La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MAGREZZA, Quali sono le conseguenze Le condizioni di grave magrezza riguardano principalmente i paesi in via di sviluppo, in condizioni di estrema povertà.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MAGREZZA, Quali sono le conseguenze Le condizioni di grave magrezza riguardano principalmente i paesi in via di sviluppo, in condizioni di estrema povertà."— Transcript della presentazione:

1 MAGREZZA, Quali sono le conseguenze Le condizioni di grave magrezza riguardano principalmente i paesi in via di sviluppo, in condizioni di estrema povertà. La magrezza può essere causata anche da alcune gravi malattie o da disturbi psicologici del comportamento alimentare (anoressia nervosa) tipici dell età adolescenziale. In alcune attività sportive, come la danza o la ginnastica, soprattutto le ragazze possono sentirsi erroneamente spinte a raggiungere un peso minimo, e ciò può essere dannoso per l organismo. Scarso sviluppo dei muscoli, astenia Cute fredda e pallida, anemia, ipotensione arteriosa Diminuzione del contenuto di calcio nelle ossa, maggiore rischio di fratture Scomparsa o mancata comparsa del ciclo mestruale Difficoltà di concentrazione a scuola, irritabilità, depressione

2 Definizione di magrezza Adulto BMI < 17,5 Bambino e adolescente BMI < 5° percentile Forme costituzionali(Familiari) nessuna patologia Ridotto apporto calorico Diminuito introito di cibo MalassorbimentoCeliachia, fibrosi cistica, malattie intestinali Aumentato dispendio energetico ipertiroidismo, attività fisica molto intensa

3 SintomiSegni Iperattività Iperfagia Calo ponderale Intolleranza al caldo Labilità emotiva Disturbi del sonno Feci non formate, defecazioni frequenti Gozzo Esoftalmo Irrequietezza Tremori Debolezza muscolare Scarsa attenzione Riflessi osteotendinei accentuati Tachicardia, ipertensione sistolica IPERTIROIDISMO

4 Disturbi Comportamento Alimentare ATTEGGIAMENTI CARATTERISTICI Riduzione della quantità di cibo introdotto lunghi digiuni crisi ricorrenti di iperfagia Autoinduzione del vomito Assunzione di diuretici o lassativi Aumento dellintensità, durata e frequenza dellesercizio fisico

5 DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE NEGLI ADOLESCENTI

6 è vulnerabile dal punto di vista nutrizionale Aumentate richieste nutrizionali Modifiche nello stile di vita Modifiche nelle abitudini alimentari L adolescente…

7 Aumentata indipendenza e autonomia Adeguamento ai canoni estetici alla moda Condotte nutrizionali incongrue Disturbi del comportamento alimentare Pattern alimentari caotici

8 Tentativi di dieta negli adolescenti 40% mangiando meno cibi e meno grassi 13% digiuno 8% sostanze per dimagrire 5% vomito o uso di lassativi 44-50% ragazze 15-37% ragazzi Kann et al, MMWR CDC Surveill Summ 2000; Neumark-Sztainer D et al, Prev Med 2000)

9 Anoressia nervosa 1.Esagerata paura di divenire obese, che non si attenua con la la progressiva riduzione del peso corporeo 2.Distorsione dell' immagine corporea 3.Perdita di peso o > 15% del peso corporeo ideale 4.Rifiuto di mantenere il peso corporeo al di sopra dei livelli minimi compatibili per età ed altezza 5.Assenza di malattie organiche note che giustifichino la perdita di peso 6.Nega i rischi di essere sottopeso 7.Ritardo puberale, amenorrea.

10 Inoltre è presente depressione, irritabilità, comportamenti compulsivi, bassa tolleranza ai cambiamenti; paura di diventare adulti. La dieta può rappresentare un modo per evitare o per adattarsi alle richieste di una nuova epoca della vita, come l adolescenza

11 Bulimia nervosa 1.ricorrenti episodi di "abbuffate" 2.nel corso di abbuffate sensazione di mancanza di controllo sul proprio comportamento alimentare 3.vomito autoindotto, uso di lassativi o diuretici, diete restrittive o digiuno per evitare aumenti di peso 4.media minima di 2 episodi di abbuffata alla settimana per un periodo di almeno 3 mesi 5.persistente ed eccessiva preoccupazione per la forma ed il peso corporeo 6. peso normale, a meno che non sia presente anoressia

12 Inoltre sono presenti Comportamenti a rischio, promiscuità, abuso di alcol e droghe, impulsive. Non consapevoli delle conseguenze delle proprie azioni Depressione, vergogna, solitudine, senso di vuoto.

13 Anoressia nervosa Erosioni dentarie da vomito Esagerata paura di divenire obese, che non si attenua con la riduzione del peso Distorsione dell immagine corporea Bulimia nervosa Episodi ricorrenti di abbuffate, con perdita di controllo del comportamento alimentare Eccessiva preoccupazione per il peso

14 Binge eating disorder Consuma grandi quantità di cibo ripetutamente. Incapace di controllarsi Può mangiare rapidamente e di nascosto Prova vergogna e senso di colpa Storia di tentativi di dieta Tende ad essere depresso e obeso Non presenta vomito, abuso di lassativi o eccessiva attività fisica a differenza dei bulimici. La dieta lo rende nervoso e la compulsione a mangiare è una risposta alla rabbia La fame può essere una risposta emotiva, per consolarsi o evitare situazioni minacciose. Le diete non sono la soluzione adatta, ma possono peggiorare la situazione.

