La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

II settimana Parola e parole per ogni giorno dellAvvento 2004 in un ipertesto multimediale a misura di giovanissimo! Azione Cattolica Italiana.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "II settimana Parola e parole per ogni giorno dellAvvento 2004 in un ipertesto multimediale a misura di giovanissimo! Azione Cattolica Italiana."— Transcript della presentazione:

1 II settimana Parola e parole per ogni giorno dellAvvento 2004 in un ipertesto multimediale a misura di giovanissimo! Azione Cattolica Italiana - Centro diocesano di Mazara del Vallo i testi sono liberamente adattati da "Lui viene!" sussidio dell'Ac nazionale

2 2004_II settimana Legenda Ascolto la Parola Leggo la vita Prego Annuncio Torna al Calendario Esci

3 2004_II settimana Calendario II settimana d Domenica 5/12/04 Domenica 5/12/04 Domenica 5/12/04 d Lunedì 6/12/04 Lunedì 6/12/04 Lunedì 6/12/04 d Martedì 7/12/04 Martedì 7/12/04 Martedì 7/12/04 d Mercoledì 8/12/04 Mercoledì 8/12/04 Mercoledì 8/12/04 d Giovedì 9/12/04 Giovedì 9/12/04 Giovedì 9/12/04 d Venerdì 10/12/04 Venerdì 10/12/04 Venerdì 10/12/04 d Sabato 11/12/04 Sabato 11/12/04 Sabato 11/12/04 Clicca sulla giornata e… buon viaggio!

4 2004_II settimana Domenica 5/12/04 Matteo 3, 1-12 In quei giorni comparve Giovanni il Battista a predicare nel deserto della Giudea, dicendo:Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino!. Egli è colui che fu annunziato dal profeta Isaia quando disse: Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri! Giovanni portava un vestito di peli di cammello e una cintura di pelle attorno ai fianchi; il suo cibo erano locuste e miele selvatico. Allora accorrevano a lui da Gerusalemme, da tutta la Giudea e dalla zona adiacente il Giordano; e, confessando i loro peccati, si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano. Vedendo però molti farisei e sadducei venire al suo battesimo, disse loro: Razza di vipere! Chi vi ha suggerito di sottrarvi allira imminente? Fate dunque frutti degni di conversione, e non crediate di poter dire fra voi: Abbiamo Abramo per padre. Vi dico che Dio può far sorgere figli di Abramo da queste pietre. Già la scure è posta alla radice degli alberi: ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco. Io vi battezzo con acqua per la conversione; ma colui che viene dopo di me è più potente di me e io non son degno neanche di portargli i sandali; egli vi battezzerà in Spirito santo e fuoco. Egli ha in mano il ventilabro, pulirà la sua aia e raccoglierà il suo grano nel granaio, ma brucerà la pula con un fuoco inestinguibile. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci

5 2004_II settimana Domenica 5/12/04 Gridare nel deserto è perfettamente inutile. Tanto, nessuno ti ascolta! Sembra una scena da film davventura o dellorrore. Se qualche volta sembra anche a te di gridare nel deserto, se ti porti dentro unidea o una sofferenza o un desiderio, ma nessuno ti ascolta, prova a pensare che Dio vive questa tua stessa sofferenza, ogni giorno. Parla, grida, ha un desiderio grande di vita, ma non è ascoltato. Sono pochi quelli che si fermano a sentire la voce di Dio. Però cè già una cosa che ti sta succedendo. In questo momento tu stai ad ascoltarlo. Quando apri una pagina del Vangelo, Dio ti incrocia nel suo deserto, che è anche il tuo. Anche tu allora non vivi più la solitudine. Puoi fare questo miracolo quando vuoi. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci

