La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Corrado Tamburino Università di Catania Istituto di Cardiologia Ospedale Ferrarotto - Catania Caso clinico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Corrado Tamburino Università di Catania Istituto di Cardiologia Ospedale Ferrarotto - Catania Caso clinico."— Transcript della presentazione:

1 Prof. Corrado Tamburino Università di Catania Istituto di Cardiologia Ospedale Ferrarotto - Catania Caso clinico

2 Anamnesi Paziente di 49 anni, dislipidemico, fumatore, con diabete mellito di tipo II. Si presenta al pronto soccorso con dispnea severa, emissione di espettorato roseo e sudorazione profusa Episodio di emottisi circa una settimana fa, in particolare riferisce di aver tossito di fronte ad un vetro e di averlo sporcato di sangue Riferisce negli scorsi mesi linsorgenza a riposo di palpitazioni, per le quali non si è sottoposto ad alcun controllo, data la regressione immediata e spontanea della sintomatologia Ricorda in giovane età una lunga febbre associata a dolori articolari in più sedi articolari e a manifestazioni eritematose fugaci al tronco, sintomatologia da lui attribuita ai comuni esantemi infantili

3 Esame obiettivo Auscultazione schiocco diastolico, a breve distanza dal II tono soffio diastolico che segue lo schiocco, a bassa frequenza, a sede apicale II tono aumentato dintensità sul focolaio polmonare rantoli a medie bolle a livello medio-basale di sinistra I tonoII tono Sistole Diastole I tono

4 Elettrocardiogramma Aritmia completa da fibrillazione atriale a rvm di circa 65 bpm

5 Ecocardiografia normale funzione del ventricolo sinistro (FE 60%) stenosi mitralica severa (area valvolare 1,0 cm², gradiente valvolare mitralico medio di 18,8 mmHg all'ecocolor Doppler) dilatazione dell'atrio sinistro (51 mm) ventricolo destro moderatamente ipertrofico lieve insufficienza della valvola tricuspide, valvole semilunari nella norma pressione media in arteria polmonare (PAPs) 52,2 mmHg

6 Radiografia torace dilatazione atrio destro configurazione triangolare per dilatazione ventricolo destro accentuazione ili polmonari

7 Diagnosi Stenosi mitralica severa ad eziologia reumatica

8 Stenosi mitralica Condizione patologica caratterizzata dalla presenza di unostruzione al flusso di sangue fra atrio sinistro e ventricolo sinistro, durante il riempimento diastolico ventricolare Il valore normale dellarea valvolare mitralica è compreso tra 4,0 e 5,0 cm²

9 Epidemiologia Lepidemiologia della stenosi mitralica si sta drammaticamente modificando negli ultimi decenni in relazione al declino della febbre reumatica nel mondo occidentale I dati sono in continua evoluzione Più frequente nelle donne rispetto agli uomini (rapporto 2/1) Attualmente l'età media di presentazione è nella quinta/sesta decade di vita Negli Stati Uniti lincidenza di febbre reumatica è di circa 2/ Nei paesi in via di sviluppo questo valore può essere anche 50 volte superiore

10 Prognosi Tassi di sopravvivenza a 10 anni nei pazienti non trattati La prognosi è cambiata negli ultimi decenni. La storia classica prevede: Pazienti con ipertensione polmonare Cause morte Sopravvivenza < 3 anni pazienti sintomatici 50-60% pazienti asintomatici 80% pazienti con sintomatologia invalidante <15% 60-70% congestione sistemica 20-30% embolia sistemica 10% embolia polmonare 1-5% infezioni ACC/AHA 2006 Guidelines for the Management of Patients With Valvular Heart Disease Focused Update

11 Eziologia quasi totalità dei casi nei pazienti adulti storia clinica di febbre reumatica o corea presente nel 60% dei pazienti con SM il 40 % dei pazienti con pregressa cardite reumatica sviluppa SM forme congenite osservata nei bambini calcificazione anulare pazienti anziani mixoma atriale trombo a palla in atrio sinistro cor triatriatum membrana congenita in atrio sinistro sindrome Lutembacher forma reumatica con DIA altre forma predominante Cardite reumatica Cause rare

12 Fisiopatologia Stenosi mitralica gradiente pressorio mitralico pressione ASDilatazione AS pressione venosa e capillare polmonare Edema polmonare interstiziale alveolare pressione arteriosa polmonare vasocostrizione reattiva (reversibile) iperplasia intima ipertrofia media cambiamenti organico - obliterativi (irreversibili) Ipertrofia VD Insufficienza tricuspide (tricuspidalizzazione della mitrale) Sintomi Dilatazione VD Aritmie atriali (FA) compliance polmonare

