La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laboratorio Alfabetizzazione Informatica 2: Excel.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laboratorio Alfabetizzazione Informatica 2: Excel."— Transcript della presentazione:

1 Laboratorio Alfabetizzazione Informatica 2: Excel

2 Il Programma Permette: di tenere sotto controllo una serie di dati numerici (costi, budget, entrate e uscite,...) di impostare rapidamente delle tabelle numeriche e di eseguire automaticamente sia semplici calcoli (somme, prodotti,...), sia elaborazioni più complesse (statistiche, finanziarie, trigonometriche,...).

3 Il Programma di realizzare grafici di semplice lettura (molto utili per evidenziare dati significativi), e di elaborare informazioni non numeriche (lista clienti, contatti, fornitori,...) per estrarre dati di cui si ha bisogno ed ottenere, con poche operazioni, tabelle riassuntive.

4 Avvio La schermata con cui si presenta Excel è ricca di elementi: concentriamoci sugli aspetti essenziali Alla base di tutto cè il foglio di lavoro. Lavorare con Excel significa essenzialmente immettere numeri in un foglio di lavoro ed eseguire calcoli sui numeri immessi.

5 Il Foglio di Lavoro Occupa la parte centrale della schermata di apertura di Excel, ed è formato da una serie di caselle Celle, definite dallincrocio di righe e colonne righe identificate da una numerazione progressiva sul lato sinistro dello schermo Colonne si distinguono in base ad una lettera dellalfabeto, che fa da intestazione Ogni foglio di lavoro è composto da righe e da 256 colonne che intersecandosi formano celle.

6 Il Foglio di Lavoro Per usare il foglio di lavoro si scrivono nelle celle i dati da elaborare, operazione che si esegue con il mouse si porta il puntatore del mouse sulla cella dove si intende scrivere qualcosa e si fa clic. Intorno alla cella appare un bordo nero, per indicare che è stata selezionata e il puntatore del mouse assume la forma di una croce quadrata, segno che la cella è pronta a ricevere dati.

7 Il Foglio di Lavoro portiamo il puntatore del mouse sulla prima cella in alto a sinistra del foglio di lavoro, quella individuata dallincrocio della colonna A con la riga 1 e sulla tastiera premiamo il tasto con numero uno.

8 Il Foglio di Lavoro Questa operazione crea tre effetti: 1. Nella cella selezionata compare il carattere Nella parte alta dello schermo, sopra la griglia del foglio di lavoro compare il numero Il puntatore del mouse si trova nella cella selezionata e ha cambiato forma unaltra volta, diventando una sottile riga verticale. Adesso premiamo il tasto INVIO per confermare che vogliamo immettere il numero 1 nella cella A1.

9 Il Foglio di Lavoro Questa operazione fa scomparire il richiamo del numero 1 che era presente nella barra orizzontale, immette materialmente il carattere 1 nella cella A1 e provoca la selezione della cella immediatamente sotto, quella individuata dalla riga 2 e dalla colonna A.

10 Il Foglio di Lavoro Ripetiamo loperazione sulla cella A2, che è già selezionata, immettendovi il numero 5 e premendo subito dopo il tasto INVIO, cosa che provoca la selezione automatica della cella A3.

11 Il Foglio di Lavoro In questa cella scriviamo la seguente serie di caratteri (possiamo scrivere sia in maiuscolo che minuscolo): =A1+A2 Premiamo INVIO e nella cella A3 possiamo vedere che al posto dei caratteri che abbiamo appena scritto ora si trova il numero 6: il risultato della somma del contenuto della cella A1 con quello della cella A2.

12 Il Foglio di Lavoro Portiamo il puntatore del mouse sulla cella A1, facciamo clic col pulsante sinistro e scriviamo in questa cella il numero 7, premendo poi INVIO. La cella A1 prima conteneva il numero 1 e ora contiene il numero 7. Il contenuto della cella A2 è rimasto uguale (5), mentre nella cella A3 che presentava il numero 6, adesso cè il numero 12.

13 Il Foglio di Lavoro Lessenza del foglio di lavoro automatizzato: nelle celle A1 e A2 abbiamo immesso due valori (1 e 5 per cominciare, e7 e 5 dopo); nella cella A3 abbiamo scritto la formula che calcola la somma dei contenuti delle celle A1 e A2. Quando si cambia il contenuto di una delle celle A1 o A2, il risultato della formula contenuto in A3 viene modificato automaticamente, in modo da corrispondere alla nuova situazione

14 Il Foglio di Lavoro Si possono inserire dati o formule. dati qualunque sequenza o stringa di caratteri; un numero intero o decimale, una frase, una sequenza di lettere, numeri e segni di interpunzione, fino a un massimo di 255 caratteri per cella. Quando si immettono dati nelle celle occorre rispettare un solo vincolo: il primo carattere non può essere il segno di uguale, perché nella convenzione di Excel serve a distinguere i dati dalle formule.

