La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DOLORE e CURE PALLIATIVE Liceo Scientifico don Bosco – Pn 14.2.02 Dott.ssa Loredana Plai Responsabile Medico f.f. Hospice-Via di Natale-Aviano Terapia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DOLORE e CURE PALLIATIVE Liceo Scientifico don Bosco – Pn 14.2.02 Dott.ssa Loredana Plai Responsabile Medico f.f. Hospice-Via di Natale-Aviano Terapia."— Transcript della presentazione:

1 DOLORE e CURE PALLIATIVE Liceo Scientifico don Bosco – Pn Dott.ssa Loredana Plai Responsabile Medico f.f. Hospice-Via di Natale-Aviano Terapia del dolore e Cure palliative – Casa di Cura S.Giorgio - Pn

2 L. Plai2 Una malattia inguaribile è: unaggressione subdola che invade paziente, familiari, curanti unaggressione subdola che invade paziente, familiari, curanti per qualcuno unoccasione di crescita per qualcuno unoccasione di crescita per i più soltanto unesperienza dolorosa per i più soltanto unesperienza dolorosa

3 L. Plai3 Il dolore è: Un sintomo che aiuta a cercare un rimedio Un sintomo che aiuta a cercare un rimedio Un sintomo che orienta la diagnosi Un sintomo che orienta la diagnosi Una sofferenza Una sofferenza – Necessaria – Non necessaria

4 L. Plai4 Dal Codice di deontologia medica Giuro….di perseguire come scopi esclusivi la difesa e il recupero della esclusivi la difesa e il recupero della salute fisica e psichica delluomo e il salute fisica e psichica delluomo e il SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA… SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA…

5 L. Plai5 Dal Codice di deontologia medica … non compiere mai atti idonei a provocare deliberatamente la morte di un paziente di astenermi dall accanimento diagnostico e terapeutico di astenermi dall accanimento diagnostico e terapeutico

6 L. Plai6 Carta dei diritti dei morenti ( Comitato Etico Fondazione Floriani – 1997 ) 1. Essere considerato come persona sino alla morte 2. Essere informato sulle sue condizioni, se lo vuole 3. Non essere ingannato e ricevere risposte veritiere 4. Partecipare alle decisioni che lo riguardano e al rispetto della sua volontà

7 L. Plai7 Carta dei diritti dei morenti ( Comitato Etico Fondazione Floriani – 1997 ) 5. Al sollievo del dolore e della sofferenza 6. A cure e assistenza continue nellambiente desiderato 7. A non subire interventi che prolunghino il morire 8. A esprimere le sue emozioni

8 L. Plai8 Carta dei diritti dei morenti ( Comitato Etico Fondazione Floriani – 1997 ) 9. Allaiuto psicologico e al conforto spirituale, secondo le sue convinzioni e la sua fede 10.Alla vicinanza dei suoi cari 11.A non morire nellisolamento e in solitudine 12.A morire in pace e con dignità

9 L. Plai9 IL DOLORE TOTALE LE CAUSE SOMATICHE DOLORE FISICO DOLORE FISICO FATIGUE / ASTENIA FATIGUE / ASTENIA PATOLOGIE PREESISTENTI PATOLOGIE PREESISTENTI

10 L. Plai10 IL DOLORE TOTALE LE CAUSE SANITARIE RITARDI DIAGNOSTICI RITARDI DIAGNOSTICI FALLIMENTI TERAPEUTICI FALLIMENTI TERAPEUTICI OSTILITA O INDIFFERENZA DEI CURANTI OSTILITA O INDIFFERENZA DEI CURANTI

11 L. Plai11 IL DOLORE TOTALE LE CAUSE PSICOLOGICHE SOFFERENZA SOFFERENZA ANSIA ANSIA PAURA DEL FUTURO PAURA DEL FUTURO PAURA DEL DOLORE PAURA DEL DOLORE PAURA DELLA MORTE PAURA DELLA MORTE PAURA DI PERDITA DI DIGNITA PAURA DI PERDITA DI DIGNITA

12 L. Plai12 IL DOLORE TOTALE LE CAUSE ECONOMICHE PERDITA DI LAVORO PERDITA DI LAVORO MANCANZA DI DENARO MANCANZA DI DENARO CURE COSTOSE CURE COSTOSE

