La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lazienda ed i sistemi aziendali Lezione 1 1 Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lazienda ed i sistemi aziendali Lezione 1 1 Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali."— Transcript della presentazione:

1 Lazienda ed i sistemi aziendali Lezione 1 1 Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali

2 Overview: contenuti della lezione Lazienda: definizione e caratteristiche Cicli di gestione Azienda bancaria Azienda assicurativa Azienda industriale produttiva Azienda di servizi Gli eventi aziendali Il sistema dei valori aziendali Fonti Impieghi Gli equilibri aziendali Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali 2

3 Lazienda come sistema e lobiettivo della gestione Lazienda è il complesso dei beni organizzati dallimprenditore per lesercizio dellimpresa. E pertanto un istituto economico preposto allo svolgimento delle seguenti attività: - acquisizione - produzione - consumo - scambio - risparmio - investimento La gestione consiste nel compimento di molteplici operazioni, tra loro coordinate, in vista del raggiungimento del fine aziendale La gestione aziendale deve essere sostenuta da un flusso informativo affidabile e tempestivo. Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali

4 Lazienda è un sistema di forze e fattori produttivi finalizzati ad uno scopo Elementi costitutivi Elemento umano Mezzi tecnici - materiali - conoscenze - organizzazione Tipo di sistema sociale aperto dinamico instabile stocastico totale ma suddivisibile in sub sistemi o aree Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali

5 IL MODELLO DELLA REALTA AZIENDALE: lazienda come modello input/output AZIENDA TERZI ALTRE AZIENDE PRIVATI - ENTI beni / servizi mezzi di pagamento beni / servizi mezzi di pagamento Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali

6 Il ciclo della gestione di unazienda bancaria Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali RISPARMIATORI DEPOSITI ISTITUZIONI CREDITIZIE PRESTITI A MEDIO E LUNGO TERMINE AZIENDE PRESTITI A BREVE TERMINE Nota: Le imprese bancarie e finanziarie in genere raccolgono i capitali monetari disponibili presso i risparmiatori per distribuirli alle aziende che hanno invece bisogno di prestiti. In esse la fase di acquisizione dei mezzi finanziari precede quella della erogazione.

7 Il ciclo della gestione di unazienda assicurativa Proprietari Finanziamenti a titolo di capitale Terzi Pagamento (anti- cipato) di premi Pagamenti per sinistri subiti dagli assicurati Rimborso di capitale e pagamento utili Finanziamenti = Entrate Uscite Investimenti = Uscite immediate o differite per acquisto di beni patrimoniali (fabbricati, titoli, ecc.) e concessione di mutui fruttiferi Disinvestimenti = Entrate immediate o differite derivanti dai beni patrimoniali (affitti) e dai mutui (interessi) Nota: Le imprese di assicurazioni hanno sempre notevoli disponibilità finanziarie, perché lincasso dei premi precede, anche di molto, il pagamento dei sinistri. Le disponibilità vengono quindi impiegate in investimenti fruttiferi, non rischiosi e prontamente realizzabili (immobili urbani, titoli pubblici e privati, mutui ipotecari ad enti pubblici, ecc.). Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali

8 Trasformazioni in senso tecnico ed economico di materie in prodotti Disinvestimenti = Entrate immediate o differite (sorgono crediti vs clienti) vendite di prodotti Il ciclo della gestione di unazienda industriale produttiva Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali ProprietariTerzi Rimborsi di finanziamenti = Uscite Finanziamenti = Entrate Investimenti = Uscite immediate o differite (sorgono debiti verso fornitori) per acquisizione di fattori produttivi vedi nota – slide successiva

9 NOTA Le tipologie di aziende manifatturiere sono principalmente le seguenti: industrie metallurgiche; industrie meccaniche di precisione; industrie meccaniche delle macchine utensili; industrie cantieristiche; industrie della gomma; industrie dolciarie; industrie alimentari; industrie delle calzature, ecc. In tutte le aziende manifatturiere i finanziamenti dei proprietari e dei terzi servono ad acquistare i fattori di produzione (di lunga durata: gli impianti; di breve durata: le materie e i servizi). I fattori di produzione, grazie al lavoro, vengono materialmente trasformati in prodotti, dalla cui vendita si ottengono i mezzi finanziari che consentono di procurare nuovi fattori di produzione o di rimborsare i finanziamenti ottenuti. Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali Il ciclo della gestione di unazienda industriale produttiva

