La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GRUPPO COMUNALE PROTEZIONE CIVILE Settimo San Pietro – Cagliari Provincia di Cagliari Regione Sardegna LA PROTEZIONE CIVILE NELLA REGIONE SARDEGNA Organizzazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GRUPPO COMUNALE PROTEZIONE CIVILE Settimo San Pietro – Cagliari Provincia di Cagliari Regione Sardegna LA PROTEZIONE CIVILE NELLA REGIONE SARDEGNA Organizzazione."— Transcript della presentazione:

1 GRUPPO COMUNALE PROTEZIONE CIVILE Settimo San Pietro – Cagliari Provincia di Cagliari Regione Sardegna LA PROTEZIONE CIVILE NELLA REGIONE SARDEGNA Organizzazione e compiti istituzionali Presentazione in powerpoint Protezione Civile Regione Sardegna Relatore Lgt. G.FARCI Manager Formativo Gruppo Copmunale Protezione Civile

2 La legge 24 febbraio 1992 n. 225 ha istituito il Servizio nazionale di protezione civile e ha definito in modo organico le competenze della Regione, della Provincia, del Prefetto, del Sindaco e del Comune in materia di previsione, prevenzione, soccorso e ritorno alle normali condizioni di vita. legge 24 febbraio 1992 n. 225 Servizio nazionale di protezione civilecompetenze Il Servizio nazionale di protezione civile ha subito alcune modifiche a seguito della cosiddetta devolution attuata dalla legge n. 59/97 (“legge Bassanini”).

3 Il Servizio protezione civile e antincendio svolge la sua attività in stretto collegamento con le istituzioni locali, regionali e nazionali. Opera normalmente promuovendo le attività di previsione, prevenzione e studio degli scenari di rischio che possono manifestarsi sul territorio della Regione e fronteggia le situazioni di emergenza cercando di fornire risposte operative e di supporto pronte ed efficienti, anche attraverso il coinvolgimento e l’utilizzo del volontariato di protezione civile.

4 Il Servizio svolge inoltre le attività di pianificazione, previsione, coordinamento, redazione e attuazione dei piani regionali di protezione civile e antincendio. Svolge compiti di indirizzo e di coordinamento dei piani provinciali e comunali di protezione civile. Cura i rapporti con le istituzioni e svolge le funzioni regionali legate al volontariato di protezione civile. Programma, indirizza e coordina gli interventi di organizzazione e di utilizzo del volontariato

5 Programma, coordina e attua gli interventi urgenti, di rilevanza regionale, in caso di crisi determinata dal verificarsi o dall'imminenza di eventi calamitosi che, per natura ed estensione, richiedano l'intervento di una pluralità di enti o amministrazioni competenti in via ordinaria.

6 Programma, coordina e attua degli interventi, di rilevanza regionale, tesi a favorire il ritorno alle normali condizioni di vita nelle aree colpite da eventi calamitosi. Eroga attività formative ad elevata complessità tecnico-operativa rivolte ai volontari di protezione civile. Acquisisce e gestisce i beni e i servizi per le attività di protezione civile, antincendio e logistica. Coordina il Centro operativo regionale antincendio, la Sala operativa unificata permanente (Soup), la Colonna mobile regionale, i rapporti con il Centro funzionale.

7 . Direzione Servizio protezione civile e antincendio Settore pianificazione, valutazione rischi e gestione delle emergenze Settore previsione e prevenzione rischi Settore amministrativo-contabile Settore volontariato, relazioni istituzionali ed interventi a seguito di calamità Settore mezzi, attrezzature e infrastrutture

8 . Le strutture operative della protezione civile sono costituite dal Centro operativo regionale (Cor), la colonna mobile regionale di protezione civile, struttura di pronto impiego; la Sala situazioni e la Sala operativa e il Centro funzionale. Centro Operativo Regionale Centro Operativo Regionale Il Centro operativo regionale (Cor) è la struttura che coordina tutte le attività che concorrono alla realizzazione ed alla attuazione del Piano pluriennale di Protezione civile e del Piano regionale antincendio. Colonna mobile regionale La colonna mobile regionale di protezione civile è una struttura di pronto impiego regionale composta da organizzazioni di volontariato e gruppi comunali di protezione civile.

