La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Thomas Mann, Pensieri di guerra (1914) Come avrebbe potuto lartista non lodare Iddio per il crollo di quel mondo di pace, di cui era così sazio, così

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Thomas Mann, Pensieri di guerra (1914) Come avrebbe potuto lartista non lodare Iddio per il crollo di quel mondo di pace, di cui era così sazio, così"— Transcript della presentazione:

1

2 Thomas Mann, Pensieri di guerra (1914) Come avrebbe potuto lartista non lodare Iddio per il crollo di quel mondo di pace, di cui era così sazio, così nauseato. Guerra! Qual senso di liberazione, di purificazione, di immane speranza… Filippo Tommaso Marinetti, Manifesto del futurismo (1909): Noi vogliamo cantare lamor del pericolo, labitudine allenergia e alla temerità. Il coraggio, laudacia, la ribellione, saranno elementi essenziali della nostra poesia. La letteratura esalta fino ad oggi limmobilità pensosa, lestasi e il sonno. Noi vogliamo esaltare il movimento aggressivo, linsonnia febbrile, il passo di corsa, il salto mortale, lo schiaffo ed il pugno. Noi affermiamo che la magnificenza del mondo si è arricchita di una bellezza nuova: la bellezza della velocità. Unautomobile da corsa col suo cofano adorno di grossi tubi simili a serpenti dallalito esplosivo… unautomobile ruggente, che sembra correre sulla mitraglia, è più bella della Vittoria di Samotracia […] Noi vogliamo glorificare la guerra – sola igiene del mondo – il militarismo, il patriottismo, il gesto distruttore dei libertari, le belle idee per cui si muore ed il disprezzo della donna

3

4

5


Scaricare ppt "Thomas Mann, Pensieri di guerra (1914) Come avrebbe potuto lartista non lodare Iddio per il crollo di quel mondo di pace, di cui era così sazio, così"

Presentazioni simili


Annunci Google