La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DECRETO LEGISLATIVO N.81 DEL 9 APRILE 2008 Titolo VI Movimentazione manuale carichi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DECRETO LEGISLATIVO N.81 DEL 9 APRILE 2008 Titolo VI Movimentazione manuale carichi."— Transcript della presentazione:

1 DECRETO LEGISLATIVO N.81 DEL 9 APRILE 2008 Titolo VI Movimentazione manuale carichi

2 Movimentazione manuale carichi Operazioni di trasporto o di sostegno di un carico… con azioni del sollevare, deporre, spingere, tirare, portare o spostare

3 Movimentazione manuale carichi …che per loro caratteristiche o in conseguenza delle condizioni ergonomiche sfavorevoli, possono comportare danni alla schiena del lavoratore

4 Movimentazione manuale carichi Lesione dorso lombare danno a carico delle vertebre lombari e sacrali (ossa – tendini - nervi). Riconosciuto come mal di schiena

5 Altri tipi di rischio da considerare sovraccarico biomeccanico del tratto cervicale e degli arti superiori patologie dellapparato cardiovascolare movimenti ripetitivi (WMSDs)

6 Movimentazione manuale carichi Elementi di anatomia

7 Movimentazione manuale carichi La colonna vertebrale (rachide) è costituita da ossa (vertebre), dischi intervertebrali, muscoli e legamenti

8 10Kg 20 Kg 30 Kg 10Kg 40Kg 50 Kg 10 cm 20 cm

9 40 Kg20Kg 60 Kg 20 cm 60 Kg40 Kg 10 cm 100 Kg

10

11 Movimentazione manuale carichi Normative Precedenti Legge 653/34 donne adulte 20 kg Legge 977/67 fanciulli 5/10 kg adolescenti 15/20 kg Legge 1204/71 tutela lavoratrici madri divieto di sollevamento e trasporto pesi

12 Movimentazione manuale carichi Decreto Legislativo 26 marzo 2001 n. 151 Disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e paternità (legge n.1204/71 - decreto legislativo n. 645/96 - legge 8 marzo 2000 n. 53)

13 Movimentazione manuale carichi D.Lgs.151/2001 Le donne in gravidanza non devono essere adibite al trasporto ed al sollevamento dei carichi

14 Movimentazione manuale carichi D.Lgs.151/2001 Miglioramento della sicurezza e della salute sul lavoro delle lavoratrici gestanti, puerpere o in periodo di allattamento. Divieto di esposizione a lavori faticosi, pericolosi ed insalubri. Valutazione dei rischi fisici, chimici, biologici e faticosi.

15 Movimentazione manuale carichi D.Lgs.151/2001 Adozione di misure necessarie per evitare lesposizione, modificando temporaneamente le condizioni o lorario di lavoro.

16 Fasi di lavoro più a rischio carico e scarico prodotti trasporto prodotti/oggetti stoccaggio prodotti Movimentazione manuale carichi

17 Infortuni per… A. caduta del carico B. sforzo/movimento incongruo C. contatto con materiale tagliente D. schiacciamento E. scivolamento F. ambienti lavoro

18 Movimentazione manuale carichi POSSIBILI DANNI stress compressivi becchi artrosici lombalgia da sforzo lombalgia da sforzo ernia del disco ernia del disco

19 Ergonomia delle posture e del movimento Con sollevamento di 20 kg a schiena flessa e ginocchi diritti i dischi intervertebrali subiscono una compressione puntiforme di circa 300Kg (limite dazione)

20 Ergonomia delle posture e del movimento Con sollevamento di 20 kg a schiena flessa e ginocchi diritti, mantenendo il carico distante dal corpo, i dischi intervertebrali subiscono una compressione anche superiore a 650Kg (limite massimo sul tratto lombare L3-L4)

21 Movimentazione manuale carichi Anche il tronco può subire danni, in particolare da movimenti di torsione o rotazione effettuati per spostare carichi

22 NO SI

23 Movimentazione manuale carichi Obblighi datore di lavoro individuazione dei compiti che comportano mmc VALUTAZIONE DEL RISCHIO

24 Movimentazione manuale carichi Obblighi datore di lavoro PREVENZIONE PRIMARIA PREVENZIONE SECONDARIA

25 Movimentazione manuale carichi meccanizzare i processi di lavoro per eliminare il rischio ausiliare i processi di lavoro per il massimo contenimento del rischio organizzare i posti di lavoro per rendere la movimentazione sana e sicura Prevenzione primaria

26 Ausiliare per il massimo contenimento del rischio

27

28 Movimentazione manuale carichi Prevenzione secondaria sorveglianza sanitaria dei lavoratori addetti alla mmc informazione e formazione degli stessi lavoratori

29 Movimentazione manuale carichi Nel caso in cui la mmc ad opera del lavoratore non possa essere evitata, il datore di lavoro organizza il posto di lavoro in modo che detta movimentazione sia il più possibile sana e sicura

30 Movimentazione manuale carichi Elementi di riferimento per la valutazione del rischio (all.XXIII) Caratteristiche del carico Sforzo fisico Caratteristiche dellambiente di lavoro Esigenze connesse allattività

31 Movimentazione manuale carichi peso del carico ingombrante o difficile da afferrare contenuto con equilibrio instabile difficile da maneggiare (torsione tronco o distanza eccessiva dal corpo ) Caratteristiche del carico

32 Movimentazione manuale carichi Caratteristiche dellambiente di lavoro spazio libero pavimento sconnesso piano di lavoro con dislivelli punti di appoggio instabili microclima illuminazione

33 Movimentazione manuale carichi Sforzo fisico richiesto Eccessivo Effettuato solamente con torsione del tronco Compiuto con il corpo in posizione instabile

34 Movimentazione manuale carichi Esigenze connesse allattività sforzi fisici frequenti e prolungati periodo di recupero fisiologico insufficiente distanze eccessive di sollevamento, abbassamento, trasporto ritmo imposto non modulabile

35 Movimentazione manuale carichi Fattori individuali di rischio A.idoneità fisica B.indumenti di lavoro o calzature inadeguate C.scarsa informazione e formazione

36 Movimentazione manuale carichi Informazione, formazione e apprendimento peso del carico centro di gravità o il lato più pesante movimentazione corretta

37 Movimentazione manuale carichi SORVEGLIANZA SANITARIA Visita medica con ricerca delle condizioni di ipersuscettibilità attraverso la rilevazione mirata di segni e sintomi della colonna vertebrale

38 Sorveglianza sanitaria Accertamenti preventivi prima dellinserimento lavorativo per constatare lassenza di controindicazioni alla mansione cui i lavoratori sono destinati e non per selezionare i più sani e forti Accertamenti periodici per controllare lo stato di salute dei lavoratori ed esprimere il giudizio di idoneità alla mansione specifica

39 Sorveglianza sanitaria Il giudizio di idoneità alla mansione si esprime in Idoneità Idoneità parziale,temporanea o permanente, con prescrizioni o limitazioni Inidoneità temporanea Inidoneità permanente


Scaricare ppt "DECRETO LEGISLATIVO N.81 DEL 9 APRILE 2008 Titolo VI Movimentazione manuale carichi."

Presentazioni simili


Annunci Google