La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Prof. Mario Di Mauro Quale Didattica per un Laboratorio della Conoscenza? Quale Didattica per un Laboratorio della Conoscenza? Nuove strategie educative.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Prof. Mario Di Mauro Quale Didattica per un Laboratorio della Conoscenza? Quale Didattica per un Laboratorio della Conoscenza? Nuove strategie educative."— Transcript della presentazione:

1 1 Prof. Mario Di Mauro Quale Didattica per un Laboratorio della Conoscenza? Quale Didattica per un Laboratorio della Conoscenza? Nuove strategie educative per promuovere le competenze di base

2 2 1 - i problemi che riguardano lallievo come individuo singolo o come gruppo di individui Oggi i problemi in campo educativo appartengono a tre grandi famiglie: 3 - i problemi che riguardano la scuola, la sua azione e i suoi scopi istituzionali 2 - i problemi che riguardano linsegnamento, i suoi contenuti e la sua applicazione Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

3 3 In una società pre-moderna e a basso livello di complessità gli obiettivi dellapprendimento sociale puntavano a: sviluppare il sapere per promuovere CONOSCENZA … la Logica del cambiamento … la Logica del cambiamento … …… … In una società moderna e a medio livello di complessità gli obiettivi dellapprendimento sociale puntavano a: sviluppare il saper fare per promuovere COMPETENZA In una società post-moderna e ad alto livello di complessità gli obiettivi dellapprendimento sociale puntano a: sviluppare il saper essere per promuovere CAPACITA sviluppare il saper essere per promuovere CAPACITA LALTRO IERI IERI OGGI Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

4 4 capacità, cosa è? Ma … Essere capaci vuol dire forse essere intelligenti? - sono daccordo perché … - non sono daccordo perché …

5 5 pensiero azione La capacità rappresenta la propensione di un individuo ad agire, a pensare, a fare. Capacità è un concetto basilare e binario in quanto coniuga in modo inclusivo pensiero ed azione. Una persona è capace perché è in grado di fare e questo coinvolge sempre tutto ciò che egli è e che può essere in modo unitario ed integrato Un punto da chiarire Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

6 6 Il compitoIl principianteLesperto Organizzazione del problema [Problem Setting] Sceglie ed immagazzina conoscenze in forma frammentaria sulla base di caratteristiche superficiali. Non cerca di strutturare le informazioni raccolte Organizza gli schemi conoscitivi in modo casuale e approssimato. Tende ad organizzare le conoscenze sulla base di principi di ordine superiore. Struttura le informazioni già in fase di apprendimento. Possiede schemi conoscitivi complessi e completi. Cè differenza tra principiante ed esperto ? Perché è importante essere capaci Workshop tematico – La Didattica laboratoriale - Settembre 2008 Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

7 7 Il compitoIl principianteLesperto Soluzione del problema [Problem Solving] Presta attenzione a cause e dettagli superficiali quando risolve un problema Risolve i problemi usando principi e criteri di riferimento. Bada sempre alla struttura posseduta da un problema Perché è importante essere capaci Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento Cè differenza tra principiante ed esperto ?

8 8 Il compitoIl principianteLesperto Controllo della soluzione del problema [Problem Testing] Non controlla lesecuzione del problem-solving. Non modifica le strategie di risoluzione del problema in presenza di nuove informazioni. Controlla lesecuzione del problem solving. Crea rappresentazioni del problema utilizzandole come linee guida per la risoluzione Perché è importante essere capaci Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento Cè differenza tra principiante ed esperto ?

9 9 Studiamo la capacità studiando il processo di apprendimento ma studiare il processo di apprendimento significa stabilire cosa si intende per … APPRENDIMENTOAPPRENDIMENTO Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

10 10 APPRENDIMENTOAPPRENDIMENTO (Come descriverlo)

11 11 (Come descriverlo) Cambiamento relativamente permanente derivato dallesperienza precedente non dovuto a maturazione o a temporanee condizioni dellorganismo In Psicologia : e in Pedagogia … ? (De Beni et al ) APPRENDIMENTOAPPRENDIMENTO