6 2004_II settimana Ti ho cercato, Signore, e ti ho trovato in un piccolo pezzo di pane. Ti ho cercato, Signore, e ti ho trovato in chi, con la sua vita, parla del tuo amore. Ti ho cercato, Signore, e ti ho trovato nelle persone che mi hai messo accanto. Grazie Signore! Perché non mi lasci mai solo Amen (un giovanissimo) Condividi la tua preghiera del giorno! ScriviScrivi Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Domenica 5/12/04

7 2004_II settimana Oggi proverò ad ascoltare un mio amico che forse vive la solitudine Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Domenica 5/12/04

8 2004_II settimana Lunedì 6/12/04 Luca 5, Un giorno sedeva insegnando. Sedevano là anche farisei e dottori della legge, venuti da ogni villaggio della Galilea, della Giudea e da Gerusalemme. E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni. Ed ecco alcuni uomini, portando sopra un letto un paralitico, cercavano di farlo passare e metterlo davanti a lui. Non trovando da qual parte introdurlo a causa della folla, salirono sul tetto e lo calarono attraverso le tegole con il lettuccio davanti a Gesù, nel mezzo della stanza. Veduta la loro fede, disse: Uomo, i tuoi peccati ti sono rimessi. Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere dicendo: Chi è costui che pronuncia bestemmie? Chi può rimettere i peccati, se non Dio soltanto?. Ma Gesù, conosciuti i loro ragionamenti, rispose: Che cosa andate ragionando nei vostri cuori? Che cosa è più facile, dire: Ti sono rimessi i tuoi peccati, o dire: Alzati e cammina? Ora, perché sappiate che il Figlio delluomo ha il potere sulla terra di rimettere i peccati: io ti dico - esclamò rivolto al paralitico - alzati, prendi il tuo lettuccio e và a casa tua. Subito egli si alzò davanti a loro, prese il lettuccio su cui era disteso e si avviò verso casa glorificando Dio. Tutti rimasero stupiti e levavano lode a Dio; pieni di timore dicevano: Oggi abbiamo visto cose prodigiose. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci

9 2004_II settimana Puoi immaginarti facilmente la scena: 4 o 5 amici che portano una barella con un malato, la folla non li fa passare, probabilmente si è sfiorata la rissa… allora salgono sulla terrazza (dalle parti di Gesù le case sono tutte con la terrazza, non con il tetto spiovente), si saranno presi anche degli insulti, soprattutto dal padrone di casa. Puoi pensare a certe scene tragiche che si vedono al telegiornale, nelle notizie che vengono da Israele: un poveretto ferito e un sacco di gente che lo porta verso lambulanza a strattoni, urlando. In questa scena ci sei anche tu. Succede sempre così leggendo il Vangelo. Ti ritrovi nel tuo mondo, dove cè tanta gente che porta chiuso dentro di sé, un dolore, o una solitudine. Puoi fare da ostacolo, con lindifferenza, il giudizio, legoismo. Oppure puoi decidere di non giudicare, di aprire gli occhi, di metterti accanto. Magari di agitarti anche un po, contro lingiustizia e tutto ciò che rovina la felicità. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Lunedì 6/12/04

10 2004_II settimana Voglio ringraziarti, Signore, per il dono della vita. Ho letto da qualche parte che gli uomini sono angeli con un'ala soltanto: possono volare solo rimanendo abbracciati. A volte, nei momenti di confidenza, oso pensare, Signore, che anche tu abbia un'ala soltanto. L'altra, la tieni nascosta: f orse per farmi capire che anche tu non vuoi volare senza di me. Per questo mi hai dato la vita: perchè io fossi tuo compagno di volo. Insegnami, allora, a librarmi con Te. Ma non basta saper volare con Te, Signore: Tu mi hai dato il compito di abbracciare anche il fratello, e di aiutarlo a volare. Ti chiedo perdono, perciò, per tutte le ali che non ho aiutato a distendersi… soprattutto per questo fratello sfortunato dammi, o Signore, unala di riserva. (don Tonino bello) Condividi la tua preghiera del giorno! ScriviScrivi Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Lunedì 6/12/04

