La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il problema dellArsenico nelle falde di Aprilia - Cisterna Fabrizio MARTINELLI Rotary Club Roma Castelli Romani Rotary International Distretto 2080 19.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il problema dellArsenico nelle falde di Aprilia - Cisterna Fabrizio MARTINELLI Rotary Club Roma Castelli Romani Rotary International Distretto 2080 19."— Transcript della presentazione:

1 Il problema dellArsenico nelle falde di Aprilia - Cisterna Fabrizio MARTINELLI Rotary Club Roma Castelli Romani Rotary International Distretto Maggio 2012

2 Il problema dellArsenicoproblema e non InquinamentoInquinamento da Arsenico Le premesse

3 L'inquinamento è un'alterazione dell'ambiente,ambiente di origine antropica o naturale,origine antropicanaturale che produce disagi o danni permanenti per la vita di una zona e che non è in equilibrio con i cicli naturali esistenti. Le premesse

4 è inquinamento tutto ciò che cambia la struttura e l'abbondanza delle associazioni dei viventi o dei flussi di energia e soprattutto ciò che non viene compensato da una reazione naturale che ne annulli gli effetti negativi totali. Le premesse

5 Normalmente il termine "inquinamento" si riferisce alle attività antropiche, tuttavia esistono cause naturali che possono provocare alterazioni ambientali sfavorevoli alla vita Le premesse

6 Generalmente si parla di inquinamento quando l'alterazione ambientale compromette l'ecosistemaecosistema danneggiando una o più forme di vita.vita Allo stesso modo si considerano atti di inquinamento quelli commessi dall'uomo ma non quelli naturali (emissioni gassose naturali, ceneri vulcaniche, aumento della salinità).aumento della salinità Le premesse

7 lArsenico Rotary Club Roma Castelli Romani Rotary International Distretto Maggio 2012

8 LArsenico

9 L'arsenico è l'elemento chimico di numero atomico 33.elemento chimiconumero atomico Il suo simbolo è As. È un metalloide (non metallo) che si presenta in tre forme allotropiche diverse: gialla, nera e grigia.allotropiche L'arsenico elementare si trova in due diverse forme solide; gialla e grigia/metallica, le cui densità relative sonodensità rispettivamente 1,97 e 5,73. LArsenico

10 L'arsenico può essere trovato naturalmente sulla terra in piccole concentrazioni. Si presenta nel terreno e in minerali e può entrare nell'aria, nell'acqua e nella terra attraverso fenomeni di erosione (nelle falde) o per trasporto delle polvere dal vento e per scorrimento superficiale. L'arsenico nell'atmosfera proviene da varie fonti: i vulcani liberano circa tonnellate all'anno ed i microorganismi liberano metilarsine volatili nella misura di tonnellate all'anno, tonnellate di arsenico all'anno sono liberate dalla combustione dei combustibili fossili.LArsenico

11 Principali usi dellarsenico: Vari insetticidi e fitofarmaci agricoli.agricoli L'arseniuro di gallio è un importante semiconduttore,arseniuro di galliosemiconduttore usato nei circuiti integrati.circuiti integrati I circuiti realizzati in arseniuro di gallio sono molto più veloci (e molto più costosi) di quelli realizzati in silicio.silicio A differenza del silicio, possono essere utilizzati nei diodi laser e nei LED per convertire direttamente l'elettricità in luce.LEDelettricitàluce Il triossido di arsenico è stato impiegato per la curatriossido di arsenico della leucemia promielocitica acuta in pazienti resistentileucemia alla terapia con l'acido trans-retinoico. Il triossido di arsenico è impiegato in Australia come agenteAustralia per la disinfestazione delle case dalle termiti.termiti È usato in alcune leghe.leghe È usato anche nella realizzazione di fuochi d'artificio.LArsenico

12 Elementi di Tossicologia Rotary Club Roma Castelli Romani Rotary International Distretto Maggio 2012

13 Effetti sulla salute

14 L'arsenico e molti dei suoi composti sono veleni particolarmente potenti. L'arsenico uccide danneggiando in modo gravissimo il sistema digestivo ed il sistema nervoso, portando l'intossicato alla morte per shock.shock Effetti sulla salute

15 Composti contenenti arsenico sono cancerogeni e in particolare, sono implicati nella patogenesipatogenesi del carcinoma della vescica,carcinoma della vescica del carcinoma mammariocarcinoma mammario di alcune neoplasie dell'apparatoneoplasieapparato tegumentariotegumentario. Effetti sulla salute

16 Una estesa letteratura scientifica disponibile su prestigiose riviste internazionali ha ormai provato che l'esposizione cronica all'arsenico ha effetti multipli sulla salute: Effetti sulla salute