12 12 (Come rilevarlo) APPRENDIMENTOAPPRENDIMENTO

13 13 (Come rilevarlo) Superamento di test standardizzati di massima performance (test di intelligenza, di attitudine generale, di rendimento, ecc.) con il raggiungimento di un punteggio complessivo assunto come riferimento criteriale In Psicologia : e in Pedagogia …? ( Stanford-Binet; Wechsler; Cattell; ) APPRENDIMENTOAPPRENDIMENTO

14 14 Parlando di qualità di una prestazione, cosa si intende, dal punto di vista del processo di apprendimento, per …avere competenza o …agire con competenza ? La domanda è dobbligo: Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

15 15 Metodologia della ricerca e lessico pedagogico Parole e significati … Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

16 16 Cosa sono le conoscenze Le conoscenze possono essere rappresentate come « sapere implicito » Le conoscenze possono essere rappresentate come « sapere esplicito » Workshop tematico – La Didattica laboratoriale - Settembre 2008 Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

17 17 le padronanze Dallinterazione tra conoscenze e azioni … le competenze le abilità le capacità Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

18 18 Cosa sono le abilità ? Cosa sono le capacità ? Le capacità rappresentano la propensione di un individuo ad agire, pensare, fare. È un concetto qualitativo che coniuga in modo esclusivo la conoscenza con l'azione. Le abilità si riferiscono al saper fare qualcosa in modo soddisfacente rispetto ad uno standard noto e a specifici settori. L'analisi di unabilità può essere anche di tipo quantitativo. Cosa sono le competenze ? Le competenze costituiscono linsieme delle capacità portate al migliore compimento in una situazione data. Indicano ciò che un individuo è in grado di fare di fronte ad un problema Cosa sono le padronanze ? Le padronanze sono riconducibili ad un sistema di competenze attraverso cui un individuo sa come operare in modo efficace su una realtà data. L'analisi di una padronanza può essere anche di tipo quantitativo. nella scuola … Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

19 19 Un concetto … dai tanti significati Competenza Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

20 20 LA PROVENIENZA SEMANTICA DEL CONCETTO DI COMPETENZA una teorica una teorica, derivata dallo strutturalismo linguistico chomskiano la Competence la Performance una professionale una professionale, legata al mondo del lavoro, che punta a riconoscere standard operativi di base o complessi. Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

21 21 Crescere è strano, non puoi fermarti, cambi e non te ne accorgi; non sei tu a deciderlo, nessuno lo decide, nessuno sa perché ma tu cresci. Competenza … cosa è ? Liceberg di Spencer skill La competenza costituisce una caratteristica intrinseca di un individuo casualmente collegata ad una performance eccellente in una mansione. Si compone di motivazioni, tratti, immagine di sé, ruoli sociali, conoscenze e abilità (Spencer, 1995) conoscenze Ruolo sociale Immagine di sè Tratti Motivazione Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

22 22 Dotazione primaria di un individuo da considerare come requisito necessario per laccesso alla formazione e al lavoro Caratteristiche personali che entrano in gioco quando un soggetto si attiva per rispondere ad un contesto relazionale Saperi e tecniche operative delle attività e dei compiti connessi a determinate funzioni e processi lavorativi DECLINARE LE COMPETENZE Il punto di vista della funzione socio-professionale Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

23 23 Raccomandazione del Parlamento e Consiglio Europeo – Dicembre 2006 Le competenze chiave sono un mix di conoscenze, abilità e attitudini personali di cui tutti hanno bisogno per poter realizzare se stessi socialmente e professionalmente la competenza nella madrelingua la competenza nelle lingue straniere la competenza in matematica e scienze la competenza digitale la competenza nellimparare ad imparare la competenza interpersonale La competenza interculturale e sociale la competenza imprenditoriale la competenza culturale Competenze chiave e apprendimento continuo Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

24 24 Processi, Ambienti, Comunità di apprendimento Verso una nuova relazione pedagogica Verso una nuova relazione pedagogica … meno relazione per classificare e gerarchizzare, più relazione per partecipare e decidere Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

25 25 lapprendimento formale - lapprendimento formale è quello che si svolge negli istituti distruzione e di formazione e porta allottenimento di diplomi e di qualifiche riconosciute; lapprendimento non formale - lapprendimento non formale è quello che si svolge al di fuori delle strutture istituzionali di istruzione e formazione ed è gestito da organizzazioni della società civile; lapprendimento informale - lapprendimento informale è quello che si connota con il modo stesso di vivere dellindividuo. Non è sempre intenzionale e a volte non è riconosciuto neanche dallo stesso interessato. Dal memorandum dellUnione Europea del 30 Ottobre 2000 Le categorie fondamentali che costituiscono la determinante dellapprendimento finalizzato: Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

