La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Comune di Reggio Emilia Il Bilancio Ambientale del Comune di Reggio Emilia Il Piano dei Conti fisici e monetari Grosseto 28 marzo 2003 Relazione a cura.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Comune di Reggio Emilia Il Bilancio Ambientale del Comune di Reggio Emilia Il Piano dei Conti fisici e monetari Grosseto 28 marzo 2003 Relazione a cura."— Transcript della presentazione:

1 Comune di Reggio Emilia Il Bilancio Ambientale del Comune di Reggio Emilia Il Piano dei Conti fisici e monetari Grosseto 28 marzo 2003 Relazione a cura di Susanna Ferrari Responsabile tecnico progetto CLEAR Comune di Reggio Emilia

2 Le fasi previste dal progetto CLEAR per le sperimentazioni locali Analisi politiche, programmi e impegni dellEnte Primo Bilancio Ambientale Politiche ambientali Conti fisici Conti monetari Coinvolgimento stakeholders, trasparenza e governance Le fasi principali Scelta degli indicatori fisici per la rendicontazione Rilevazione dati e creazione di sistemi informativi e standardizzazione Identificazione degli interventi ambientali, loro monetizzazione e riclassificazione della spesa Definizione mappa stakeholders locali e loro coinvolgimento nellidentificazione degli aspetti ambientali di maggiore significatività Definizione degli ambiti di rendicontazione S.Ferrari

3 La metodologia seguita: le competenze ambientali Limpostazione iniziale del sistema gli ambiti di competenza S.Ferrari

4 La metodologia seguita: su cosa rendo conto? Limpostazione iniziale del sistema gli ambiti di rendicontazione del Comune di Reggio E. S.Ferrari

5 La metodologia seguita: lesplicitazione degli impegni prioritari e degli obiettivi strategici fase delle politiche S.Ferrari

6 La metodologia seguita: lesplicitazione delle politiche ambientali fase delle politiche S.Ferrari

7 Comune di Reggio Emilia In che modo rendo conto ? I conti fisici e i conti monetari S.Ferrari

8 In che modo rendo conto? I conti fisici Fase dei conti fisici per ogni ambito di rendicontazione, sono stati individuati indicatori fisici scelti per rendere conto delle ricadute ambientali delle attività dellEnte relativamente alle politiche e agli obiettivi dichiarati per ciascun ambito di rendicontazione scelti in modo da essere significativi per amministratori e stakeholders, semplici, costruiti con dati reperibili indicatori fisici (DPSIR) indicatori dellUnione Europea (ICE) predisposizione di un sistema di gestione dei dati ambientali S.Ferrari

9 In che modo rendo conto? gli ECI Fase dei conti fisici 1) Soddisfazione dei cittadini con riferimento alla Comunità Locale Soddisfazione generale dei cittadini rispetto a varie caratteristiche dellamministrazione 2) Contributo Locale Al Cambiamento Climatico Globale Emissioni di CO 2 equivalente 3) Mobilità Locale e Trasporto Passeggeri Distanze nel trasporto quotidiano di passeggeri e modi di trasporto 4) Accessibilità delle Aree Verdi Pubbliche e dei Servizi Locali Accesso dei cittadini ad aree verdi pubbliche vicine ed ai servizi di base 5) Qualità dellaria locale Numero di giorni caratterizzati da buona e salubre qualità dellaria 6) Spostamenti Casa – Scuola dei bambini Modi di trasporto utilizzati dai bambini per spostarsi fra casa e scuola 7) La Gestione Sostenibile dellautorità Locale e delle Imprese Locali Quota di organizzazioni pubbliche e private che abbiano adottato e facciano uso di procedure per una gestione ambientale e sociale 8) Inquinamento Acustico Porzione della popolazione esposta a rumore ambientale nocivo 9) Uso Sostenibile del Territorio Sviluppo sostenibile, recupero e protezione del territorio e dei siti allinterno della municipalità 10) Prodotti Sostenibili Quota di prodotti organici, con ecolabel o appartenenti al commercio equo e solidale sul consumo totale S.Ferrari

