La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Come valutare la capacità metacognitiva? Capacità di riflessione in generale Conoscenze metacognitive: consapevolezza circa la conoscenza delle strategie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Come valutare la capacità metacognitiva? Capacità di riflessione in generale Conoscenze metacognitive: consapevolezza circa la conoscenza delle strategie."— Transcript della presentazione:

1 Come valutare la capacità metacognitiva? Capacità di riflessione in generale Conoscenze metacognitive: consapevolezza circa la conoscenza delle strategie e delle condizioni duso, le proprie modalità di apprendimento, i contesti di apprendimento e le variabili implicate, i processi mentali in generale (memoria, attenzione, ecc.), le richieste e caratteristiche dei compiti Controllo metacognitivo: capacità di prevedere, pianificare, monitorare, adattare, modificare, assumere/scartare alternative, verificare, ricostruire Generalizzazione: capacità di utilizzare determinate strategie in contesti differenti, di astrarre procedure e operazioni dalle situazioni specifiche Vissuto personale: capacità di riconoscere i propri obiettivi, le motivazioni, le tendenze di attribuzione, ecc.

2 Livelli di riflessione metacognitiva (Mason e Santi, 1996) 1.Consapevolezza di ciò che si conosce: riconoscere le proprie conoscenze e credenze per confrontarle con quelle degli altri. 2.Consapevolezza del perché di unidea: esplicitazione delle ragioni che portano ad avere una determinata concezione. Si tratta di evidenze empiriche, schemi o modelli attraverso i quali esprimere i propri ragionamenti. 3.Consapevolezza di procedure nella costruzione di conoscenze: è labilità di riflettere sul processo di pensiero e riguarda il valore epistemologico di una concezione (grado di certezza, di coerenza, plausibilità, generalizzabilità esplicativa, implicazioni, limiti, aspetti metodologici-procedurali che lhanno prodotta). 4.Consapevolezza del cambiamento delle proprie strutture concettuali: riflessioni sulle ragioni e le modalità del cambiamento, sullesperienza di cambiamento e sullintegrazione tra informazioni vecchie e nuove.

3 Tre studenti di scuole gemellate, collegati in rete, devono realizzare insieme una ricerca sulleffetto-serra. Tania - cerca appoggio allesterno (docente, pari) - evidenza incongruenze - si attribuisce capacità - riconosce materiale utile e attese del docente - definisce obiettivo e metodo adattandolo alloccorrenza Billy - problematizza - ordina - (si) attribuisce capacità - valuta condizioni - propone alternative - generalizza - non comprende insegnante - appr. riproduttivo ( Copiamolo!) Sigfrido - apprendimento riproduttivo (Copiamolo!) - definisce priorità, risorse e operazioni - cerca obiettivo e attese dei docenti - pianifica - cambia atteggiamento

4 DiscussioneAspetti metacognitivi Tania: Che voglia che ho di fare questa ricerca! Billy: Da dove incominciamo? Sigfrido: Siamo fortunati! Se guardi sullindice del libro rosso cè un paragrafo proprio sulla serra. Copiamo da lì. Tania: Aspetta che guardo…. Stupido, si parla della serra dove si tengono le piante, non delleffetto-serra. Sigfrido: Ma forse centra … Billy: Se non sappiamo cosè leffetto-serra, come possiamo capire quali sono le parti dei libri che ci interessano? Tania: E vero. Va a chiedere a tua mamma e cerca di farti capire. Sigfrido: Non è questione di farsi capire: basta chiedere che cosè, in poche parole, leffetto-serra. E invece importante capire la risposta che ti darà. Motivazione Problematizzazione Attr. Esterna Appr. Riproduttivo Differenziazione Non comprensione Sequenza Ricerca esterna Attribuzione capacità Priorità

