La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA CONTABILITA AMBIENTALE E LESPERIENZA LIFE-CLEAR Rovigo, 16 Maggio 2003 Relatori: Relatori: M. Chiara Bagatin M. Chiara Bagatin Barbara Likar Barbara.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA CONTABILITA AMBIENTALE E LESPERIENZA LIFE-CLEAR Rovigo, 16 Maggio 2003 Relatori: Relatori: M. Chiara Bagatin M. Chiara Bagatin Barbara Likar Barbara."— Transcript della presentazione:

1 LA CONTABILITA AMBIENTALE E LESPERIENZA LIFE-CLEAR Rovigo, 16 Maggio 2003 Relatori: Relatori: M. Chiara Bagatin M. Chiara Bagatin Barbara Likar Barbara Likar

2 Il programma LIFE LIFE Strumento finanziario per l'ambiente per contribuire al miglioramento, aggiornamento e sviluppo della politica comunitaria nel settore dell'ambiente e della gestione ambientale, in particolare nel settore dell'integrazione dell'ambiente nelle altre politiche, nonché allo sviluppo sostenibile

3 Il Progetto CLEAR Allinterno del Programma LIFE, la Comunità Europea ha finanziato il Progetto CLEAR (City and Local Environmental Accounting and Reporting), che ha i seguenti obiettivi fondamentali: produrre ed approvare il Bilancio Ambientale da parte dei 18 enti locali partecipanti redigere dei principi contabili che, sulla base dei risultati della sperimentazione dei partners, siano di supporto alla redazione del Bilancio Ambientale negli altri enti locali italiani. Allinterno del Programma LIFE, la Comunità Europea ha finanziato il Progetto CLEAR (City and Local Environmental Accounting and Reporting), che ha i seguenti obiettivi fondamentali: produrre ed approvare il Bilancio Ambientale da parte dei 18 enti locali partecipanti redigere dei principi contabili che, sulla base dei risultati della sperimentazione dei partners, siano di supporto alla redazione del Bilancio Ambientale negli altri enti locali italiani.

4 Oíkos = casa (o posto per vivere) lógos = discorso ECOLOGIA è lo studio del posto in cui si vive nómos = gestione ECONOMIA è la gestione del posto in cui si vive

5 La contabilità ambientale Nasce dalla ricerca di strumenti semplici e chiari, da mettere a disposizione dei decisori pubblici, per rilevare, contabilizzare, gestire e comunicare, i COSTI e i BENEFICI ambientali di tutte le loro azioni sul territorio, da affiancare agli strumenti già esistenti e previsti per legge; questi strumenti per la verifica della realizzazione delle politiche di ciascuna Amministrazione, sono: gli indicatori fisici, che illustrano lo stato dellambiente le spese ambientali, stanziate e sostenute Nasce dalla ricerca di strumenti semplici e chiari, da mettere a disposizione dei decisori pubblici, per rilevare, contabilizzare, gestire e comunicare, i COSTI e i BENEFICI ambientali di tutte le loro azioni sul territorio, da affiancare agli strumenti già esistenti e previsti per legge; questi strumenti per la verifica della realizzazione delle politiche di ciascuna Amministrazione, sono: gli indicatori fisici, che illustrano lo stato dellambiente le spese ambientali, stanziate e sostenute

6 La metodologia: dal contare al rendicontare Raccolta dati ambientali Contabilità ambientale Bilancio Ambientale I dati Il presidio gestionale, normativo ed informativo La programmazione strategica e la valutazione di efficacia CONTARECONTABILIZZARERENDICONTARE Raccogliere informazioni pertinenti e veritiere Collegare le descrizioni ed i processi e creare un sistema contabile interno Dare conto degli esiti in relazione alle politiche ed alle azioni

7 Le competenze ambientali degli enti locali

8 Comune di Rovigo Provincia di Rovigo ASM Rovigo S.p.A. Polesine Acque S.p.A. SITA S.p.A.A.R.P.A.V. I protagonisti

9 Un indicatore è la rappresentazione sintetica di una realtà più complessa. Un parametro o una specie (chimica, fisica o biologica) che abbia una stretta relazione con un fenomeno ambientale e che sia in grado di fornire informazioni sulle caratteristiche di un evento nella sua globalità, nonostante ne rappresenti solo una parte, viene utilizzato come indicatore. Gli indicatori fisici ii

10 Definizione impegni, politiche, attività Definizione impegni, politiche, attività Definizione ambiti di rendicontazione Definizione ambiti di rendicontazione Definizione priorità dellente Definizione priorità dellente Scelta indicatori fisici Scelta indicatori fisici Piano dei conti Bilancio Ambientale Indicatori fisici: come scegliere? Protagonisti: amministratori, stakeholders

11 PIANO DEI CONTI PIANO DEI CONTI CONTI FISICI Indicatori fisici per competenza e ambito di rendicontazione CONTI MONETARI Individuazione e riclassificazione spese ambientali dellEnte per competenza e ambito di rendicontazione (come, dove, quanto lAmministrazione impegna le sue risorse)

12 La Spesa Ambientale Sono da considerare ambientali le spese sostenute per attività di prevenzione, riduzione, eliminazione e monitoraggio dellinquinamento, ripristino ambientale e gestione sostenibile del territorio.

