La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il corpo domicilium dellanima - IL corpo viene concepito come triste e oscura dimora dellanimo. -Luomo appena ha la possibilità evade da esso,riposandosi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il corpo domicilium dellanima - IL corpo viene concepito come triste e oscura dimora dellanimo. -Luomo appena ha la possibilità evade da esso,riposandosi."— Transcript della presentazione:

1

2 Il corpo domicilium dellanima - IL corpo viene concepito come triste e oscura dimora dellanimo. -Luomo appena ha la possibilità evade da esso,riposandosi e contemplando la natura. -Lanima dovrà un giorno lasciare il corpo,dunque non dobbiamo temere questo passaggio,attaccandosi eccessivamente alla vita.

3 3 Il suicidio è via libertatis -La vita non è altro che servitù,dunque per liberarci dalle catene che ci obbligano a rimanere legati al nostro corpo,luomo è libero di suicidarsi in qualsiasi momento. -Seneca definisce il suicidio come suprema liberazione dalla sorte e alle avversità della fortuna.

4 4 Ma soprattutto mi sono preoccupato che nessuno potesse trattenervi contro voglia: la via di uscita è sempre aperta. Se non volete battervi potete sempre fuggire. Da De providentia.

5 5 La semplicità del suicidio -Secondo Seneca non a caso è stato concesso alluomo solo una possibilità per entrare nella vita,ma molti modi per uscirne. -Nel De ira troviamo un vasto elenco di modalità per togliersi la vita,che ci fa capire come sia semplice e giusta la soluzione del suicidio: Dovunque tu volga lo sguardo,puoi trovare una fine ai tuoi mali.[…]Mi chiedi la via per la libertà? Qualunque vena del tuo corpo può diventarlo!

6 6 La morte di Seneca -Possiamo certamente affermare che Seneca abbia avuto una morte coerente con quella da lui descritta e professata: egli dopo essere stato accusato per la partecipazione,anche se passiva,ad una congiura nei confronti di Nerone decise di non compromettere la propria integrità morale e suicidarsi. Inoltre la sua morte può essere paragonata a quella di Socrate,infatti entrambi decisero di passare gli ultimi momenti della propria vita insieme ai propri amici e discepoli,parlando di argomenti filosofici.

7 7 - La morte non diventa solo colei che libera luomo dalle sofferenze, ma lo libera anche dalla sua schiavitù nei confronti della fortuna, poiché non è più in balia di essa. La morte é per Seneca una legge universale e necessaria e laccettazione di questa comporta, nelluomo, la consapevolezza di poter dominare il destino e di essere padrone della propria vita. La morte, infatti, è lunico strumento di libertà concesso alluomo: grazie ad essa noi possiamo resistere alla fortuna, sottrarci ad ogni forma di schiavitù. - La i presenta a noi non come un male, ma come la fine di ogni sensazione e sofferenza, in quanto limpossimorte sbilità di avere sensazioni comporta la fine di ogni possibilità di sofferenza e dolore.

8 8 - La morte rappresenta la sola certezza che attende ogni uomo alla fine della sua vita,: una certezza che coincide con la fine del tempo più incerto della vita delluomo, ovvero il suo futuro. Così, essa si presenta come forza liberatrice, che appunto libera luomo dalla paura dellincerto, lo preserva dalle sofferenze del presente e pone fine al supplizio della vita.

9 9 - Tutto ci è dato in prestito e in qualsiasi momento la sorte o la natura può chiederlo indietro - A chiunque può capitare quello che può capitare a qualcuno

10 10 - Alcuni fanno di tutto per avere salva la vita, si umiliano e si mostrano vigliacchi, destando il disprezzo degli spettatori; altri, al contrario, sembrano non avere a cuore la propria vita e si presentano sprezzanti di fronte alla morte, suscitando ammirazione nel pubblico. Mentre i primi vengono lasciati a morire, gli altri ottengono la salvezza.


Scaricare ppt "Il corpo domicilium dellanima - IL corpo viene concepito come triste e oscura dimora dellanimo. -Luomo appena ha la possibilità evade da esso,riposandosi."

Presentazioni simili


Annunci Google