La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Gruppo V Attivita 2012 Esperimenti in corso: Esperimenti in corso: BARBE-LT (chiede prolung.) R. L. & N.:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Gruppo V Attivita 2012 Esperimenti in corso: Esperimenti in corso: BARBE-LT (chiede prolung.) R. L. & N.:"— Transcript della presentazione:

1 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Gruppo V Attivita 2012 Esperimenti in corso: Esperimenti in corso: BARBE-LT (chiede prolung.) R. L. & N.: G. Cantatore BARBE-LT (chiede prolung.) R. L. & N.: G. Cantatore BEATS2 (chiede prolung.) R. L.: R. Longo (R. N.: M. Gambaccini) BEATS2 (chiede prolung.) R. L.: R. Longo (R. N.: M. Gambaccini) ENVIRAD-SPLASH (chiede prolung.) R. L.: M. Budinich (R. N.: V. Roca) ENVIRAD-SPLASH (chiede prolung.) R. L.: M. Budinich (R. N.: V. Roca) PSIHO R. L.: G. Giannini (R. N.: A. Zanini) PSIHO R. L.: G. Giannini (R. N.: A. Zanini) TWICE R. L. & N.: V. Bonvicini TWICE R. L. & N.: V. Bonvicini »(TWICE_UD) R. L.: D. Cauz XDXL (in chiusura) R. L.: G. Zampa (R. N.: A. Vacchi) XDXL (in chiusura) R. L.: G. Zampa (R. N.: A. Vacchi) Nelle dotazioni di gruppo: CCDX R. L.: M. Budinich (R. N.: P. Randaccio) CCDX R. L.: M. Budinich (R. N.: P. Randaccio) eBON (chiede prolung.) R. L. & N.: E Milotti eBON (chiede prolung.) R. L. & N.: E Milotti MIND R. L.: R. Longo (R. N.: A. Chincarini) MIND R. L.: R. Longo (R. N.: A. Chincarini)

2 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Nuova proposta 2013 Nuova proposta 2013 (EU-)ReDSoX (Resp. Naz. A. Vacchi, Resp. Loc. G. Zampa) (EU-)ReDSoX (Resp. Naz. A. Vacchi, Resp. Loc. G. Zampa) »(presentazione di G. Zampa) Gruppo V

3 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione BARBE_LT Obbiettivo generale Sviluppare sistemi di conteggio del singolo fotone a bassissimo rumore di fondo (< 1 mHz) sensibili tra 1 eV e 1 keV dotati di capacità spettroscopica. I sistemi devono essere adattabili ai bassi rate aspettati di eventi tipici degli esperimenti di ricerca di WISPs. Collaborazione: INFN Trieste, INFN Perugia (Gr. C. Camerino), INRIM Torino (associati a Trieste) Contatti esterni: elioscopio solare CAST – CERN, esperimento ALPS-II - DESY Amburgo Attivita 2012: programma di montaggio e test di riveratori basati su Transition Edge Sensors (TES) in collaborazione con il gruppo ALPS del DESY ed il gruppo dellINRIM (Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica) di Torino sensori TES provenienti dallINRIM e dal NIST di Boulder sono stati montati, collegati allelettronica SQUID ed inseriti nel refrigeratore a diluizione di Camerino per il collaudo a temperature criogeniche, la prova di conteggio di fotoni da ~1 eV e la misura del fondo su lunghi periodi. misure eseguite: curva di transizione dei sensori conteggio del singolo fotone test del fondo di rumore

4 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di SezioneBARBE_LT Attivita 2012

5 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione 5 BaRBE_LT: attivita 2013 e richieste Richieste servizi: Meccanica 2 m.u; Lab. Elettronica 2 m.u.; Servizio A.T. 2 m.u.

