La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche."— Transcript della presentazione:

1 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche

2 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Il Dividendo sociale e la riforma dellIrpef e dei programmi di spesa di assistenza Massimo Baldini Paolo Bosi 1 Marzo 2001 Master in Economia Pubblica Università Cattolica di Milano

3 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche I punti principali del seminario Modelli integrati di tassazione personale e benefici assistenziali: aspetti generali La riforma della spesa per assistenza in Italia nellultimo quadriennio La proposta della Flat Rate Tax (Tremonti) e del Dividendo (Visco) Gli effetti distributivi Aspetti di efficienza: le aliquote marginali effettive Problemi di praticabilità politica Possibili alternative di riforma

4 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche 1. Modelli integrati di tassazione personale e benefici assistenziali

5 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche IMPOSTA NEGATIVA DIVIDENDO SOCIALE BASIC INCOME Friedman: istituto antiburocrazia e privo di disincentivi economici Van Parijs: base economica non condizionata Meade: strumento per separare, nel salario, la funzione redistributiva da quella allocativa Atkinson: Basic Income parziale con partecipazione

6 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche 2. La riforma della spesa per assistenza in Italia nellultimo quadriennio

7 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Le proposte della Commissione Onofri (1997) Valutazione di un peso troppo ridotto della spesa per assistenza (in particolare rispetto a quella pensionistica) Scelta di un modello di riforma ispirato a principi di universalismo quanto ai beneficiari, ma selettivo nellerogazione Spostamento di risorse dai programmi monetari all'offerta di servizi Decentramento dellofferta dei servizi

8 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Le proposte della Commissione Onofri (1997) Introduzione di una rete di protezione universale (Minimo vitale) Riforma degli istituti monetari per i figli nellambito dellIrpef Un programma per la non autosufficienza finanziato con unimposta di scopo Introduzione di un nuovo sistema di valutazione della condizione economica dei beneficiari Legge generale di riforma dellassistenza

9 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Efficacia redistributiva della spesa per assistenza in Italia I programmi del vecchio sistema sono poco efficaci, ma utilizzano molte risorse finanziarie I nuovi programmi sono più selettivi, hanno una maggiore target efficiency, ma hanno una dimensione troppo limitata

10 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Progressi del Welfare State in Italia Assistenza Sperimentazione RMI Assegno per nuclei con tre minori/Assegno di maternità Aumenti detrazioni per figli Indicatore delle situazione economica Legge generale sullassistenza

11 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Il Patto sociale del Natale 1998 Fiscalizzare gli oneri sociali partendo da quelli degli Anf Estensione dellANF anche ai lavoratori autonomi

12 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche 3. Le proposte della Flat Rate Tax (Tremonti) e del Dividendo (Visco)

13 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche La proposta della Flat Rate Tax Flat Rate 1 T = 0 se Y D = t(Y- D) se Y>D Flat Rate 2 T = 0 se Y D = tY se Y>D

14 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche 0 Y Ypost D T 1 =t(Y-D) Ypost = Y Y-T 1 w La proposta della Flat Rate Tax Tax Flat1

15 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche 0 Y Ypost D T 2 =tY Ypost = Y Y-T 2 k z w x La proposta della Flat Rate Tax Flat Tax 2

16 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche 0 Y Ypost DD/(1-t) T1T1 T2T2 Ypost = Y Y-T 1 Y-T 2 k z w x La proposta della Flat Rate Tax

17 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche PROGRAMMI INTEGRATI SUSSIDI-IMPOSTE Il sussidio è considerato insieme allimposta personale sul reddito Due tipi di programmi: Dividendo Sociale Imposta negativa sul reddito

18 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche DIVIDENDO SOCIALE (S) Imposta T = tY Y post = Y - T + S = S + (1-t)Y Sussidio S

19 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche DIVIDENDO SOCIALE P0 Y pre Y post 45° Y* S Y max S+ (1-t) Y pre (1-t)

20 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche IMPOSTA NEGATIVA Un programma universale, gestito integralmente allinterno dellimposta sul reddito, in cui dalla base imponibile si effettua una deduzione pari ad una soglia Y*

