La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I vizi di refrazione. Locchio è un sistema ottico composto con un potere di circa 61 diottrie: Cornea: 43 diottrie circa Cristallino: da 19 a 30 diottrie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I vizi di refrazione. Locchio è un sistema ottico composto con un potere di circa 61 diottrie: Cornea: 43 diottrie circa Cristallino: da 19 a 30 diottrie."— Transcript della presentazione:

1 I vizi di refrazione

2 Locchio è un sistema ottico composto con un potere di circa 61 diottrie: Cornea: 43 diottrie circa Cristallino: da 19 a 30 diottrie circa (accomodazione) Lunghezza antero-posteriore (valori normali mm) La pupilla è un diaframma che regola lincidenza della luce Nellocchio emmetrope la luce viene rifratta in modo che converga sulla retina

3 Lacuità visiva Capacità della retina di percepire separati due punti luno vicino allaltro Potere risolutivo della retina: 1/60 gradi dangolo

4 Messa a fuoco delle immagini provenienti da distanza infinita (grazie al potere diottrico della cornea, camera anteriore, cristallino, ed alla lunghezza assiale del bulbo) esattamente sulla fovea Emmetropia

5 Miopia Ipermetropia Astigmatismo Miopia Ipermetropia Astigmatismo Vizi di refrazione o Ametropie

6 Messa a fuoco delle immagini al di dietro della retina Messa a fuoco delle immagini al di dietro della retina Ipermetropia

7 IPERMETROPIA Deriva dal greco oltre misura ASSIALE: lunghezza antero-posteriore minore REFRATTIVA: dindice di curvatura di rapporto AFACHIA

8 Il soggetto ipermetrope non può vedere distintamente ne gli oggetti lontani ne quelli vicini Sforzo accomodativo ASTENOPIA Lenti convergenti positive

9 Miopia Messa a fuoco delle immagini al davanti della retina Miopia Messa a fuoco delle immagini al davanti della retina

10 MIOPIA Deriva dal greco vedere ammiccando ASSIALE: lunghezza antero-posteriore maggiore REFRATTIVA: dindice di curvatura di rapporto Sintomi: Riduzione della visione per lontano Lente concava negativa

11 MIOPIA Benigna Grave o Degenerativa Inizia dopo i 6 aa e può aumentare fino ai 20 aa. Bilaterale. Progressiva. Può raggiungere le 30 D. Associata ad alterazioni del fondo oculare, vitreo, cristallino.

12 La messa a fuoco nellipermetropia e miopia avviene congiuntamente sui due assi principali (orizzontale e verticale), mentre nellastigmatismo è differente fra i due assi

13 Classificazione degli astigmatismi Ipermetropico Miopico Misto Semplice Composto Semplice Composto

14 Astigmatismo semplice Messa a fuoco di un asse al davanti o al di dietro della retina Ipermetropico Miopico

15 Astigmatismo composto Messa a fuoco differente sui due assi al davanti o al di dietro della retina Miopico Ipermetropico

16 Astigmatismo misto Messa a fuoco di un asse al davanti e dellaltro al di dietro della retina

17 ASTIGMATISMO Corneale : più frequente Lentis Retinico Regolare Irregolare La cornea non è sferica ma una superficie torica cioè non presenta lo stesso potere in tutti i meridiani Astigmatismo secondo regola Astigmatismo contro regola Lenti cilindriche

18 ANISOMETROPIA Differente grado di refrazione tra i 2 occhi La correzione totale dellanisometropia comporta un certo grado di aniseiconia (differente grandezza tra le 2 immagini retiniche) Mancata fusione delle stesse DIPLOPIA

19 PRESBIOPIA Riduzione dellampiezza accomodativa che comporta a partire dai aa limpossibilità della lettura a distanza ravvicinata. Punto Prossimo: 7-8 cm a 10 aa 25 cm a 45 aa 1 m a 60 aa

20 Ridotta acuità visiva causata dalla privazione degli stimoli, da una anomala interazione binoculare, o da entrambe che, in determinati casi, è reversibile Ambliopia Monolaterale Bilaterale

21 Deprivazione (ptosi, cataratta congenita, ecc.) Anisometropia Strabismo Ambliopia monolaterale

22 Cataratta monolaterale

23 Ptosi palpebrale

24 Exotropia

25 Ambliopia bilaterale Anisometropia Patologie bilaterali provocanti deprivazione (cataratta, ptosi, gl. congenito, etc.)

