La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma PROGETTO HELENA Stile di vita, abitudini alimentari e stato nutrizionale degli adolescenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma PROGETTO HELENA Stile di vita, abitudini alimentari e stato nutrizionale degli adolescenti."— Transcript della presentazione:

1 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma PROGETTO HELENA Stile di vita, abitudini alimentari e stato nutrizionale degli adolescenti in Europa SEMINARIO Dallindagine alleducazione alimentare IPS V.Woolf Roma, 16 Aprile 2008 Progetto finanziato dallUnione Europea (FP A, FOOD-CT ) Catherine Leclercq

2 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma prof. Luis MORENO Coordinatore del progetto Università di Saragozza (Spagna) dott.a Catherine LECLERCQ Responsabile scientifico del centro di Roma dott.a Marika FERRARI Responsabile dellindagine nelle scuole dott.a Raffaella SPADA Medico Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) Via Ardeatina, 546 – Roma, Italia

3 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) LINRAN (www.inran.it) è un Ente pubblico di ricerca che opera sotto la vigilanza del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. Compiti istituzionali: attività di ricerca nel campo degli alimenti e della nutrizione informazione ed educazione del consumatore Obiettivi: tutela del consumatore miglioramento qualitativo delle produzioni agro-alimentari

4 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Perché il Progetto HELENA ? -Le abitudini alimentari ed il livello di attività fisica sono fattori chiave per la salute di ciascun individuo. -Ladolescenza è un periodo cruciale nel corso del quale avvengono molteplici cambiamenti fisici e psicologici che influiscono sulle abitudini e sui bisogni nutrizionali.

5 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Lobiettivo principale è quello di studiare la relazione tra abitudini alimentari, attività sportiva, peso, forma fisica e stato di salute negli adolescenti e, di investigare sulle differenze e le similitudini culturali, sociali e genetiche in Europa. Il progetto prevede quindi di raccogliere informazioni (elaborate in maniera autonoma) in un campione rappresentativo di circa adolescenti europei. Lintero progetto è finanziato dalla Commissione Europea

6 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Il medesimo studio è stato condotto in 11 città dellUnione Europea: Atene (Grecia) Dortmund (Germania) Gent (Belgio) Heraklion (Creta) Lille (Francia) Pecs (Ungheria) Roma (Italia) Stoccolma (Svezia) Vienna (Austria) Saragozza (Spagna) Birmingham (Gran Bretagna)

7 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Quali attività sono state previste per la classe e per ciascun ragazzo che ha partecipato allo studio ?

8 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Attività del progetto 1. CONSEGNA CONSENSO INFORMATO AI GENITORI E ADOLESCENTI 2. VISITA MEDICA, ANTROPOMETRIA E IMPEDENZA 3. PRELIEVO DEL SANGUE E QUESTIONARIO 4. QUESTIONARI E REGISTRAZIONE CONSUMI ALIMENTARI (YANA I) 5. TEST MOTORI 6. ACCELEROMETRO E ATTIVITÀ FISICA 7. RILEVAZIONE CONSUMI ALIMENTARI (YANA II RIPETUTO)

9 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma 1.CONSEGNA CONSENSO INFORMATO AI GENITORI E ADOLESCENTI (in allegato lettera per genitori e adolescenti)

10 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma 2. VISITA MEDICA Tutti i ragazzi sono stati sottoposti ad una anamnesi medica ed un accurato esame fisico completo, compresa la valutazione del grado di sviluppo. Tale visita è stata effettuata da un medico, la dott.sa Raffaella Spada. La dott.a Spada era a disposizione dei genitori prima e dopo lo studio per qualsiasi richiesta di informazione al numero: tutti i lunedì e mercoledì dalle ore alle ore

11 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma 2. ANTROPOMETRIA E IMPEDENZA BIOELETTRICA Personale dellINRAN specificamente addestrato ha provveduto ad effettuare delle misure antropometriche (peso, altezza, pliche cutanee, ecc.), di impedenza bioelettrica ed a valutare la composizione corporea di ciascun ragazzo.

