La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA VAS DEL DOCUMENTO DI PIANO DEI COMUNI DI : PROVAGLIO V/S,BIONE, CASTO, MURA, PERTICA ALTA, PERTICA BASSA, LAVENONE, ANFO E CAPOVALLE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA VAS DEL DOCUMENTO DI PIANO DEI COMUNI DI : PROVAGLIO V/S,BIONE, CASTO, MURA, PERTICA ALTA, PERTICA BASSA, LAVENONE, ANFO E CAPOVALLE."— Transcript della presentazione:

1 LA VAS DEL DOCUMENTO DI PIANO DEI COMUNI DI : PROVAGLIO V/S,BIONE, CASTO, MURA, PERTICA ALTA, PERTICA BASSA, LAVENONE, ANFO E CAPOVALLE

2 Quadro Normativo di Riferimento Direttiva CE n.2001/42/CE del 27/06/01 L.R. 11 marzo 2005, n° 12: Legge per il governo del territorio – Art. 4 (Valutazione Ambientale dei Piani). D. Lgs 3 aprile 2006 n° 152: Norme in materia ambientale – PARTE SECONDA: Procedure per la valutazione ambientale strategica (VAS), per la valutazione dimpatto ambientale (VIA) e per lautorizzazione ambientale integrata (IPPC) e D.Lgs 4/2008 DCR VIII/351, 13 marzo 2007 recante Indirizzi per la valutazione ambientale dei piani e programmi (art. 4, comma 1, L.R. 11 marzo 2005, n° 12) che al punto 5 individua e precisa le fasi metodologiche procedurali per la valutazione ambientale di piani e programmi e al punto 6 specifica il percorso di partecipazione integrato nel Piano. Dgr 27 dicembre 2007 – n Determinazione della procedura per la Valutazione Ambientale di Piani e Programmi - VAS

3 Ambito di applicazione (Piani e Programmi soggetti a VAS) P/P elaborati per i settori agricolo, forestale, della pesca, energetico, industriale, dei trasporti, della gestione dei rifiuti e delle acque, delle telecomunicazioni, turistico che definiscono il quadro di riferimento per lautorizzazione dei progetti presenti negli Allegati I e II della Direttiva 85/37/CEE; P/P elaborati per la pianificazione territoriale o della destinazione dei suoli: 1. Piano Territoriale Regionale 2. Piani Territoriali Regionali dArea 3. Piani Territoriali di Coordinamento Provinciali 4. Documento di Piano (Piano di Governo del Territorio) P/P la cui attuazione implica effetti su ZPS – Zone di Protezione Speciale (Direttiva 79/409/CEE) e SIC – Siti di Importanza Comunitaria (Direttiva Habitat).

4 Soggetti Coinvolti nel procedimento di VAS Autorità Proponente: la Pubblica Amministrazione che elabora il Piano da sottoporre a Valutazione Ambientale Strategica (Comunità Montana di Valle Sabbia per i comuni di : Anfo, Capovalle, Pertica Bassa, pertica Alta, Mura, Casto, Bione e Provaglio Val Sabbia). Autorità procedente: Pubblica Amministrazione che recepisce, adotta e approva il Piano (Comunità Montana di Valle Sabbia) Geom. Raffaela Rizza cell Autorità competente per la VAS: autorità individuata dalla Pubblica Amministrazione che collabora con lautorità procedente e il cui compito è quello di monitorare lapplicazione degli indirizzi regionali, della normativa italiana e della direttiva europea (Responsabile Area Tecnica Comunità Montana di Valle Sabbia Arch. Lina Bonavetti tel )

5 Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.) Che cosa è? Strumento che consente la valutazione, sul piano ambientale, delle ricadute prodotte da Piani o Programmi al fine di garantire che tali conseguenze siano affrontate e superate in modo adeguato fin dalle prime fasi del processo decisionale. La VAS è un procedimento di analisi preventiva degli effetti significativi sullambiente derivanti dallattuazione degli strumenti di pianificazione, tra i quali il PGT rientra a pieno titolo. Si tratta cioè di un processo realizzato per assicurare che gli effetti derivanti dai piani proposti siano identificati, valutati, sottoposti alla partecipazione del pubblico, presi in considerazione dai decisori e infine monitorati durante lattuazione degli stessi.

6 Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.) Finalità La finalità della VAS è quella di promuovere lo sviluppo sostenibile e assicurare un elevato livello di protezione dellambiente. Realizzare una VAS significa rispondere ad un insieme di questioni fondamentali, del tipo: qual è la natura, lentità, levoluzione delle criticità in atto sul territorio? quali sono gli impatti probabili derivanti dallattuazione del piano? quali sono i pregi ed i difetti delle possibili alternative? come possono essere organizzati il monitoraggio e la valutazione del piano?

