La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Impariamo a leggere le nostre analisi del sangue Marika Ferrari e Eugenia Venneria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Impariamo a leggere le nostre analisi del sangue Marika Ferrari e Eugenia Venneria."— Transcript della presentazione:

1 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Impariamo a leggere le nostre analisi del sangue Marika Ferrari e Eugenia Venneria PROGETTO HELENA Stile di vita, abitudini alimentari e stato nutrizionale degli adolescenti in Europa Seminario: Dallindagine alleducazione alimentare IPS V.Woolf Roma, 15 Aprile 2008

2 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma E un esame di laboratorio che fornisce una serie di valori che indicano la quantità dei vari componenti corpuscolari del sangue. Il campione di sangue necessario, pochi millilitri, si preleva dalla vena di un braccio. Il sangue prelevato viene quindi analizzato con un macchinario elettronico (detto contaglobuli) che in poche decine di secondi fornisce i risultati. RBC WBC Hb Ht PLT EMOCROMO

3 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Unità di misura Le unità di misura di solito utilizzate per determinare il numero delle cellule del sangue sono il microlitro ( µL ), cioè un milionesimo di litro, oppure il litro ( L ). Se per esempio nel campione di sangue ci sono globuli bianchi si vedrà sul referto, accanto alla sigla per i globuli bianchi: 5 x 10 /µL oppure 5 x 10 /L, che è la stessa cosa. Valori "normali Poiché nessuna persona é uguale ad un'altra i valori "normali" sono semplicemente indicativi. Sta ad un medico, che ci conosce da tempo, il responso finale sul nostro stato di salute. 3 9

4 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma RBC = Red Blood Cell (Conta dei globuli rossi) Numero di globuli rossi chiamati anche eritrociti o emazie conferiscono al sangue il colore rosso La loro azione principale è quella di trasportare ossigeno ai tessuti. Lossigeno è legato ad un pigmento, chiamato emoglobina, che è contenuto allinterno dei globuli rossi. In condizioni normali hanno forma rotondeggiante. La loro durata di vita è di circa 120 giorni. Valore normale Maschi 4,5-6,0 10 /µL Femmine 4,0-5,5 10 /µL 3 3

5 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Hb (Emoglobina) E misurata in grammi per decilitro di sangue (g/dL). LHb è un pigmento che conferisce ai globuli rossi e, quindi al sangue il tipico colore rosso. Lemoglobina trasporta lossigeno dai polmoni ai tessuti e a livello dei tessuti si carica di CO2 per trasportarla ai polmoni, dove volatilizza (attività di smaltimento di prodotti di rifiuto). anemia Lanemia è caratterizzata da una ridotta concentrazione di emoglobina nel sangue. L'emoglobina è una proteina coniugata composta da 4 polipeptidi e da gruppi eme contenenti atomi di ferro. Valore normale Maschi 13.0–17.5 g/dL Femmine 12.0–16.5 g/dL

6 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Ht (Ematocrito) Esprime la percentuale del volume del sangue che è occupato dai globuli rossi. Il valore dell'ematocrito segue di pari passo quello dei globuli rossi, per cui esso è diminuito nelle anemie. Il suo valore normale si situa dal 37 al 52% per le donne, mentre normalmente per il sesso maschile è più alto (42-52%). È un indice molto importante nella valutazione di un eventuale stato anemico, poiché in tal caso il valore dell'ematocrito risulta diminuito. Valore normale Maschi % Femmine %

7 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma WBC = White Blood Cell Numero di globuli bianchi o leucociti. Sono cellule importanti nellambito dellattività immunitaria e hanno un importante ruolo nelle infezioni. Alcuni servono a distruggere le sostanze estranee penetrate nell'organismo; altri servono alla formazione di anticorpi. Granulociti: I Neutrofili esercitano la funzione fagocitaria ossia assaltano e ingeriscono batteri e corpi estranei; -Gli Eosinofili aumentano in genere in presenza di affezioni allergiche; -I Basofili intervengono nel processo infiammatorio. Non granulociti : -I Monociti sono le più grosse cellule del sangue circolante che costituiscono insieme ai neutrofili la prima linea di difesa dell'organismo; -I Linfociti sono i prodotti nei linfonodi, nella milza ed in altre strutture linfatiche, sono importanti per la difesa immunitaria del nostro organismo. Valore normale Maschi 4,0-10,0 10 /µL Femmine 4,0-10,0 10 / µL 3 3

8 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma PLD (Conteggio piastrinico) Indica il numero di piastrine presenti nel campione esaminato. Il compito principale delle piastrine è quello di fermare il sanguinamento formando un tappo emostatico (coagulazione). La carenza porta ad emorragie anche spontanee; l'eccesso predispone a trombosi. Valore normale Maschi /µL Femmine / µL 3 3

9 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma EMOCROMO Risultati studio HELENA Valore medio del gruppo di adolescenti Valore normale (massimo) Valore normale (minimo) g/dL 10 /µL 3 % g/dL 10 /µL 3 % 3 MASCHI n = 62 FEMMINE n = 62

10 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma EMOCROMO Risultati studio HELENA MASCHI n = 62 FEMMINE n = 62 Valore medio del gruppo di adolescenti Valore normale (massimo) Valore normale (minimo) % femtolitripicogrammig/dL % femtolitrig/dLpicogrammi

11 Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma GRAZIE PER LATTENZIONE!!!!!


Scaricare ppt "Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma Impariamo a leggere le nostre analisi del sangue Marika Ferrari e Eugenia Venneria."

Presentazioni simili


Annunci Google