La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Nuovo Tecnico per lAgraria e LAgrindustria La riforma negli Istituti Tecnici Agrari A cura dellIstituto Tecnico Basile Caramia - Francesco Gigante Sede.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Nuovo Tecnico per lAgraria e LAgrindustria La riforma negli Istituti Tecnici Agrari A cura dellIstituto Tecnico Basile Caramia - Francesco Gigante Sede."— Transcript della presentazione:

1 Il Nuovo Tecnico per lAgraria e LAgrindustria La riforma negli Istituti Tecnici Agrari A cura dellIstituto Tecnico Basile Caramia - Francesco Gigante Sede Locorotondo & Alberobello Puglia - Italy

2 Il tecnico agrario si caratterizza per una solida base scientifica e tecnologica, in linea con i dettami dellUnione Europea, che si costruisce con lo studio, la ricerca personale e consente linserimento nel mondo del lavoro ma anche lacceso alla formazione universitaria e superiore.

3 La riforma per il nuovo tecnico Agrario Il riordino si sviluppa su cinque anni con un biennio cosi caratterizzato 660 ore di insegnamenti comuni a tutti i tecnici di materie generali 396 ore di discipline di indirizzo (fisica, chimica, biologia applicata, tecniche di rappresentazione grafica, tecnologie informatiche). Un secondo biennio e quinto anno le discipline generali passano a 495 ore e quelle di indirizzo (discipline agrarie e agroalimentari ) passano a 561. le ore annue sono per tutti i cinque anni 1056, corrispondenti a 32 ore settimanali. Alla fine del quinto anno il diploma di tecnico agrario (ex perito) ablita alla professione e da accesso alluniversita.

4 Sono previste: 1) lattivita laboratoriale e di azienda 264 ore nel primo biennio; 561 ore in terza e quarta; 330 ore nel quinto anno 2) larea dellautonomia che consente di variare nel triennio fino al 35% delle discipline di indirizzo collegandole alle esigenze produttive delle aziende del territorio e realizzare le esperienze di stage, tirocinio in azienda e alternanza scuola lavoro. 3) La costituzione dellufficio tecnico

5 Da Perito Agrario a Diploma di Tecnico Agrario Secondo il piano didattico, coloro che si diplomano in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria avranno competenze nel campo dellorganizzazione e della gestione delle attivita produttive, trasformative e valorizzative del settore, con attenzione alla qualita dei prodotti ed al rispetto dellambiente. Il diplomato puo intervenire in aspetti relativi alla gestione del territorio, con specifico riguardo agli equilibri ambientali e a quelli idrogeologici e paesaggistici.

6 Ogni studente dell'indirizzo in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria deve essere in grado di:

7 I risultati di Apprendimento del diplomato in Agraria e Agroindustria - identificare e descrivere le caratteristiche significative dei contesti ambientali; - organizzare attività produttive ecocompatibili; - gestire attività produttive e trasformative, valorizzando gli aspetti qualitativi dei prodotti e assicurando tracciabilità e sicurezza; - rilevare contabilmente i capitali aziendali e la loro variazione nel corso degli esercizi produttivi e riscontrare i risultati attraverso bilanci aziendali ed indici di efficienza; - elaborare stime di valore, relazioni di analisi costi-benefici e di valutazione di impatto ambientale;

8 I risultati dellapprendimento - interpretare ed applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali, relative alle attività agricole integrate; - intervenire nel rilievo topografico e nelle interpretazioni dei documenti riguardanti le situazioni ambientali e territoriali; - realizzare attivitapromozionali per la valorizzazione dei prodotti agroalimentari collegati alle caratteristiche territoriali, nonchè della qualità dellambiente.

9 Le articolazioni Produzioni e trasformazioni Nellarticolazione Produzioni e trasformazioni vengono approfondite le problematiche collegate allorganizzazione delle produzioni animali e vegetali, alle trasformazioni e alla commercializzazione dei relativi prodotti, allutilizzazione delle biotecnologie. Gestione dellambiente e del territorio Nellarticolazione Gestione dellambiente e del territorio, vengono approfondite le problematiche della conservazione e tutela del patrimonio ambientale, le tematiche collegate alle operazioni di estimo e al genio rurale. Viticoltura ed enologia Nellarticolazione Viticoltura ed enologia vengono approfondite le problematiche collegate allorganizzazione specifica delle produzioni vitivinicole, alle trasformazioni e commercializzazione dei relativi prodotti, allutilizzazione delle biotecnologie

10 Quadro Orario

11

12


Scaricare ppt "Il Nuovo Tecnico per lAgraria e LAgrindustria La riforma negli Istituti Tecnici Agrari A cura dellIstituto Tecnico Basile Caramia - Francesco Gigante Sede."

Presentazioni simili


Annunci Google