26 Cataratta congenita bilaterale

27 Glaucoma congenito

28 Rimozione delle cause che lhanno provocata Eventuale riabilitazione dellocchio affetto correzione ottica il più presto possibile penalizzazione controlaterale Cura dellambliopia

29 Lenti a tempiale Lenti a contatto Chirurgia refrattiva Correzione dei vizi di refrazione

30 Lente a tempiale Corregge qualunque difetto di refrazione a patto che la differenza tra i due occhi non ecceda le 5 Diottrie

31 Utilizzabili in caso di: Differenza di refrazione > di 5 D fra i due occhi Elevati Afachie monolaterali Problemi estetici Lente a contatto Determinante per lutilizzo un sufficiente film lacrimale e una buona compliance Miopia Astigmatismo

32

33 Anisometropia cospicua Intolleranza LAC Problemi Anisometropia cospicua Intolleranza LAC Problemi Chirurgia refrattiva Lavorativi Estetici Lavorativi Estetici

34 Corneale In occhi fachici Ablazione del cristallino anche trasparente Corneale In occhi fachici Ablazione del cristallino anche trasparente Chirurgia refrattiva Cheratotomia radiale Laser ad eccimeri Cheratotomia radiale Laser ad eccimeri IOL Camera anteriore Dietro liride Camera anteriore Dietro liride

35 Cheratotomia radiale

36 Laser ad eccimeri Eccimeri= Excited dimer Utilizzando una miscela gassosa di argon e fluoro emette radiazioni ultraviolette ad una lunghezza donda di 193 nm che hanno unenergia tale da rompere i legami fra gli atomi di carbonio della cornea Rimozione tissutale precisa

37 CHIRURGIAREFRATTIVA

38 CONTROINDICAZIONI Miopia o cheratocono progressivi Anomalie della cornea Diametro pupillare superiore a 7 mm Età inferiore ai 21 aa Immunosoppressione Malattie sistemiche che ritardano la cicatrizzazione Etc….

39 Albinismo S. di Franceschetti (macrofachia- degenerazione tapeto-retinica) S. di Leber (atrofia ottica) Patologie associate alla ipermetropia

40 Ptosi Cheratocono Ipoplasia della papilla Patologie associate allastigmatismo

41 Sindromi associate alla miopia S. di Down S. di Marfan S. di Marchesani Omocistinuria S. di Enlers-Danlos S. di Pierre Robin S. di Prader-Willi S. di Cohen

42 Sindromi associate alla miopia S. di Wagner S. di Stickler S. di Marshall S. di Noonan S. di Schwartz-Jampel Displasia spondilo-epifisaria S. di Rubinstein-Taybi

43 Patologie oculari associate alla miopia Annessi e segmento anteriore Ptosi Opacità corneali Microcornea Cataratta congenita Ectopia lentis

44 Patologie oculari associate alla miopia Patologie oculari associate alla miopia Segmento posteriore (non frequenti) ROP Retinite pigmentosa Distrofia dei coni Coloboma papillo-coroido-retinico Retinoschisi giovanile Alterazioni della coroide Alterazioni della papilla Atrofia girata Coroideremia Ipoplasia Tilted disk Morning glory S.

45 Patologie oculari associate alla miopia Segmento posteriore (frequenti) Alterazioni vitreali Deg. regmatogene Distacco di retina Emorragia maculare Bava di lumaca Palizzata

46 Consiglio genetico Terapia genica ? Correzione del difetto Trattamento preventivo dei fattori di rischio Prevenzione dei vizi di refrazione Primaria Secondaria Terziaria Visita specialistica in età prescolare

47


Scaricare ppt "I vizi di refrazione. Locchio è un sistema ottico composto con un potere di circa 61 diottrie: Cornea: 43 diottrie circa Cristallino: da 19 a 30 diottrie."

Presentazioni simili


Annunci Google