La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tutorial ONP 1 www.retedeldono.it Fare Personal Fundraising La vetrina del progetto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tutorial ONP 1 www.retedeldono.it Fare Personal Fundraising La vetrina del progetto."— Transcript della presentazione:

1 Tutorial ONP 1 Fare Personal Fundraising La vetrina del progetto

2 Che cos’è la vetrina 2 Una volta effettuata la registrazione a Retedeldono, ogni organizzazione non profit (ONP) dispone di login ( ) e password per accedere ad un’area privata dove puo’ creare e modificare le “vetrine” dei propri progetti. Una vetrina è una pagina di Retedeldono dedicata ad uno specifico progetto di una ONP. Creare il proprio progetto su Retedeldono significa inserire tutte le informazioni che donatori e fundraiser potranno visualizzare in merito al progetto.

3 Come scegliere il progetto 3 Individuare tra i progetti della ONP uno che sia in corso di realizzazione oppure la cui attivazione sia imminente E’ consigliabile promuovere un progetto il cui fabbisogno finanziario sia contenuto (non oltre euro) E’ preferibile scegliere un progetto di cui si possano descrivere, in modo semplice ed efficace, le risorse necessarie alla sua realizzazione e le ricadute attese sui beneficiari del progetto.

4 Come creare la vetrina del progetto 4 ①Accedere alla propria area privata - tramite login ( ) e password - dal link in alto a destra della home page ②Cliccare sul menu Progetti e poi sul pulsante “Crea il tuo Progetto” ③Digitare nell’apposito campo il Nome del progetto (si consiglia di non superare le 7-8 parole) ④Inserire nell’apposito campo la Descrizione del progetto (si consiglia di non superare le 25, max 30 righe, di inserire qualche grassetto per evidenziare i punti chiave e di spaziare il testo con frequenti a capo per renderlo più leggibile) ⑤Inserire nell’apposito campo il Target di raccolta (obiettivo di raccolta fondi su Retedeldono che, può essere uguale o inferiore al fabbisogno finanziario complessivo del progetto)

5 Come creare la vetrina del progetto 5 ⑥Selezionare la categoria di appartenenza del progetto fra quelle proposte (si prega di non indicare più di due categorie) ⑦Indicare la data di scadenza del progetto (si consiglia di non superare i 12 mesi dalla data di pubblicazione della pagina) ⑧Allegare una o più immagini che siano esplicative dell’attività e del progetto (attenzione: le immagini devono essere in formato JPG a bassa definizione, cioè non superiori a 1 MB di occupazione su disco; se non viene inserita alcuna immagine Retedeldono occuperà lo spazio vuoto con un’immagine di default) ⑨Per visualizzare un’anteprima della pagina cliccare sul pulsante Salva con l’opzione “non pubblicato” ⑩Per pubblicare il progetto pagina cliccare sul pulsante Salva con l’opzione “pubblicato”

6 E alla scadenza? 6 Alla scadenza del progetto, se si desidera proseguire con la raccolta fondi, è possibile prolungare la scadenza modificando la pagina del progetto e inserendo una data differente nel campo “Scadenza”. Tuttavia si consiglia di non prolungare la scadenza oltre i 12 mesi dalla data di creazione della pagina. A iniziativa scaduta è consigliabile modificare il testo della pagina del progetto descrivendo l’avanzamento delle attività, gli obiettivi raggiunti e ringraziando donatori e fundraiser per la raccolta ottenuta. Anche le immagini possono essere modificate per documentare gli obiettivi raggiunti.

7 Quando e come modificare la vetrina del progetto 7 La vetrina dei progetti può essere modificata in ogni momento (Menu Progetti, link Modifica). E’ utile e consigliabile aggiornare periodicamente il testo inserendo dati utili sul progetto (ad esempio lo stato di avanzamento, obiettivi raggiunti) Il target di raccolta può essere modificato se necessario Si sconsiglia fortemente la modifica del Titolo, che potrebbe compromettere la visibilità della pagina sui motori di ricerca e la riconoscibilità del progetto tra gli utenti del portale.

8 Qualche consiglio 8 Cosa fare  Documentare il progetto immagini che siano correlate alle attività descritte  Dedicare poche righe alla descrizione della mission della ONP e focalizzare il testo sul progetto  Correlare i contenuti del progetto al target di raccolta fondi indicato  Inserire sempre i ringraziamenti ai fundraiser (Network Leader) e donatori  Utilizzare un tono diretto e coinvolgente Cosa non fare  Inserire testi più lunghi di 30 righe  Descrivere in modo prolisso la mission della ONP e la sua storia  Inserire immagini ad alta definizione  Inserire immagini generiche e non correlate alla ONP  Inserire link ad altri siti (distraggono il donatore e rendono meno probabile l’azione di donare)  Utilizzare un tono impersonale e “istituzionale”

9 Grazie per l’attenzione! 9


Scaricare ppt "Tutorial ONP 1 www.retedeldono.it Fare Personal Fundraising La vetrina del progetto."

Presentazioni simili


Annunci Google