15 ED-NOS: Eating disorders not otherwise specified Situazione in cui una persona presenta dei caratteri intermedi alle varie diagnosi

16 Anorexia athletica (esercizio compulsivo) Non è una diagnosi ufficiale. Spesso questi comportamenti fanno parte del quadro dell anoressia, bulimia o è un disordine ossessivo-compulsivo Pratica esercizio fisico oltre quanto richiesto per un buon stato di salute. Fanatico rispetto al peso e alla dieta Sottrae tempo per l esercizio fisico alla scuola, lavoro e rapporti sociali Si focalizza sulla sfida, dimenticando che l attività fisica è divertimento Si definisce valido in termini di performance Mai soddisfatto dei risultati Non assapora la vittoria, pensa già alla gara successiva Si giustifica definendosi un atleta delite speciale

17 Body dysmorphic disorder È un disordine ossessivo-compulsivo La persona con un DCA dice: Sono così grasso. La persona con BDD dice sono così brutto Presenza di timidezza e isolamento in situazioni nuove Interessa sia maschi che femmine. 2% in USA, 70% casi < 18 anni Preoccupazione eccessiva dell aspetto fisico (difetto cute, viso, capelli) Rischio di depressione e suicidio. Si sottopongono a frequenti e inutili interventi di chirurgia plastica

18 Muscle dysmorphic disorder (bigorexia) Sottotipo BDD È il contrario dell AN. Ossessione per essere troppo piccoli, deboli e poco sviluppati. Pur avendo una buona massa muscolare, pensano di avere muscoli inadeguati: colpiti prevalentemente i maschi Si dedicano ad esercizi in palestra (solevamento pesi) in modo smisurato, anche in presenza di traumi Può condurre all abuso di steroidi, nonostante i rischi per la salute Rifiutano i trattamenti

19 DCA E SPORT

20 Gli sport predisponenti sono: Ginnastica artistica Danza Pattinaggio artistico Tuffi dal trampolino Nuoto ENFATIZZANO LA MAGREZZA!

21 . Canottaggio Arti marziali wrestling SPORT CHE PREVEDONO LA SELEZIONE DEGLI ATLETI IN BASE AL PESO

22 FATTORI PREDISPONENTI DEI DCA Personalità (perfezionismo) Humus psicologico (scarsa autostima) Pressione psicologica da parte di familiari, allenatori, ecc.

23 LA TRIADE DELLATLETA Caratterizzata da: 1)Disturbi della condotta alimentare 2)Amenorrea 3)Osteoporosi

24 Fattori di rischio della triade dellatleta* Caratteristiche dellatleta Tipo di sportAmbiente socio- culturale Età scuola dellobbligo Personalità Perfezionismo determinazione a vincere a tutti i costi dipendenza dall approvazione esterna Privilegia laspetto esteriore Ginnastica artistica Danza Pattinaggio artistico Tuffi dal trampolino Privilegia il peso Arti marziali Canottaggio Di resistenza Nuoto Canottaggio Corsa su lunga distanza Famiglia eccessiva rigidità incapacità a risolvere i conflitti interni Allenatori inadeguata formazione su problematiche psicologiche Giudici sportivi eccessivo rigore Modelli culturali slim = bello = buono

25 Sintomi e segni premonitori della triade dellatleta Senso di affaticamento Ridotta concentrazione Depressione Anemia Fratture da stress Intolleranza al freddo Pallore e ipotermia alle estremità Erosione dello smalto dentale da vomito frequente Dolori addominali Stipsi Secchezza cutanea Lanugo (sottile) Dolore toracico Interruzione dei cicli mestruali

26 I SINTOMI SONO DIFFICILI DA RILEVARE PERCHE SPESSO LE RAGAZZE NASCONDONO LA REALE SITUAZIONE CLINICA. Alterazioni del comportamento suggestive di DCA nellatleta Preoccupazione eccessiva per il proprio peso Preoccupazione eccessiva per il cibo Frequente consumo di pasti in solitudine Giudizio negativo sul proprio aspetto fisico Abuso di acqua e di lassativi Frequente uso della toilette durante o dopo i pasti Esercizio compulsivo, eccessivo Sensazione continua di freddo

27 Raccomandazioni sulla triade dellatleta La triade può colpire non solo le atlete di elite ma anche le ragazze e le donne fisicamente attive che partecipano ad un ampia varietà di attività sportive. La triade può colpire anche gli uomini. La triade è spesso negata o non riconosciuta Le donne con 1 componente della triade dovrebbero essere sottoposte ad indagini volte a dimostrare leventuale presenza delle altre 2 componenti; Ai fini della prevenzione, le atlete dovrebbero essere adeguatamente istruite e messe in grado di seguire una corretta alimentazione ed un allenamento sicuro e privo di rischi per la salute.


Scaricare ppt "MAGREZZA, Quali sono le conseguenze Le condizioni di grave magrezza riguardano principalmente i paesi in via di sviluppo, in condizioni di estrema povertà."

Presentazioni simili


Annunci Google