La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PRODUTTORI UNIONE BIODIESEL Roma, 23 Maggio 2008 IL BIODIESEL UNA SCELTA SOSTENIBILE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PRODUTTORI UNIONE BIODIESEL Roma, 23 Maggio 2008 IL BIODIESEL UNA SCELTA SOSTENIBILE."— Transcript della presentazione:

1 PRODUTTORI UNIONE BIODIESEL Roma, 23 Maggio 2008 IL BIODIESEL UNA SCELTA SOSTENIBILE

2 E lunica fonte di energia rinnovabile in forma liquida effettivamente disponibile sul mercato. SOSTITUTO DEL GASOLIO DERIVATO DA OLI VEGETALI Ottenuto da oli vegetali può essere utilizzato da subito puro o in miscela come sostituto del gasolio nel settore dei trasporti e combustibile per il riscaldamento senza modificare motori caldaie. COSÈ IL BIODIESEL Materie prime:soia, colza, girasole, palma, jatropha, alghe, olio da cottura FAME

3 In miscela con il gasolio autotrazione nelle stazioni di servizio DOVÈ IL BIODIESEL In miscela con il gasolio fino al 5% il prodotto risultante si chiama gasolio Fare rifornimento oggi significa già utilizzare biocombustibili

4 QUALITA DEL BIODIESEL Garantita dal rispetto delle specifica europea AUTOTRAZIONE – EN IN MISCELA CON IL GASOLIO GASOLIO – EN 590 PURO BIODIESEL TRAZIONE DATI CHIMICO - FISICIUNITA' DI MISURA VALOREMETODI DI ANALISI Aspetto (State)liquido limpido (clear)Visivo Colore (Colour)giallo chiaro (light yellow)Visivo Metilestere (Ester content)%> 98GLC 1 Acidità totale (Acid value)mg KOH/g< 0,5ASTM D 644 Numero di saponificazione (Saponification value)mg KOH/g> 170NGD H 14 Numero di Iodio (Iodine value)g I2/100 g120 maxASTM D 1959 Acqua (Water)ppm< 500ASTM D 1744 Densità (15o) (Density)Kg/m ASTM D 1298 Viscosità (40o) (Viscosity)cSt3,5 - 5,0ASTM D 445 Flash pointoC> 100ASTM D 93 Pour pointoC<= -30ASTM D 97 Distillazione (Distillation) _ punto iniziale (Starting Point)oC300 (min)ASTM D 86 _95% del volume (95% of Volume)oC360 (max) Monogliceridi (Monoglyceride)%< 0,8GLC1 Digliceridi (Diglyceride)%< 0,2GLC1 Trigliceridi (Triglyceride)%< 0,1GLC1 Glicerina libera (Free Glycerol)% wt< 0,02GLC2 Metanolo (Methanol)% wt<0,2GLC3 Residuo carbonioso Conradson (Carbon residue -Conradson)% wt<0,3ASTM D 189 Ceneri (Ash)% wt< 0,01ASTM D 482 Fosforo (Phosphorous)ppm< 10DGFC 16 A-89 Zolfo (Sulphur)% wt< 0,01ASTM D 1552 CFPPoC-8EN 116 CFPP (tipo invernale-winter quality)oC- 18/-20EN 116

5 LE GARANZIE MERCEDES BMW AUDI PSA PEUGEOT CITROEN IVECO DAF MAN PURO O IN MISCELA FINO AL 30 % (CUNA NC , APPLICATA AI LIGHT DIESEL, HEAVY DUTY ED AL MERCATO EXTRARETE)

6 Biodiesel ……il perche di una scelta Unico carburante rinnovabile (Kyoto) – Effetto Serra 15 anni di esperienza sul mercato internazionale Disponibile subito Facile da usare senza apportare modifiche Prestazioni analoghe al gasolio Elevata biodegradabilità Non compromette scelte future (idrogeno etc.) Sviluppa un circolo virtuoso: agricoltura, energia, ambiente Riduce le emissioni inquinanti (PM10 – PAH – ecc.) Riduce le emissioni inquinanti (PM10 – PAH – ecc.) EMISSIONI IN ATMOSFERA Riduzione del particolato PM 10 fino al 30% Riduzione della frazione PM 2,5 del 13% Assenza di Idrocarburi Policiclici Aromatici Limportanza del biodiesel oltre alla riduzione di CO 2 Luso del biodiesel comporta una diminuzione generalizzata dei fattori di inquinamento responsabili di patologie tumorali.

