La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Riccardo Mazzarella IL QUADRO EQF NELLA PROSPETTIVA DELLOCCUPABILITÀ Riccardo Mazzarella Ricercatore Area Sistemi e metodologie per lapprendimento ISFOL.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Riccardo Mazzarella IL QUADRO EQF NELLA PROSPETTIVA DELLOCCUPABILITÀ Riccardo Mazzarella Ricercatore Area Sistemi e metodologie per lapprendimento ISFOL."— Transcript della presentazione:

1 Riccardo Mazzarella IL QUADRO EQF NELLA PROSPETTIVA DELLOCCUPABILITÀ Riccardo Mazzarella Ricercatore Area Sistemi e metodologie per lapprendimento ISFOL Web Seminar 2 dicembre 2009

2 Riccardo Mazzarella Il lifelong leraning in Europa : dati di contesto 33 milioni di cittadini europei non hanno un posto di lavoro Bassi livelli di natalità e progressivo invecchiamento della popolazione 32% della popolazione in età lavorativa presenta bassi livelli di qualificazione Nei prossimi 5 anni solo il 15% dei posti di lavoro saranno per lavoratori con una qualifica di base il 50% dei nuovi posti di lavoro richiederà lavoratori altamente qualificati [Comunicazione del Consiglio dellUnione europea del 21 febbraio 2005]

3 Riccardo Mazzarella Il lifelong learning in Europa : strategie di intervento La realtà del mercato del lavoro europeo rende prioritario intervenire sui giovani, innalzandone i livelli di qualificazione in ingresso, e sulla popolazione adulta, con interventi mirati funzionali al mantenimento, nel tempo, dei requisiti di occupabilità La strategia dintervento, a partire dal processo di Lisbona, prende il nome di lifelong learning, cioè [….ogni istruzione generale,istruzione e formazione professionali, istruzione non formale e apprendimento informale intrapresi nelle varie fasi della vita, che diano luogo a un miglioramento delle conoscenze, delle capacità e delle competenze in una prospettiva personale, civica, sociale e/o occupazionale. È compresa la prestazione di servizi di consulenza e orientamento]. DECISIONE N. 1720/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO 15 novembre 2006 – istituzione del programma d'azione nel campo dell'apprendimento permanente

4 Riccardo Mazzarella Il lifelong learning in Europa : il programma dazione nel campo dellapprendimento permanente Decisione n. 1720/2006/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 che istituisce un programma d'azione nel campo dell'apprendimento permanente, tra gli obiettivi del programma Leonardo individua al punto d) migliorare la trasparenza e il riconoscimento delle qualifiche e delle competenze, comprese quelle acquisite attraverso l'apprendimento non formale e informale.

5 Riccardo Mazzarella Il fabbisogno di riconoscimento delle competenze target di riferimento/servizi allestiti in alcuni paesi europei Apprendimento Formale Competenze di soglia alloccupabilità Competenze Soggettive Competenze oggettive Competenze per lo sviluppo e il consolidamento delloccupabilità Competenze per il mantenimento dei requisiti di occupabilità NVQ INCUAL + - Apprendimento Non Formale ROME Europass CVE Europass mobility Sistema Duale VAE, APL Bilan Trasparenza EQF QNQ

6 Riccardo Mazzarella Il lifelong learning in Europa : i meccanismi di facilitazione del lifelong learning secondo la ricerca OCSE How can qualifications systems promote LLL Mechanism 1.Comunicare il valore dellapprendimento 2.Individuare le skills per loccupabilità 3.Individuare un qualification frameworks 4.Incrementare le opportunità di app. 5.Rendere trasparenti i percorsi di app. 6.Sviluppare sis. di trasferimento crediti 7.Incrementare la fless. dei programmi 8.Creare vie nuove alla qualificazione 9.Tenere bassi i costi per la qualificazione 10.Riconoscere gli app. non for. e informali 11.Monitorare i sistemi di apprendimento 12.Ottimizzare il ruolo degli stakeholder 13.Sviluppare sistemi di analisi dei fabb. 14.Garantire le qual. per la selez. e le carriere 15.Assicurare la portabilità delle qualificazioni 16.Investire in metodi e pedagogie innovaz. 17.Esprimere le qual. in learning outcomes 18.Massimizzare le polit. di coordinamento 19.Ottimizzare la qualità 20.Sviluppare linee guida sui sys. di app. Ruolo diretto

7 Riccardo Mazzarella Architettura complessiva dellEQF Il lifelong learning in Europa : lEuropean Qualification Framework Livelli Principi Strumenti 8 LIVELLI COMUNI DI RIFERIM ENTO

8 Riccardo Mazzarella LEQF è ideato come una meta struttura, centrata su 8 livelli, realizzata per migliorare la trasparenza e supportare il riconoscimento reciproco, permettendo alle autorità nazionali competenti di attribuire a quale livello dellEQF si posiziona una determinata qualificazione (si intende con questo termine linsieme dei titoli, qualifiche e certificazioni rilasciate in un paese). LEQF è sviluppato e realizzato su base volontaria, non imponendo obblighi di legge. Il lifelong learning in Europa: EQF

9 Riccardo Mazzarella Lo scopo principale dellEQF è quello di supportare il concetto dellapprendimento lungo tutto larco della vita e rendere possibile che i learning outcomes siano correttamente valutati e utilizzati. Il learning outcomes è certificabile come ciò che un individuo sa, capisce o è in grado di… alla fine di un periodo di apprendimento e funzionale a favorire la progressività dello sviluppo personale e professionale dellindividuo. Il lifelong leraning in Europa: Learning outcomes/1

10 Riccardo Mazzarella Risultati dellapprendimento indicano ciò che un discente conosce, capisce e può fare al termine di un processo dapprendimento e sono definiti in termini di conoscenze, abilità e competenze; Conoscenze indicano il risultato dellassimilazione di informazioni attraverso lapprendimento. Le conoscenze sono linsieme di fatti, principi, teorie e pratiche, relative a un settore di studio o di lavoro. Nel Quadro europeo delle Qualifiche e dei Titoli (European Qualifications Framework - EQF), le conoscenze sono descritte come teoriche e/o pratiche. Abilità indicano le capacità di applicare conoscenze e di usare know- how per portare a termine compiti e risolvere problemi. Nel Quadro europeo delle Qualifiche e dei Titoli, le abilità sono descritte come cognitive (uso del pensiero logico, intuitivo e creativo) e pratiche (che implicano labilità manuale e luso di metodi, materiali, strumenti ). Competenze indicano la comprovata capacità di usare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche, in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e/o personale., Nel Quadro europeo delle Qualifiche e dei Titoli le competenze sono descritte in termini di responsabilità e autonomia. Il lifelong leraning in Europa: Learning outcomes/2


Scaricare ppt "Riccardo Mazzarella IL QUADRO EQF NELLA PROSPETTIVA DELLOCCUPABILITÀ Riccardo Mazzarella Ricercatore Area Sistemi e metodologie per lapprendimento ISFOL."

Presentazioni simili


Annunci Google