13 L. Plai13 IL DOLORE TOTALE LE CAUSE SOCIALI PERDITA POSIZIONE SOCIALE PERDITA POSIZIONE SOCIALE PERDITA DI AMICI PERDITA DI AMICI PERDITA DEL RUOLO IN FAMIGLIA PERDITA DEL RUOLO IN FAMIGLIA PROBLEMI BUROCRATICI SANITARI E/O PREVIDENZIALI PROBLEMI BUROCRATICI SANITARI E/O PREVIDENZIALI

14 L. Plai14 IL DOLORE TOTALE LE CAUSE RELIGIOSE PERDITA DELLA FEDE PERDITA DELLA FEDESPIRITUALI INCAPACITA O DIFFICOLTA DI DARE SIGNIFICATO ALLESPERIENZA DEL DOLORE INCAPACITA O DIFFICOLTA DI DARE SIGNIFICATO ALLESPERIENZA DEL DOLORE

15 L. Plai15 …BISOGNO … di scegliere o di essere scelti … di capire o di essere capiti … di amare o di essere amati … di essere accompagnati alla morte

16 L. Plai16 VALUTARE IL DOLORE in base a diverse caratteristiche: in base a diverse caratteristiche: meccanismo fisiopatologico meccanismo fisiopatologico andamento temporale andamento temporale intensità del dolore intensità del dolore

17 L. Plai17 VALUTARE IL DOLORE MECCANISMO FISIOPATOLOGICO Dolore nocicettivo Dolore nocicettivo somatico somatico viscerale viscerale Dolore neuropatico Dolore neuropatico

18 L. Plai18 VALUTARE IL DOLORE CARATTERISTICHE TEMPORALI Acuto Acuto Intermittente Intermittente Cronico Cronico

19 L. Plai19 VALUTARE IL DOLORE Intensità del dolore necessità d individuare strumenti che consentano, dal punto di vista semantico e quantitativo, di oggettivare unesperienza che è soggettiva

20 L. Plai20 Valutare il dolore Valutare il dolore Provocazione dovè il dolore cosa lo fa peggiorare? cosa lo fa peggiorare? cosa lo fa migliorare ? cosa lo fa migliorare ? Qualità a cosa assomiglia Irradiazione dove si irradia? Severità quanto è forte? Tempo cè sempre o va e viene?

21 L. Plai21 VALUTARE IL DOLORE Il dolore è un segnale importante per sospettare una progressione neoplastica

22 L. Plai22 VALUTARE IL DOLORE Nel percorso valutativo possiamo riconoscere diverse tappe

23 L. Plai23 VALUTARE IL DOLORE Colloquio con il paziente: -ascoltare il paziente -credere al dolore riferito -considerare la: sede,lirradiazione, fattori che lo aggravano/allievano CONOSCERE LA STORIA NATURALE DEI DIVERSI TUMORI

24 L. Plai24 VALUTARE IL DOLORE Stabilire lo stadio di malattia Riconoscere le caratteristiche di personalità del paziente Rilevare lintensità del dolore

25 L. Plai25 VALUTARE IL DOLORE Valutare linterferenza del dolore con lautonomia del paziente Collegare eventualmente il dolore ad altri sintomi psicofisici Anamnesi farmacologica specifica

26 L. Plai26 IL PROBLEMA Trasformare una esperienza personale, complessa e spesso drammatica, in un dato quantitativo semplice

27 L. Plai27 MISURARE IL DOLORE Scale di intensità Analogiche visive (VAS) Analogiche visive (VAS) Scale numeriche (NRS) Scale numeriche (NRS) Scale verbali (VRS) Scale verbali (VRS) Scale sollievo Scale sollievo

28 L. Plai28 MISURARE IL DOLORE Scale analogiche visive Retta di 10 cm su cui il paziente indica il livello del dolore o del sollievo.

29 L. Plai29 MISURARE IL DOLORE Scale numeriche Si richiede al paziente di assegnare un valore da 0 a 10 al dolore definendo 0 nessun dolore e 10 il più forte immaginabile

30 L. Plai30 MISURARE IL DOLORE Esempio di scala verbale Quanto dolore fisico ha provato nellultima settimana? Nessuno Nessuno Molto lieve Molto lieve Lieve Lieve Moderato Moderato Forte Forte Molto forte Molto forte

31 L. Plai31 MISURARE IL DOLORE Questionari multidimensionali: per una valutazione multidimensionale del dolore da cancro : SensorialeAffettivaIntensità/interferenza

