La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LItalia e i Large Scale Pilots per linteroperabilità dei servizi pubblici europei Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per la digitalizzazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LItalia e i Large Scale Pilots per linteroperabilità dei servizi pubblici europei Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per la digitalizzazione."— Transcript della presentazione:

1 LItalia e i Large Scale Pilots per linteroperabilità dei servizi pubblici europei Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica amministrazione e linnovazione tecnologica

2 Agenda Digitale e servizi pubblici europei I servizi pubblici transfrontalieri sono un pilastro per la realizzazione del Mercato Unico digitale europeo. L Agenda digitale europea prevede: Azione 56 Gli Stati membri dovrebbero impegnarsi nei piloti a larga scala finanziati dal CIP per testare e sviluppare soluzioni innovative e interoperabili nelle aree di pubblico interesse Azione 89: Gli Stati membri dovrebbero rendere i servizi pubblici di eGovernment pienamente interoperabili La lettera congiunta dei 12 Primi Ministri UE al Presidente della Commissione europea Barroso Un Piano per la crescita in Europa – 20 febbraio 2012 [..] aumentare i nostri sforzi per creare, entro il 2015, un mercato unico realmente digitale. […] e avviare, ampliare e promuovere i servizi di e-government per semplificare lo start-up e la gestione delle aziende ed aiutare la mobilità dei lavoratori.[…] 2 2 A cura del Servizio Iniziative internazionali per lo sviluppo delleGovernment ForumPA 2012

3 I Large scale pilots 3 3 A cura del Servizio Iniziative internazionali per lo sviluppo delleGovernment ForumPA 2012 La Commissione europea, attraverso il programma Competitiveness and Innovation ICT 2007/2013 cofinanzia progetti innovativi di ampia portata (c.d. Large Scale Pilot) finalizzati a realizzare linteroperabilità dei sistemi in settori strategici per i servizi ai cittadini e alle imprese nel Mercato Interno e superarne i colli di bottiglia. Risultati attesi: definizione di specifiche comuni e standard aperti per linteroperabilità dei servizi pubblici on-line Quali i vantaggi per i cittadini e le imprese? I risultati dei progetti pilota consentiranno di usufruire dei servizi pubblici on-line su tutto il territorio europeo a prescindere dalla nazionalità e/o luogo di residenza.

4 4 4 A cura del Servizio Iniziative internazionali per lo sviluppo delleGovernment ForumPA 2012 Sistema di identificazione e autenticazione interoperabile sul territorio UE POLITECNICO DI TORINO endorsed dal DDI DigitPA REGIONE LOMBARDIA / Lombardia Informatica Fascicolo sanitario elettronico e ricetta elettronica interoperabili REGIONE LOMBARDIA endorsed dal DDI REGIONE LOMBARDIA / Lombardia Informatica Coordinamento nazionale del DDI (TSE) Connessione ed interoperabilità dei sistemi di appalti pubblici elettronici in particolare per le PMI MINISTERO ECONOMIA E FINANZE DigitPA CONSIP SpA INFOCAMERE ScpA CSI PIEMONTE INTERCENT-ER - REGIONE EMILIA ROMAGNA Single Point of Contact per la facilitazione dei servizi cross-border delle imprese in attuazione della Direttiva Servizi Unioncamere / INFOCAMERE Infocert LItalia partecipa attivamente a tutti i progetti avviati (1/2)

5 5 5 A cura del Servizio Iniziative internazionali per lo sviluppo delleGovernment ForumPA 2012 Interoperabilità tra amministrazioni giudiziarie dell'UE per facilitare laccesso transfrontaliero agli strumenti giudiziari per cittadini e imprese. MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Sperimentazione e valutazione di servizi avanzati di telemedicina e telesanità centrati sulle necessità del paziente. REGIONE VENETO Coordinatore Sperimentazioni di servizi di emergenza e-Call sul territorio europeo con chiamata automatica e/o manuale in modalità multilingue. PCM – DDI TELECOM ITALIA S.p.A MAGNETI MARELLI S.P.A. CENTRO RICERCHE FIAT SCPA AREU Lombardia Automobile Club d'Italia LItalia partecipa attivamente a tutti i progetti avviati (2/2)

6 6 6 A cura del Servizio Iniziative internazionali per lo sviluppo delleGovernment ForumPA 2012 Nuovo Il Nuovo progetto pilota dei piloti 19 Paesi europei si sono consorziati per rispondere al bando 2012 del CIP ICT Obiettivo Basic cross sector services con la proposta Electronic Simple European Networked Services. LItalia partecipa con un coordinamento nazionale, guidato dal DDI, del quale fanno parte gli enti direttamente interessati (Ministeri, Autorità di regolazione, Regioni, Università, Camere di commercio ed altri enti pubblici). Obiettivo del nuovo progetto è la definizione di ununica soluzione tecnologica per alcuni elementi abilitanti (c.d. building blocks) dei servizi pubblici transfrontalieri, quali la trasmissione sicura di documenti (eDelivery), lidentificazione e la firma elettronica (e-ID, e-authentication) ecc. accompagnandoli da processi di standardizzazione e completamento normativo. Infine, i Paesi membri condurranno sperimentazioni in ambiti reali e contesti di policy diverse (giustizia, e-procurement, salute, università, occupazione, anagrafe ecc.) per validare definitivamente le soluzioni individuate prima di una adozione diffusa.

7 7 7 ForumPA 2012 Per saperne di più Commissione europea Commissione europea: Referenti in Italia Referenti in Italia:


Scaricare ppt "LItalia e i Large Scale Pilots per linteroperabilità dei servizi pubblici europei Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per la digitalizzazione."

Presentazioni simili


Annunci Google