26 26 COME CREARE UN AMBIENTE DI APPRENDIMENTO Ricerca psico-pedagogica e strategie educative integrate AMBIENTE DI APPRENDIMENTO, un luogo insieme fisico e mentale dove si determinano condizioni finalizzate allo sviluppo di sistemi di competenze Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

27 27 Gli indicatori di Ambiente di apprendimento SCIENZA ( adattamento da: M. Coomey e J. Stephenson, 1987 ) GESTIONE ALLIEVO CONTROLLO DEBOLE GESTIONE INSEGNANTE CONTROLLO FORTE CONTROLLO FORTE GESTIONE INSEGNANTE Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

28 28 SOCIETA ( M. Coomey e J. Stephenson ) GESTIONE ALLIEVO CONTROLLO DEBOLE GESTIONE INSEGNANTE CONTROLLO FORTE CONTROLLO DEBOLE GESTIONE INSEGNANTE Gli indicatori di Ambiente di apprendimento Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

29 29 TECNOLOGIA ( M. Coomey e J. Stephenson ) GESTIONE ALLIEVO CONTROLLO DEBOLE GESTIONE INSEGNANTE CONTROLLO FORTE CONTROLLO DEBOLE GESTIONE ALLIEVO Gli indicatori di Ambiente di apprendimento Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

30 30 PERSONA ( M. Coomey e J. Stephenson ) GESTIONE ALLIEVO CONTROLLO DEBOLE GESTIONE INSEGNANTE CONTROLLO FORTE CONTROLLO FORTE GESTIONE ALLIEVO Gli indicatori di Ambiente di apprendimento Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

31 31 La scuola e la sua natura di sistema sociale orientato allo sviluppo dellapprendimento individuale devono garantire la transizione verso uneconomia basata sulla conoscenza competitiva Consiglio Europeo, Lisbona 2000 Il progetto Istruzione e Formazione per lEuropa del futuro Il cittadino europeo LEuropa, come Comunità di apprendimento Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

32 32 apprendimento Lapprendimento è un processo cumulativo in cui gli individui assimilano gradualmente entità sempre più complesse ed astratte (concetti, categorie, schemi di comportamento o modelli) e/o acquisiscono abilità e competenze più ampie. Questo processo avviene in contesti informali, per esempio in attività ludiche e in contesti formali di apprendimento, incluso il luogo di lavoro. Il concetto di apprendimento DallEQF (European Qualification Framework) Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

33 33 risultato di apprendimento Per risultato di apprendimento si intende linsieme delle conoscenze, abilità e/o competenze che un individuo ha acquisito e/o è in grado di dimostrare di possedere dopo il completamento di un processo di apprendimento. I risultati di apprendimento sono delle dichiarazioni di cosa chi apprende deve sapere, capire e/o saper fare alla fine di un periodo di apprendimento. Il concetto di risultato di apprendimento DallEQF (European Qualification Framework) Workshop tematico – La Didattica laboratoriale - Settembre 2008 Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

34 34 Il concetto di competenza è multi-dimensionale e sottende : una competenza cognitiva che include luso della teoria e dei concetti, così come le conoscenze informali e tacite acquisite con lesperienza; una competenza funzionale, cioè il saper fare quelle cose che una persona dovrebbe essere in grado di fare quando sono collocate in un contesto di una data area di lavoro o di attività sociale; una competenza personale che comprende il sapere come comportarsi in una situazione specifica; una competenza etica che implica il possesso di certi pregi personali e professionali. Il concetto di competenza DallEQF (European Qualification Framework) Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

35 35 ( Pawson e Tilley, 1997 ) Linsieme degli esiti che si originano da un intervento progettuale (outcomes) possono essere compresi solamente attraverso la ricerca delle combinazioni storicamente verificatesi tra il sistema di funzionamento dellintervento (mechanism) e il contesto di riferimento nel quale ha avuto luogo (context). Il punto critico della qualità di un curricolo, oggi : SAPER PROGETTARE PER COMPETENZE Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