13 Clinica Sintomi Dispnea Ortopnea Dispnea parossistica notturna Edema polmonare Congestione polmonare Palpitazioni Aritmie atriali (frequentemente FA) Embolie Trombi in atrio sinistro + FA cerebrali arti superiori o inferiori art. renali, retina, intestinali Generalmente, tra lepisodio di febbre reumatica e linsorgenza dei sintomi, intercorre un periodo di latenza compreso tra i 20 e i 40 anni I primi sintomi compaiono quando larea raggiunge valori inferiori a 2,5 cm²

14 emorragia escreato striato di sangue escreato roseo durante EPA Emottisi rottura vene bronchiali Raucedine Dolore toracico Dall'insorgenza dei sintomi, prima che essi diventino disabilitanti, passa quasi un decennio poco frequenti Astenia afflusso di sangue in VS

15 Esame obiettivo Palpazione I tono palpabile Ispezione Facies mitralica colorito rosso cianotico degli zigomi e dei prolabi onda a del polso venoso giugulare evidente Non frequenti Auscultazione Schiocco dapertura (brusca messa in tensione lembo anteriore mitralico) più precoce nelle forme gravi Soffio diastolico allapice durata correlata alla gravità della stenosi II tono Diastole I tono intensità I e II tono sdoppiamento fisiologico II tono Caratteristici Schiocco daperturaSoffio

16 Elettrocardiogramma segni di ingrandimento atriale sinitro ( durata onda P, bifasica in V1) segni di ingrandimento del VD eventuale fibrillazione atriale (nel 60% dei casi) Diagnostica strumentale

17 Ecocardiografia Esame fondamentale nella valutazione della compromissione anatomica della valvola mitrale Permette la selezione dei pazienti canditati al trattamento percutaneo (valvuloplastica) Score di Wilkins Valuta quattro variabili, assegnando ad ognuna di esse un punteggio da 1 a 4 Ispessimento dei lembi Mobilità dei lembi Fusione apparato sottovalvolare Calcificazione valvolare < 8 valvola idonea per valvuloplastica > 10 intervento chirurgico di sostituzione

18 Permette di valutare inoltre leventuale ingrandimento delle camere ventricolari Ecocardiogramma transesofageo individua o esclude la prensenza di trombi in AS utile quando lecocardiogramma transtoracico fornisce informazioni non ottimali Ecocolor Doppler permette di stimare larea valvolare mitralica con unapprossimazione di 0,4 cm ² stima la pressione sistolica in arteria polmonare misura il gradiente transvalvolare LieveModerataSevera Gradiente medio (mmHg) < 55-10> 10 PAPs< > 50 Area valvolare (cm ² ) > 1,51,0-1,5< 1,0 Lintegrazione di questi valori definisce la severità della stenosi ACC/AHA 2006 Guidelines Focused Update

19 Radiografia del torace dilatazione AD doppio contorno configurazione mitralica triangolare per dilatazione VD impronta su esofago baritato da ingrandimento AS proiezione latero- laterale calcificazioni anulus Edema interstiziale Edema alveolare Linee di Kerley A distensione linfatici B fibrosi aspetto ad ali di farfalla Cuore normale

20 Cateterismo cardiaco Permette di effettuare una completa valutazione preoperatoria della gravità della stenosi mitralica attraverso la misurazione di: Gradiente transvalvolare Area valvolare Gittata cardiaca Coronarografia Individua leventuale malattia aterosclerotica coronarica e ne valuta la gravità e lestensione

21 Terapia medica Pazienti sintomatici Diuretici la dispnea Terapia β-bloccanti Calcio antagonisti Anticoagulanti orali (INR 2-3) Pazienti sintomatici la FC migliorano la tolleranza allo sforzo Pazienti con FA permanente o parossistica il rischio di eventi tromboembolici ESC Guidelines – Valvular Heart Disease

22 Terapia percutanea Consiste nella commissurotomia percutanea con pallone (valvuloplastica) pazienti sintomatici con adeguate caratteristiche cliniche ed anatomiche (Wilkins score <8, area non troppo piccola, no FA, ecc.) pazienti asintomatici ad alto rischio per intervento chirurgico pazienti asintomatici ad alto rischio tromboembolico Terapia chirurgica Chirurgia conservativa (commissurotomia) Sostituzione valvolare ESC Guidelines – Valvular Heart Disease


Scaricare ppt "Prof. Corrado Tamburino Università di Catania Istituto di Cardiologia Ospedale Ferrarotto - Catania Caso clinico."

Presentazioni simili


Annunci Google