10 In che modo rendo conto? gli indicatori fisici per ambito di rendicontazione Fase dei conti fisici COMPETENZA 1 - VERDE PUBBLICO, PRIVATO E SISTEMI NATURALI - Potenziare il verde fruibile sia pubblico che privato - Incrementare i parchi urbani e di quartiere prevalentemente attraverso le cessioni perequate delle aree di trasformazione previste dal Piano regolatore - Riqualificare il verde di pertinenza servizi scolastici - Potenziare il rapporto pubblico-privato sullallestimento e la cura del verde pubblico S.Ferrari

11 In che modo rendo conto? I conti monetari Fase dei conti monetari obiettivo: identificare gli interventi ambientali allinterno delle voci di spesa contenute nel bilanci consuntivi 2000 e 2001 dellEnte e monetizzare e riclassificare tali spese ambientali Interventi ambientali: interventi che hanno funzione diprevenire, ridurre, eliminare linquinamento come ogni altra causa di degrado dellambiente. Per essere ambientale un intervento deve avere come scopo principale la prevenzione e protezione dellambiente in senso stretto o avere rilevanti ricadute nella riduzione degli impatti ambientali D efiniti principi guida ed esempi concreti per definire le spese da escludere o da includere S.Ferrari

12 In che modo rendo conto? la riclassificazione delle spese ambientali : Fase dei conti monetari riclassificazione delle spese secondo la matrice EPEA La matrice EPEA (Environmental Protection Expenditure Accounting) : strumento già disponibile e riconosciuto dalla Comunità Europea elaborata ed utilizzata a livello europeo da parte delle Amministrazioni Centrali. Obiettivo: testare la sua applicabilità agli enti locali e giungere successivamente ad un modello più adeguato per questi enti, con competenze molto specifiche ed ovviamente diverse dagli organi centrali. Analisi iniziale della matrice EPEA: non risulta adeguata alla realtà dellente, in quanto le voci proposte dal modello non sono adattabili alle competenze istituzionali dei Comuni, essendo state formulate con riferimento alla Contabilità Nazionale. Molte spese ambientali effettuate dal Comune di Reggio Emilia ricadevano indistintamente nel conto 9 della matrice EPEA, Altre attività di protezione dellambiente, perdendo in questo modo i dettagli di numerose voci di spesa; in tal modo non si riusciva con precisione ad evidenziare le spese sostenute dallente e a rendere conto delle stesse in modo esaustivo S.Ferrari

13 In che modo rendo conto? la riclassificazione delle spese ambientali Fase dei conti monetari Si è deciso, nellambito della sperimentazione locale, di affiancare alla riclassificazione delle spese secondo la matrice EPEA una riclassificazione delle spese più calata sulla realtà locale sulla base degli ambiti e sottoambiti di rendicontazione individuati nelle precedenti fasi. riclassificazione delle spese ambientali basata sugli ambiti di rendicontazione del Comune S.Ferrari

14 In che modo rendo conto? Il Piano dei Conti la struttura contabile per ognuna delle 8 competenze e per gli ambiti di rendicontazione Impegni strategici Politiche Attività Conti fisici Conti monetari Indicatori fisici per competenza e ambito di rendicontazione Individuazione interventi ambientali e riclassificazione delle spese ambientali dellEnte per competenza e ambito di rendicontazione Dichiarazione- esplicitazione rendere conto delle ricadute ambientali delle attività dellEnte relativamente agli impegni dichiarati DPSIR ICE S.Ferrari

15 In che modo rendo conto? Il Piano dei Conti fisici Il Piano dei Conti fisici Competenza ambientale 1 impegni e obiettivi strategici impegni e obiettivi strategici politiche 1 attività 1 indicatori fisici 1 politiche 2 attività 2 indicatori fisici 2 ambito di rendicontazione 1 ambito di rendicontazione 2 S.Ferrari

