZA E.I. SECONDARIO A MALPOSIZIONE CARDIO TUBEROSITARIA 4 ERNIA IATALE 4 RGE SINTOMATICO

2 CENNI STORICI 4 TRATTATI IPPOCRATICI : PHILOGELOS , MORGAGNI : DE SEDIBUS ET CAUSIS MORBORUM ,BRIGHT : E.I ,TILESTON : ESOFAGITE EROSIVA ,WILNESTEIN E ALLISON : DESCRIZIONE FISIOPATOLOGIA DEL R.G.E , NEUHASER E BEREMBERG : CALASIA , CARRE : TERAPIA POSIZIONALE , CORREZIONE CHIRURGICA: LORTAT JACOB, NISSEN ROSSETTI, HILL, ETC.

3 ELEMENTI DI EMBRIOLOGIA ED ANATOMIA 4 LESOFAGO SI SVILUPPA DALLINTESTINO PRIMITIVO 4 PROCESSO DI SEPIMENTAZIONE DELLALBERO TRACHEO-BRONCHIALE ED ESOFAGO 4 CRESCITA CAUDALE COMPLETATA TRA LA SETTIMANA DI GESTAZIONE 4 SEGMENTI 4 SEGMENTO INFERIORE TORACICO ED ADDOMINALE COSTITUISCONO LA GIUNZIONE ESOFAGO-GASTRICA : BARRIERA ANTI - REFLUSSO

4 GIUNZIONE ESOFAGO - GASTRICA 4 ANGOLO DI HIS : AZIONE POTENZIATA DALLA VALVOLA DI VON GUBAROFF FISSAZIONE ANATOMICA G.E.G 4 MEMBRANA FRENO-ESOFAGEA 4 COLLARE DI HELVETIUS, SLING FIBRES CONTRAZIONE FISIOLOGICA G.E.G. 4 IATO DIAFRAMMATICO 4 L.E.S. ELEMENTI DI ANCORAGGIO REGIONE CARDIO- TUBEROSITARIA

5 FISIOPATOLOGIA: FATTORI CONDIZIONANTI LINSORGENZA E LA LESIVITA DEL RGE 4 ANOMALIE DEL LES : IPOTONIA, RILASCIAMENTO TRANSITORIO SPONTANEO 4 ANOMALIE MOTILITA ANTRO-DUODENALI 4 L. PORZIONE INTRA-ADDOMINALEESOFAGO 4 COMPOSIZIONE MATERIALE REFLUITO E TEMPO DI CONTATTO MUCOSO 4 CAPACITA DI CLEARING PATOGENESI MULTIFATTORIALE

6 EZIOLOGIA 4 MALPOSIZIONI CARDIO-TUBEROSITARIE 4 ERNIE IATALI PATOLOGIE CORRELATE 4 ATRESIA ESOFAGEA 4 PAZIENTI SINDROMICI 4 SINDROME DI ROVIRALTA 4 SIDS 4 PATOLOGIE RESPIRATORIA

7 SINTOMATOLOGIA 4 VOMITO E RIGURGITO 4 EMATEMESI 4 RIFIUTO AD ALIMENTARSI 4 ARRESTO DI CRESCITA 4 ANEMIA 4 PIROSI 4 SINTOMI RESPIRATORI 4 SINDROME DI HERBST

8 SINTOMATOLOGIA LATTANTE 4 RIGURGITI E VOMITI RIPETUTI 4 SINTOMI RESPIRATORI 4 ARRESTO CRESCITA 4 IRRITABILITA BAMBINO 4 DOLORE EPIGASTRICO O TORACICO 4 DISFAGIA 4 PIROSI 4 SINTOMI RESPIRATORI

9 DIAGNOSI 4 RADIOLOGIA: ESCLUDE MALROTAZIONE, DEFINIZIONE ANATOMICA G.E.G 4 ESOFAGOSCOPIA : CLASSIFICAZIONE IN 5 GRADI SECONDO SAVARY-MILLER-MONNIER, BIOPSIA 4 MANOMETRIA ESOFAGEA 4 SCINTIGRAFIA ESOFAGO GASTRICA : STUDIO SVUOTAMENTO GASTRICO E CLEARANCE ESOFAGEA 4 ECOGRAFIA 4 PHMETRIA ESOFAGEA LUNGA DURATA : DIAGNOSTICA NON INVASIVA PIU SENSIBILE E SPECIFICA PER DOCUMENTARE IL R.G.E.