21 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche IMPOSTA NEGATIVA Imposta T = t (Y-Y*) Y post = Y - T = t Y*- (1-t) Y

22 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche IMPOSTA NEGATIVA P0 Y pre Y post 45° Y* tY*=S Y max t Y*- (1-t) Y

23 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche IMPOSTA NEGATIVA E DIVIDENDO SOCIALE SONO EQUIVALENTI sia S = 0,5 Y m ove Y m è il reddito medio Vincolo di bilancio 0 = T i = t (Y i - Y*) = t Y i - t N Y* Divido per N 0 = t Y m - t Y* = t Y m - S t = S/Y m = 0,5

24 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche SUSSIDIO O DEDUZIONE FISCALE? Problemi: La capienza del reddito imponibile Lunità impositiva della tassazione: individuo o famiglia

25 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche

26

27 Altre simulazioni

28 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche I gettiti delle principali riforme

29 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche 4. Gli effetti distributivi

30 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Analisi familiare Scala di equivalenza Ise

31 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche

32 Gli indici per misurare la redistribuzione Reynolds Smolensky, Kakwani, aliquota media, reranking

33 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Gli indici per misurare la redistribuzione Tassazione e benefici

34 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Lambert dimostra che:

35 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Imposta proporzionale Beneficio costante progressivo

36 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche

37

38

39

40

41

42 Lefficacia distributiva della flat tax è mediocre Lefficacia distributiva di Dividendo è buona ma la riforma Dividendo non è parità di gettito rispetto a Irpef 2003

43 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Vantaggi della proposta del Dividendo Buona performance distributiva Eliminazione di programmi assistenziali poco efficaci e semplificazione dei trasferimenti monetari Superamento della logica del means testing Eliminazione delle inefficienze connesse alla selettività dei programmi esistenti (Anf, A3f, Integrazioni al minimo ecc.) Gestione unitaria delle imposte e dei sussidi

44 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Altre simulazioni del Dividendo

45 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche

46

47 Dividendo a parità di gettito Dividendo ridotto all85% –la performance distributiva peggiora rispetto a IRPEF 2003 Dividendo con aliquote 36,17% e 43,17% –migliora la performance distributiva (ma non in termini di Isetrue) –ma peggiorano gli effetti di efficienza

48 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche 5. Aspetti di efficienza: le aliquote marginali effettive

49 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche

50 Il concetto di aliquota marginale effettiva AME = 1 - Y netto Y lordo

51 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Rmi Area del no-reranking Detrazioni, Anf, A3f, Am Al.23% Al. 33% esenti

52 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Rmi Detrazioni, Anf, A3f, Am Struttura aliquote Irpef Al.33% Al.40% Detrazioni per oneri

53 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Irpef e benefici 2003

54 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Dividendo

55 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Determinanti delle aliquote marginali effettive

56 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche 5. Aspetti di realizzabilità politica

57 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Scarsa praticabilità politica

58 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Scarsa praticabilità politica

59 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Il reddito imponibile non è un buon indicatore di benessere

60 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Altri limiti del Dividendo Non tutte le prestazioni categoriali sono negative Anche con il Dividendo permangono problemi di means testing Scarsa coerenza con i processi di riforma dellimposta personale e dellassistenza

61 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche 6. Possibili riforme alternative

62 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Graduale Graduale 2 Anf universale con criteri di erogazione uguali a ANF 2000 Restituzione delle detrazioni incapienti Trasformazione di Anf, A3f, Am, Maggiorazione pensione in un Anf esteso a tutti i cittadini selettivo sulla base dellIse Graduale 3 Anf universale come Riforma graduale 2, con soglie (+30%) Anf e importi (+10%) aumentati in misura da realizzare un effetto redistributivo (R) come la Riforma Dividendo

63 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche

64

65 Indici distributivi di alcune riforme alternative

66 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche FINE

67 Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche


Scaricare ppt "Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche."

Presentazioni simili


Annunci Google