La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

QUALSIASI AMBIENTE LIMITATO IN CUI VIVONO DEGLI ORGANISMI E' DETTO ECOSISTEMA. L'ECOSISTEMA E' CARATTERIZZATO DA FATTORI ABIOTICI E DA FATTORI BIOTICI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "QUALSIASI AMBIENTE LIMITATO IN CUI VIVONO DEGLI ORGANISMI E' DETTO ECOSISTEMA. L'ECOSISTEMA E' CARATTERIZZATO DA FATTORI ABIOTICI E DA FATTORI BIOTICI."— Transcript della presentazione:

1 QUALSIASI AMBIENTE LIMITATO IN CUI VIVONO DEGLI ORGANISMI E' DETTO ECOSISTEMA. L'ECOSISTEMA E' CARATTERIZZATO DA FATTORI ABIOTICI E DA FATTORI BIOTICI E DAI RAPPORTI CHE SI INSTAURANO TRA ESSI. ECOSISTEMA

2 Gli organismi della stessa specie che occupano un ecosistema formano una POPOLAZIONE. L'insieme di tutte popolazioni viene detto COMUNITA' o BIOCENOSI. L'ambiente occupato da una comunità viene detto BIOTOPO.

3

4 Produttori e consumatori Nello studio di un ecosistema si considerano non tanto le caratteristiche fisiche degli esseri che lo abitano, quanto il “ruolo” che essi svolgono. All'interno di una comunità gli organismi possono essere raggruppati in tre categorie.

5 Produttori e consumatori 1. I PRODUTTORI: Le piante, organismi autotrofi, attraverso la fotosintesi sono in grado di produrre il glucosio che “immagazzina” l’energia proveniente dal Sole. Gli organismi autotrofi sono per questo sono detti produttori.

6 Produttori e consumatori 2. I CONSUMATORI: gli altri organismi eterotrofi, consumando le sostanze organiche che le piante producono, sono detti consumatori.

7 Produttori e consumatori 3. I DECOMPOSITORI: le piante, gli animali morti e i rifiuti organici vengono trasformati nuovamente in sostanze minerali, riutilizzabili dalle piante, da organismi, spesso microscopici, chiamati decompositori o bioriduttori. Sono prevalentemente batteri e funghi.

8 La catena alimentare Si dice catena alimentare la relazione lineare tra due o più organismi, ciascuno dei quali si nutre del precedente ed è mangiato dal successivo

9 La catena alimentare Il primo anello di una catena alimentare è necessariamente un organismo produttore; gli altri anelli, in numero variabile, sono tutti consumatori. Vi è però una differenza tra il secondo anello e i successivi.

10 La catena alimentare L’organismo del secondo anello si nutre direttamente di un produttore e viene detto consumatore di 1° ordine.

11 La catena alimentare Gli organismi dei successivi anelli si nutrono di consumatori; in genere sono detti consumatori di 2°, 3°, 4° … ordine.

12 La catena alimentare I decompositori, nutrendosi dei resti dei produttori e dei consumatori, chiudono la catena.

13 La rete alimentare In una comunità non esistono tante catene alimentari parallele, ma piuttosto delle catene che hanno elementi in comune. Quindi le catene si intersecano formando una rete estesa a tutta la comunità, detta RETE ALIMENTARE

14 PREDE E PREDATORI I carnivori vengono chiamati anche PREDATORI, mentre gli animali mangiati dai carnivori vengono chiamati PREDE.

15 Il rapporto preda-predatore svolge un ruolo fondamentale nella vita di un ecosistema perché serve a conservare un determinato equilibrio naturale tra le specie che lo popolano.

16 C'è una relazione tra numero dei predatori e numero delle prede?

17 Per ogni coppia predatore – preda, esiste un rapporto ottimale tra numero delle prede e numero dei predatori; ma i numeri degli individui dell’una o di entrambe le specie variano continuamente. D’altra parte, se la popolazione delle prede non fosse controllata dal predatore, essa aumenterebbe fino a stravolgere l’equilibrio dell’ecosistema di cui fa parte.

18 LA PREDAZIONE In natura la predazione genera un ciclo continuo che porta all'equilibrio tra il numero delle prede e quello dei predatori. Anche il numero delle specie vegetali è influenzata dal rapporto preda-predatore. Es: volpe riccio cavalletta vegetazione cosa succede se aumenta la popolazione di volpi?

19 EQUILIBRIO BIOLOGICO Per effetto dei rapporti di predazione (ma non solo) all'interno delle catene alimentari si stabilisce un perfetto equilibrio detto equilibrio biologico. Se non intervengono fattori esterni ad alterare l'ambiente o le catene alimentari, ogni ecosistema si mantiene in costante equilibrio biologico. Ma cosa succede quando l'equilibrio viene turbato?

20 RIFLESSIONE L'uomo modifica l'ambiente in cui vive secondo le proprie esigenze e spesso causa danni che compromettono la sopravvivenza di tutti gli esseri viventi. Cosa succede quando la natura non è più in grado di ripristinare l'equilibrio biologico, a causa dell'intervento dell'uomo?

21 Siamo circondati da un mare di rifiuti, respiriamo aria inquinata, distruggiamo gli habitat di animali e piante che stanno scomparendo. Che cosa possiamo fare per rimediare?

22 RIMEDI:

23 E per conservare gli habitat e tutte le specie che vi abitano….


Scaricare ppt "QUALSIASI AMBIENTE LIMITATO IN CUI VIVONO DEGLI ORGANISMI E' DETTO ECOSISTEMA. L'ECOSISTEMA E' CARATTERIZZATO DA FATTORI ABIOTICI E DA FATTORI BIOTICI."

Presentazioni simili


Annunci Google