La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RECORD MEDICO UNIVERSALE –La condivisione di dati clinici fra centri di cura remoti, medici di base, unità sanitarie, farmacie, abitazioni dei pazienti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RECORD MEDICO UNIVERSALE –La condivisione di dati clinici fra centri di cura remoti, medici di base, unità sanitarie, farmacie, abitazioni dei pazienti."— Transcript della presentazione:

1 RECORD MEDICO UNIVERSALE –La condivisione di dati clinici fra centri di cura remoti, medici di base, unità sanitarie, farmacie, abitazioni dei pazienti è necessaria per giungere a: •miglioramento dell’assistenza attraverso analisi completa della storia clinica •riduzione delle consulenze esterne e dei tempi di attesa •efficace assistenza anche nei centri periferici •riduzione dei disagi del paziente •miglioramento dell’analisi a partire da database clinici omogenei e completi

2 RECORD MEDICO UNIVERSALE –La difficoltà di interscambio è stata fino ad oggi la diversità di piattaforme, di database e di connessione –Una soluzione proposta è stata la ricerca di un vocabolario standardizzato –Ma il lavoro di codifica è enorme e non univoco –Viene decurtata la ricchezza informativa del linguaggio naturale –Sono necessarie soluzioni locali a seconda del software

3 RECORD MEDICO UNIVERSALE –L’altro approccio è quello document- centered, con interscambio immediato indipendente da software e piattaforma –Questo approccio è reso possibile dalla standardizzazione dei collegamenti con TCP/IP

4 RECORD MEDICO UNIVERSALE –L’utilizzo di Internet con HTML non è sufficiente perchè HTML è incentrato sulla presentazione dei dati e non sul loro contenuto –Non è possibile fare drag&drop delle informazioni sul proprio database –La soluzione è data da XML e dalla standardizzazione del formato di scambio

5 RECORD MEDICO UNIVERSALE –Ogni ambiente medico può creare il proprio vocabolario attraverso un set DTD (Document Type Definition) –Viene specificata struttura e formato di ciascun tipo di dato –Il contenuto del database è automaticamente convertito in un documento XML valido.

6 RECORD MEDICO UNIVERSALE –Sarà possibile recuperare I documenti attraverso browser standard e motori di ricerca per recuperare I record –Un browser Internet può essere interrogato da molti utenti contemporaneamente –I dottori possono I rivedere I dati dall’ospedale, da casa, in viaggio –Possono essere generati automaticamente reports e lettere di dimissione

7 UN ESEMPIO –Un’agenzia di home care necessita di tutti I dati clinici del paziente –Il materiale va prelevato dai vari presidi in cui si è recato –Non è possibile pensare di trovare software standard o di standardizzare hw/sw nel futuro –L’unica soluzione è attualmente accedere ai presidi via browser, stampare la documentazione del paziente e ricopiarla sul proprio DB

8 UN ESEMPIO –La soluzione ideale è invece raggiugere il sito dell’ospedale, farsi autorizzare l’accesso, accedere alla sua documentazione, fare drag&drop sul proprio database. –Appensa rilasciata la prima versione stabile di XML l’organizzazione delle aziende di homecare ha sviluppato lo Health Care Markup Language.

9 ALTRI ESEMPI –Il Royal Brompton Hospital (UK) ha sviluppato un sistema XML che produce lettere di dimissione automatiche, report di broncoscopia, links ai dati dei pazienti a scopo di ricerca –Le informazioni sono inserite come testo libero –Esiste possibilità di ricerca con criteri complessi

10 ALTRI ESEMPI –Non è mai necessario inserire I dati due volte –E’ semplice generare reports con formato flessibile –Il sistema alimenta continuamente un EPR generale –Il sistema è stato sviluppato in 8 settimane e I vecchi records sono stati convertiti in XML al 98%

11 ALTRI ESEMPI –Lo Hunt Orthopaedic Hospital (UK) utilizza XML per migliorare la qualità dell’assistenza –Opera un’attenta analisi dell’EPR secondo un dettagliato markup –E’ possibile trovare l’occorrenza delle operazioni in cui è stata utilizzata una speciale procedura ocalcolare l’incidenza di farmaci costosi –Basta cercare la parola chiave accanto al tag desiderato

12 HL7 Patient Record Architecture –E’ stato creato un insieme di specifiche per documenti clinici fino all’approvazione dello Health Level 7 (HL7) come standard ANSI nel 1997 –HL7 è iniziato come movimento bottom-up da parte dei medici ed è divenuto standard di fatto. –Il “documento HL7” è l’unità base dei un EPR orientato al documento. –Ogni tipo di record è derivabile dai documenti base per estrazione, copia, link

13 HL7 Patient Record Architecture –Lo HL7 PRA (Patient Record Architecture) definisce la semantica e I vincoli strutturali –L’architettura è indipendente dalla piattaforma e da software proprietario –L’architettura è specificata in XML –Ogni documento HL7 consiste in uno header e un body. –Lo header fornisce metadati che identificano e classificano il documento –Il body supporta la visualizzazione dei dati

14 HL7 Patient Record Architecture –L’architettura è scalabile e multilivello per consentire la granularità dei livelli di markup –Consiste di 3 livelli che vanno di pari passo con la profondità dell’informazione clinica: –LIVELLO 1 (Coded Header) •Specifica il markup della struttura del documento in modo che ogni documento sia visualizzabile secondo un foglio di stile comune

15 HL7 Patient Record Architecture –LIVELLO 2 (Coded Structure) •E’ possibile condividere anche la semantica dei documenti, identificando sezioni e sottosezioni con titolo codificato (es. Anamnesi con sottosezione Storia della patologia attuale) •Il livello 2 specifica I markup per queste sottostrutture •E’ possibile compilare ed emettere schede di dimissione (anche create per dettatura) •Il livello 2 deve avere la sua DTD che specifichi le sottosezioni

16 HL7 Patient Record Architecture –LIVELLO 3 (Coded Content): •Articolazione semantica completa •Il ricevente può utilizzare su questo livello qualsiasi strumento di analisi pur di conoscerne I markup –Molte case di software sanitario stanno incorporando il PRA nei loro sistemi di sviluppo

17 HL7 Patient Record Architecture –The Open HealthCare Group fornisce un sistema chiamato X-Chart che utilizza un codice sorgente open. –Il codice OHG risluta effettivamente trasferibile da/verdo ogni centro di cura –Ogni istituzione è incoraggiato ad usarlo e modificarlo –Scopo del gruppo è creare una comunità che intenda migliorare l’assistenza medica grazie al miglior uso dell’informazione

18 HL7 Patient Record Architecture •Sono presenti nel sito vari tipi di record chirurgici e codice DTD, XML e XSL. •La National Library of Medicine incoraggia a mandare citazioni ed abstracts da inserire in Medline in formato XML già con opportuni tag, per assicurare un inserimento utile dei riferimenti bibliografici da parte degli utenti remoti


Scaricare ppt "RECORD MEDICO UNIVERSALE –La condivisione di dati clinici fra centri di cura remoti, medici di base, unità sanitarie, farmacie, abitazioni dei pazienti."

Presentazioni simili


Annunci Google