17 riduce le difese antiossidanti dell'organismo, dato che l'arsenico ha una elevata affinità per i gruppi sulfidrilici delle proteine e di metaboliti endogeni come il glutatione;glutatione provoca stress ossidativo direttamente nell'ambientestress ossidativo intracellulare, inattivando diversi enzimi coinvolti nelle reazioni di ossidoriduzione (deidrogenasi, mono-ossigenasi, ecc.);deidrogenasi interferisce pesantemente con i meccanismi endocrini regolati dagli estrogeni (da cui il sospetto che possaestrogeni causare tumori alla mammella); non ultimo, può attaccare direttamente i filamenti di DNA e provocarne lesioni combinate di vario tipo. Effetti sulla salute

18 "Omnia venenum sunt: nec sine venenum quicquam existit. Dosa sola facit, ut venenum non fit Filippo Aurelio Teofrasto Bombasto von Hohenheim (Paracelso) (Einsielden Salisburgo 1541) Effetti sulla salute

19 Qualsiasi sostanza è velenosa e nessuna è priva di capacità venefica. E' la dose che fa la sostanza non velenosa. Filippo Aurelio Teofrasto Bombasto von Hohenheim (Paracelso) (Einsielden Salisburgo 1541) Effetti sulla salute

20 Non esiste una sostanzasostanza di per sé inquinante, Effetti sulla salute

21 ma è l'uso di qualsiasi sostanza o un evento che possono essere inquinanti: è inquinamento tutto ciò che è nocivo per la vita o altera in manieravita significativa le caratteristiche fisico-chimiche dell'acqua, del suolo o dell'aria,acquasuoloaria Effetti sulla salute

22 Generalmente la dose di arsenico considerata letale e' pari a 100 mg. 1 mg = g 100 mg = g Effetti sulla salute

23 Parliamo delle nostre acque Rotary Club Roma Castelli Romani Rotary International Distretto Maggio 2012

24 Il Decreto legislativo n. 31 del 2 febbraio 2001, modificato e integrato con successivo D.Lgs. 27/02, disciplina la qualità delle acque potabili destinate al consumo umano garantendone la salubrità e la pulizia. Questo decreto legge, in recepimento della Direttiva europea 98/83/CE, dal dicembre 2003 ha abbassato il limite previsto per larsenico nelle acque potabili da 50 a 10 μg/l, proprio in considerazione della sua cancerogenicità e dellevidente rischio per la salute umana. Nelle acque……

25 The WHO (World Health Organization) advices a maximum concentration of 10 ppb. Nelle acque……

26 LOMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) fornisce chiare indicazioni riguardo alla tossicità dellarsenico nelle acque potabili ed indica come accettabile e solo in via transitoria, il valore da 1 a 10 microgrammi/litro di As nelle acque destinate a consumo umano mentre auspica valori tra lo 0 e i 5 microgrammi/litro come obiettivo realistico, in considerazione delle attuali problematiche di dearsenificazione e dellincertezza relativa al rischio per la salute umana determinato da esposizioni anche a bassissime concentrazioni di questo elemento Nelle acque……

27 La Regione Lazio sin dal 2003 ha fatto ricorso allistituto della deroga, che ha innalzato il limite previsto dal D.Lgs. 31/2001 da 10 a 50 ppb per lAs (ma anche i limiti per altri elementi quali: il Fluoro, il Vanadio, il Selenio) e di fatto ha reso potabili per deroga acque che in realtà non lo sono. Nelle acque……

28 I periodi di deroga sono concessi perché i gestori presentino ed attuino piani di rientro mediante idonee tecnologie di trattamento delle acque captate e/o individuando nuove risorse idriche sostitutive che permettano di assicurare acque salubri e pulite. Durante i periodi di deroga dunque devono essere individuate e realizzate le soluzioni definitive per le problematiche per le quali la deroga stessa è concessa. Nelle acque……

29 Le popolazioni sul cui territorio ricadano i provvedimenti di deroga devono essere sempre prontamente avvisate ed informate (art. 13 comma 11 del D. Lgs. 31/2001) Nelle acque……

30

31

32

33

34 I rimedi per il nostro rubinetto Rotary Club Roma Castelli Romani Rotary International Distretto Maggio 2012

35 Le acque possono essere depurate dalla presenza dellarsenico (come di altre sostanze tossiche). Sono attualmente disponibili molte soluzioni tecnologiche, che, con procedimenti e metodiche diversificate, riescono a riportare nei limiti indicati dal D.Lgs. 31/2001 i valori dellarsenico. La depurazione dallAs

36 Le metodiche più utilizzate sono: - la precipitazione, - i processi a membrana, - i processi di adsorbimento, - la rimozione biologica, - i processi a scambio ionico. Tutte queste tecniche presentano elevate percentuali di rimozione dellarsenico che possono arrivare sino al 99% del totale. La depurazione dallAs

37 Concludendo.... Rotary Club Roma Castelli Romani Rotary International Distretto Maggio 2012

38 Grazie per lattenzione Fabrizio Martinelli Il problema dellArsenico


Scaricare ppt "Il problema dellArsenico nelle falde di Aprilia - Cisterna Fabrizio MARTINELLI Rotary Club Roma Castelli Romani Rotary International Distretto 2080 19."

Presentazioni simili


Annunci Google