9 Sala situazioni e sala operativa Sala situazioni e sala operativa La sala situazioni opera in affiancamento alla sala operativa e corrisponde all'area strategica del Centro operativo Regionale. Centro funzionale Centro funzionale La Regione Sardegna allo stato attuale non è ancora dotata di un Centro funzionale regionale. Una volta attivato verrà inserito all'interno del Sistema nazionale dei Centri funzionali. Presidi territoriali Presidi territoriali I Presidi territoriali sono le strutture operanti nel territorio della Regione che, in relazione al livello di criticità prevista o in atto, provvedono a fronteggiare la situazione di rischio negli ambiti territoriali di loro competenza..

10 Centro servizi Centro servizi Il Centro Servizi è situato su un'area di circa mq ubicata nel sito industriale di Macchiareddu. E'costituito da un' edificio uffici e coordinamento e da un padiglione operativo. Centro operativo Giliacquas Centro operativo Giliacquas Il Centro Operativo è situato a nord della penisola che ospita l'Aeroporto di Cagliari-Elmas sulla testata di un canale navigabile

11 Centro servizi Il Centro Servizi è situato su un'area di circa mq ubicata nel sito industriale di Macchiareddu. E' costituito da un' edificio uffici e coordinamento e da un padiglione operativo, utile ad ospitare la struttura del costituendo Centro Funzionale per il monitoraggio idro - meteo - geo a supporto delle attività legate alla emanazione degli avvisi di allerta. Il Centro è dotato anche di una serie di strutture dove trovano alloggio i materiali e le scorte per gli interventi di primo soccorso alle popolazioni in difficoltà oltre ai mezzi e alle attrezzature della Colonna Mobile Regionale (Cmr). Le attrezzature di primo soccorso alle popolazioni sono utili a garantire la realizzazione di un attendamento, atto ad ospitare circa 500 persone, dotato di servizi igienici, mensa e presidio medico avanzato. I mezzi e le attrezzature della Colonna Mobile possono fornire una risposta pronta in termini di coordinamento, radiocomunicazioni, mitigazione di eventi di tipo idrogeologico e antincendio, sversamento a mare di idrocarburi e materiali inquinanti, soccorso a mare e approvvigionamento idrico. L'operatività della Cmr è garantita dalla collaborazione e dal coinvolgimento delle associazioni di volontariato di Protezione civile che, regolarmente iscritte e censite dal Servizio, costituiscono il braccio operativo non istituzionale della struttura di Protezione civile regionale

12 Centro operativo Giliacquas Il Centro Operativo è situato a nord della penisola che ospita l'Aeroporto di Cagliari-Elmas sulla testata di un canale navigabile che, con uno sviluppo di circa metri, garantisce l'accesso sulla zona stagnale di Giliacquas, di mezzi navali convenzionali di soccorso in caso di incidente ad aeromobili in fase di decollo o atterraggio. E' dotato di un'area attrezzata atta ad accogliere un presidio di prima accoglienza, soccorso e smistamento di eventuali feriti verso i presidi ospedalieri della città. Nello stesso Centro trovano alloggio i mezzi nautici di soccorso, gommoni e moto d'acqua, nei periodi di rimessaggio precedenti alle campagne annuali di soccorso balneare supportato dallo stesso Servizio e organizzato dai comuni costieri e dalle Provincie.

13

14

15 Provincia di Cagliari

16

17 Elenco dei 71 Comuni della provincia di Cagliari Comuni Armungia-Assemini-Ballao-Barrali-Burcei-CAGLIARI- Capoterra-Castiadas-Decimomannu-Decimoputzu-Dolianova- Domus de Maria-Donori-Elmas-Escalaplano-Escolca-Esterzili- Gergei-Gesico-Goni-Guamaggiore-Guasila-Isili-Mandas- Maracalagonis-Monastir-Monserrato-Muravera-Nuragus- Nurallao-Nuraminis-Nurri-Orroli-Ortacesus-Pimentel-Pula- Quartu Sant'Elena-Quartucciu-Sadali-Samatzai-San Basilio-San Nicolò Gerrei-San Sperate-San Vito-Sant'Andrea Frius-Sarroch- Selargius-Selegas-Senorbì-Serdiana-Serri-Sestu-Settimo San Pietro-Seulo-Siliqua-Silius-Sinnai-Siurgus –Donigala- Soleminis-Suelli-Teulada-Ussana-Uta-Vallermosa-Villa San Pietro-Villanova-Tulo- Villaputzu-Villasalto-Villasimius-Villasor- VillaspeciosaArmungiaAsseminiBallaoBarraliBurceiCAGLIARI CapoterraCastiadasDecimomannuDecimoputzuDolianova Domus de MariaDonoriElmasEscalaplanoEscolcaEsterzili GergeiGesicoGoniGuamaggioreGuasilaIsiliMandas MaracalagonisMonastirMonserratoMuraveraNuragus NurallaoNuraminisNurriOrroliOrtacesusPimentelPula Quartu Sant'ElenaQuartucciuSadaliSamatzaiSan BasilioSan Nicolò GerreiSan SperateSan VitoSant'Andrea FriusSarroch SelargiusSelegasSenorbìSerdianaSerriSestuSettimo San PietroSeuloSiliquaSiliusSinnaiSiurgus –Donigala SoleminisSuelliTeuladaUssanaUtaVallermosaVilla San PietroVillanova-TuloVillaputzuVillasaltoVillasimiusVillasor Villaspeciosa Provincia di Cagliari