12 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma 3. PRELIEVO DEL SANGUE E QUESTIONARIO Il medico, insieme al personale infermieristico, ha effettuato un prelievo di sangue. Personale specializzato ha provveduto alla loro conservazione ed ha effettuato le analisi previste (emocromo, studi genetici, stato lipidico, profilo metabolico, stato vitaminico e di antiossidanti). Tutti i campioni biologici sono stati trattati in maniera anonima. Number 4 adolescent per 15 min: 2 hours

13 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma 4. COMPILAZIONE DEI QUESTIONARI Personale specializzato dellINRAN ha somministrato ai ragazzi dei questionari riguardanti: condizione socio-demografica preferenze e scelte alimentari stile di vita pratica dellattività fisica consumi alimentari conoscenze nutrizionali

14 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma 4. REGISTRAZIONE CONSUMI ALIMENTARI (YANA I e II) Per due volte ciascun ragazzo ha registrato i consumi di alimenti e bevande di una intera giornata utilizzando un software appositamente sviluppato.

15 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma 5. TEST MOTORI Flessibilità Salto in alto da fermo Salto in lungo da fermo Forza nella presa della mano Resistenza del braccio piegato in estensione Resistenza nella corsa

16 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma 6. ACCELLEROMETRO E ATTIVITA FISICA Per una settimana tutti i ragazzi hanno indossato un accelerometro per misurare il livello di attività fisica. Questo apparecchio registra infatti tutti i movimenti del corpo.

17 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma AGENDA DELLE ATTIVITA

18 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Questo studio è stato approvato dal Comitato Etico Indipendente dellUniversità Federico II di Napoli. In ottemperanza alla legislazione Europea, lIstituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione ha stipulato una polizza assicurativa a copertura dello studio.

19 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Tale progetto può essere uno spunto per: I docenti di matematica: i ragazzi hanno avuto modo di sperimentare concretamente cosa si intende per approccio scientifico nella raccolta di informazioni. I docenti di lingua: collaborazioni con altre scuole coinvolte in Europa potranno essere instaurate per eventuali gemellaggi, scambi culturali e linguistici. I docenti di educazione fisica: lo svolgimento dei test motori è stata loccasione per stimolare i ragazzi a svolgere con maggiore coinvolgimento e impegno lattività sportiva.

20 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Partecipando al progetto, i ragazzi acquisiscono una maggiore consapevolezza circa il modo di alimentarsi, presupposto essenziale per un alimentazione sana. Hanno potuto rendersi conto della stretta relazione tra lo stato di salute, il peso corporeo, la forma fisica ed il modo di alimentarsi e di muoversi. Questo gli potrà essere di aiuto per acquisire o mantenere uno stile di vita salutare.

21 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Per i genitori il progetto è stata una occasione per: ottenere informazioni sullo stato di salute del proprio figlio/a (solo su espressa richiesta). confrontarsi con i propri ragazzi sui temi dellalimentazione e della salute.

22 STEFANIA SETTE GIOVINA CATASTA MIRIAM GALFO PASQUALE BUONOCORE BEATRICE MAURO LORENZA MISTURA NOEMI BEVILACQUA ANTONELLA PASQUALI PAOLA DACAPITO DONATELLA CIARAPICA CATHERINE LECLERCQ Responsabile Scientifico MARIKA FERRARI Responsabile indagine nelle scuole GIUSEPPE MAIANI Responsabile Prelievo del sangue ANGELA POLITO Responsabile Attività Fisica LAURA CENSI Responsabile Composizione corporea RAFFAELLA SPADA Responsabile visita clinica CINZIA LE DONNE MARIA ZACCARIA RAFFAELA PICCINELLI Raffaela Piccinelli Emma Barison


Scaricare ppt "Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma PROGETTO HELENA Stile di vita, abitudini alimentari e stato nutrizionale degli adolescenti."

Presentazioni simili


Annunci Google