La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Civiltà Greca LA COLONIZZAZIONE COLONIE GRECHE CARTINA FISICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Civiltà Greca LA COLONIZZAZIONE COLONIE GRECHE CARTINA FISICA."— Transcript della presentazione:

1

2 La Civiltà Greca

3 LA COLONIZZAZIONE COLONIE GRECHE CARTINA FISICA

4 La polis era strutturata in acropoli, agorà e campagna. La polis è uno stato indipendente contraddistinto dall’unione di città e campagna.

5 Si trova nella parte alta,sorge su una rocca o collina,comprende il palazzo del re, il tempio della divinità protettrice e le mura di cinta. Era luogo culturale e di preghiera. In caso di pericolo i cittadini andavano a rifugiarsi.

6 L’agorà è un luogo aperto, una piazza e si trova nella parte bassa della città. Era il luogo dove si svolgeva il mercato, avvenivano manifestazioni comunitarie,si tenevano le assemblee dei cittadini.

7 La campagna era il luogo circostante dalla città. Si coltivava la vite, l’ ulivo e sui pascoli si allevavano gli ovini.

8 Il governo Democratico Governo Democratico Atene Demos:popolo Cratos:governo Governo del popolo cioè dei Cittadini organizzato secondo la COSTITUZIONE prima di Solone e poi di Clistene che prevede

9 Ecclesia nomina il Consiglio dei Bulè, che esercita il potere esecutivo che esercita il: potere Legislativo elegge 10 Arconti 10 Strateghi I Magistrati Cioè l’ Eleia Che esercitano il potere Giudiziario

10 Il governo Oligarchico due Re comandanti supremi dell’ esercito Governo Oligarchico dal greco: Oligol: pochi Arche:governo gruppo ristretto di Aristocratici spartiati organizzato Costituzione spartana attribuita a Licurgo, legislatore spartano vissuto nel VIII sec. A.C.

11 Assemblea Apella Consiglio Gherusia Magistrati Efori 500 spartiati che avevano compiuto minimo 30 anni ed eleggevano: -Gherusia -Efori 5 Efori che controllavano: -applicazione delle Leggi. -educazione dei giovani. - comportamento dei Cittadini. 28 Gheronti o Anziani che: proponevano Leggi stipulavano trattati di pace curavano i rapporti con le altre Poleis

12 La maggiore complessità dell'ideale educativo e la complicazione della vita economica e politica, provocano la nascita di un'istituzione specificamente educativa: cioè della scuola. La società dell’antica Grecia ebbe come basi due città: Sparta e Atene con diverse costituzioni e organizzazioni sociali, dunque due metodi educativi totalmente diversi. A Sparta l'educazione veniva applicata ad ogni strato sociale (tranne ovviamente agli schiavi), ad Atene l'istruzione era appannaggio dei ceti più abbienti che potevano permettersi di pagare maestri privati.

13 I cittadini spartani fin da piccoli, venivano addestrati in accademia all’arte della guerra. Il bambino, appena nato, era esaminato dagli anziani, e, se risultava debole o deforme veniva portato via, e lasciato a morire su una collina a meno che non fosse stato raccolto da qualcuno dei Perieci o degli Iloti. A sette anni viene consegnato allo stato ed ha inizio la sua formazione, che durerà complessivamente tredici anni.I ragazzi di Sparta erano mandati alla scuola militare dove vivevano, si addestravano e dormivano negli alloggi della loro fratellanza. Anche se agli studenti insegnavano a leggere e scrivere, quelle abilità non erano molto importanti per loro. A Sparta le ragazze andavano a scuola all'età di 6 anni. Loro vivevano, dormivano e si addestravano negli alloggi della loro sorellanza.

14 Ad Atene lo scopo dell'educazione dei giovani era produrre cittadini addestrati nelle arti, preparare cittadini per la pace e la guerra. Fino a sette anni il bimbo vive in casa, affidato alle donne. Dall'età di 7 anni fino ai 14 andavano ad una scuola elementare di quartiere o ad una scuola privata. Ginnastica e musica erano le discipline fondamentali e il loro insegnante poteva scegliere materie supplementari. Spesso si sceglieva di insegnare teatro, retorica, politica, arte, lettura, scrittura, matematica, ed un altro strumento musicale molto popolare: il flauto. Al compimento del 18° anno di età entravano nella scuola militare per altri due anni, a 20 anni conseguivano a laurea. Nessuna istruzione professionale. Le tecniche vengono trasmesse dall'esperto all'apprendista. Le bambine ateniesi invece, imparavano dalla madre a occuparsi della casa, a filare e a tessere la lana; quelle di famiglia ricca ricevevano un'istruzione in casa.

15 Sparta e Atene rappresentano 2 ideali e 2 realizzazioni di città così diversi da essere visti dagli stessi greci come modelli opposti l’uno all'altro. A Sparta erano privilegiati i valori guerrieri e la vita comunitaria in totale difesa dello Stato mentre ad Atene erano apprezzati i valori profondi legati al dialogo, alla libertà di parola, alla cultura e alla scrittura. In conclusione, l’educazione spartana, con le sue durezze plasmava i caratteri, quella ateniese tendeva a forgiare le intelligenze.

16 - La corsa - Il salto in lungo - La lotta - Il pugilato - Il lancio del giavellotto - Il lancio del disco - La gara dei carri da guerra - Il pentathlon

17 La corsa dei carri Era una delle più popolari e diffuse sia nella Grecia che nel organizzazio ne del mondo greco e ai giochi panatenaici La corsa Non richiedeva attrezzature particolari e veniva praticata anche nei paesi più poveri Il pugilato È uno degli sport più antichi che si conoscano. Nei graffiti preistorici risalenti al III millennio a.C è possibile riconoscere alcune immagini di persone che combattono con i pugni chiusi La lotta E’ uno sport da combattimento specializzato nel confronto in piedi ed a terra suddiviso in due varianti

18 Il lancio del disco E’ una specialità dell’atletica leggera,in cui l’atleta cerca di scagliare il più lontano possibile un attrezzo di forma lenticolare fatta di legno,con un’anima in metallo(il disco) Il lancio del giavellotto E’ una specialità dell’atletica leggera in cui l’atleta cerca di scagliare il più lontano possibile un attrezzo a forma di lancia fatto di metallo e fibra di vetro. Il pentathlon E’ composto da 5 gare individuali: - Corsa; - Salto; - Lancio del giavellotto; - Lancio del disco; - Lotta. Salto in lungo E’ una specialità leggera in cui gli atleti dopo una rincorsa raggiungono la zona limite dove poter saltare.


Scaricare ppt "La Civiltà Greca LA COLONIZZAZIONE COLONIE GRECHE CARTINA FISICA."

Presentazioni simili


Annunci Google