6 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione BEATS-2 BEAm line from Thomson Scattering 2 Il prototipo della Thomson back scattering Source (TS) sarà realizzato in parallelo al progetto SPARC e alla messa in funzione del laser FLAME. Il prototipo della Thomson back scattering Source (TS) sarà realizzato in parallelo al progetto SPARC e alla messa in funzione del laser FLAME. Un fascio di elettroni verrà accelerato dal LINAC di SPARC fino ad unenergia fra MeV in pacchetti da 1 nC e 3 ps (rms), focalizzati su uno spot di 15 m (rms). Un fascio di elettroni verrà accelerato dal LINAC di SPARC fino ad unenergia fra MeV in pacchetti da 1 nC e 3 ps (rms), focalizzati su uno spot di 15 m (rms). Questi elettroni verranno fatti interagire in collisione frontale con i fotoni del laser FLAME di alta potenza (300 TW) del progetto PLASMONX produzione di un fascio di raggi X quasi monocromatici (energia dip. dallenergia degli e- in ingr.) Questi elettroni verranno fatti interagire in collisione frontale con i fotoni del laser FLAME di alta potenza (300 TW) del progetto PLASMONX produzione di un fascio di raggi X quasi monocromatici (energia dip. dallenergia degli e- in ingr.) Il fascio di radiazione X prodotto nellinterazione presenta, a 20 keV (elettroni a 30 MeV), una divergenza angolare di 5 mrad e uno spot alla sorgente di 15 m. Il fascio di radiazione X prodotto nellinterazione presenta, a 20 keV (elettroni a 30 MeV), una divergenza angolare di 5 mrad e uno spot alla sorgente di 15 m. Il numero atteso di fotoni/s sarà dellordine di /s con una bandwidth rms del 5%. Il numero atteso di fotoni/s sarà dellordine di /s con una bandwidth rms del 5%.

7 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione A LNF: montaggio della beamline, della camera di interazione (in corso) e della sala sperimentale. A LNF: montaggio della beamline, della camera di interazione (in corso) e della sala sperimentale. Prime collisioni attese a ottobre !!! Prime collisioni attese a ottobre !!! Alla linea SYRMEP (TS): 3 sessioni di misura o taratura svolte dalla collaborazione, piu una di imaging con nuove tecniche a contrasto di fase Alla linea SYRMEP (TS): 3 sessioni di misura o taratura svolte dalla collaborazione, piu una di imaging con nuove tecniche a contrasto di fase 8 articoli su riviste internazionali + 1 in stampa 8 articoli su riviste internazionali + 1 in stampa 3 talk (2 invited) 3 talk (2 invited) 2 poster (1 premiato al Congresso SILS) 2 poster (1 premiato al Congresso SILS) 1 tesi specialistica + 2 tesi triennali 1 tesi specialistica + 2 tesi triennali BEATS-2 Attivita svolta: Produzione scientifica:

8 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione BEATS-2 Pubblicazioni: 1. Castelli E.,Tonutti M.,Arfelli F.,Longo R.,Quaia E.,Rigon L.,Sanabor D.,Zanconati F.,Dreossi D.,Abrami A.,Quai E.,Bregant P.,Casarin K.,Chenda V.,Menk R. H.,Rokvic T.,Vascotto A.,Tromba G.,Cova M. A 'Mammography with Synchrotron Radiation: First Clinical Experience with Phase-Detection Technique' Radiology 259(3) Rigon L.,Tapete F.,Dreossi D.,Arfelli F.,Bergamaschi A.,Chen R. C.,Longo R.,Menk R. H.,Schmitt B.,Vallazza E.,Castelli E 'Breast computed tomography with the PICASSO detector: A feasibility study' Nuclear Instruments & Methods in Physics Research Section a-Accelerators Spectrometers Detectors and Associated Equipment 628(1) Lopez F. C.,Rigon L.,Longo R.,Arfelli F.,Bergamaschi A.,Chen R. C.,Dreossi D.,Schmitt B.,Vallazza E.,Castelli E 'Development of a fast read-out system of a single photon counting detector for mammography with synchrotron radiation' Journal of Instrumentation 6(12) C Jark W.,Rigon L.,Oliver K 'Simultaneous determination of the X-ray refractive index and the attenuation length from a single digitally registered radiograph of rectangular prisms' Optics Communications 284(19) Jark W.,Rigon L.,Oliver K 'Revisiting the "forgotten" first zoomable refractive x-ray lens' Proc. SPIE G Chen R. C.,Xie H. L.,Rigon L.,Longo R.,Castelli E.,Xiao T. Q 'Phase retrieval in quantitative x-ray microtomography with a single sample-to-detector distance' Optics Letters 36(9) Chen R. C.,Rigon L.,Longo R 'Quantitative 3D refractive index decrement reconstruction using single- distance phase-contrast tomography data' Journal Of Physics D-applied Physics 44(49) Tromba G., Cova M.A., Castelli E Phase-Contrast Mammography at the SYRMEP Beamline of Elettra. Synchrotron Radiation News 24(2) 2-7

