La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

APPROCCI ALLA MODELLAZIONE (rielaborazioni da materiale del prof. Motta) Obiettivi della lezione Tassonomia dei processi Modellazione dei processi Metodo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "APPROCCI ALLA MODELLAZIONE (rielaborazioni da materiale del prof. Motta) Obiettivi della lezione Tassonomia dei processi Modellazione dei processi Metodo."— Transcript della presentazione:

1 APPROCCI ALLA MODELLAZIONE (rielaborazioni da materiale del prof. Motta) Obiettivi della lezione Tassonomia dei processi Modellazione dei processi Metodo di mappatura dei processi

2 2 Modellazione : il concetto di modello I modelli di progettazione sono linguaggi, con cui sono descritti schemi di sistemi e processo –Un grafo descrive lo schema procedurale di processi. –Un linguaggio di programmazione descrive lo schema di un programma. I modelli producono in output schemi a partire da input. M = {L, S, IL, IM} –L = tipi astratti –S = costrutti astratti –IL = interpretazioni associate ai tipi astratti L –IM = interpretazioni associate a ogni costrutto astratto IM

3 3 Modelli di progettazione : progettazione dei processi gestionali Modellazione della struttura Modellazione del flusso Modellazione integrata Modellazione prestazioni

4 4 Modelli di progettazione : sistemi informativi La progettazione usa molteplici modelli a seconda dellobiettivo

5 5 Modelli di progettazione : progettazione processi gestionali verso progettazione sistemi informativi La progettazione dei processi precede la progettazione dei sistemi

6 6 Modellazione dei processi gestionali La vista strutturale (1/5) La mappatura dei processi usa viste strutturali La vista strutturale modella il processo gestionale come un albero –La radice dellalbero è il macroprocesso –Le foglie dellalbero sono il livello di scomposizione più granulare La mappatura arriva tipicamente al livello del processo / fase Una scomposizione spinta può arrivare sino al livello della attività elementari t Una attività elementare è FARTO cioè omogenea rispetto a –Frequenza –Attore –Regole –Tecnologie usate –Output

7 7 Modellazione dei processi gestionali La vista strutturale (2/5) Una vista strutturale è sviluppata con due primitive fondamentali : –Scomposizione : Il processo Ai è composto da Ai1, Ai2, Ai3 P.e. Il prelievo Bancomat include identificazione e prelievo contante –Specializzazione: Il processo Ai può essere Aa o Ab P.e. Il prelievo Bancomat può essere per International Customer o Local Customer Ai Ai2Ai1Ai3 Decomposition A AbAa Specialization

8 8 Modellazione dei processi gestionali La vista strutturale (3/5):esempio completo

9 9 Modellazione dei processi gestionali La vista strutturale (4/5): scomposizione (IS-PART- OF) In generale: –La scomposizione divide un elemento in parti –La scomposizione continua sino a quando lanalista ha raggiunto le attività elementari Nella mappatura dei processi aziendali: –Lanalista identifica un processo gestionale –Lanalista continua nella scomposizione sino a quando raggiunge il livello delle fasi

10 10 Modellazione dei processi gestionali La vista strutturale (5/5):Specializzazione (IS-A) In generale: –Nella specializzazione un tipo è scomposto in sotto-tipi –La specializzazione continua finché lanalista è in grado di identificare sotto-tipi Nella mappatura dei processi aziendali: –Lanalista identifica un processo gestionale –Lanalista identifica le possibili specializzazioni –Le specializzazioni di un dati tipo si distinguono reciprocamente almeno per una proprietà o componente


Scaricare ppt "APPROCCI ALLA MODELLAZIONE (rielaborazioni da materiale del prof. Motta) Obiettivi della lezione Tassonomia dei processi Modellazione dei processi Metodo."

Presentazioni simili


Annunci Google