La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA RICOSTRUZIONE DEL SENO Unità Operativa di Chirurgia generale Dir.: Dott. Stefano Artuso Dott. Paolo A. Riccio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA RICOSTRUZIONE DEL SENO Unità Operativa di Chirurgia generale Dir.: Dott. Stefano Artuso Dott. Paolo A. Riccio."— Transcript della presentazione:

1 LA RICOSTRUZIONE DEL SENO Unità Operativa di Chirurgia generale Dir.: Dott. Stefano Artuso Dott. Paolo A. Riccio

2 MASTECTOMIAQuando? tumore multicentrico recidive locali dopo quadrantectomia ca. in situ esteso localizzazione del tumore dimensioni del tumore chirurgia profilattica

3 la chirurgia ricostruttiva è una tappa fondamentale del processo terapeutico che conduce alla guarigione completa, fisica e psichica, ma la decisione di eseguire la ricostruzione del seno deve essere presa in modo consapevole

4 quanto è importante per te la ricostruzione del seno? vuoi un seno che sia sempre al suo posto oppure puoi convivere anche con qualcosa da togliere e mettere? per sentirti completa, hai bisogno di entrambi i seni?

5 Aspettative realistiche non esiste garanzia che sarai del tutto soddisfatta il tuo nuovo seno potrebbe non essere morbido come vorresti o non avere un aspetto naturale la simmetria potrebbe non essere perfetta e qualsiasi intervento chirurgico comporta anche dei rischi

6 L'indicazione alla ricostruzione dopo mastectomia dipende da diversi fattori: dalla qualità di pelle presente sulla parete toracica e dallo stato del muscolo pettorale dall'eventuale indicazioni a terapie associate (radioterapia) dal volume e/o dalla forma della mammella che deve essere ricostruita

7 Le tecniche chirurgiche post- mastectomia possono prevedere limpiego di: - protesi - protesi-espansore permanente - espansore provvisorio e successiva protesi definitiva - lembo muscolo-cutaneo di gran dorsale con protesi - lembo muscolo-cutaneo di retto addominale senza protesi.

8 RICOSTRUZIONE IMMEDIATA Può essere impiantata direttamente una protesi a volume definitivo (seno piccolo e non cadente). La tecnica che utilizza un espansore temporaneo, oggi fra le più diffuse, prevede invece due tempi chirurgici: il primo di impianto ed il secondo di sostituzione, dopo almeno 4-5 mesi, con una protesi definitiva RICOSTRUZIONE DIFFERITA Limpianto dell'espansore è sempre possibile realizzarlo anche in tempi successivi: in questo caso oltre all'operazione demolitiva, saranno però necessari due ulteriori interventi

9 Ricostruzione con tessuti autologhi

10 Protesi mammaria anatomica

11 Silicone riabilitato la FDA, lente americano che presiede al controllo di farmaci e presidi medici, aveva interdetto luso di queste protesi, per poi riabilitarle di recente utilizzo di un gel di silicone ad alta coesività, mentre prima era più liquido, col rischio di sgonfiare il seno e indurre tossicità solo in seguito a impatti importanti sulla parete toracica, come può avvenire in un incidente stradale, la protesi – collocata sotto il muscolo pettorale – potrebbe rompersi

12 la protesi di silicone non ostacola eventuali terapie future né gli esami di controllo chi ha una protesi deve controllarla annualmente con una semplice ecografia; se lecografia non è chiara, allora si ricorre alla risonanza dopo anni, la protesi di silicone va sostituita nessun problema, invece, per i controlli legati al tumore stesso: la mammografia continua a essere eseguita nel seno controlaterale a quello operato o sul tessuto ghiandolare residuo in caso di asportazione parziale.

13 Gli interventi di chirurgia plastica ricostruttiva sono relativamente sicuri ed efficaci, ma come tutti gli atti medici possono dar luogo a complicanze: mancanza di sensibilità del seno consistenza leggermente diversa retrazione capsulare

14 Mastectomia destra e ricostruzione immediata con protesi

15 Mastectomia sin. e ricostruzione immediata con protesi

16 Mastectomia sinistra e ricostruzione immediata con protesi

17 Espansore mammario anatomico

18 Ricostruzione con espansore

19 Espansore tissutale sinistro a pieno riempimento

20 Correzione della mammella controlaterale La ricostruzione mammaria conduce ad una mammella conica e non cadente. Ne consegue che molto spesso per ovviare a questa asimmetria si debba intervenire sul seno controlaterale nei seguenti modi: 1. correggendone il grado di ptosi mediante mastopessi (lifting del seno) di bilanciamento 2. riducendone il volume con una vera e propria mastoplastica riduttiva 3. aumentandone il volume con una mastoplastica additiva calibrata

21 Ricostruzione della mammella sinistra in due tempi e mastopessi destra

22 Ricostruzione della mammella sinistra in due tempi e mastoplastica destra

23 Ricostruzione della mammella sinistra e mastoplastica riduttiva destra

24 Mastectomia, ricostruzione immediata destra e mastoplastica additiva sinistra

25 Ricostruzione differita sinistra e mastoplastica additiva destra

26 Ricostruzione differita della mammella destra e mastopessi sinistra

27 244 RICOSTRUZIONI ( ) 174 in due tempi con espansore temporaneo 57 protesi definitiva (19 bilaterali) 13 protesi di Becker Chirurgia Imola

28 TRATTAMENTO DEL SENO CONTROLATERALE Mastoplastica riduttiva 53 Mastopessi 31 Mastoplastica additiva 11 Chirurgia Imola

29 Ricostruzione del complesso areola-capezzolo 126 casi ( ) Chirurgia Imola

30 Levoluzione della mastectomia Nipple sparing mastectomy una tecnica innovativa per ridurre i danni psicologici della mastectomia

31 Nipple sparing mastectomy Quando? neoplasia non estesa al complesso areola-capezzolo e alla cute almeno 1 cm di distanza tra lareola e il tumore (valutazione ecografica)

32 Mastectomia con conservazione di cute, areola e capezzolo nipple sparing 20 casi ( )

33 Mastectomia nipple sparing

34 Mastectomia nipple sparing bilaterale

35 il seno riveste un ruolo troppo importante per lautostima della donna superfluo oggi la ricostruzione del seno è una realtà consolidata e non costituisce più laspetto superfluo della cura non importa letà della paziente: dal punto di vista tecnico non vi sono sostanziali differenze fra una ventenne e una donna di 75 anni


Scaricare ppt "LA RICOSTRUZIONE DEL SENO Unità Operativa di Chirurgia generale Dir.: Dott. Stefano Artuso Dott. Paolo A. Riccio."

Presentazioni simili


Annunci Google