9 BEATS-2 Renata Longo 0.5 Renata Longo 0.5 Fulvia Arfelli 1 Fulvia Arfelli 1 Luigi Rigon 1 Luigi Rigon 1 Edi Castelli (senior) Edi Castelli (senior) Frances Lopez 1 Frances Lopez 1 Dottoranda, fine borsa a dicembre, richiesti fondi FAI per 4-6 mesi Dottoranda, fine borsa a dicembre, richiesti fondi FAI per 4-6 mesi Rongchang Chen Rongchang Chen Borsista post-doc INFN, fine contratto ad agosto Borsista post-doc INFN, fine contratto ad agosto Tot. 5 ric., 3.5 FTE Ts: Richieste: 2 k MI + 3 k sj ai fotoni 2 k MI + 3 k sj ai fotoni 2 k consumo 2 k consumo 0.5 k man. sftw 0.5 k man. sftw Tot. 4.5 k (+ 3 k sj) Tot. 4.5 k (+ 3 k sj) 0.5 m.u. off. meccanica 0.5 m.u. off. meccanica 1 m.u. lab. elettronica 1 m.u. lab. elettronica

10 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Obiettivo: Utilizzo di telecamere CCD commerciali per la rivelazione di raggi X a bassa energia e loro impiego per monitoring su larga scala della radioattività ambientale. Sezioni partecipanti: Trieste, Cagliari Percentuali e richieste Ts: Strutturati:Non strutturati: Marco Budinich (P.A.) 40%Costantino Cafaro (dott.) 50% Edoardo Milotti (P.A.) 10%Massimo Vascotto (DSS) 50% Tot. 1.5 FTE Tot. 1.5 FTE Richieste finanziarie : Richieste servizi : MI: 1 k (Riunioni Ts-Ca) Consumo: 1 k 0.5 m.u. Off. Meccanica 0.5 m.u. Lab. Elettronica 0.5 m.u. Lab. Elettronica Tot. 2 k CCDX

11 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione eBON è un'estensione dei precedenti progetti VIRTUS (Virtual Tumor Spheroid), VBL (Virtual Biophysics Lab) e VBL-Rad, che ne costituiscono le basi di partenza scientifica, e lo scopo di questo nuovo progetto computazionale è la creazione di un laboratorio numerico per esperimenti simulati di radiobiologia cellulare. originariamente un progetto biennale (in scadenza nel 2012) ora richiesta di estensione di un anno, con allargamento del gruppo a Pavia (gruppo di A. Ottolenghi) scopo dellestensione: collaborare su una migliore implementazione del modello di TNF già sviluppato in eBON, per includere anche il circuito dellNF-kB (legato al TNF e già oggetto di studio sperimentale e teorico del gruppo di Pavia) lestensione serve anche ad andare incontro alle richieste di aggregazione che vengono dalla CSN5: lanno prossimo vorremmo fare una richiesta nuova con maggiore integrazione tra i gruppi eBON - electronic Biophysical ONcology

12 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione eBON: pubblicazioni con referee, 2010 – inizio 2012 R. Chignola and E. Milotti: "Bridging the gap between the micro- and the macro-world of tumors", AIP Advances 2 (2012) R. Chignola, V. Vyshemirsky, M. Farina, A. Del Fabbro, E. Milotti: "Modular model of TNF alpha cytotoxicity", Bioinformatics 27 (2011), R. Chignola, A. Del Fabbro, M. Farina, E. Milotti. Computational challenges of tumor spheroid modeling. Journal of Bioinformatics and Computational Biology, in press E. Milotti and R. Chignola. Emergent properties of tumor microenvironment in a real-life model of multicell tumor sheroids. PLoS ONE 5 (2010) e13942 R. Chignola and E. Milotti. Tumor microenvironment in a real-life model of tumor spheroids. Proceedings of the "4th International Advanced Research Workshop on In Silico Oncology and Cancer Investigation", Athens, Sept , pp E. Milotti and R. Chignola. Physical and computational issues in a simulation of multicellular tumor spheroids. Proceedings of the "4th International Advanced Research Workshop on In Silico Oncology and Cancer Investigation", Athens, Sept , pp R. Chignola, A. Del Fabbro, E. Milotti. Dynamics of intracellular Ca 2+ oscillations in the presence of multisite Ca 2+ -binding proteins, Physica A 389 (2010) eBON