11 2004_II settimana Oggi mi impegnerò a non dare giudizi sulle persone. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Lunedì 6/12/04

12 2004_II settimana Martedì 7/11/04 Matteo 18, Che ve ne pare? Se un uomo ha cento pecore e ne smarrisce una, non lascerà forse le novantanove sui monti, per andare in cerca di quella perduta? Se gli riesce di trovarla, in verità vi dico, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite. Così il Padre vostro celeste non vuole che si perda neanche uno solo di questi piccoli. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci

13 2004_II settimana Non uno di meno è il titolo di un film. Ma è anche la logica del nostro Dio. Piccoli non sono solo i bambini, ma tutte quelle persone che rischiamo di non vedere, di dimenticare. Esercizio: elenca tutti i tuoi compagni di classe: qualcuno fai più fatica a ricordarlo… quello non lo sopporto, quella si dà un sacco di arie, quello è sempre lì nel suo angolo… Gesù è venuto a cercare tutti, nessuno escluso. In unimmagine bellissima del libro dei profeti, Dio dice ti ho disegnato sul palmo della mia mano, dove, in mancanza di post-it, noi scriviamo i num di cell della persona interessante, appena conosciuta. Il Signore ti dice 2 cose: cercare di ricordare tutti, soprattutto quelli invisibili. Ma anche: io non ti dimenticherò mai. E, dovunque sarai, ti verrò a cercare. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Martedì 7/12/04

14 2004_II settimana Hai un momento Dio? No perché sono qua, insomma ci sarei anchio! Hola, senti: io non ho ancora capito se Tu qualche volta mi hai parlato o no. Posso capire se mi dici che sono tonto; vada anche che tu devi badare a 6 miliardi di persone…ma… Se non mi hai parlato, vabbè, non posso dirti come comportarti, ma se mi hai parlato mi faresti una ripassatina veloce di come ti esprimi? So che puoi tutto (daltra parte 6 Colui in cui credo!)! (un giovanissimo) Condividi la tua preghiera del giorno! ScriviScrivi Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Martedì 7/12/04

15 2004_II settimana Penserò nella preghiera al mio compagno di classe + trascurato Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Martedì 7/12/04

16 2004_II settimana Mercoledì 8/12/04 Immacolata Concezione di Maria Luca 1, Nel sesto mese, langelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te. A queste parole ella rimase turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto. Langelo le disse: Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e chiamato Figlio dellAltissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine. Allora Maria disse allangelo: Come è possibile? Non conosco uomo. Le rispose langelo: Lo Spirito Santo scenderà su di te, su te stenderà la sua ombra la potenza dellAltissimo. Colui che nascerà sarà dunque santo e chiamato Figlio di Dio. Vedi: anche Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia, ha concepito un figlio e questo è il sesto mese per lei, che tutti dicevano sterile: nulla è impossibile a Dio. Allora Maria disse: Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto. E langelo partì da lei. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci

17 2004_II settimana + o – la tua età. E così: Maria quando ha ricevuto la visita dellarcangelo con la notizia che ha sconvolto la sua vita, aveva, + o – la tua età. Oggi qualcuno direbbe che ha avuto la vita rovinata: no poteva + divertirsi, gli anni + belli dedicati alla famiglia e al bebè… certo, allora era diverso, ma cmq ci fa pensare. Maria non ha perso le occasioni belle della vita. Ha colto la grande occasione della sua vita. Non ce nè: x quanto si possa dire il contrario, una vita è bella solo se comunica e dona nuova vita. Ognuno ha i suoi tempi, la sua strada e i suoi modi x donare la vita. Ma questa è lunica strada della gioia. Quanta vita mi hai passato e non la chiedi indietro mai: forse il Liga non aveva in mente una figura come Maria, ma può starci. Sicuramente ogni giorno hai occasione di donare gratis senza chiedere niente in cambio, di mare gratis, di dare un po di vita, di gioia, di sorriso a qualcuno: dì il tuo si. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Mercoledì 8/12/04