16 In che modo rendo conto? Il Piano dei Conti fisici la struttura contabile S.Ferrari

17 Comune di Reggio Emilia Il Bilancio Ambientale consuntivo e linee di preventivo I dati fisici e monetari S.Ferrari

18 I dati fisici del consuntivo S.Ferrari

19 I dati fisici del consuntivo S.Ferrari

20 ANALISI DEI BILANCI CONSUNTIVI DEL COMUNE ESERCIZI FINANZIARI 2000 E 2001 spese ambientali sostenute direttamente dallEnte Le tabelle di sintesi dei conti monetari sono ordinate per: 1- metodologia di riclassificazione matrice EPEA ambiti di rendicontazione 2- ed allinterno di ognuna, per: tipologia di spesa (spese correnti e investimenti) esercizio finanziario (2000 e 2001) I dati monetari del consuntivo S.Ferrari

21 I dati monetari del consuntivo I dati monetari del consuntivo metodologia nella rilevazione dei dati delle spese ambientali sostenute direttamente dal Comune Estrarre i dati contabili dal sistema di "contabilità finanziaria" e non da quella "economico-analitica" perché l'unica presente in tutte le Amministrazioni pubbliche un modo uniforme e comparabile. Considerare non solo le spese di natura corrente ma anche gli investimenti Utilizzare i dati di rendiconto ovvero le somme a consuntivo pagate dalle Amministrazioni. Questo in quanto il momento del "pagamento" facilmente coincide con il momento dellefficacia della spesa cioè ai lavori conclusi, a differenza del momento di assunzione dell"impegno" che avviene con largo anticipo rispetto alla reale effettuazione dellacquisto o della prestazione di servizio; S.Ferrari

22 I dati monetari del consuntivo I dati monetari del consuntivo metodologia nella rilevazione dei dati delle spese ambientali sostenute direttamente dal Comune Lavoro articolato in tre momenti principali:. a) Individuazione di tutte le spese pagate sia in parte corrente che in conto capitale negli anni 2000 e 2001 per le seguenti funzioni di bilancio, genericamente interessate a contenuto ambientale: 8 - Funzioni nel campo della viabilità e dei trasporti 9 - Funzioni riguardanti la gestione del territorio e l'ambiente, in quanto altamente probabili a contenuto ambientale, ed in particolare relative agli interventi di bilancio: b) Verifica dell'effettivo contenuto ambientale dopo l'estrazione contabile. c) Analisi di ulteriori spese a contenuto ambientale, individuate insieme ai rispettivi dirigenti responsabili dei Servizi competenti partendo dalla natura della spesa stessa; si sono tenuti perciò in considerazione solo gli interventi ed attività con contenuto ambientale certo e prevalente, quantificandoli monetariamente in modo specifico per ogni esercizio di bilancio trasversalmente alle funzioni, servizi e interventi di bilancio. S.Ferrari

23 I dati monetari del consuntivo I dati monetari del consuntivo spese ambientali sostenute direttamente dal Comune S.Ferrari

24 I dati monetari del consuntivo I dati monetari del consuntivo spese ambientali sostenute direttamente dal Comune S.Ferrari

25 ANALISI DI MASSIMA DELLE SPESE AMBIENTALI RELATIVE AI PRINCIPALI SERVIZI DELEGATI (ACT–AGAC) spese ambientali sostenute indirettamente dallEnte I dati monetari del consuntivo Servizi delegati alle consorziate: ACT per i trasporti pubblici e AGAC per la gestione di gas, acqua e rifiuti. Tali servizi fanno capo agli ambiti di competenza Mobilità sostenibile e qualità dellaria, Risorse idriche e Rifiuti, I conti monetari inclusi nel bilancio dellEnte comunale per questi aspetti risultano incompleti infatti le spese ambientali relative ai servizi delegati, pur essendo rilevanti, compaiono solo dalla lettura dei bilanci delle due consorziate In questa prima sperimentazione pertanto si è deciso di affiancare ai conti monetari propri del Comune le spese ambientali che compaiono nei Bilanci di ACT e AGAC relativamente ai servizi svolti sul territorio comunale su delega dellEnte. S.Ferrari

