La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

G. Valitutti A.Tifi A.Gentile Copyright © 2009 Zanichelli editore Le idee della chimica Seconda edizione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "G. Valitutti A.Tifi A.Gentile Copyright © 2009 Zanichelli editore Le idee della chimica Seconda edizione."— Transcript della presentazione:

1 G. Valitutti A.Tifi A.Gentile Copyright © 2009 Zanichelli editore Le idee della chimica Seconda edizione

2 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 1.Limportanza delle reazioni di ossido-riduzione 2.Il numero di ossidazione 3.Ossidazione e riduzione: cosa sono e come si riconoscono 4.Reazioni redox molto particolari 5.Come si bilanciano le reazioni redox 6.Equivalenti e normalità nelle reazioni redox Capitolo 20 Le reazioni di ossido-riduzione

3 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 1.Limportanza delle reazioni di ossido-riduzione Gli organismi viventi possono immagazzinare o consumare energia attraverso, rispettivamente, la fotosintesi e la respirazione cellulare secondo le reazioni:

4 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 1.Limportanza delle reazioni di ossido-riduzione Lenergia in gioco in queste due reazioni dipende dallattrazione che lossigeno esercita sugli elettroni di legame.

5 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 1.Limportanza delle reazioni di ossido-riduzione Tutte le reazioni in cui gli elettroni di legame si avvicinano allatomo più elettronegativo dei due, allontanandosi dallaltro, si definiscono reazioni di ossido-riduzione.

6 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 2.Il numero di ossidazione Il numero di ossidazione (n.o.) è la carica formale (cioè convenzionale) che viene attribuita a un atomo allinterno di una molecola o di uno ione poliatomico, assegnando gli elettroni di legame allatomo più elettronegativo.

7 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 2.Il numero di ossidazione Le regole per assegnare il n.o. sono le seguenti. 1.Allo stato elementare tutti gli atomi hanno n.o. zero. 2.La somma dei n.o. di tutti gli atomi deve risultare zero per una molecola neutra e pari alla carica per uno ione poliatomico. 3.Gli ioni monoatomici hanno tutti n.o. pari alla loro carica.

8 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 2.Il numero di ossidazione 4.In un legame covalente si assegnano formalmente i due elettroni di legame allatomo più elettronegativo. 5.Lidrogeno ha sempre n.o. +1 tranne negli idruri che è –1. 6.In tutti i composti lossigeno ha n.o. –2, tranne nei perossidi che è –1 e in OF 2 che è +2.

9 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 3.Ossidazione e riduzione: cosa sono e come si riconoscono Lossidazione provoca un aumento del numero di ossidazione di una specie. La riduzione provoca la diminuzione del numero di ossidazione di una specie.

10 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 3.Ossidazione e riduzione: cosa sono e come si riconoscono La specie che si ossida è un agente riducente, perché ossidandosi induce la riduzione dellaltra specie.

11 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 3.Ossidazione e riduzione: cosa sono e come si riconoscono La specie che si riduce è un agente ossidante, perché riducendosi induce lossidazione dellaltra specie.

12 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 4.Reazioni redox molto particolari Alcune reazioni redox avvengono solo in determinati ambienti e sono regolate dal pH.

13 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 4.Reazioni redox molto particolari La dismutazione è una reazione redox in cui una stessa specie chimica in parte si ossida e in parte si riduce.

14 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 5.Come si bilanciano le reazioni redox A seconda che la redox presa in esame venga o meno influenzata dalle variazioni di pH, si possono utilizzare due metodiche di bilanciamento per la reazione.

15 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 5.Come si bilanciano le reazioni redox Metodo della variazione del n.o. I passaggi sono i seguenti: 1.Riconoscimento della specie che si ossida e di quella che si riduce. 2.Si scrivono le semireazioni per ciascuna specie, bilanciando, se necessario le masse. 3.Si calcola il m.c.m delle variazioni di n.o., riportando i coefficienti davanti ai rispettivi elementi.

16 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 5.Come si bilanciano le reazioni redox 4.Si riportano i coefficienti così determinati nella reazione completa, davanti alle formule dellossidante e del riducente. 5.Si opera il normale bilanciamento della reazione, bilanciando per ultimi idrogeno e ossigeno.

17 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 5.Come si bilanciano le reazioni redox Metodo ionico-elettronico 1.Si individuano la specie che si ossida e la specie che si riduce. 2.Si scrivono le semireazioni. 3.Si bilanciano le masse tenendo conto che in ambiente acido (basico) gli atomi di ossigeno si bilanciano con molecole di H 2 O (OH – ) e gli atomi di idrogeno con gli ioni H + (molecole di H 2 O).

18 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 5.Come si bilanciano le reazioni redox 4.Si bilanciano le cariche elettriche delle semireazioni, aggiungendo o togliendo elettroni a seconda che le specie si riducano o si ossidino. 5.Si sommano membro a membro le specie delle semireazioni.

19 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 6.Equivalenti e normalità nelle reazioni redox Un equivalente di agente ossidante è la quantità di sostanza che acquista una mole di elettroni. Un equivalente di agente riducente è la quantità di sostanza che cede una mole di elettroni.

20 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 6.Equivalenti e normalità nelle reazioni redox In qualsiasi reazione redox, un equivalente di ossidante reagisce sempre con un equivalente di riducente.

21 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 6.Equivalenti e normalità nelle reazioni redox In una reazione redox, la massa equivalente di ossidante o di riducente è pari al rapporto fra la sua massa molare e il numero di elettroni scambiati.

22 Copyright ©2009 Zanichelli editore Le idee della chimica 6.Equivalenti e normalità nelle reazioni redox Per gli ossidanti e per i riducenti la normalità N corrisponde alla molarità moltiplicata per il numero di elettroni scambiati N = n e M


Scaricare ppt "G. Valitutti A.Tifi A.Gentile Copyright © 2009 Zanichelli editore Le idee della chimica Seconda edizione."

Presentazioni simili


Annunci Google