13 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Articoli in preparazione E. Milotti, V. Vyshemirsky, M. Sega, and R. Chignola: Mathematical model of tumor spheroid growth. Preprints E. Milotti and R. Chignola: "Bridging the gap between the micro- and the macro-world of tumors (arXiv:q-bio/ ). R. Chignola, A. Del Fabbro, M. Farina, E. Milotti: "Computational challenges of tumor spheroid modeling E. Milotti and R Chignola: "Emergent Properties of Tumor Microenvironment in a Real-life Model of Multicell Tumor Spheroids FTE-TS Roberto Chignola (RU – UniVR))100% Federico Dogo (dottorando – UniTS)100% Edoardo Milotti (PA – UniTS)50% Sabrina Stella (ass. ric. – UniTS)100% Richieste finanziarie MI 8 keuromissioni a Verona, Pavia, Bologna (CINECA), Roma (CASPUR) ME 3 keurocontatti con il collaboratore V. Vyshemirsky (Univ. Strathclyde) e con il gruppo di G. Stamatakos (Atene) Cons 1 keuromateriale di consumo per calcolo SW 1 keurolicenze software Totale 13 keuro Non ci sono richieste di officina meccanica o elettronica. eBON

14 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Grants ottenuti presso centri HPC 2010 ISCRA Grant type C (CINECA) CASPUR Standard Grant CASPUR Standard Grant 2011 CASPUR GPU Grant CASPUR Standard Grant 2011 Prevista la partecipazione alle calls per i Grant 2013.

15 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione ENVIRAD SPLASH Attività: progetti di orientamento e di diffusione della cultura scientifica hands on che si svolgono in collaborazione con il PLS (a Trieste). La discussione sul progetto Envirad-Splash e tuttora in corso tra i ricercatori delle Sezioni partecipanti (Ca, Ct, Mi, Na, Ts). L'orientamento delle varie sezioni coinvolte e' pero ora quello di mantenere la sigla in vista di un possibile scorporo delle attivita' di outreach. I membri triestini dellesperimento si associano a questa linea. Complessivamente, viene chiesto un prolungamento di un anno con richieste ridotte per il 2013.

16 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Preventivo 2013 Envirad Splash 2012 Missioni interne 1.00 k Materiale consumo 2.00 k Totale 3.00 k Ricercatori: Strutturati: Non strutturati: M.Budinich (P.A. 10%) C. Cafaro (dott. 50%) M.Vascotto (DSS 40%) Tot. Ric. 3FTE 1 Non ci sono richieste ai servizi di Sezione

17 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione MIND Medical Imaging for Neurodegenerative Diseases Rapp. Naz.: A. Chincarini (Genova), sedi: GE, BA, TS A Trieste attivo su dotazioni 5 (Renata Longo) Obiettivi del progetto: identificare uno o piu` metodi di analisi capaci di fornire un indice robusto e accurato per la diagnosi precoce di malattie neurodegenrative cerebrali (Alzheimer e demenza fronto-temporale); migliorare la capacita` diagnostica su grandi quantita` di dati tramite lo sviluppo di procedure di calcolo automatiche; in prospettiva, sviluppare i metodi in modo che i risultati della ricerca siano traducibili e fruibili al mondo clinico tramite interfacce web e/o servizi dedicati

18 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione MIND Medical Imaging for Neurodegenerative Diseases In collaborazione con radiologi delluniversita si studiano sequenze di acquisizioni di immagini MRI ottimizzate per le procedure di segmentazione e analisi sviluppate dalla collaborazione Tesi triennale 1+1 in corso Con la collaborazione dei neurologi delluniversita un gruppo selezionato di pazienti sara studiato per un follow-up che permetta di valutare il valore predittivo delle metodi di analisi sviluppati. Tesi specialistica in corso Richieste: MI 2 k Inv. 5 k Oggetto test con gel calibrati per misure di tempi di rilassamento FTE: 0.5 (R. Longo) Nessuna richiesta di servizi di sezione

19 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di SezionePSIHO Photoneutron Source In HOspital Lesperimento chiede un prolungamento nel 2013, con minimo finanziamento, per completare le proprie attivita, che sono state ritardate dalla burocrazia nella messa in funzione di un acceleratore dedicato presso lospedale S. Luigi di Orbassano (Torino). Comunque intanto sono in corso misure e irraggiamenti presso lOspedale S. Maria Della Misericordia di Udine (vedere foto).