13 Pianificazione e controllo Allinterno del processo di PIANIFICAZIONE E CONTROLLO che lente locale già attua nellambito del quadro normativo esistente della propria autonomia finanziaria ed organizzativa lindividuazione della spesa ambientale è possibile affiancare la metodologia CLEAR per lindividuazione della spesa ambientale. Allinterno del processo di PIANIFICAZIONE E CONTROLLO che lente locale già attua nellambito del quadro normativo esistente della propria autonomia finanziaria ed organizzativa lindividuazione della spesa ambientale è possibile affiancare la metodologia CLEAR per lindividuazione della spesa ambientale.

14 Come individuarle nel Bilancio dellente locale: analizzando le singole voci di spesa e tenendo conto di quelle che, rientrando nella definizione data, siano: 4riscontrate e chiaramente identificabili 4abbiano ricadute positive dirette in termini ambientali 4non siano il risultato di stime soggettive Come individuarle nel Bilancio dellente locale: analizzando le singole voci di spesa e tenendo conto di quelle che, rientrando nella definizione data, siano: 4riscontrate e chiaramente identificabili 4abbiano ricadute positive dirette in termini ambientali 4non siano il risultato di stime soggettive Le Spese Ambientali

15 Il processo PROGRAMMA DI GOVERNO PROGRAMMA DI GOVERNO POLITICHE AMBIENTALI DI LEGISLATURA POLITICHE AMBIENTALI DI LEGISLATURA Relazione Previsionale e Programmatica Relazione Previsionale e Programmatica Politiche ambientali di medio periodo Politiche ambientali di medio periodo

16 Bilancio di Previsione Annuale Bilancio di Previsione Annuale Bilancio Ambientale Previsionale Bilancio Ambientale Previsionale Conto Consuntivo Conto Consuntivo Bilancio Ambientale Consuntivo Bilancio Ambientale Consuntivo (conterrà le attività da realizzare nellanno e gli stanziamenti relativi) (conterrà le attività da realizzare nellanno e gli stanziamenti relativi) (conterrà le spese sostenute e i dati ambientali dellanno chiuso) (conterrà le spese sostenute e i dati ambientali dellanno chiuso)

17 Come riportarle nel Bilancio Ambientale: riclassificando le voci individuate secondo lelenco delle competenze ambientali dellente locale Come riportarle nel Bilancio Ambientale: riclassificando le voci individuate secondo lelenco delle competenze ambientali dellente locale Le Spese Ambientali Altri piani ed attività di gestione ambientale8 Informazione e partecipazione7 Energia6 Risorse idriche5 Rifiuti4 Verde pubblico, privato e sistemi naturali3 Mobilità sostenibile2 Sviluppo urbano1

18 Elementi di successo (1): } creare una rete intersettoriale allinterno dellente, possibilmente coordinata dalla Direzione Generale E fondamentale capire che il Bilancio Ambientale non è una questione dellUfficio Ambiente } creare una rete intersettoriale allinterno dellente, possibilmente coordinata dalla Direzione Generale E fondamentale capire che il Bilancio Ambientale non è una questione dellUfficio Ambiente PERCHE + le competenze sono trasversali a più uffici + lottica della sostenibilità deve arrivare a pervadere tutte le scelte che si compiono in unamministrazione + le competenze sono trasversali a più uffici + lottica della sostenibilità deve arrivare a pervadere tutte le scelte che si compiono in unamministrazione

19 Elementi di successo (2): } mantenere per il Bilancio Ambientale lo stesso iter previsto per i documenti obbligatori dellente, sia in termini di tempi che di atti amministrativi CIO ASSICURA + la crescita nella cultura della sostenibilità per tutta la struttura, dagli Amministratori fino allultimo degli operatori + lavvio di un processo partecipato + la standardizzazione delle procedure, con conseguente riduzione della complessità + la crescita nella cultura della sostenibilità per tutta la struttura, dagli Amministratori fino allultimo degli operatori + lavvio di un processo partecipato + la standardizzazione delle procedure, con conseguente riduzione della complessità

20 Elementi di successo (3): } utilizzare gli strumenti già a disposizione: + obiettivi del Piano Esecutivo di Gestione Annuale (coerenza tra i documenti) + voci di spesa del Piano Esecutivo di Gestione } utilizzare gli strumenti già a disposizione: + obiettivi del Piano Esecutivo di Gestione Annuale (coerenza tra i documenti) + voci di spesa del Piano Esecutivo di Gestione COSTRUIRE UN PEG AMBIENTALE COSTRUIRE UN PEG AMBIENTALE

21 Per informazioni Responsabili del Comune di Rovigo: Dott.ssa Maria Chiara Bagatin: Dott.ssa Barbara Likar: Siti internet: Coordinamento generale: SCS Azioninnova: tel. 051/ Gianluca Principato: Andrea Caldelli:


Scaricare ppt "LA CONTABILITA AMBIENTALE E LESPERIENZA LIFE-CLEAR Rovigo, 16 Maggio 2003 Relatori: Relatori: M. Chiara Bagatin M. Chiara Bagatin Barbara Likar Barbara."

Presentazioni simili


Annunci Google