10 Il ciclo della gestione di unazienda di servizi Investimenti = Uscite immediate o differite (sorgono debiti verso fornitori) per acquisizione di fattori produttivi Disinvestimenti = Entrate immediate o differite (sorgono crediti verso clienti) per prestazioni di servizi ProprietariTerzi Rimborsi di finanziamenti = Uscite Finanziamenti = Entrate Nota: con la prestazione dei servizi (ad esempio trasporti) si ottengono nuovi mezzi finanziari che consentono di continuare lattività e di rimborsare i finanziamenti, soprattutto quelli effettuati da terzi. Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali

11 I cicli aziendali La raffigurazione più comune delle attività aziendali descritte è quella per cicli. La prassi aziendale identifica i seguenti cicli: - ciclo tecnico - ciclo economico - ciclo finanziario - ciclo monetario Tali cicli, che costituiscono un unico processo, hanno durata e manifestazione temporale diversa tra loro. Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali

12 Gli eventi aziendali la loro rilevazione I cicli sono costituiti da una serie di eventi o fatti aziendali che devono essere rilevati al fine di ottenere informazioni per la gestione Rilevare un evento o un fatto aziendale comporta lutilizzo di una metodologia che consenta di misurarne gli aspetti qualitativi e quantitativi rilevanti La metodologia deve essere standard in modo che tali misurazioni siano condivisibili tra i vari utilizzatori, facilmente classificabili e sintetizzabili in informazioni di sintesi La metodologia comunemente adottata è quella denominata partita doppia, il linguaggio contabile convenzionale Le misurazioni degli eventi devono essere rilevate: - in maniera sistematica - in ordine cronologico - in maniera fedele Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali

13 La natura degli eventi aziendali La maggior parte degli accadimenti in azienda presenta due aspetti: Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali PATRIMONIALI FINANZIARI Crediti vs clienti Debiti vs fornitori Debiti vs dipendenti ECONOMICI Vendita bene/ sevizio Acquisto del materiale Costo del personale

14 La natura degli eventi aziendali (continua) Alcuni accadimenti invece presentano solo un aspetto, come ad esempio: Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali PATRIMONIALI FINANZIARI Incasso di un credito Pagamento di un debito ECONOMICI ______________

15 Il sistema dei valori aziendali IMPIEGHIFONTI Destinazione dei mezzi finanziari Provenienza dei mezzi finanziari Acquisizione dei fattori di produzione GENERICI SPECIFICI - durevoli - non durevoli Origine delle fonti: INTERNE gestione (autofinanziamento) ESTERNE soci o proprietari terzi: - durevoli - non durevoli Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali IMPIEGHIFONTI

16 Il sistema dei valori aziendali - impieghi FATTORI PRODUTTIVI GENERICISPECIFICI DENAROCREDITI DUREVOLI NON DUREVOLI Immobilizzazioni Impianti Macchinari Elaboratori Brevetti Licenze Costituibili in scorta (materie, ecc.) Non costituibili in scorta (Servizi, Lavoro, ecc.) Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali

17 Il sistema dei valori aziendali - fonti DISTINZIONE DELLE FONTI INTERNE ESTERNE Autofinanziamento della gestione (mezzi finanziari procurati dal circuito fonti/ impieghi dellesercizio) DEI SOCI Capitale sociale DEI TERZI Durevoli (Obbligazioni, Mutui) Non durevoli (Esposizioni bancarie, Debiti verso fornitori) Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali

18 Tipi di equilibrio aziendale FINANZIARIO CAPACITA DELLAZIENDA DI FAR FRONTE TEMPESTIVAMENTE AI PROPRI IMPEGNI nel breve periodo - equilibrio monetario – soprattutto con i mezzi provenienti dal circuito della gestione fonti/impieghi nel medio/lungo periodo ECONOMICO CAPACITA DELLAZIENDA DI REMUNERARE TUTTI I FATTORI PRODUTTIVI, COMPRESO IL RISCHIO Fonti consumate o Ricavi > Impieghi consumati o Costi PATRIMONIALE CAPACITA DELLAZIENDA DI DARSI UNA STRUTTURA CHE LE CONSENTA DI PERDURARE NEL TEMPO Laziende deve essere in equilibrio per: Poter operare correttamente Poter proseguire la sua attività EQUILIBRIO AZIENDALE Capacità dellazienda di durare nel tempo Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali


Scaricare ppt "Lazienda ed i sistemi aziendali Lezione 1 1 Lezione 1 - L'azienda ed i sistemi aziendali."

Presentazioni simili


Annunci Google