20 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione TRIESTE: Gianrossano Giannini (100%, Resp.Loc., P.O.), Massimo Vascotto (20%, D.S.S.) G.Giannini (Resp.Naz., INFN e Universita di Trieste) Richieste finanziarie locali 2013 a Ts (kE) Richieste finanziarie locali 2013 a Ts (kE) MI:6.0 ME:3.0 MC:4.0 TR:2.0 CA:2.0 TOT:17 Richieste servizi: Officina Meccanica : 3 m.u.; Laboratorio Elettronica e Rivelatori : 1m/u Richieste servizi: Officina Meccanica : 3 m.u.; Laboratorio Elettronica e Rivelatori : 1m/u PSIHO = Photoneutron Source In HOspital

21 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione ReDSoX Research Drift for Soft X-ray Strutturati: NomeIstitutoFTE Bonvicini Valter INFN10% Cautero Giuseppe ST10% Cicuttin Andres ICTP30% Gianoncelli Alessandra ST20% Giuressi Dario ST10% Menk Ralf Hendrik ST20% Rachevski Alexandre INFN40% Sergo Rudi ST10% Stolfa Andrea ST20% Vacchi Andrea INFN20% TOTALE1.9 FTE Non strutturati: NomeIstitutoFTE Crespo Maria Liz ICTP30% Zampa Gianluigi INFN80% TOTALE1.1 FTE (Vedi presentazione di G. Zampa per il programma scientifico)

22 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione ReDSoX Research Drift for Soft X-ray Servizio elettronica e rivelatori: 4 mesi uomo disegno circuiti stampati per test dei nuovi prototipi di SDD (con JFET ed elettronica integrata) montaggio e test funzionali dellelettronica disegnata Servizio officina meccanica: 2 mesi uomo disegno e realizzazione degli assemblaggi meccanici di precisione per i rivelatori da installare ad Elettra/Fermi Servizio alte tecnologie: 4 mesi uomo Simulazione e design camere a deriva di silicio Design (circuito elettrico e layout) e simulazione ASIC per la lettura delle SDD per Elettra/Fermi Richieste ai servizi di sezione:

23 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Linea di ricercaSviluppo di SiPM a tecnologia avanzata di grande superficie (~ 3 x 3 cm 2 ) e range dinamico. Sviluppo di ASIC di front-end per la lettura dei SiPM. Applicazione dei SiPM alla calorimetria a lettura multipla ed alla lettura di scintillatoriin fisica delle alte energie e astroparticellare. Linea di ricerca: Sviluppo di SiPM a tecnologia avanzata di grande superficie (~ 3 x 3 cm 2 ) e range dinamico. Sviluppo di ASIC di front-end per la lettura dei SiPM. Applicazione dei SiPM alla calorimetria a lettura multipla ed alla lettura di scintillatori in fisica delle alte energie e astroparticellare. Proposta di esperimento: 2010 Proposta di esperimento: 2010 Durata prevista: 2011 – 2013 Durata prevista: 2011 – 2013 Sezioni partecipanti: TS, UD, ME, RM1, MI-B, NA, SA Sezioni partecipanti: TS, UD, ME, RM1, MI-B, NA, SA Responsabile nazionale: V. Bonvicini Responsabile nazionale: V. Bonvicini Collaborazioni: FBK (Trento), FNAL Collaborazioni: FBK (Trento), FNAL TWICE Techniques for Wide-range Instrumentation for Calorimetry Experiments

24 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione TWICE Techniques for Wide-range Instrumentation for Calorimetry Experiments Risultati ottenuti: Realizzazione, test in laboratorio e su fascio di particelle (accoppiati a cristalli PWO) di dispositivi SiPM Quad di FBK a grande area (1 cm2, celle complessive). Realizzazione, simulazione con Geant4 e test su fasci di particelle al CERN di calorimetri Shashlik con lettura delle fibre interamente con SiPM, con controllo automatico del guadagno dei SiPM e loro lettura sia con preamplificatori discreti, sia con ASIC MAROC. Realizzazione di elettronica di front-end per SiPM a grandissima banda passante (3 GHz) e basso rumore. Applicazione di SiPM alla lettura di scintillatori estrusi di grande area con fibre WLS per la realizzazione di contatori di muoni/tail catchers. Realizzazione (con diverse tecnologie) e test su fasci di particelle al FNAL di celle di vetro pesante (tipo ADRIANO) con lettura a fibre WLS e SciFi accoppiate a SiPM per calorimetria dual readout. Ottenuti in test beam circa 70 p.e./GeV di luce Cerenkov. Test su fascio di particelle al FNAL di vetri scintillanti tipo SCG-1Ccon SiPM e PMT tradizionali e dimostrazione della loro idoneita a separare le componenti di luce Cerenkov e luce di scintillazione.