15 Il Foglio di Lavoro Nellesempio che abbiamo appena visto, la presenza di un segno di uguale davanti ai caratteri A1+A2 dice a Excel che si tratta di una formula, cioè di un comando da eseguire sui contenuti delle celle A1 e A2. Proviamo a scrivere in A3 semplicemente A1+A2 senza il segno di uguale: nella cella compare quello che abbiamo scritto, non il risultato di un calcolo. Non essendoci il segno di uguale allinizio della stringa di caratteri, Excel la interpreta come un dato e la inserisce nella cella.

16 La Finestra La finestra dellapplicazione. barra del titolo, ha un colore blu scuro, con una scritta in bianco tre pulsanti per il ridimensionamento della finestra barre di scorrimento orizzontale e verticale.

17 La Finestra La finestra dellapplicazione ne contiene una seconda finestra del documento, nella quale si immettono i dati e formule Il documento vuoto Cartel 1, abbreviazione di cartella di lavoro 1 Ridimensionare

18 Barre Barra dei menu. Raccoglie i menu dei comandi attivabili in Excel, raggruppati per famiglie Barra degli Strumenti Standard. Barra degli strumenti Formattazione.

19 Barre Barra della Formula viene evidenziato il contenuto della cella, in modo che sia più agevole modificarla Barra di Stato fornisce informazioni sui comandi selezionati con il mouse o con la tastiera (nella parte a destra, funzione automatica)

20 Barre Se si clicca sulla doppia freccetta alla fine delle barre degli strumenti si trovano altri comandi che per ragioni di spazio non si trova nella visualizzazione della barra. Con il comando Aggiungi o Rimuovi Pulsanti personalizziamo questa visualizzazione

21 I Fogli Se non si danno indicazioni diverse, Excel, presenta una cartella di lavoro nella quale sono contenuti 3 fogli di lavoro vuoti. Sono indipendenti luno dallaltro Possono essere rimossi o spostati è possibile attribuire loro nomi personalizzati, in sostituzione di quelli convenzionali, attribuiti in fase di apertura

22 I Fogli Viene visualizzato un foglio di lavoro per volta Foglio attivo foglio visualizzato con nome in grassetto nella linguetta Si passa da un foglio di lavoro allaltro in due modi: - Con un clic sulla linguetta. -Agendo su una particolare pulsantiera, sinistra della barra di scorrimento orizzontale

23 Organizzare lo spazio Nello spazio in fondo alla finestra del documento coesistono le schede dei fogli di lavoro e la barra di scorrimento orizzontale. È possibile dare più spazio alle schede dei fogli restringendo la barra di scorrimento (Il puntatore assume laspetto di una doppia barretta verticale)

24 Selezione di celle Quando si attiva Excel, la prima casella nel foglio di lavoro, la cella A1, appare circondata da un bordo nero, più spesso dei bordi che definiscono le atre celle. Questa caratteristica indica che la cella è "selezionata", cioè pronta a ricevere input. Il puntatore del mouse assume la forma di una croce quadrata per indicare che cè una selezione attiva. Per selezionare una cella diversa, basta portarvi sopra il puntatore a croce del mouse e fare clic.

25 Selezione di celle Portare il puntatore del mouse allinterno di una cella selezionata doppio clic: il puntatore cambia forma e diventa una sottile barra verticale, trasformandosi così in un segnale di inserimento. Trascinando il mouse su più celle mentre si tiene premuto il tasto sinistro si genera una selezione multipla bordo più spesso e sfondo scuro

26 Spostamento Portando il puntatore a croce su uno dei bordi della cella selezionata, il puntatore assume la forma si una freccia inclinata a sinistra. Trascinando il bordo sul quale è appoggiato il puntatore, la cella viene spostata nel punto in cui si interrompe il trascinamento.

27 Copia Appoggiare il puntatore del mouse nel quadratino che si trova nellangolo in basso a destra del bordo scuro che delimita la selezione Il puntatore prende la forma di una piccola croce nera e trascinando si crea una copia della cella o delle celle selezionate.

28 Dimensioni di righe e colonne Le colonne sono predisposte per ricevere circa 8 caratteri nel formato standard. La larghezza può essere portata fino ad una capacità di 255 caratteri. Laltezza standard delle righe è definita in 12,75 punti tipografici e può essere incrementata fino a 409,5 punti.

