La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

23 DURANTE LANNO Ciclo B Ascoltiamo Mi ha amato di T. L. de Victoria, e come il sordomuto, sentiamoci vicino a Gesù Monache di St. Benedetto di Montserrat.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "23 DURANTE LANNO Ciclo B Ascoltiamo Mi ha amato di T. L. de Victoria, e come il sordomuto, sentiamoci vicino a Gesù Monache di St. Benedetto di Montserrat."— Transcript della presentazione:

1

2 23 DURANTE LANNO Ciclo B Ascoltiamo Mi ha amato di T. L. de Victoria, e come il sordomuto, sentiamoci vicino a Gesù Monache di St. Benedetto di Montserrat Monache di St. Benedetto di Montserrat Regina

3 Una delle Città della Decapoli, dove Gesú cura il sordomuto Continua la SEZIONE DEI PANI (Mc 6,32 a 8,26) La guarigione di un sordomuto ci parla del bisogno che Gesù ci apra i sensi, per capire il MISTERO dei PANI

4 Tiro Sidón Uscendo da Tiro, dove ha curado la figlia della cananea, e passando per Sidone, Gesù va verso il lago di Galilea, (sulla costa pagana – orientale - dove fará la seconda moltiplicazione dei pani), prima però, passando per il territorio della Decapoli, cura (oggi) il sordomuto. Sidone

5 Strade della Decapoli (= dieci città pagane, oggi in Giordania)

6 Mc 7,31-37 In quel tempo, Gesù, uscito dalla regione di Tiro, passando per Sidone, venne verso il mare di Galilea in pieno territorio della Decapoli.

7 Siate MISSIONARI Non rimanete chiusi, i popoli hanno bisogno di voi Gesù cammina con i discepoli attorno alla Galilea, offrendo loro alcuni insegnamenti prima di morire a Gerusalemme Sidone Tiro

8 Gli portarono un sordomuto e lo pregarono di imporgli la mano.

9 Il contatto con Gesú sempre ci dà la dignità Le nostre incapacità non sono così importanti come il nostro cuore

10 Lo prese in disparte, lontano dalla folla, gli pose le dita negli orecchi e con la saliva gli toccò la lingua; guardando quindi verso il cielo, emise un sospiro e gli disse: «Effatà», cioè: «Apriti!». E subito gli si aprirono gli orecchi, si sciolse il nodo della sua lingua e parlava correttamente.

11 Più importante che avere orecchie, è saper ASCOLTARE Abbiamo bisogno di questo sesto senso per vivere

12 E comandò loro di non dirlo a nessuno. Ma più egli lo proibiva, più essi lo proclamavano e, pieni di stupore,

13 Il suo DONO è il grande MISTERO che tutti riceviamo Lasciate che Gesù penetri nel vostro intimo

14 dicevano: «Ha fatto bene ogni cosa: fa udire i sordi e fa parlare i muti!».

15 Mentre passeggiava, diceva Ignazio di Loyola alla natura: Taci, taci, so già quello che mi vuoi comunicare Ha fatto tutto bene, e in ogni angolo della terra possiamo ascoltare la sua voce

16 Aiutaci, Signore, a scoprire il Tuo mistero e il nostro. Solo allora la vita sará piena, e utile per gli altri


Scaricare ppt "23 DURANTE LANNO Ciclo B Ascoltiamo Mi ha amato di T. L. de Victoria, e come il sordomuto, sentiamoci vicino a Gesù Monache di St. Benedetto di Montserrat."

Presentazioni simili


Annunci Google