25 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione TWICE Details of the Shashlik Calorimeter during assembly Scintillating glass SGC1 tested at FNAL with SiPM read-out for a proof-of-principle test of TA DR hadron calo. ADRIANO glass cell detail, assembly and known people at work at FNAL C S

26 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione TWICE Pubblicazioni, presentazioni a conferenze e tesi: 6 pubblicazioni su riviste internazionali 10 presentazioni a conferenze internazionali 1 PhD Thesis (+ 1 in progress) 1 tesi specialistica 1 tesi triennale

27 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Trieste/Udine: richieste finanziarie 2012 TS MI: 5 (riunioni di collaborazione, contatti con FBK) ME: 5 (1 m.u. test beam) Cons.: 15 (board e comp. per test ASIC 5, acquisto fibre 3, acquisto SiPM 4) Trasporti: 4 (da/per CERN/FNAL) Lic. Software: 2 (CADENCE IC) Tot.: 31 UD MI: 2 (riunioni, rapporti di collaborazione) ME: 8 (2 turni di beam test al FNAL, 2 m.u.) Cons.: 12 (lavorazione vetri e assemblaggio) Inv. 5 (Stabilized voltage source for SiPM) Tot.: 27 Totale TS + UD: 58 TWICE

28 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Trieste/Udine: ricercatori e richieste ai servizi TS Ricercatori strutturati: Valter Bonvicini (40), Anna Gregorio (40), Erik Vallazza (40) Ricercatori non strutturati: Aldo Penzo (senior) Tot.: 1.2 FTE (strutturati) Servizi: 4 m.u. officina meccanica 2 m.u. lab el. e riv. 2 m.u. alte tecnologie per sviluppo ASIC di front-end per lettura SiPM UD Ricercatori strutturati: D. Cauz (30), G. Pauletta (20), L. Santi (10) Ricercatori non strutturati A. Driutti (20) Tot.: 0.8 FTE Servizi: 1 m.u. officina meccanica 1 m.u. lab el. e riv. Totale TS + UD: 2 FTE - 5 m.u. mecc., 3 m.u. el. e riv., 2 m.u. a.t. TWICE

29 X-ray Drift eXtra Large Linea di ricerca: sviluppo camere a deriva di silicio di grande superficie ed elettronica a basso rumore per spettroscopia ed imaging di X-ray. Applicazioni in astrofisica X e, monitoraggio ambientale, diagnostica medica, … Sezioni partecipanti: TS, BO (IASF-BO), ROMA2 (IAPS-ROMA), PD, MI (Politecnico), PV (UniPV) Collaborazione: FBK (Trento) Durata progetto: , prolungato nel 2012 Responsabile nazionale: A. Vacchi Responsabile locale: G. Zampa A fine 2010 XDXL partecipa alla proposta LOFT per la mission call M3 dellESA,successivamente selezionata nel 2011, insieme ad una collaborazione di istituti ed università europee ( ) /2011 AMS CMOS 0.35µm

30 XDXL - risultati Substrati di silicio per rivelatori di qualità standard bulk leakage non ottimizzato, ~10x rispetto SDD ALICE (1.5 nA/cm 2 vs pA/cm 2 at 20 °C) Due passi anodici per rispondere alle diverse necessità di risoluzione energetica (largo) ed imaging (stretto) Ottimo controllo della superficie tramite field-plate positivo sui catodi di deriva Aumento della Quantum Efficiency a bassa energia ottimizzando la geometria dei catodi Riduzione del consumo di potenza per applicazioni spaziali (1/7 rispetto alle SDD ALICE) Matrici di SDD esagonali e quadrate per estendere lintervallo energetico fino a 100 eV (appl. su FEL) Caratterizzazione dei rivelatori tramite front-end discreto; entro fine 2012 la SDD XDXL1 verrà testata con lASIC sviluppato dalla collaborazione XDXL1 ALICE LIKE SDD 20 °C