29 Dimensioni di righe e colonne Modificare larghezza colonne clic sullintestazione della colonna, provocando una selezione dellintera colonna,evidenziata con un colore scuro portare il cursore sulla linea di separazione fra la colonna selezionata e quella alla sua destra e cliccare. Il puntatore assume la forma di una doppia barretta verticale con due frecce Per le righe la selezione si fa con un clic sulla casella di intestazione a sinistra, che porta il numero dordine della colonna.

30 Dimensioni di righe e colonne Se in una colonna si trovano già dei dati, si può adattare la larghezza della colonna in modo che corrisponda a quella del dato più lungo facendo semplicemente doppio clic sulla linea di separazione fra lintestazione della colonna e quella alla sua destra.

31 Funzione Automatica Nella parte destra della barra di stato compare una scritta: normalmente, Somma=0 (ma potrebbe anche non comparire alcuna scritta) Click col pulsante destro

32 Funzione Automatica Immettiamo una serie di numeri a caso, uno sotto laltro in una colonna qualunque del foglio di lavoro. Selezioniamo la serie dei numeri trascinandovi sopra il mouse: nella barra di stato la funzione Calcolo Automatico si attiva e indica il risultato della somma dei valori selezionati.

33 Funziona Automatica Tasto desto mouse: - la media dei valori selezionati -il valore massimo/minimo -quante sono le celle selezionate che contengono qualcosa -quante sono quelle che contengono numeri.

34 Strumenti di aiuto Anche gli utenti più esperti, a fronte di una tale gamma di possibilità, possono a volte aver bisogno di una guida o di un suggerimento ? Guida rapida

35 Al lavoro! Esercitiamoci Prima.doc Seconda.doc

36 FORMATI E INTERVALLI Menù Formato Generale (Lettere) Numeri, non solo valuta, ma anche Km formato numerico con separatore delle migliaia. Selezionare lintervallo, dal menu Formato o scegliere il pulsante Stile Separatore (contraddistinto dallicona con tre zeri) nella barra degli strumenti Formattazione. Stile dei caratteri

37 LE FORMULE Le principali – =SOMMA(B1:B2) – =B15-B16 – =B15/B16 – =B15*B16

38 Stampa ANTEPRIMA – Margini – Imposta – Intestazioni e piè di pagina: Imposta pagina Intest/Piè

39 AUTOCOMPOSIZIONE FUNZIONE Funzioni predefinite: sono 274 suddivise in categorie Lautocomposizione Funzione si avvia automaticamente quando si sceglie il comando Funzione dal menu Inserisci. Può essere attivata anche dal pulsante Fx nella barra degli strumenti Standard oppure dallo stesso pulsante che si trova nella barra delle formule in forma ridotta.

40 AUTOCOMPOSIZIONE FUNZIONE si sviluppa in due soli passaggi. Il primo serve per selezionare la funzione che si vuole utilizzare mentre il secondo guida lutente allinserimento degli argomenti. Quando lautocomposizione ha ricevuto le informazioni richieste dalle sue due finestre, inserisce automaticamente la formula nella cella selezionata.

41 Funzione SOMMA Sommare i valori dell'intervallo selezionato MIN Trovare il valore minimo dell'intervallo selezionato MAX Trovare il valore massimo dell'intervallo selezionato MEDIA Fare la media dei valori dell'intervallo selezionato CERCA.VERT e CERCA.ORIZZ Trovare un valore in una tabella RATA Calcolare la rata per condizioni di finanziamento specifiche ADESSO Restituire la data e lora attuali OGGI Restituire la data attuale CONCATENA Unire in una sola cella i valori di più celle SINISTRA e DESTRA Restituire un numero specifico di caratteri a sinistra (o a destra) del valore di una cella

42 Formattazione foglio Una volta creato un foglio di lavoro è possibile formattarlo per evidenziare le informazioni e creare dei rapporti più efficaci. Visualizza Barre degli strumenti Formato Celle Bordi, Motivo Strumenti Opzioni (Griglia)

43 Creazione Grafico Con Excel è possibile creare grafici di qualsiasi tipo, al fine di presentare le informazioni nel modo più efficace. Il programma prevede numerosi tipi di grafici predefiniti e consente di creare i grafici personalizzati, attraverso l'aggiunta di testo, frecce, titoli e legende, oltre a sfumature, sovrapposizioni, motivi e bordi, il tutto mantenendo la massima qualità di stampa.


Scaricare ppt "Laboratorio Alfabetizzazione Informatica 2: Excel."

Presentazioni simili


Annunci Google