5 DiscussioneAspetti metacognitivi Billy: Mi ha detto di guardare anche la scheda delleserciziario e di leggere le prime cinque pagine. Tania: Dai, leggi tu e poi ci dici! Billy: No, calma. Non abbiamo mica troppo tempo. Fra unora non saremo più collegati. Se tu leggi e noi aspettiamo, perdiamo tempo: poi dobbiamo rileggere e poi scrivere … non finiamo più. Sigfrido: E allora che cosa facciamo? Billy: Secondo me si possono fare due cose: uno legge un pezzettino del libro rosso e laltro un pezzettino delleserciziario e poi ci si racconta quello che si è letto e si scrivono le cose che si sono trovate. Oppure i due leggono tutte le pagine del loro libro e fanno uno schema; poi confrontiamo gli schemi e vediamo che cosa cè in comune e poi prepariamo la schermata con il lavoro. Sigfrido: No, è uno spreco se tu non fai niente mentre noi leggiamo. Dobbiamo lavorare tutti contemporaneamente. Tania: Ma se i libri sono due! Billy: Chiedo un consiglio al papà. Mi ha detto di fare mente locale sulle altre operazioni da svolgere e di dividerci i compiti: che cosa dobbiamo fare poi? Sigfrido: Scrivere il titolo del cartellone, disegnare qualche schema o immagine da incollare … Tania: Va bene: io scrivo il titolo perché ho una bella calligrafia e voi leggete (si mettono al lavoro). Valutazione condizioni Alternative Valutazione su basi diverse Incongruenza Ricerca esterna Def. operazioni Attribuzione capacità

6 DiscussioneAspetti metacognitivi Billy: Il prof. mi ha anche detto di fare attenzione perché ci sono tanti modi per leggere. Cosa ha voluto dire? Sigfrido: Ha ragione. Che cosa è che alla fine dobbiamo scrivere? Che cosa vogliono da noi i prof.? Una slide di sintesi. Billy: E su una slide, se si devono vedere bene, ci stanno poche cose. Dunque leggendo dobbiamo trovare solo poche cose interessanti. Sigfrido: Per trovare le cose importanti io direi che dobbiamo cercare le informazioni che diano lidea generale di che cosè questo effetto-serra. Billy: Non sarà facile perché, da quello che ho sbirciato sul testo, qui si fanno solo esempi. Tania: Basiamoci allora sul libro che ho trovato curiosando un po dopo aver finito il titolo. Qui ho trovato un bello schema che spiega tutto bene in poche parole. Billy: Mitico! Copiamolo. Tania: Bravo furbo! I prof. si accorgono subito che abbiamo copiato. Dobbiamo fare vedere che ci abbiamo messo qualcosa di nostro. Sigfrido: Allora, abbiamo cose che possiamo usare: lo schema del libro di Tania, gli esempi del libro rosso, le immagini dello schedario. Usiamo queste cose. Billy: In che modo? Così a caso? Tania: No, dobbiamo trovare un modo per metterle insieme. Secondo me dobbiamo mettere in risalto le cose più importanti. Non comprensione Obiettivi – Attese prof Analisi condizioni Approccio globale Problematizzazione Approccio sintetico – rileva inf. significative Appr. Riproduttivo Appr. Profondo richieste ins. Def. Risorse Obiettivi e metodo

7 DiscussioneAspetti metacognitivi Sigfrido: Io direi di tenere lo schema del libro di Tania come base: magari lo mettiamo al centro della slide. Poi, con delle frecce, colleghiamo le frasi dello schema agli esempi: li scriveremo attorno allo schema. Adesso mi sembra che la slide possa venire veramente bene. Allinizio non lo pensavo. Billy: A me non spiacerebbe riassumere gli esempi. Prendo sempre distinto nei riassunti. Sigfrido: Ma qui non devi mica riassumere dei racconti. Sono concetti di scienze. Billy: In ogni caso devi capire quello che cè scritto, togliere le cose irrilevanti e dire con parole tue le idee principali. Tania: Non sarebbe il caso di sentire come stanno facendo gli altri? Non vorrei che il nostro lavoro fosse troppo sintetico Sigfrido: Fermo, non cè mica ancora troppo tempo! A me sembra che la nostra idea sia buona, anche se gli altri hanno fatto in modo diverso. Tania: Io inizio a scrivere lo schema in mezzo alla slide, tu Billy riassumi gli esempi mentre Sigfrido sceglie le immagini dallo schedario. Sigfrido: E come faccio a scegliere le immagini? Devo sapere quali sono gli esempi che mette Billy. Tania: Cambiamo allora metodo: leggete insieme gli esempi, discutete per scegliere i migliori e poi uno li riassume e laltro cerca le immagini. Pianificazione Cambiamento di atteggiamento Attribuzione capacità Contesto diverso Generalizzazione Confronto esterno Valutazione condizioni Metodo Adattamento


Scaricare ppt "Come valutare la capacità metacognitiva? Capacità di riflessione in generale Conoscenze metacognitive: consapevolezza circa la conoscenza delle strategie."

Presentazioni simili


Annunci Google