La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La formazione per una nuova professionalità del docente e del tutor di inglese Gisella Langé Milano, 7 febbraio 2004 Ministero dellIstruzione, dellUniversità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La formazione per una nuova professionalità del docente e del tutor di inglese Gisella Langé Milano, 7 febbraio 2004 Ministero dellIstruzione, dellUniversità"— Transcript della presentazione:

1 La formazione per una nuova professionalità del docente e del tutor di inglese Gisella Langé Milano, 7 febbraio 2004 Ministero dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Progetto Lingue Lombardia

2 Risorse umane: Ispettore tecnico 2 docenti comandati: Enrica Dozio e Carmela Colombo 11 referenti provinciali 50 formatori 30 responsabili Centri Risorse Territoriali per le lingue Risorse telematiche: Piattaforma First Class con comunità virtuale di 200 persone (offerta di corsi di formazione su 3 livelli per Content and Language Integrated Learning) 4 Reti di scuole con SITI per le lingue + 2 Forum Le risorse regionali per le lingue

3 Le lingue: attori e luoghi 2003/04 Centri di Risorse per le lingue: informazione consulenza formazione monitoraggio Attori: Ufficio Scolastico Regionale CSA Nuclei di supporto provinciali Ispettori Dirigenti/referenti CRT Formatori / Tutor Docenti …Genitori

4 Rete CLiCComputerandEnglish Portfolio ALI-CLIL Siti CRT Progetto Lingue Lombardia

5 Mission 1 Processo innovativo: introduzione generalizzata lingua inglese in 1^ e 2^ scuola primaria Anno scolastico 2003/04

6 Specificità dellinsegnamento della Lingua inglese in prima e seconda Logica del lintegrazione nel curricolo

7 Piano di formazione tutor Mission 2

8 LINEE di ORIENTAMENTO per la formazione in sevizio dei docenti di lingua inglese delle scuole dellinfanzia e primaria A cura del Gruppo di lavoro Dir Gen Formazione Roma, novembre 2004

9 cfr. in particolare… linee (all 1) profilo docente (all 2) profilo tutor (all 4)

10 · Da all. 1 metodologia pag. 7 lapprendimento cooperativo · losservazione e lautosservazione · la condivisione dei processi, l analisi di buone pratiche · la didattica laboratoriale · il problem solving · lautoformazione · linterattività · la flessibilità e modularità dei percorsi

11 Da all. 2 profilo docente pag. 8 Competenze linguistiche nella lingua straniera: Il docente dovrebbe collocarsi almeno a livello B1 del Quadro Comune europeo di riferimento, padroneggiando, dellinglese da insegnare, la dimensione semantica, la dimensione morfosintattica e, nondimeno, quella fonetica. Competenze metodologico-didattiche: ……..

12 Da all. 4 profilo TUTOR pag. 9 Competenze linguistiche : Laurea in lingue straniere (inglese quadriennale), oppure Certificazione, rilasciata da enti certificatori accreditati, comprovante il possesso di livello di competenza nella lingua inglese corrispondente almeno a B2- C1 del Quadro comune di riferimento europeo. Diploma per linsegnamento per linglese come lingua straniera rilasciato da università o da enti autorizzati italiani o stranieri Competenze/esperienze professionali: ………………. Competenze conseguite in attività di formazione per linsegnamento/apprendimento della lingua inglese nelletà precoce : ……………….

13 Tutor/moderatore on line pagg assicura la correlazione del percorso formativo per la lingua inglese al progetto complessivo di innovazione relativo ai nuovi assetti didattico- pedagogici garantisce il sostegno ai docenti con azioni di orientamento e facilitazione organizza i percorsi attraverso contratti formativi personalizzati secondo le esigenze del docente e del progetto educativo complessivo della scuola di riferimento promuove il confronto e lapprofondimento sugli ambiti tematici di interesse di ciascun docente aiuta il docente - corsista ad indirizzare meglio le attività in itinere, proponendo, se necessario, nuove iniziative cura lintegrazione tra la formazione metodologico-didattica e i moduli per lo sviluppo delle competenze linguistiche.

14 Azioni Azioni Sistema articolato e complesso (livello nazionale, regionale, provinciale, scuole) di informazione di formazione Utilizzo di percorsi integrati (in presenza, on line…) Attività con INDIRE e RAI di monitoraggio

15 RECLUTAMENTO TUTOR predisposta griglia valutazione per schede di autocandidatura valutate con punteggio schede di autocandidatura consegnate schede a referenti provinciali Consiglio : dare maggiore valore a candidati che abbiano già svolto attività formative che abbiano esperienze nella scuola elem.

16 Bergamo5 Brescia6 Como2 Cremona2 Lecco3 Lodi2 Milano32 Mantova3 Pavia4 Sondrio3 Varese3 TUTOR in formazione: tot. 66

17 I docenti iscritti al PuntoEdu al 15 dicembre 2003 TOT 1574 Bergamo133 Brescia160 Como59 Cremona34 Lecco57 Lodi 29 Milano782 Mantova86 Pavia97 Sondrio56 Varese81

18 Formazione tutor di inglese Percorso di formazione di 28 ore totali articolato in: due incontri in giornate di sette ore per approfondire sia i problemi istituzionali ed organizzativi sia quelli contenutistici relativi ai nuovi aspetti introdotti dalla riforma per un totale di 14 ore due incontri pomeridiani in presenza di 3 ore per un totale di 6 ore 8 ore di lavoro in autonomia da parte dei futuri tutor su compiti assegnati al termine di ogni incontro con monitoraggio a distanza.

19 Formazione dei tutor: obiettivi generali 1. correlare il percorso formativo per la lingua inglese al progetto complessivo di innovazione relativo ai nuovi assetti didattico-pedagogici (analisi e approfondimento dei contenuti delle Indicazioni Nazionali per i Piani di studio personalizzati per la scuola primaria, DM61 e primo Decreto legislativo di attuazione della Legge 53) 2. presentare elementi di base sul tutoring on line (caratteristiche della didattica e della relazione formatore/formandi nella classe virtuale, modalità di rapporto, …) 3. focalizzare elementi di base sulla formazione di adulti e sulle tecniche di conduzione di gruppo 4. promuovere il confronto e lapprofondimento su ambiti tematici di interesse

20 Formazione tutor: obiettivi del lavoro a distanza (8 ore) 1.offrire un supporto in itinere di tipo gestionale, metodologico e contenutistico 2. facilitare la condivisione e lo scambio di materiali eventualmente prodotti durante il corso 3.favorire l'interazione tra i corsisti. Divisione in 4 gruppi

21 Province di competenza (circa 15 tutor per ogni formatore) Silla Maria Battistello: Brescia, Cremona, Lodi, Mantova, Pavia Giovanna Besozzi: Milano (da Marcandelli sino a Vermi) e Varese Cristina Dichirico: Milano (da Arienti sino a Marcangelo) Gabriella Lazzeri: Bergamo, Como, Lecco e Sondrio

22 Larea riservata ai bambini Il Paese dei balocchi Larea destinata alla formazione dei docenti INDIRE

23 Antenna parabolare e decoder per tutti i plessi

24 AREA BAMBINI AREA GENITORI AREA DOCENTI (scheda di rilevazione bisogni formativi) Il sito: www. ildivertinglese.rai.it

25 La Guida


Scaricare ppt "La formazione per una nuova professionalità del docente e del tutor di inglese Gisella Langé Milano, 7 febbraio 2004 Ministero dellIstruzione, dellUniversità"

Presentazioni simili


Annunci Google