7 Capacità Produzione Produzione migliaia Tons migliaia Tons Anno 2007 Anno 2006 Germania *Italia Francia Inghilterra Spagna Grecia Belgio Austria Polonia Svezia *Nuove iniziative per circa tons Produzione

8 CAPACITA PRODUTTIVA Tons AZIENDE ASSOCIATELOCALITA IMPIANTICAPACITA PRODUTTIVA Tons ALCHEMIA ITALIA SRLRovigo *BIO-VE-OIL OLIMPO SRL Corato (BA) CAFFARO BIOFUEL SRLTorviscosa (UD) *CAFFARO BIOFUEL SRLTorviscosa (UD) CEREAL DOCKS SRLVicenza (VI) COMLUBE SRLCastenedolo – Brescia DP LUBRIFICANTI SRLAprilia (LT) *ECOIL SRL Priolo (SR) FOREDBIO SPANola Marigliano (NA) FOX PETROLI SPAVasto (CH) ITAL BI OIL SRLMonopoli (BA) ITAL GREEN OILSan Pietro di Morubio (VR) GDR BIOCARBURANTICernusco sul Naviglio (MI) MYTHEN SPAFerrandina (MT) NOVAOL SRLLivorno (LI) *NOVAOL SRL Ravenna (RA) OIL.B SRLSolbiate Olona (VA) OXEM Mezzana Bigli (PV) GLI IMPIANTI IN ITALIA

9 ASSOCOSTIERI - UNIONE PRODUTTORI BIODIESEL PRODUZIONE PRODUZIONE BIODIESEL IN ITALIA tons IMMISSIONE IN CONSUMO MERCATO INTERNO tons

10 ANDAMENTO MERCATO PETROLIFERO DOMANDA/OBBLIGO %3%5,75% TONS BIODIESEL VS GASOLIO BIODIESEL VS FUELS UNIONE PETROLIFERARilevazioni ed Analisi – FEBBRAIO 2008 Unione PetroliferaPrevisioni di domanda energetica e petrolifera italiana

11 QUADRO NORMATIVO I BIOCARBURANTI PRINCIPI FONDAMENTALI OBIETTIVI NAZIONALI Entro il 31 Dicembre 2005: 1,00 % Entro il 31 Dicembre 2008: 2,50 % Entro il 31 Dicembre 2010: 5,75 % OBBLIGHI A decorrere dal 1° Gennaio 2007: 1.0% A decorrere dal 1° Gennaio 2008: 2.0% A decorrere dal 1° Gennaio 2009: 3.0% DISPOSIZIONI PARTICOLARI IN MATERIA DI BIODIESEL DURATA PROGRAMMA Dal 1° Gennaio 2007 al 31 Dicembre 2010 CONTINGENTE tonnellate di cui Tons Anno 2007 subordinate alla stipula di contratti nazionali e comunitari di coltivazione realizzati nellambito di contratti quadro o intese di filiera. Assegnazione in data 25 Febbraio 2008: Tonn ,979 ACCISA 20% Accisa Gasolio Autotrazione

12 ORGANO COMPETENTEOGGETTO TERMINE DAL I° GENNAIO SITUAZIONE AL 09/05/2008 COMMISSIONE EUROPEA APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA PREVENTIVA Approvato con decisione n. c/2008/850 def. dell11/3/2008 MIN. SVILUPPO ECONOMICO di concerto con MIN. AMBIENTE, MINISTERO ECONOMIA E FINANZE E MINISTERO POLITICHE AGRICOLE SANZIONIENTRO 3 MESIITER COMPLETATO MINISTERO POLITICHE AGRICOLE di concerto con MIN. AMBIENTE, MIN. SVILUPPO ECONOMICO, MINISTERO ECONOMIA E FINANZE CRITERI, CONDIZIONI OBBLIGO ENTRO 3 MESI In fase pubblicazione su GU MINISTERO ECONOMIA E FINANZE di concerto con MIN. SVILUPPO ECONOMICO, MIN. AMBIENTE E MINISTERO POLITICHE AGRICOLE REQUISITI OPERATIVI, CRITERI DI ASSEGNAZIONE CONTINGENTE, GARANZIE ENTRO 6 MESI ITER completato ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA

13 DecretoMIPAF Modalità attuazione obbligo Entrata in vigore: giorno successivo alla pubblicazione Determinazione delle quantità annue di biocarburanti da immettere obbligatoriamente in consumo. Entro 30 gg i soggetti obbligati comunicano al MIPAF quantitativi complessivi di gasolio e benzina, in Gcal, immessi in consumo nel corso dellanno precedente; quantitativi di biocarburanti, in Gcal, che dovranno da immettere in consumo nellanno in corso. Entro 31 Marzo di ogni anno il MIPAF rilascia ai soggetti obbligati che abbiano immesso in consumo biocarburanti non agevolati un certificato ogni 10 Gcal MECCANISMO SANZIONATORIO ogni certificato mancante rientrante nel 25 % dellobbligo ogni certificato mancante fra il 25 % e il 50 % dellobbligo ogni certificato mancante fra il 50 % e il 75 % dellobbligo ogni certificato mancante fra il 75 % e il 100 % dellobbligo - 900

14 2010 DIRETTIVE COMUNITARIE DIRETTIVA N. 2003/ % PROPOSTA DI DIRETTIVA 23/01/ % % TENORE DI BIOCARBURANTI FONTI RINNOVABILI Entrata in vigore

15 CRITERI DI SOSTENIBILITA AMBIENTALE Riduzioni delle emissioni di GHG di almeno il 35%. Provenienza delle materie prime da terreni che non presentano un elevato valore riconosciuto di biodiversità. Provenienza delle materie prime da terreni che non presentano un elevato stoccaggio di carbonio. Provenienza delle materie prime da coltivazioni che rispettano le disposizioni comunitarie ambientali (All. III del Regolamento CE n. 1782/2003) e sono conformi ai requisiti per il mantenimento delle buone condizioni agricole (art. 5, par. 1 dello stesso Regolamento).

16 TERRENI CARATTERIZZATI DA BIODIVERSITA Foreste non toccate da rilevante attività umane Aree designate per scopi di protezione della natura Praterie ricche di specie, non fertilizzate e non degradate TERRENI CON ELEVATO STOCCAGGIO DI CARBONIO Zone umide, cioè terreni coperti o saturi di acqua in modo permanente o per una parte significativa dellanno Zone boschive continue CONFORMITA AI REQUISITI AMBIENTALI UE PER LAGRICOLTURA (applicabile solo alle materie prime prodotte nella UE) Consumo di acqua Qualità/Quantità di diserbanti Fertilizzanti (Bilancio dei nutrienti: azoto, fosforo in eccesso)

17 Fonte: Toepfer International Produzione di Biodiesel Anno 2007 Tons UE EXTRA UE TOTALE Produzione Mondiale Cereali Milioni di Tons CEREALI SEMI OLEOSI TOTALE Produzione Mondiale Cereali Milioni di Ettari CEREALI SEMI OLEOSI9394 TOTALE La produzione di di tonnellate di biodiesel hanno impegnato 6 milioni di ettari.

18 ATTIVITA FUTURE AGGIORNAMENTO EN590 PER LINTRODUZIONE DEL B7 COSTITUZIONE DI UN COMITATO TECNICO IN AMBITO CEN PER DEFINIRE I CRITERI DI SOSTENIBILITA

19


Scaricare ppt "PRODUTTORI UNIONE BIODIESEL Roma, 23 Maggio 2008 IL BIODIESEL UNA SCELTA SOSTENIBILE."

Presentazioni simili


Annunci Google