La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TOSS: un modulo per la caratterizzazione del noise sismico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TOSS: un modulo per la caratterizzazione del noise sismico."— Transcript della presentazione:

1 TOSS: un modulo per la caratterizzazione del noise sismico

2 Caratterizzazione del noise sismico Integrità archivio forme donda continue Qualità dei siti e del segnale sismico Caratteristiche del noise (adesso…) Caratterizzazione del campo donda (Mara Zupo tra poco…) Variazioni di velocità della crosta (CC da noise) Tomografia onde superficiali da noise data mining -large volumes of data -data intensive computing

3 SISSY (Marco subito dopo…) VELVET eSTAR TIDAL TEST Caratterizzazione del noise sismico Integrità archivio forme donda continue Qualità dei siti e del segnale sismico Caratterizzazione del campo donda (Mara Zupo tra poco…) Variazioni di velocità della crosta (CC da noise) Tomografia onde superficiali da noise Caratteristiche del noise (adesso…)

4 CARATTERIZZAZIONE SITI (Chiara) Caratterizzazione del noise sismico Integrità archivio forme donda continue Qualità dei siti e del segnale sismico Caratterizzazione del campo donda (Mara Zupo tra poco…) Variazioni di velocità della crosta (CC da noise) Tomografia onde superficiali da noise Caratteristiche del noise (adesso…)

5 CARATTERIZZAZIONE SITI (Chiara) Classificazione Geologica

6 CARATTERIZZAZIONE SITI (Chiara) Classificazione Geologica Classificazione Topografica

7 CARATTERIZZAZIONE SITI (Chiara) Classificazione Geologica Classificazione Topografica Rapporti spettrali da noise

8 CARATTERIZZAZIONE SITI (Chiara) Classificazione Geologica Classificazione Topografica Rapporti spettrali da noise Rapporti spettrali da terremoti

9 CARATTERIZZAZIONE SITI (Chiara) Classificazione Geologica Classificazione Topografica Rapporti spettrali da noise Rapporti spettrali da terremoti Parametri del Moto (PGA, PGV, HI, AI, t90, …)

10 CARATTERIZZAZIONE SITI (Chiara) Classificazione Geologica Classificazione Topografica Rapporti spettrali da noise Rapporti spettrali da terremoti Parametri del Moto (PGA, PGV, HI, AI, t90, …) Tecniche con Array sismici (Vs, HVSR, effetti di sito) 6 stazioni CO.RE.MO. INGV

11 22 stazioni utilizzate nellanalisi 18 Verdi= afferenza TABOO 4 Gialle= BB Rete Nazionale Rosse=pozzi TABOO Nere=RESIICO Bordo rosso=BB Scopo: Caratterizzare Noise in area TABOO

12 2 anni di dati Software PQLX (McNamara and Buland, BSSA, 2004) Statistiche sui livelli di noise: la parte stazionaria del noise è caratterizzata da un alto livello di probabilità (moda) Moda: modello di noise per ogni stazione [10p -90p]= 80% dei dati Extra: transienti (terremoti, disturbi,spikes,malfunzionamenti,…)

13

14 T2yMLNM -Buono da Hz (30 s) -Disturbi antropici più che accettabili -non è una rete per VBB (compromessi logistici ed economici)

15 Sopra 1 Hz, circa 5 dB tra modello notte e modello giorno (se volessimo uninformazione in più…)

16 TB2yMLNM riferimento di un ipotetico sito «quieto» in questarea Confronto stazione per stazione: Quanto una stazione è rumorosa Rumorosità di una stazione sintetizzata da parametri statistici: (ad es. [p10-p90], moda diurna, moda notturna, ecc…)

17 Winter local microseisms Bel lancio, Lauro! Sito BAT3: 4 sensori a 0, 50, m di profondità

18 Probability Density Function Stack -Circa 40 dB, compresi allinterno delle curve di Peterson (1993) -Livelli più probabili variano circa 10 dB

19 - Livelli più probabili 10 dB sopra TB2yMNLM Individuate stazioni con problemi persistenti (ATLO e ATMC risposta anomala a bassa frequenza)

20 Variabilità del rumore in area TABOO Variabilità stagionale tra 1-20 s Media delle mode mese per mese su 2 anni Circa 15 dB tra 1 e 10 s (microsismi) (è una media su tutta la rete dei livelli più probabili!!) Dallestate allinverno aumento delle ampiezze e diminuzione delle frequenze (Hz)

21 Variabilità del rumore in area TABOO Variabilità giornaliera (sotto 1 s) Media delle mode ora per ora su 2 anni Aumento di circa 10 dB dalla notte al giorno (è una media su tutta la rete dei livelli più probabili!!)

22 Noise e Terremoti Cosa registriamo

23 Noise e Terremoti M-0.07 vicino ai livelli più probabili, quindi un po di forme donda «statisticamente» sono annegate nel noise M0.59 almeno 10 dB al di sopra dei livelli più probabili, molte stazioni hanno quindi rapporto S/D >=3

24 Noise e Terremoti M-0.07 appena sopra alla media delle mode delle ore diurne M0.59 molto al di sopra delle medie delle mode

25 Noise e Terremoti M-0.07 al di sopra di molte mode notturne ma in mezzo alle mode diurne M0.59 al di sopra delle mode notturne e ancora al di sopra di molte mode diurne

26 Noise ventoso Le PSD serali (rosse) Dovrebbero essere vicine alle notturne Invece sono oltre il 90p di ATCA Staz. Meteo GUBBIO


Scaricare ppt "TOSS: un modulo per la caratterizzazione del noise sismico."

Presentazioni simili


Annunci Google