18 2004_II settimana O Madre, tu che ci aspetti fino a notte alta perchè torniamo a te e ci lasci sempre aperta la porta del cuore chiedendoci di entrare in punta di piedi per non svegliare il Signore e ci accogli con gli occhi di chi ha tanto aspettato. Madre, accompagnaci tu dal Signore. (Ernesto Olivero) Condividi la tua preghiera del giorno! ScriviScrivi Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Mercoledì 8/12/04

19 2004_II settimana Cercherò di far sorridere una persona triste. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Mercoledì 8/12/04

20 2004_II settimana Giovedì 9/12/04 Matteo 11, In verità vi dico: tra i nati di donna non è sorto uno più grande di Giovanni il Battista; tuttavia il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui. Dai giorni di Giovanni il Battista fino ad ora, il regno dei cieli soffre violenza e i violenti se ne impadroniscono. La Legge e tutti i Profeti infatti hanno profetato fino a Giovanni. E se lo volete accettare, egli è quellElia che deve venire. Chi ha orecchi intenda. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci

21 2004_II settimana Questa parola di Gesù suona male. Anche gli appassionati di wrestling o di film di guerra avranno forse difficoltà a mettere insieme regno dei cieli e violenza. Che avrà voluto dire? Pensando a Giovanni Battista e alla sua fine (ha…perso la testa) probabilmente Gesù voleva dire che, chi si mette dalla parte di Dio, rischia. Non è un discorso particolarmente simpatico, e neanche, apparentemente, molto natalizio, ma così va il mondo. Oggi magari a te non capita la persecuzione, ma una violenza ancora + grande: lindifferenza degli altri. Xò potrebbe esserci anche un altro significato: bisogna avere coraggio e grinta per raggiungere il regno di Dio. Non si può essere cristiani in poltrona. Giovanni Battista non era un rammollito. Si tratta certo non di una muscolatura da culturista, ma della forza interiore di chi sa perdonare, ripartire sempre, dire di si al bene e di no al male. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Giovedì 9/12/04

22 2004_II settimana Ci impegniamo noi e non gli altri unicamente noi e non gli altri, né chi sta in alto né chi sta in basso, né chi crede né chi non crede. Il mondo si muove se noi ci muoviamo, si muta se noi mutiamo, si fa nuovo se qualcuno si fa nuova creatura. La primavera comincia con il primo fiore, la notte con la prima stella, il fiume con la prima goccia dacqua, lamore col primo pegno. Ci impegniamo perché noi crediamo all'amore, la sola certezza che non teme confronti, la sola che basti per impegnarci perpetuamente. (don Primo Mazzolari) Condividi la tua preghiera del giorno! ScriviScrivi Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Giovedì 9/12/04

23 2004_II settimana Scelgo un gesto di solidarietà che mi costa un poco. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Giovedì 9/12/04

24 2004_II settimana Venerdì 10/12/04 Matteo 11, Ma a chi paragonerò io questa generazione? Essa è simile a quei fanciulli seduti sulle piazze che si rivolgono agli altri compagni e dicono: Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non avete pianto. È venuto Giovanni, che non mangia e non beve, e hanno detto: Ha un demonio. È venuto il Figlio delluomo, che mangia e beve, e dicono: Ecco un mangione e un beone, amico dei pubblicani e dei peccatori. Ma alla sapienza è stata resa giustizia dalle sue opere. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci

25 2004_II settimana Cè gente che, a tutte le feste, fa tappezzeria. Si incolla ai muri o alle sedie e non la stacchi +. Qualsiasi cd non va bene! E il significato delle parole di Gesù, che usa il paragone dei bambini: qualsiasi gioco uno propone loro, non vogliono fare niente. Qualche volta sembra che Gesù chieda troppo. Forse avrai avuto anche tu questa impressione. Altre volte sembra che perdoni tutto a tutti, facendo ingiustizie rispetto a chi si impegna. Gesù ti invita a un gioco, a una danza. A volte è davvero impegnativa. Il ritmo è alto, ci si sta dietro col fiatone. Ma la musica è di gioia e di festa. Non fare tappezzeria! Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Venerdì 10/12/04