10 PH METRIA : PARAMETRI 4 % DI TEMPO DI RGE 24 ORE 4 REFLUSSI DOPO 2 ORE DAI PASTI 4 EPISODI DI RGE > 5 MIN 4 EPISODIO PIU LUNGO 4 DECUBITO Più IDONEO 4 FOLLOW UP

11 EVOLUZIONE NATURALE 4 60% GUARIGIONE SPONTANEA 4 5% EXITUS 4 5 % STENOSI ESOFAGEA ICEBERG NON PIU SOMMERSO ( CASTELL 1985)

12 TERAPIA MEDICA 4 DIETETICA 4 POSTURALE FARMACOLOGICA 4 METOCLOPRAMIDE, DOMPERIDONE,CISAPRIDE AUMENTANO IL TONO DEL LES, MIGLIORANO LO SVUOTAMENTO GASTRICO 4 ANTIACIDI : NEUTRALIZZAZIONE CLORIDRICO PEPTICA 4 ANTI H2 E INIBITORI POMPA PROTONICA (RANITIDINA, OMEPRAZOLO)

13 RGE SINTOMATICO MALATTIA DA RGE TRAT. CONSERV. SINT. TIP. SINT. ATIP. RISP. NON RISP. TERAPIA FARM. INDAG. STRUM. FOLLOW UP RISP. NON RISP TERAPIA FARM AMBUL. INDAG.STRUM. NO RISP. RISP. TERAPIA FARMACOLOGICA NO RISP. FOLLOW UP MIGLIORAMENTO O CHIRURGIA GUARIGIONE

14 TERAPIA CHIRUGICA: INDICAZIONI 4 INSUCCESSO TERAPIA MEDICA 4 RGE ASSOCIATO AD ERNIA IATALE 4 RGE IN PZ OPERATI DI ATRESIA ESOFAGEA 4 PATOLOGIA RESPIRATORIA DA MRGE 4 ESOFAGITE GRAVE E STENOSI 4 PAZIENTI CON CEREBROPATIA E GRAVE HANDICAP

15 TERAPIA CHIRUGICA: GOALS STANDARD 4 ACCENTUAZIONE O RICOSTRUZIONE ANGOLO DI HIS 4 INCREMENTARE LUNGHEZZA ESOFAGO ADDOMINALE 4 AUMENTO P. LES 4 PERMETTERE UNA NORMALE DEGLUTIZIONE ED ERUTTAZIONE 4 MANTENIMENTO STABILE ED EFFICACE NEL TEMPO DELLA PLASTICA ANTI -REFLUSSO

16 TECNICHE CHIRURGICHE 4 IATOPLASTICA 4 RICOSTITUZIONE LUNGHEZZA ADDOMINALE DELLESOFAGO 4 RICOSTRUZIONE ANGOLO DI HIS 4 NEO HPZ : FUNDOPLICATIO 180°, 270 °, 360°

17 FUNDUSPLICATIO SECONDO NISSEN 4 INCISIONE XIFO-OMBELICALE 4 SEZIONE LIGAMENTO TRIANGOLARE 4 MOBILIZZAZIONE TUBEROSITA GASTRICA 4 INCISIONE PERITONEO POSTERIORE E MEMBRANA FRENO-ESOFAGEA 4 ISOLAMENTO DELLESOFAGO E RIPOSIZIONAMENTO ENDOADDOMINALE DEL CARDIAS 4 IATOPLASTICA 4 CONFEZIONAMENTO VALVOLA ANTI- REFLUSSO DI 360° 4 PILOROPLASTICA (?)

18 FOLLOW UP E COMPLICANZE 4 RADIOLOGIA, ENDOSCOPIA, PH-METRIA A 6-12 MESI DALLINTERVENTO 4 ERNIA PARA-ESOFAGEA 4 RISALITA DELLA FUNDOPLICATIO 4 PERFORAZIONE 4 DISFAGIA PERSISTENTE 4 GAS -BLOAT E DUMPING SYNDROME 4 RECIDIVA 4 REITERVENTI ( 10 %)

19 STENOSI PEPTICHE 4 TERAPIA MEDICA 4 DILATAZIONI 4 INTERVENTO CHIRURGICO ANTI-REFLUSSO 4 DILATAZIONI POST -OPERATORIE 4 RESEZIONE STENOSI E ANASTOMOSI PRIMARIA 4 ESOFAGO-COLON PLASTICA


Scaricare ppt "REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO DEFINIZIONE 4 MALATTIA DA RGE 4 PASSAGGIO INVOLONTARIO ED INCOSCIENTE, NELLESOFAGO, DI UNA PARTE DEL CONTENUTO GASTRICO, SENZA."

Presentazioni simili


Annunci Google