La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Biblioteca come standardizzazione Daniela Fiaschi, Pisa 14/10/2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Biblioteca come standardizzazione Daniela Fiaschi, Pisa 14/10/2005."— Transcript della presentazione:

1 Biblioteca come standardizzazione Daniela Fiaschi, Pisa 14/10/2005

2 La biblioteca è il luogo in cui i documenti vengono raccolti, conservati e descritti Descrizione = mediazione tra documento e fruitore=utilizzazione di standard (Regole nazionali e internazionali) Il catalogo di una biblioteca è formato dallinsieme delle descrizioni dei documenti posseduti dalla biblioteca ordinati secondo punti di accesso

3 Perché si utilizzano gli standard condivisione delle risorse bibliografiche (internet, opac, biblioteca virtuale) globalizzazione della domanda (e dell offerta) di informazione Contestualizzazione : la condivisione delle risorse porta alla necessità di indicare la provenienza della risorsa e gli standard con i quali è stata descritta

4 Principali Standard Biblioteconomici ISBD International Standard Bibliographic Description RICA Regole italiane di catalogazione per autori Soggettario della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze UNIMARC

5 ISBD (International Standard Bibliographic Description) Alcuni standard ISBD: ISBD (M) per la descrizione delle monografie ISBD (NBM) per la descrizione del materiale non librario ISBD (S) per la descrizione dei seriali ISBD (A) per la descrizione del libro antico ISBD (G) è una specie di matrice alla quale ci si riferisce per lutilizzazione degli standard particolari

6 ISBD Standard internazionale compilato dallIFLA Riguarda la descrizione del documento (8 aree) - 1 titolo e formulazione di responsabilità - 2 edizione - 3 peculiarità del materiale - 4 pubblicazione - 5 descrizione fisica - 6 formulazione di serie - 7 note - 8 numero standard vedi esempio

7 UNIMARC Standard internazionale compilato dall IFLA Riguarda il formato elettronico della descrizione del documento e lo scambio di tale descrizione E formulato per ospitare al suo interno i campi ISBD campi per lindicizzazione del documento campi per la contestualizzazione del documento

8 RICA Standard italiano compilato dallIstituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche Riguarda lintestazione per autore e titolo delle opere anonime o miscellanee -Scelta dellintestazione -Forma dellintestazione

9 Categorie e terminologia biblioteconomica Bibliografie vs Cataloghi Banche dati bibliografiche vs Opac Bibliografie (libri e documenti relativi ad un determinato autore o argomento, descritti e ordinati in modo uniforme, senza dare notizie sulla loro reperibibilità Cataloghi (sono di una biblioteca specifica e forniscono la collocazione del documento ) Banche dati bibliografiche vs OPAC (hanno le stesse caratteristiche, rispettivamente di bibliografie e cataloghi, differiscono per il supporto elettronico)

10 Periodici vs Monografie Periodico: Pubblicazione che esce in serie continua sotto uno steso titolo, a intervalli regolari o definiti per un periodo di tempo indeterminato, con numerazione o datazione progressiva di ciascuna unità componente la serie. Monografia: Pubblicazione non periodica, generalmente concepita come trattazione sistematica di uno specifico argomento, completa in un volume o destinata ad essere completata in un determinato numero di volumi.

11 Letteratura primaria vs Letteratura secondaria Letteratura primaria: essenzialmente, negli studi letterari, i testi letterari degli autori Letteratura secondaria: i contributi critici sulle opere primarie Questa distinzione, utile a livello scientifico per organizzare la propria ricerca, non ha rilevanza biblioteconomica nellorganizzazione di un catalogo

12 Estratti vs Spogli vs Unità bibliografica contenente Estratto: tiratura separata di parte di un periodico o altra pubblicazione, talvolta con l'aggiunta di una o più pagine di frontespizio. Può avere paginazione propria o riportare quella originale. E una descrizione bibliografica completa Spoglio: punto specifico di accesso (sta in) alla singola unità per la quale è stata fatta una descrizione bibliografica completa.

13 Non book material Materiale non librario : varietà di materiali, film, registrazioni, poster, cd, microfilm etc. aventi come scopo principale la trasmissione di idee, informazioni o contenuti estetici

14 Grazie per la vostra attenzione ! Daniela Fiaschi Centro servizi bibliotecari LM2


Scaricare ppt "Biblioteca come standardizzazione Daniela Fiaschi, Pisa 14/10/2005."

Presentazioni simili


Annunci Google