26 2004_II settimana Se noi fossimo contenti di te, Signore, non potremmo resistere a questo bisogno di danzare che irrompe nel mondo e indovineremmo facilmente quale danza ti piace farci danzare. Lascia che noi inventiamo qualcosa per essere gente allegra che danza la propria vita con te. Rivelaci la grande orchestra dei tuoi disegni: facci vivere la nostra vita non come una partita di scacchi dove tutto è calcolato, non come un teorema che rompe il capo ma come una festa senza fine dove il tuo incontro si rinnova. Come un ballo, come una danza, fra le braccia della tua grazia, nella musica universale dellamore. (M Delbrel) Condividi la tua preghiera del giorno! ScriviScrivi Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Venerdì 10/12/04

27 2004_II settimana In un momento di preghiera canterò la mia gioia al Signore. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Venerdì 10/12/04

28 2004_II settimana Sabato 11/12/04 Matteo 17, Allora i discepoli gli domandarono: Perché dunque gli scribi dicono che prima deve venire Elia?. Ed egli rispose: Sì, verrà Elia e ristabilirà ogni cosa. Ma io vi dico: Elia è già venuto e non lhanno riconosciuto; anzi, lhanno trattato come hanno voluto. Così anche il Figlio delluomo dovrà soffrire per opera loro. Allora i discepoli compresero che egli parlava di Giovanni il Battista. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci

29 2004_II settimana Bel tipino, Elia! Profeti di quelli di una volta, perfino violento in certe situazioni. Era diventato una specie di mito x gli Israeliti, che lo aspettavano come apripista x il Messia. Ma tutti immaginavano un Elia con la spada sguainata e un Messia simil-generale di esercito. Invece… un profeta sincero e coraggioso, armato solo della sua voce, Giovanni il Battista. E un Messia, Gesù, senza eserciti. Il Natale vicino ci ricorda che il Messia è nato in un villaggio come tanti, figlio di una coppia come tante. Magari senti che questo Avvento e Natale siano meno emozionanti, forse aspetti qualcuno o qualcosa che ti sconvolga. Invece arriva un Messia che sceglie di esserti amico, discreto, povero pur di starti accanto. Un Messia annunciato da persone semplici, miti, senza effetti speciali. Ma forse un Natale così, un Messia così, vale la pena di aspettarlo! Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Sabato 11/12/04

30 2004_II settimana E Natale, Signore, o già subito Pasqua? Il legno del presepe è duro, come legno di croce. Il freddo ti punge, come corona di spine. Lodio dei potenti ti spia e ti teme…. Quanti segni di morte, Signore, in questa tua nascita… comincia così il tuo camino tra noi. Grazie Signore, per questo sparire, per questo ritirati che schiude un libero spazio per la mia libera decisione di amarti. Dio che ti nascondi, Dio che non sembri Dio, Dio degli stracci e delle piaghe, dei pesi e delle infamie, io ti amo. Non so come dirtelo, ho paura di dirtelo, eppure devo dirtelo: io ti amo! In questa possibilità di amarti che la tua povertà mi schiude, divento veramente uomo. (don Luigi Serenthà) Condividi la tua preghiera del giorno! ScriviScrivi Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Sabato 11/12/04

31 2004_II settimana Cerco di stare accanto, con discrezione, a una persona che ha bisogno di me. Ascolto Leggo Prego Annuncio Cal Esci Sabato 11/12/04


Scaricare ppt "II settimana Parola e parole per ogni giorno dellAvvento 2004 in un ipertesto multimediale a misura di giovanissimo! Azione Cattolica Italiana."

Presentazioni simili


Annunci Google