La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CORSO PER ALLIEVI Cronometristi Scuola Federale di Cronometraggio Struttura Periferica Lombardia ASSOCIAZIONE G. VERGANI DI MANTOVA NOVEMBRE 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CORSO PER ALLIEVI Cronometristi Scuola Federale di Cronometraggio Struttura Periferica Lombardia ASSOCIAZIONE G. VERGANI DI MANTOVA NOVEMBRE 2011."— Transcript della presentazione:

1

2 CORSO PER ALLIEVI Cronometristi Scuola Federale di Cronometraggio Struttura Periferica Lombardia ASSOCIAZIONE G. VERGANI DI MANTOVA NOVEMBRE 2011

3 A cura di Andrea Pederzoli ATLETICA LEGGERA SU PISTA Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia ASSOCIAZIONE G. VERGANI DI MANTOVA NOVEMBRE 2011

4 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli Atletica su pista Atletica su strada Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia E una disciplina che si svolge principalmente in pista ma anche su strada. Tra tutte le discipline sportive in cui è il tempo a determinare la classifica finale sicuramente lAtletica è quella di maggior rilievo. I Cronometristi in servizio nelle gare di atletica leggera sono alle dipendenze dellArbitro delle Corse e fanno parte integrante della Giuria.

5 A cura di Andrea Pederzoli Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia

6 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia Si svolge con cronometri individuali o con un apparecchio di cronometraggio scrivente e fotocellule. Non è previsto alcun collegamento dellapparecchio scrivente con la pistola dello Starter in partenza. Lapparecchiatura sarà attivata con pulsante e il tempo rilevato con pulsanti o fotocellule. CRONOMETRAGGIO MANUALE

7 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia Il tempo rilevato al centesimo verrà arrotondamento sempre per eccesso Il numero di cronometristi è rapportato al numero delle corsie della pista nella quale si devono disputare le gare e comunque non meno di 4 Cronometristi. 10"0010"0 10"0110"1 10"0210"1 10"0810"1 10"0910"1 10"1010"1

8 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia LA PISTA Le piste regolamentari sono tutte di 400 metri (cosiddette piste olimpiche) con un numero di corsie variabili oscillante fra le 4 nelle strutture più semplici fino ad un massimo di 10 negli impianti sportivi più moderni Talvolta capita di dover cronometrare in piste che hanno uno sviluppo metrico differente (300 metri o 500 metri). Nelle gare veloci (quelle fino a 400 metri e staffetta 4 X 100) gli atleti devono correre nella propria corsia e quindi il numero dei concorrenti è regolato dal numero delle corsie. partenza in linea partenza avanzata

9 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli La linea di partenza è rappresentata da una striscia bianca tracciata sulla pista di 5 cm. di larghezza. LA PARTENZA Nel caso di partenze irregolari verrà sparato un secondo colpo per fermare i concorrenti e ricominciare la procedura di partenza. I cronometri vanno fatti partire non al colpo di pistola ma al momento della visione della vampa o fiamma che fuoriesce dalla pistola. Lo starter indossa un cappellino rosso per poter meglio essere identificato. STARTER Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia

10 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli I tempi intermedi Per tutte le gare di corsa e marcia su pista superiori ai 400 metri dovrà essere rilevato non sono il tempo di arrivo di tutti i concorrenti ma anche alcuni tempi intermedi. Tale tempo viene rilevato solo sul primo concorrente: Esempio: per gli 800 metri : ai 400 m. per i metri: ai 400, 800,1.200 m. per le gare superiori ai m.: ogni m. Nelle gare su pista sulla distanza superiore ad un giro il suono della campana segnala ai concorrenti linizio dellultimo giro Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia PartenzaArrivo 800 PIANI Intermedio: 400 m - 1° Pass Arrivo : 2° Pass

11 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli Arrivo Un atleta, indipendentemente dal tipo di gara, è considerato arrivato quando con il torso attraversa il piano ideale perpendicolare alla linea di arrivo. Nel rilevamento del tempo perciò non vanno considerati la testa, il collo, le braccia, le mani, le gambe ed i piedi. Il regolamento tecnico della F.I.D.A.L. (regola 119) prevede che in caso di cronometraggio manuale in tutte le corse tre cronometri registrino il tempo del vincitore. Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia

12 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia ORDINE DI ARRIVO 1°2°3°4°5°6°7°8° C.S. ** 1 ** 2 ** 3 ** 4 ** 5 **

13 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia Il Capo Servizio ha la possibilità di controllare lordine di arrivo e di valutare, a vista, i distacchi fra i singoli concorrenti. Ogni cronometrista dovrà rilevare il tempo degli atleti in base allordine di arrivo e non in base alle corsie.

14 A cura di Andrea Pederzoli Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia

15 COMPUTER TABELLONI ELETTRONICI Master STARTER FOTOCELLULA CR - 1 DOPPIA Collegamenti BASE Collegamenti OPZIONALI Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia

16 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia Il rilevamento dei tempi di arrivo avviene anche per mezzo di Photofinish o Scan-O-Vision. Il tempo non dovrà essere arrotondato ma sarà fornito con la stessa unità di misura della rilevazione cioè al centesimo di secondo.

17 Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia

18 A cura di Andrea Pederzoli ATLETICA LEGGERA SU STRADA Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia

19 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli Corsa su strada Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia Corsa campestre

20 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli DISTANZE Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia

21 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli Partenza Arrivo Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia Per le gare di corsa e marcia su strada e per le campestri, è prevista la comunicazione, ogni 5 chilometri, dei tempi intermedi di passaggio del concorrente che si trova in quel momento al comando della gara. TEMPO MASSIMO 1 minuto ogni chilometro (o frazione) della distanza da percorrersi per le gare di corsa su strada e le campestri 1 minuto e 30 secondi ogni chilometro (o frazione) della distanza da percorrersi per le gare di marcia.

22 Corso Allievi cronometristi - atletica A cura di Andrea Pederzoli Apparecchiature per visualizzazione Scuola Federale di Cronometraggio - Struttura Periferica Lombardia


Scaricare ppt "CORSO PER ALLIEVI Cronometristi Scuola Federale di Cronometraggio Struttura Periferica Lombardia ASSOCIAZIONE G. VERGANI DI MANTOVA NOVEMBRE 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google