La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il viaggio Prima tappa museo di Cedegolo La centrale idroelettrica Edolo (il paese)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il viaggio Prima tappa museo di Cedegolo La centrale idroelettrica Edolo (il paese)"— Transcript della presentazione:

1 Il viaggio Prima tappa museo di Cedegolo La centrale idroelettrica Edolo (il paese)

2 Partenza da Remedello Ore 8:00

3 Arrivo a Cedegolo nella

4 Il museo

5 Museo dell elettricità Ci siamo divisi in tre gruppi e abbiamo iniziato con laiuto di una guida il nostro percorso sulla vita dellacqua e sulle potenzialità di questa risorsa presentata attraverso video e spiegazioni (ma anche con macchinari a grandezza naturale che parlavano). Ci siamo divisi in tre gruppi e abbiamo iniziato con laiuto di una guida il nostro percorso sulla vita dellacqua e sulle potenzialità di questa risorsa presentata attraverso video e spiegazioni (ma anche con macchinari a grandezza naturale che parlavano).

6 Lacqua possiede una grande capacità: si è infatti capaci di sfruttarne la sua energia cinetica, posseduta nei grandi salti dacqua,e trasformarla in energia elettrica.

7 Una volta entrati al museo la guida ci ha parlato dei vari componenti che costituiscono una centrale idroelettrica diga turbina generatore trasformatore

8 La diga è lo sbarramento che trattiene un bacino di acqua situato a monte della centrale. cliccami

9 Le turbine sono macchine motrici che girano grazie allenergia cinetica dellacqua che essendo calettate al generatore lo fanno funzionare. Esistono tre tipi di turbine: Turbina PeltonTurbina KaplanTurbina Francis pigiami

10 La turbina Pelton è adatta per alte cadute e portate relativamente modeste; La turbina Pelton è adatta per alte cadute e portate relativamente modeste; può essere a uno o più getti dacqua può essere a uno o più getti dacqua è usata nelle centrali costruite in montagna è usata nelle centrali costruite in montagna

11 La turbina Kaplan è adatta per grandi portate e piccoli salti; ha le pale dellelica regolabili al variare della portate

12 La turbina Francis è adatta a portate medio grandi e salti medio piccoli; a seconda di tali parametri assume forme molto variabili per lottimizzazione dei rendimenti.

13 Il generatore trasforma lenergia cinetica fornita dalla turbina in energia elettrica, generando una tensione alternata SchiacciareSchiacciare

14 Il trasformatore innalza la corrente per non avere perdite a causa delleffetto joule EFFETTO JOULE P = R x POTENZA CORRENTE RESISTENZA PREMI QUI

15 Poi cè stato il tempo del divertimento svolgendo dei quiz sullelettricità sotto una struttura il cui vertice emetteva luci!!!!

16 Usciti dal museo (che si trovava a Cedegolo) ci siamo diretti con il pullman verso lultima tappa del nostro viaggio …… Edolo Un paese di 90 km/q situato a 700 metri sul livello del mare, posto nella valle del fiume Oglio che possiede una grande centrale idroelettrica

17 Lì, dopo aver pranzato, siamo partiti per la nostra meta finale LA CENTRALE IDROELETTRICA DI EDOLO Pronti con carta e penna per prendere appunti utili

18 Entrati in una sala conferenze, un tecnico dell ENEL Ci ha spiegato oltre al funzionamento della centrale anche come funzionava la rete di distribuzione dellelettricità, che doveva avere sempre la stessa frequenza, per non creare blackout, in ogni parte del giorno rappresentato schematicamente da tre gobbe di cammello mezzanotte mattina mezzogiorno 1° pomeriggio sera 2° pomeriggio

19 Per prima cosa ci è stato detto che Edolo era una centrale idroelettrica di pompaggio binaria, perché le turbine (Francis) fungono anche da pompa prendendo lacqua dalla vasca di accumulo a valle La centrale è posta Sotto terra La centrale può passare da ferma a massima potenza in 2 minuti

20 E formata da 8 gruppi reversibili i quali si dividono in 4 rami ciascuno. ha una potenza installata di kW è una delle più importanti in Europa può emettere in caso di urgenza nella rete un elevata potenza in poco tempo

21 La centrale funziona grazie allacqua raccolta da quattro laghi differenti Benedetto e AvioVenerocolo e Pantano Da questi scende a valle attraverso le condotte forzate (con un salto di 1265 m) a circa 94 metri cubi al secondo

22 80 metri di dislivello metri cubi dacqua Benedetto Avio

23 Venerocolo metri cubi di acqua Pantano

24 Entrati nella caverna ci siamo diretti (dopo aver indossato come sicurezza un casco) verso il gruppo alternatore_turbina passando prima nella sala delle valvole a farfalla

25 Abbiamoo proseguito poi attraverso un tunnel ai lati del quale cerano delle tubazioni nelle quali passavano i fili (spessi come rotaie) della corrente isolata solamente da aria, che sarebbe passata al trasformatore che la eleverà a V, per poi passare attraverso un blindato fuori e poi sulla rete nazionale

26


Scaricare ppt "Il viaggio Prima tappa museo di Cedegolo La centrale idroelettrica Edolo (il paese)"

Presentazioni simili


Annunci Google