26 ANALISI DI MASSIMA DELLE SPESE AMBIENTALI RELATIVE AI PRINCIPALI SERVIZI DELEGATI (ACT–AGAC) spese ambientali sostenute indirettamente dallEnte I dati monetari del consuntivo Raccolta dei dati dalle aziende AGAC e ACT compatibili con le scelte degli ambiti di rendicontazione, se pure con valori di costo e non di uscita, apprezzandone il valore complessivo di evidenza generale. Linclusione anche dei costi di queste Aziende deve tuttavia tenere conto del fatto che: si tratta di informazioni tratte dai bilanci privatistici a consuntivo delle due aziende con contabilità generale (e non finanziaria); si tratta pertanto di dati di costo e non di spesa pagata come invece si è ritenuto di effettuare per i bilanci pubblici. Per questo motivo i dati sono tenuti separati in apposito allegato e sono commentati separatamente al cap. 9 e 10. S.Ferrari

27 Ripartizione secondo gli ambiti di competenza delle spese ambientali sostenute sia direttamente dal Comune che indirettamente attraverso AGAC e ACT La comparazione tecnica dei dati non può avvenire, trattandosi nel caso del Comune di dati provenienti da contabilità finanziaria, mentre per le aziende di dati di costo. Tuttavia considerando i "macro" aggregati, è possibile azzardare qualche elemento generale di andamento dei dati percentuali per competenza. I dati monetari del consuntivo S.Ferrari

28 I dati monetari del consuntivo S.Ferrari

29 I dati monetari del consuntivo VALUTAZIONI COMPLESSIVE: spese ambientali sostenute direttamente dal Comune Le spese correnti ambientalisi sono concentrate soprattutto sui temi : verde : circa il 32% delle spese correnti ambientali totali mobilità sostenibile : tra il 30 e 26% gli investimenti sono stati indirizzati principalmente sul: mobilità sostenibile, che ha assorbito circa il 60%, e in minor misura sul verde (circa 17-18%) e sullo sviluppo urbano (circa il 12-14%) S.Ferrari

30 I dati monetari del consuntivo Sommando spese correnti ed investimenti, la percentuale relativa alle spese ambientali sostenuta direttamente dal Comune di Reggio Emilia sul totale della spesa pagata ammonta circa al 6,5% nei due anni considerati. Se invece vengono considerate tutte le spese ambientali sostenute dal Comune – dirette e indirette (attraverso le consorziate AGAC ed ACT, relative in particolar modo ai rifiuti, alle risorse idriche e al trasporto pubblico,) il totale delle spese/costi ambientali rispetto a tutte le spese sostenute può essere stimato sulla percentuale del 29,1% nel 2000 e del 30,3% nel VALUTAZIONI COMPLESSIVE: S.Ferrari

31 Comune di Reggio Emilia Il Bilancio Ambientale consuntivo e linee di preventivo Le linee di preventivo 2003 S.Ferrari

32 Linee di preventivo: le priorità politiche per il 2003 S.Ferrari

33 Linee di preventivo: i target per il 2003 S.Ferrari

34 Comune di Reggio Emilia Il Bilancio Ambientale consuntivo e linee di preventivo Gli ambiti di miglioramento del processo S.Ferrari

35 I programmi futuri avviare un ulteriore processo di confronto con gli stakeholder e sistematizzare le modalità del loro coinvolgimento predisporre un sistema di comunicazione dei risultati avviare procedure di integrazione del sistema di contabilità ambientale con gli strumenti di programmazione dellEnte assestare il processo di redazione dei Bilanci Ambientali che a regime dovranno affiancare i tradizionali strumenti economico-finanziari a consuntivo e a preventivo integrare la spese ambientali sostenute direttamente dallEnte con le spese sostenute dalle aziende delegate a svolgere servizi ambientali S.Ferrari

36 Per informazioni Comune di Reggio Emilia Servizio Compatibilità Ambientale – Ufficio Reggiosostenibile Responsabile tecnico progetto CLEAR : Dott.ssa Susanna Ferrari: Sito internet ReggioSostenibile: Coordinamento progetto CLEAR Dott.ssa Alessandra Vaccari: Dott. Andrea Caldelli: Sito internet del progetto CLEAR: S.Ferrari


Scaricare ppt "Comune di Reggio Emilia Il Bilancio Ambientale del Comune di Reggio Emilia Il Piano dei Conti fisici e monetari Grosseto 28 marzo 2003 Relazione a cura."

Presentazioni simili


Annunci Google