La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tecniche colturali biologiche a confronto Aspetti malerbologici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tecniche colturali biologiche a confronto Aspetti malerbologici."— Transcript della presentazione:

1 Tecniche colturali biologiche a confronto Aspetti malerbologici

2 Confronto fra sistemi colturali erbacei biologici sperimentazione di LUNGO PERIODO finanziata dalla Regione Piemonte adozione sistemi colturali basati su metodi di produzione biologica Obiettivi verifica sostenibilità ed effetti nel medio-lungo periodo livello quantitativo e qualitativo delle produzioni dinamica dei nutrienti e della sostanza organica del suolo dinamica delle comunità di malerbe implicazioni economiche

3 Confronto fra sistemi colturali erbacei – gestione malerbe CONV: agrotecniche consuete della zona. Lavorazioni e concimazioni tradizionali, diserbo di post-emergenza disciplinare di produzione misura A1 del Reg CEE 2078/ azione F1 misure agroambientali PSR Regione Piemonte Sistemi OLET: sistema a conduzione biologica, con impiego di letame compostato. Falsa semina e lavorazioni meccaniche per il controllo delle infestanti OSOV: sistema a conduzione biologica con impiego di sovesci e apporto esterno di fertilizzanti commerciali. Falsa semina e lavorazioni meccaniche per il controllo delle infestanti Rotazione Mais PiselloFrumento

4 Interventi di controllo delle malerbe CONV OLET e OSOV Granstar + Logran 1 strigliatura Granstar2 strigliature Granstar2 strigliature Pisello Goleador 1 strigliatura Altorex2 strigliature Altorex Mais Ghibli + Mikado 2 strigliatura + 1 sarchiatura + 1 sarchia-rincalzatura Ghibli + Callisto 2 strigliatura + 1 sarchia-rincalzatura Ghibli + Callisto 1 strigliatura + 1 sarchia-rincalzatura

5 Amaranthus sp. amaranto Chenopodium album farinaccio Principali infestanti presenti

6 Echinochloa crus-galli giavone Portulaca oleracea erba porcellana Digitaria sanguinalis - sanguinella comune Principali infestanti presenti

7 Veronica persica (VERPE) Veronica hederifolia (VERHE) veronica Principali infestanti presenti

8 Stellaria media - centocchio Lamium purpureum - làmio Principali infestanti presenti

9 Densità media specie più importanti Frumento 2004 Flora reale (piante presenti sulle aree testimoni non diserbate – fine aprile) CONV OSOV OLET a c b a c b a b a

10 Densità media specie più importanti Pisello Flora reale (piante presenti sulle aree testimoni non diserbate – fine aprile) CONV OSOV OLET a b b a b a a aa

11 Densità media specie più importanti Mais Flora reale (piante presenti sulle aree testimoni non diserbate – fine maggio) 2006 CONV OSOV OLET aa b a bb a ab b

12 Efficacia media dei metodi di lotta Flora reale ColturaCONV Media ± SE frumento 72 ± 3,5 83 ± 3,9 91 ± 2,8 pisello 93 ± 2,7 83 ± 1,6 91 ± 1,2 66 ± 0,4 65 ± 1,1 72 ± 5,0 mais OLET OSOV frumento 90 ± 10,9 91 ± 8,963 ± 12,9 pisello 42 ± 0,6 49 ± 0,2 37 ± 0,8 86 ± 7,5 52 ± 8,7 38 ± 16,1 mais frumento 45 ± 1,9 25 ± 12,6 21 ± 13,4 pisello 35 ± 14,1 77 ± 6,8 52 ± 19,5 44 ± 16,6 39 ± 13,2 52 ± 19,0 mais

13 Copertura – media Flora reale Frumento Pisello mais % % % Testimone Trattato

14 Testimone mais

15 Banca semi 2004 – inizio ciclo Flora potenziale CONV semi m -2 OLET – semi m -2 OSOV – semi m -2

16 Banca semi 2006 – fine ciclo Flora potenziale CONV OLET OSOV

17 Conclusioni Forte incremento della flora reale, in particolare nel 2005 Mancanza di specifica tendenza evolutiva Frumento Pisello CONV e OSOV raddoppio dellinfestazione OLET stabilità di infestazione Stabile presenza di CHEAL e LAMPU, tendenza alla diffusione di ECHCG e STEME Mais Elevata variabilità negli anni Forte presenza di ECHCG e CHEAL

18 Conclusioni Efficacia Flora potenziale Primo anno risultati simili tra mezzi meccanici e diserbo chimico Efficacia tecniche di lotta decrescente nel corso degli anni (decisamente insufficiente nel 2006) Criticità più elevata nel mais Elevata banca semi ad inizio prova soprattutto in OLET In CONV contributo specifico più uniforme Elevata presenza di ECHCG (soprattutto in OSOV), POROL e DIGSA Aumento del numero di specie dopo un triennio (ARBTH e PANDI)

19 Hanno collaborato: Barbara Moretti, Sara Desogus, Dario Sacco, Carlo Grignani, Aldo Ferrero, Francesco Vidotto, Franco Tesio 1, Remigio Berruto, Giangiacomo Ghiotti, Patrizia Busato 2, Mario Bonino 3, Alberto Turletti 4. Si ringraziano: Mario Gilardi, Gabriele Gariglio, Mauro Gilli 1, Teresio Giletta, Piero Ballario 3. 1 Dip. Agronomia, Selvicoltura e Gestione del Territorio – Università di Torino 2 Dip. di Economia e Ingegneria Agraria Forestale e Ambientale – Università di Torino 3 Istituto Professionale Statale per lAgricoltura e lAmbiente P. Barbero - Fossano (CN) 4 Regione Piemonte - Assessorato allAgricoltura, Tutela della Fauna e della Flora


Scaricare ppt "Tecniche colturali biologiche a confronto Aspetti malerbologici."

Presentazioni simili


Annunci Google