18 Settimo San Pietro Sindaco Costantino Palmas ProvinciaCagliari (CA) – CAP Prefisso 070Codice CatastaleI Codice Istat Popolazione abitanti (01/01/ ISTAT) Densità275 abitanti/km²Cagliari (CA) I 699

19 Settimo San Pietro Sindaco Costantino Palmas ProvinciaCagliari (CA) – CAP Prefisso 070Codice CatastaleI Codice Istat Popolazione abitanti (01/01/ ISTAT) Densità275 abitanti/km²Cagliari (CA) I 699

20 Municipio Comune di Settimo San Pietro Piazza Sandro Pertini Settimo San Pietro CA - Tel Fax Codice Fiscale Pec

21 Altre informazioni su Settimo San Pietro Festività Locali Santo Patrono San Pietro - Festa patronale prima domenica di settembre Dati geograficiSuperficie 23,21 km² - Estensione del territorio comunale espressa in chilometri quadrati. Altitudine 70 m s.l.m. (min 30, max 296) Misura espressa in metri sopra il livello del mare del punto in cui è situata la Casa Comunale, con l'indicazione della quota minima e massima sul territorio comunale. Latitudine 39° 17' 34.08" N Longitudine 9° 11' 9.96" E Coordinate geografiche espresse in latitudine Nord (distanza angolare dall'equatore verso Nord) e longitudine Est (distanza angolare dal meridiano di Greenwich verso Est).

22 Pericolosità sismica 4 Zona con pericolosità sismica molto bassa. E' la zona meno pericolosa, dove le possibilità di danni sismici sono basse. L'Italia è suddivisa in zone sismiche con 4 classi di pericolosità: zona 1 (alta): PGA ³ 0,25g zona 2 (media): 0,15g PGA < 0,25g zona 3 (bassa): 0,05 g PGA < 0,15g zona 4 (molto bassa): PGA < 0,05g (dove PGA indica il picco di accelerazione gravitazionale) Classificazione sismica indicata nell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n°3274/03, aggiornata al 16/01/2006 con le comunicazioni delle regioni.

23 Zona climatica C Periodo di accensione degli impianti termici: dal 15 novembre al 31 marzo (10 ore giornaliere), salvo ampliamenti disposti dal Sindaco. L’Italia è divisa in sei zone climatiche (A, B, C, D, E, F) che variano in funzione dei gradi-giorno (GG) associati al territorio comunale. D.P.R. n. 412 del 26 agosto 1993, tabella A e successive modifiche ed integrazioni.

24

25

26 Mezzi e Materiali in dotazione alla Protezione Civile

27 Land Rover Defender 110 TD5 SW o similare Trasporto persone (9 posti).

28 Ellebi LBF441 o similare Trasporto cose.

29 Fiat Ducato 4x4 2.8 JTD o similare Trasporto cose e/o persone (7 posti).

30 Stihl MS390 Taglio rami e/o alberi.

31 Tende Pneumatiche

32 NEBULOX TRIS

33 QUAD 4x4

34 MOTO ENDURO 350 CC

35 Mountain Bike

36 Zaino Ferrino

37 Sacco a pelo

38 Tenda Igloo


Scaricare ppt "GRUPPO COMUNALE PROTEZIONE CIVILE Settimo San Pietro – Cagliari Provincia di Cagliari Regione Sardegna LA PROTEZIONE CIVILE NELLA REGIONE SARDEGNA Organizzazione."

Presentazioni simili


Annunci Google