La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gangli della base Sono essenzialmente delle strutture deputate alla esecuzione dei movimenti e in alcune funzioni cognitive.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gangli della base Sono essenzialmente delle strutture deputate alla esecuzione dei movimenti e in alcune funzioni cognitive."— Transcript della presentazione:

1 Gangli della base Sono essenzialmente delle strutture deputate alla esecuzione dei movimenti e in alcune funzioni cognitive

2 Generalità I gangli della base sono costituiti da 5 strutture sotto corticali che sono il n caudato, il putamen, il pallido, il n subtalamico, e la sostanza nera. Putamen e caudato sono denominati lo striato Putamen e pallido formano il n lenticolare N caudato e n lenticolare formano il corpo striato

3 Circuiti cortico – strati – corticali rientranti Sono essenzialmente 3 Sono deputati alle funzioni motorie, comportamentali e cognitive Tra di loro hanno in comune che passano per lo striato e il pallido con la sostanza nera Poi tramite il talamo tornano alle corteccie che avevano attivato i medesimi nuclei della base

4 Circuito transputaminale 1 Inizia con le afferenze provenienti dalla corteccia sensivomotrice Queste arrivano al putamen, e da questo al pallido e alla sostanza nera Da qui al n ventrolaterale del talamo Per finire nella corteccia motoria supplementare E impelagato nel controllo e direzione del movimento Essenzialmente agisco perché mi è venuta un idea

5 Circuito putaminale CMS PUTAMEN PALLIDO SOSTANZA NERA RETICOLATA TALAMO

6 Circuito transtriatoventrale 2 Fibre dall ippocampo e aree del sistema limbico vanno allo striato ventrale Da qui al pallido e sostanza nera Poi al talamo mediodorsale Da qui all area cingolata anteriore Di nuovo allo striato La funzione è nella motivazione e incentivazione di taluni comportamenti Essenzialmente agisco perché ricordo in base all esperienza

7 Circuito transcaudatale 3 Dall area prefrontale al n caudato Da qui al pallido e sostanza nera Al talamo ventroanteriore All area 7 – 8 La funzione è come nel caso del circuito oculomotore quella di orientare i movimenti della testa a seguito di movimenti oculari Questa volta sono necessarie esperienze o afferenze visive e somestesiche per generare un adeguato programma motorio

8 Circuito oculomotorio Parte dai COF Questi inviano al nucleo caudato Da qui al pallido e sostanza nera Poi tramite il talamo di nuovo ai COF Come quello transcaudatale ma questo è inserito nel controllo dei movimenti saccadici in quanto regola la sostanza nera reticolata che agisce inibedo tali movimenti

9 Lesioni dei gangli della base Una lesione del caudato o del putamen è stata vista essere responsabile della corea e atetosi. Ovvero produzione di movimenti rapidi ed involontari Una lesione del n subtalamico è causa dell emiballismo ovvero torsione involontaria ora rapida ora lenta del tronco e della testa con movimento aritmici degli arti che non scompaiono durante il sonno. La causa sembra essere dovuta al fatto che manca la influenza eccitatrice del n subtalamico sulla sostanza nera e pallido che hanno effetto inibitorio sul talamo, dunque ipercinesia

10 Una lesione della sostanza nera è alla base del morbo di Parkinson caratterizzato da ipocinesia, tremore e ipertonia muscolare. La vera causa va ricercata nelle connessioni che legano tramite una via detta indiretta la sostanza nera, il putamen, il pallido esterno, il n subtalamico e il pallido interno che a sua volta si connette con n peduncolopontino per il controllo della via reticolo spinale e d all altra parte col talamo per il controllo dell attività motoria

11 Morbo di Parkinson Quello che succede è nella via indiretta – una diminuzione di Dopamina per lesione della sostanza nera causa una minore inibizione D1( recettor ) del putamen, il quale a sua volta è più libero di svolgere la sua azione inibitrice sul pallido esterno. La maggiore inibizione del pallido esterno si traduce in una minora funzione inibitrice del pallido esterno sul subtalamico e pallido interno Dunque il n subtalamico ecciterà ancora di più il pallido interno e questo insieme alla sostanza nera pars reticolata( perché quella danneggiata è quella compatta) svolgerà una funzione inibitoria maggiore sulle fibre talamo corticali con conseguente disfacilitazione dei meccanismi motori corticali

12 In più tramite la via diretta - viene ad essere diminuita la influenza diretta inibitoria che ha il putamen sul pallido interno e la sostanza nera reticolata, in quanto manca la dopamina che lega i recettori D2 che servono ad attivare nel putamen le vie inibitorie sopradescritte Ancora nonostante l accresciuto lavoro eccitatorio del n subtalamico sulla sostanza nera reticolata, pallido interno, e n peduncolopontino, questo è comunque sovrastato dalla maggiore inibizione del pallido interno e sostanza nera reticolata che viaggiano parallelamente al n subtalamico, dunque ipoattività delle vie reticolo spinali


Scaricare ppt "Gangli della base Sono essenzialmente delle strutture deputate alla esecuzione dei movimenti e in alcune funzioni cognitive."

Presentazioni simili


Annunci Google