La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le elezioni. Il diritto al voto Art. 48 Cost. il voto è: universale,personale,uguale,libero e segreto. Universale> tutti i cittadini (formano il corpo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le elezioni. Il diritto al voto Art. 48 Cost. il voto è: universale,personale,uguale,libero e segreto. Universale> tutti i cittadini (formano il corpo."— Transcript della presentazione:

1 Le elezioni

2 Il diritto al voto Art. 48 Cost. il voto è: universale,personale,uguale,libero e segreto. Universale> tutti i cittadini (formano il corpo elettorale elettori attivi e passivi); Personale> non può essere delegato; Uguale > vale quanto quello degli altri Libero e segreto> come garanzia di libertà

3 Il diritto al voto Le limitazioni di voto Incapacità civile> interdetto o inabile; Interdizione > (proibizione) dalle attività pubbliche ovvero dai pubblici uffici; Indegnità morale > falliti o sospettati di commettere reati;

4 Voto dovere civico Dovere civico non inteso come dovere giuridico ossia chi lo viola non va incontro ad alcuna sanzione legale; Astensione dal voto come indebolimento della democrazia.

5 Ineleggibilità Ineleggibili sono coloro che si trovano nella condizione previste dalla legge n.361 del 1957 ovvero : consiglieri regionali,presidenti delle provincie, i sindaci di comuni oltre i abitanti, i funzionari della pubblica sicurezza, i prefetti e i vice prefetti,i magistrati,i diplomatici,il Presidente della Repubblica e i giuridici della Corte Costituzionale,i discendenti di Casa Savoia tranne quelli previsti dalla legge del 2002; Incompatibilità quando lelezione dimostra poca imparzialità

6 I sistemi elettorali Sistema elettorale criterio usato per trasformare i voti in seggi( posti in Parlamento); Maggioritario > vince chi prende più voti, uninominale ( se si elegge un solo deputato), plurinominale ( se si possono esprimere più preferenze); Proporzionale si assegnano seggi in proporzione al numero di voti ottenuti dalla lista

7 I sistemi elettorali i sistemi elettorali nella storia > sistema proporzionale poco adatto per la stabilità governativo ma molto rappresentativo; > sistema elettorale misto ( prevalentemente maggioritario, 75% maggioritario 25% proporzionale); 2005 > sistema proporzionale corretto con il premio di maggioranza e le clausole di sbarramento

8 Forme di Stato e di governo Forme di Stato: rapporti che intercorrono fra gli elementi costitutivi dello Stato ossia popolo,territorio, e potere sovrano Forme di governo: si riferiscono ad uno solo fra gli elementi costitutivi dello Stato ossia il potere sovrano

9 Stato federale> aggregazione di Stati prima separati Stato unitario > unico popolo, unico territorio, unico potere sovrano Stato regionale> organizzato per enti locali Monarchia e repubblica > legittimazione democratica del Capo dello Stato Forme di Stato e di governo

10 Governo costituzionale puro> ormai superato, poteri del sovrano e quello del parlamento Governo parlamentare> il parlamento è lorgano più importante Governo presidenziale >(USA) il presidente è a capo dellesecutivo, ha potere di veto sulle leggi Governo semipresidenziale > ( Francia) incrocio tra parlamentare e presidenziale Forme di Stato e di governo

11 Sistemi elettorali Maggioritario il primo prende tutto nel collegio uninominale, ossia ogni partito presenta in quel collegio un solo candidato. Vince chi ottiene più voti. Proporzionale i seggi sono assegnati in proporzione ai voti ottenuti e anche le minoranze possono ottenere un cero numero di seggi in proporzione al loro peso elettorale. i Collegi sono plurinominali ossia: i partiti presentano una lista di nomi e gli elettori possono esprimere la loro preferenza per una erta lista. I sistemi elettorali

12 Sistema elettorale per la camera dei deputati. Sistema misto I seggi sono assegnati per il 75% con il sistema maggioritario e per il 25% con il sistema proporzionale. Ci sono 27 circoscrizioni ( più o meno tante quante sono le regioni, le più grandi sono divise in due o tre circoscrizioni) Ad ogni circoscrizione viene attribuito un certo numero di seggi in proporzione al numero di abitanti. I sistemi elettorali

13 In ciascuna circoscrizione i seggi sono divisi in due gruppi il 75% è assegnato col sistema maggioritario, il 25% con il proporzionale. Per i seggi da attribuire con il sistema maggioritario il territorio è suddiviso in collegi uninominali, in numero uguale ai deputati da eleggere. Per i seggi da attribuire con il sistema proporzionale, in ogni circoscrizione i partiti presentano una lista di candidati, lelettore esprime la sua preferenza per una delle liste,non si esprimono preferenze. Lassegnazione avviene solo fra liste che sul piano nazionale hanno raggiunto una quota almeno del 4%dei voti assegnati. Gli elettori hanno a disposizione DUE SCHEDE ELETTORALI una per il maggioritario laltro con il proporzionale. I sistemi elettorali

14 Sistema elettorale per il Senato Sistema misto Una sola scheda Le circoscrizioni sono le regioni Collegi uninominali I seggi da attribuire con il proporzionale avviene a livello regionale. I sistemi elettorali


Scaricare ppt "Le elezioni. Il diritto al voto Art. 48 Cost. il voto è: universale,personale,uguale,libero e segreto. Universale> tutti i cittadini (formano il corpo."

Presentazioni simili


Annunci Google