La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

4.0 BIOLOGIA ED ECO-ETOLOGIA Esci. 4.1 HABITAT Boschi misti di latifoglie alternati a radure dal livello del mare alla media montagna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "4.0 BIOLOGIA ED ECO-ETOLOGIA Esci. 4.1 HABITAT Boschi misti di latifoglie alternati a radure dal livello del mare alla media montagna."— Transcript della presentazione:

1 4.0 BIOLOGIA ED ECO-ETOLOGIA Esci

2 4.1 HABITAT Boschi misti di latifoglie alternati a radure dal livello del mare alla media montagna.

3 4.2 HABITAT Originatasi in climi mediterranei, la specie si è rivelata assai adattabile.

4 4.3 HABITAT La specie, ove introdotta, è in grado di colonizzare unampia varietà di ambienti: macchia mediterranea, pinete litoranee, querceti collinari ecc..

5 4.4 HABITAT IL DAINO RICHIEDE: Scarsa Pendenza Scarso Innevamento Buona Copertura Boscosa

6 4.5 HABITAT Il Daino tollera bene una moderata aridità. Lacqua non è un fattore limitante.

7 4.6 CICLO VITALE 15 – 17 anniLongevità anni7 - 8 anni Apice dello Sviluppo Corporeo FemminaMaschio

8 4.7 DIMENSIONI CORPOREE LUNGHEZZA TOTALE cm ALTEZZA AL GARRESE cm 4,5 (3,5 - 7) 55 ( ) 40 ( ) 100 ( ) PESO PIENO Kg PICCOLI (Alla nascita) FEMMINE MASCHI DI 1 ANNO MASCHI ADULTI CLASSE

9 4.8 BIOLOGIA RIPRODUTTIVA 2 anni4 – 6 anniSociale Fisiologica 6 Mesi Durata dello Svezzamento 1 (Parti gemellari rari) Numero di Nati Se non avviene la fecondazione il ciclo estrale può ripetersi alcune volte Ciclo Estrale 230 – 240 giorniDurata della Gestazione Mesi Maturità Sessuale FEMMINAMASCHIO

10 4.9 ACCOPPIAMENTI Il 90% degli accoppiamenti avviene ad Ottobre. Il 10% in Inverno e Primavera.

11 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO Il Daino è caratterizzato da un comportamento riproduttivo variabile ed elastico. 4.10

12 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO Questa specie adotta diversi sistemi e strategie riproduttive in relazione al variare delle condizioni ambientali, ecologiche, demografiche, stagionali, e fisiologiche. 4.11

13 4.12 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO I sistemi riproduttivi del Daino sono 7: Territorio Singolo Territorio Multiplo Territorio Temporaneo Territorio di Esibizione (LEK) Poligamia con difesa delle femmine Dominanza in Gruppi Misti Copulazione Forzata Sistemi Territoriali (A) Sistemi non Territoriali (B)

14 4.13 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO I maschi adulti occupano un territorio che è difeso dalle intrusioni di altri maschi, su cui avvengono gli accoppiamenti. (A) Sistemi Territoriali

15 4.14 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO Cè la difesa del territorio, non delle femmine. Se queste vanno via i maschi rimangono fedeli allarea riproduttiva. (A) Sistemi Territoriali

16 4.15 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO In condizioni di media densità Territori di 2000 / 6000 mq. Ambienti boscosi Risorse trofiche Segnali acustici, visivi ed olfattivi (A) Sistemi Territoriali 1. Territori Singoli

17 4.16 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO Più territori singoli ravvicinati (da 2 a 5) (A) Sistemi Territoriali 2. Territori Multipli

18 4.17 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO In condizioni di alta densità I LEK hanno un diametro di pochi metri (100/400 mq) i tratta di 5-25 piccole aree frequentate dalle femmine con lo scopo di effettuare copule. Ambienti aperti (A) Sistemi Territoriali 3. LEK

19 4.18 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO È una via di mezzo tra i sistemi A e B. I maschi difendono dei territori che possono abbandonare per seguire le femmine che vi transitano ma non vi si soffermano. (A) Sistemi Territoriali 4. Territorio Temporaneo

20 4.19 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO Poligamia di un maschio dominante, con difesa delle femmine, non legato ad un particolare sito riproduttivo. (B) Sistemi non Territoriali 1. Harem

21 4.20 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO I maschi riescono a riprodursi solo quando raggiungono il vertice della scala sociale allinterno di un branco misto, non legato ad un territorio. (B) Sistemi non Territoriali 2. Dominanza in gruppi misti

22 4.21 SISTEMI RIPRODUTTIVI DEL DAINO Strategia spesso attuata da maschi giovani senza territorio che inseguono singole femmine, e da maschi adulti in periodi con bassa densità di femmine in estro (tardo autunno –inverno). (B) Sistemi non Territoriali 3. Inseguimento

23 NASCITE 4.22 I parti sono concentrati nel mese di Giugno (talvolta fino ad Ottobre).

24 NASCITE 4.23 Di norma il piccolo è in grado di seguire la madre dopo i primi 2 giorni di vita. Il distacco dei figli dalla madre avviene lanno successivo dopo i nuovi parti.

25 SOCIALITÀ 4.24 Il Daino è un animale gregario I gruppi tendono a essere più numerosi I gruppi sono meno numerosi In ambienti aperti In aree fittamente boscate La socialità è assai variabile nei diversi ambienti

26 SOCIALITÀ 4.25 Nei branchi dei Daini non esistono rapporti gerarchici evidenti. Atteggiamenti aggressivi si possono avere solo tra maschi nel periodo degli amori.

27 Gruppi Unisessuali Gruppi Misti Si possono avere: SOCIALITÀ 4.26

28 SOCIALITÀ 4.27 GiugnoLuglioAgostoSettembreOttobreNovembreDicembreGennaioFebbraioMarzoAprileMaggio Raggruppamento invernale Scioglimento dei branchi Piccoli raggruppamenti estivi Accoppiamenti Raggruppamento invernale (periodo di massima concentrazione)

29 SOCIALITÀ 4.28 I raggruppamenti invernali si formano a partire dal periodo degli amori e possono consistere in: Si tratta di aggregazione di più gruppi familiari: madre – piccolo – figlia dellaanno precedente. I giovani maschi abbandonano il branco materno dopo il primo anno, per unirsi ad un branco maschile. Sono composti da sub-adulti e adulti tra cui non esiste una vera gerarchia. I maschi anziani vivono isolati. Sono composti dellaggregazione di più branchi, unisessuali e possono essere molto numerosi. Branchi FemminiliBranchi Maschili Branchi MistiBranchi Unisessuali

30 SCIOGLIMENTO DEI BRANCHI 4.29 Avviene in primavera quando i maschi privi di trofeo e le femmine prossime al parto tendono ad isolarsi

31 Durante lestate cominciano a ricomporsi nuclei di pochi individui (in genere unisessuali) che in genere confluiranno nei raggruppamenti invernali. Esci PICCOLI RAGGRUPPAMENTI ESTIVI 4.30


Scaricare ppt "4.0 BIOLOGIA ED ECO-ETOLOGIA Esci. 4.1 HABITAT Boschi misti di latifoglie alternati a radure dal livello del mare alla media montagna."

Presentazioni simili


Annunci Google