36 36 PISA - La competenza in Lettura (READING LITERACY) DECLINIAMO LE COMPETENZE DI BASE Il punto di vista della funzione socio-culturale È la comprensione e lutilizzazione di testi scritti e la riflessione sui loro contenuti al fine di raggiungere i propri obiettivi, di sviluppare le proprie conoscenze e potenzialità e di svolgere un ruolo attivo nella società Il Programma P.I.S.A. (Program for International Student Assessment) Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

37 37 PISA - La competenza in Matematica (MATHEMATICAL LITERACY) È la capacità di identificare e comprendere il ruolo che la matematica svolge nel mondo reale, di operare valutazioni fondate e di utilizzare la matematica in modi che rispondono alle esigenze della vita di un individuo Il Programma P.I.S.A. (Program for International Student Assessment) Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento DECLINIAMO LE COMPETENZE DI BASE Il punto di vista della funzione socio-culturale

38 38 PISA - La competenza in Scienze (SCIENTIFIC LITERACY) È la capacità di utilizzare conoscenze scientifiche, di identificare domande che hanno un senso scientifico e di trarre conclusioni basate sui fatti, per comprendere il mondo della natura e i cambiamenti a esso apportati dallattività umana Il Programma P.I.S.A. (Program for International Student Assessment) Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento DECLINIAMO LE COMPETENZE DI BASE Il punto di vista della funzione socio-culturale

39 39 un sapere un sapere dotato di senso un sapere che si alimenta nella circolarità tra azione e riflessione un sapere condiviso da una comunità di pratiche ma personalizzato un sapere che si esprime in unazione concreta Competenza è … Cosa intende P.I.S.A. per competenza Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

40 40 Come valutare una competenza Il problema del rapporto tra compito e prestazione La prestazione deve rispondere alle attese del destinatario La prestazione deve reggere il confronto con altre prestazioni dello stesso tipo La prestazione deve garantire lazione di più abilità di tipo cognitivo e metacognitivo Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

41 41 PIRLS - La competenza in Lettura (READING LITERACY) Il Programma P.I.R.L.S. ( Progress in International Reading Literacy Study ) Labilità di capire e usare quelle forme di linguaggio scritto richieste dalla società e/o apprezzate dallindividuo. I giovani lettori devono saper costruire un significato da testi di vario tipo. Leggono per apprendere, per far parte della comunità dei lettori a scuola e nella vita di ogni giorno, e per godimento personale Workshop tematico – La Didattica laboratoriale - Settembre 2008 Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento DECLINIAMO LE COMPETENZE DI BASE Il punto di vista della funzione socio-culturale

42 42 Un modo di apprendere per sviluppare capacità … Dai processi COGNITIVI COGNITIVI ai processi METACOGNITIVI Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

43 43 Cosa e metacognizione … Funzionamento cognitivo generale e di contesto in quanto esecutore di compiti (abilità, limiti, condizioni, ecc.) Compito, inteso come caratterizzazione della prestazione richiesta in termini di tipo, natura, fattori dinfluenza, ecc. conoscenze Le conoscenze che una persona possiede su: Strategie, cioè delle modalità di esecuzione utili allattività cognitiva (predizione, pianificazione, condizione duso, ecc.) Credenze,cioè le convinzioni su cosa è conoscenza (cosa si apprende, come si apprende, perché si apprende, ecc.) Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

44 44 Cosa e metacognizione … Predizione, cioè la capacità di prevedere il risultato di unazione, la scelta di una strategia, il livello di una prestazione. abilità Le abilità che una persona possiede su: Pianificazione, cioè la capacità di costruire il percorso da fare per raggiungere lobiettivo finale previsto dal compito Monitoraggio, cioè la capacità di controllare lattività cognitiva durante il suo stesso svolgersi. Valutazione, cioè la capacità di leggere unazione, una strategia per confermarla o anche per modificarla. Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento

45 45 soggetto mediatore compito Analisi compito e tipo di mediazione Funzioni cognitive e processi attivati Analisi funzioni e scelta mediazione allievo docente compito Metodi educativi e pratiche didattiche per migliorare i processi di apprendimento


Scaricare ppt "1 Prof. Mario Di Mauro Quale Didattica per un Laboratorio della Conoscenza? Quale Didattica per un Laboratorio della Conoscenza? Nuove strategie educative."

Presentazioni simili


Annunci Google