7 Cosa significa Sviluppo Sostenibile? Significa mantenere lequilibrio omeostatico!?; ovvero Finchè le perturbazioni sono contenute il sistema ambientale è capace di mantenere lequilibrio e di rigenerare le risorse per la sua autodifesa.

8 DIAGRAMMA CAUSA EFFETTO SENSIBILITA ECO SOCIALI QUALITA AMBIENTE DECISIONI POLITICHE ATTIVITA ECONOMICHE

9 Fasi Procedurali FASE 1 FASE 2 FASE 3 FASE 4 Orientamento ed Impostazione Elaborazione e Redazione Adozione e Approvazione Attuazione, Gestione e Monitoraggio 1^ Conferenza di Valutazione 2^ Conferenza di Valutazione Sono convocati: enti territorialmente interessati soggetti competenti in materia ambientale pubblico

10 Fase 1: Orientamento ed Impostazione Integrazione della dimensione ambientale nei PGT Definizione dello schema operativo per la VAS; Mappatura delle parti interessate e definizione delle modalità di coinvolgimento e consultazione; Definizione dellambito di influenza, delle portata delle informazioni da includere nel rapporto Ambientale; Stesura del Quadro Conoscitivo del Territorio (prima parte del Rapporto Ambientale): definisce lo stato di fatto dellambiente al fine di individuare eventuali criticità ambientali ed elementi sensibili con i quali il Piano dovrà necessariamente confrontarsi.

11 1^ Conferenza di Valutazione del 18/09/2008 Verrà esposto e discusso: il quadro metodologico della VAS; gli orientamenti principali del piano e gli elementi essenziali (criticità ambientali e elementi sensibili) emersi durante lo studio del Quadro Conoscitivo del Territorio.

12 Fase 2: Elaborazione e Redazione Analisi di coerenza esterna degli obiettivi generali del PGT; Determinazione definitiva degli obiettivi generali e specifici del Piano: prima definizione degli ambiti di trasformazione; Costruzione delle alternative; Analisi della sostenibilita delle alternative; Analisi di coerenza interna tra obiettivi e azioni di Piano; Definizione degli indicatori. 1.Monitoraggio del processo 2.Monitoraggio del contesto 3.Monitoraggio degli effetti del Piano 4.Progettazione del sistema di retroazioni Elaborazione del Rapporto Ambientale e del Documento di Sintesi Non Tecnica.

13 2^ Conferenza di Valutazione In seguito a: Pubblicazione della proposta di Piano e del Rapporto Ambientale; Invio della proposta di Piano e del RA ai soggetti competenti in materia ambientale; Raccolta di osservazioni pervenute sia dal settore pubblico interessato (associazioni) sia dalle autorità ambientali. Discussione sui contenuti della proposta di Piano e sul Rapporto Ambientale. Predisposizione Parere Motivato da parte dellautorità competente per la VAS sul Documento di Piano e sul Rapporto Ambientale.

14 Fase 3: Adozione ed Approvazione Lautorità procedente predispone la Dichiarazione di Sintesi nella quale viene illustrato: a)in che modo il parere motivato e le considerazioni ambientali sono state integrate nel Piano; b)in che modo si è tenuto conto dei pareri espressi e dei risultati delle consultazioni; Approvazione del Piano tenendo conto del parere motivato; Pubblicazione del Piano adottato con il Rapporto Ambientale; Invio del Documento di Sintesi Non Tecnica agli enti territoriali interessati dal Piano.

15 Fase 4: Attuazione, Gestione e Monitoraggio Garantire la verifica con valutazione periodica degli effetti sullambiente mediante indicatori in relazione agli obiettivi prefissati (Report di Monitoraggio periodici); Valutare gli effetti sullambiente delle azioni messe in campo dal piano, consentendo di verificare se esse sono effettivamente in grado di conseguire i traguardi di qualità ambientale che il Piano si è posto; Permettere di individuare tempestivamente azioni e misure correttive.

16 GRAZIE PER LATTENZIONE E BUON LAVORO………PERCHE ORA TOCCA A VOI RISPONDERE A QUESTE DOMANDE 1)Cosa chiedete allambiente in cui vivete? 2)Cosa date allambiente in cui vivete? Buona sera a tutti


Scaricare ppt "LA VAS DEL DOCUMENTO DI PIANO DEI COMUNI DI : PROVAGLIO V/S,BIONE, CASTO, MURA, PERTICA ALTA, PERTICA BASSA, LAVENONE, ANFO E CAPOVALLE."

Presentazioni simili


Annunci Google