31 XDXL: pubblicazioni e conferenze Articoli referati P. Rossi, et al., Design and performance tests of the calorimetric tract of a Compton Camera for small- animals imaging, Nucl. Instr. and Meth. A, Volume 628, Issue 1, p , 02/ G. Zampa, et al., Room-temperature spectroscopic performance of a very-large area silicon drift detector, Nucl. Instr. and Meth. A, Volume 633, Issue 1, p , 03/ R. Campana, et al., Imaging performance of a large-area Silicon Drift Detector for X-ray astronomy, Nucl. Instr. and Meth. A, Volume 633, Issue 1, p , 03/ M. Feroci, et al., The Large Observatory for X-ray Timing (LOFT), Experimental Astronomy, Online First (ExA Homepage), 08/2011 Presentazioni a conferenze C. Labanti, et al., Characterization of an ASIC Front-End electronics dedicated to the Silicon Drift Detectors, IEEE NSS-MIC 2011, October 2011, Valencia, Spain 2. Alexandre Rachevski, et al., X-ray spectroscopic performance of a matrix of silicon drift diodes, 12th Pisa Meeting on Advanced Detectors, La Biodola, Isola d'Elba (Italy) May , 2012

32 Partecipazione a conferenze 2011 – 2012 nellambito del consorzio LOFT 1. M. Feroci, LOFT - Large area Observatory For x-ray Timing, "The X-ray Universe 2011, Presentations of the Conference held in Berlin, Germany, June Available online at: article id Jonker, Peter G.; Feroci, M.; den Herder, J.; Bozzo, E., ESA's Potential Medium Size Mission: LOFT, American Astronomical Society, HEAD meeting #12, #38.04, 09/ Bozzo, E.; den Herder, J. W.; Feroci, M.; Stella, L.; LOFT consortium, on the behalf of the, LOFT, the Large Observatory For X-ray Timing, Talk at the conference: "The Extreme and Variable High Energy Sky", September 19-23, 2011, Chia Laguna, Sardegna (Italy). Accepted for publication on PoS(Extremesky 2011)025, 12/ Ray, Paul S.; Feroci, M.; den Herder, J.; Bozzo, E.; Stella, L.; LOFT Collaboration, The Large Observatory for X-ray Timing (LOFT): An ESA M-class Mission Concept, American Astronomical Society, AAS Meeting #219, #249.06, 01/ Y. Evangelista, et al., Simulations of the X-ray imaging capabilities of the Silicon Drift Detectors (SDD) for the LOFT Wide Field Monitor, SPIE 2012 (Amsterdam, July 2012) 6. M. Feroci, et al., LOFT - The Large Observatory For x-ray Timing, SPIE 2012 (Amsterdam, July 2012) 7. S. Zane, et al., A Large Area Detector proposed for LOFT, the Large Observatory for X-ray Timing, SPIE 2012 (Amsterdam, July 2012) XDXL: pubblicazioni e conferenze

33 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Inv./Costr.AppCons./Trasp.MIMELicenzesftwMan.Totale k BARBE-LT BEATS sj eBON.dtz CCDX ENVIRAD EU-ReDSoX MIND.dtz PSIHO TWICE TWICE UD Totale Gruppo V Preventivi 2013 Tot. 2012: 209 k

34 3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Gruppo V Ricercatori & Servizi 2013 Ric.strutturati Ric. non strutturati Mecc., m.u. El. & Riv., m.u. Serv. Alte Tecnol. BARBE-LT 1 (1) 0.5 (5) 222 BEATS2 2.5 (3) 1 (2) eBON 1.5 (2) 2 (2) --- CCDX 0.5 (2) 1 (2) ENVIRAD 0.1 (1) 0.9 (2) --- ReDSoX 1.9 (10) 1.1 (2) 244 MIND.dtz 0.5 (1) ---- PSIHO 1 (1) 0.2 (1) 31- TWICE 1.2 (3) -422 TWICE UD 0.6 (3) 0.2 (1) (27) 6.9 (17)


Scaricare ppt "3-May-14 V. Bonvicini - Consiglio di Sezione Gruppo V Attivita 2012 Esperimenti in corso: Esperimenti in corso: BARBE-LT (chiede prolung.) R. L. & N.:"

Presentazioni simili


Annunci Google