32 L. Plai32 SOMMINISTRAZIONE FARMACI Preferire la via più semplice Preferire la via più semplice Somministrare i farmaci ad ore fisse Somministrare i farmaci ad ore fisse Seguire la scala analgesica Seguire la scala analgesica Trattamento personalizzato Trattamento personalizzato

33 L. Plai33 SOMMINISTRAZIONE FARMACI Controllare i risultati Controllare i risultati Impiegare utilmente i farmaci adiuvanti Impiegare utilmente i farmaci adiuvanti Informare paziente e familiare dei benefici attesi e degli eventuali effetti collaterali Informare paziente e familiare dei benefici attesi e degli eventuali effetti collaterali

34 L. Plai34 VIE DI SOMMINISTRAZIONE Via orale Via orale Via sublinguale Via sublinguale Via intravenosa Via intravenosa Via rettale Via rettale Via transdermica Via transdermica Via peridurale Via peridurale Via sottocutanea Via sottocutanea

35 L. Plai35 SCALA OMS FANS/Adiuvanti Oppioidi deboli+FANS +/-Adiuvanti Oppioidi forti+/-FANS +/-Adiuvanti

36 L. Plai36 QUALE TERAPIA ? FARMACI ANALGESICI FARMACI ANALGESICI - Modificano la percezione del dolore - Modificano la percezione del dolore FARMACI ADIUVANTI - Riducono la sofferenza globale - Trattano gli effetti collaterali degli analgesici - Consentono di trattare i disturbi psicologici concomitanti

37 L. Plai37 I MITI DELLA MORFINA È una droga: dà dipendenza dà dipendenza dà tolleranza dà tolleranza depressione respiratoria depressione respiratoria Effetti collaterali: stipsi nausea/vomito sonnolenza ritenzione urinaria

38 L. Plai38 VALUTARE IL DOLORE Rivalutazione frequente del paziente sia dal punto di vista clinico che psicologico

39 L. Plai39 SCELTA TERAPEUTICA obiettivi Massima semplicità Massima semplicità Massima accessibilità Massima accessibilità Minima invasività Minima invasività Minimo costo Minimo costo Massima reversibilità Massima reversibilità CONSENSO INFORMATO

40 L. Plai40 La fase delle cure palliative Vocabolario: Vocabolario: palliativo come rimedio a dolore e sofferenza senza risoluzione del processo fisiopatologico che li causano

41 L. Plai41 La fase delle cure palliative Etimologia: Etimologia: stendere un mantello (pallium) sopra un corpo per protezione, cura, protezione, ma anche calore umano e spirituale

42 L. Plai42 La fase delle cure palliative Concetto moderno: Concetto moderno: cura olistica del malato inguaribile che si avvia naturalmente alla morte e, anche, supporto alla famiglia nella fase delle palliazione e del lutto

43 L. Plai43 DEFINIZIONI Differenze di definizione della fase terminale: Differenze di definizione della fase terminale: –ultimi 3 mesi di vita del paziente –ultimi giorni di vita del paziente –?–?–?–? Differenti approcci terapeutici palliativi Differenti approcci terapeutici palliativi PRIORITA DELLA QUALITA DI VITA

44 L. Plai44 QUALITA DI VITA = - Libertà dal dolore e dagli altri sintomi -Conservare un certo livello di autonomia e indipendenza -Possibilità di essere informato, di valutare e di decidere -Possibilità di vivere nellambiente desiderato

45 L. Plai45 QUALITA DI VITA = -Poter comunicare le proprie ansie e le paure esprimere i propri affetti -Avere il diritto di essere assistito e curato in modo adeguato -Dare un senso specifico alla vita residua

46 L. Plai46 Urgenze nella fase terminale della malattia Occlusione intestinale Occlusione intestinale Dispnea della fase terminale Dispnea della fase terminale Rantolo della fase terminale Rantolo della fase terminale Delirio della fase terminale Delirio della fase terminale Disidratazione della fase terminale Disidratazione della fase terminale

47 L. Plai47 Rifiuto ed isolamento Collera Patteggiamento Depressione Accettazione

48 L. Plai48

49 L. Plai49 Permane la …


Scaricare ppt "DOLORE e CURE PALLIATIVE Liceo Scientifico don Bosco – Pn 14.2.02 Dott.ssa Loredana Plai Responsabile Medico f.f. Hospice-Via di Natale-Aviano Terapia."

Presentazioni simili


Annunci Google