La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Testo: Giovanni 20, 1-9. Resurrección de Jesús -B- Commenti ey zione Asun Gutiérrez. Musica: Grieg. La mañana. Come riuscirono i discepoli a vedere Gesù.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Testo: Giovanni 20, 1-9. Resurrección de Jesús -B- Commenti ey zione Asun Gutiérrez. Musica: Grieg. La mañana. Come riuscirono i discepoli a vedere Gesù."— Transcript della presentazione:

1

2 Testo: Giovanni 20, 1-9. Resurrección de Jesús -B- Commenti ey zione Asun Gutiérrez. Musica: Grieg. La mañana. Come riuscirono i discepoli a vedere Gesù Risorto? Non nel sepolcro vuoto, né in apparizioni private. Come, allora? Ricordando la bella storia di Gesù, cogliendola nel cuore, meditando la sua buona notizia. Nella vita di Gesù videro l’amore immortale di Dio, nelle ferite di Gesù videro la compassione di Dio che risana, nella bontà di Gesù videro la bontà infinita di Dio. E noi, come lo vediamo? Lo vediamo come loro. Oggi, qui, vediamo quanto raccontano le relazioni sulla Pasqua. Succede in continuità nella nostra vita quotidiana. Apriamo gli occhi, e vedremo tra di noi Gesù Risorto, di fianco a noi, nel cuore di ogni persona. Apriamo gli orecchi, e sentiremo la Buona Notizia, ed essa riempirà di pace il nostro cuore. José Arregi

3 Gv 20, 1-9 Nel giorno dopo il sabato, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di buon mattino, quand'era ancora buio, Fu la sensibilità, il dolore, il desiderio, la nostalgia, la ricerca, l’impulso del cuore, l’amore, che spinse la Maddalena, prima testimone della Resurrección, alla tomba per tempo, all’alba, quando ancora c’era buio. Iniziò il cammino di notte per trovare Gesù, il dolore rendeva oscuro il cuore, perché non trovava l’amato. L’amore matura più del sole. L’amore è luce nel buio. l’amore rende testimoni dell’invisibile, dell’ “incredibile”. L’amore non misura, sfonda. All’amore basta amare. Se ti fidi del tuo desiderio e vuoi veramente fino in fondo, troverai il Risorto, come Maria Maddalena. Devi solo aprire il cuore, pur nell’oscurità, per trovare colui che ama la tua anima. Qual è il mio desiderio piò profondo? Fin dove, fino a che cosa, fino a chi mi porta l’amore?

4 e vide che la pietra era stata ribaltata dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall'altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l'hanno posto!». Dio non sempre si trova dove crediamo che sia, né dove ci piacerebbe che fosse, né dove lo vorremmo porre, ma dove Egli si pone. Egli precede aprendo vie. Sempre le più impervie, perché non ci installiamo in esse, perché le seguiamo cercandole giorno e notte, con la luce e nel buio. Come Maria Maddalena.

5 e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l'hanno posto!». Non sapere “dove lo hanno posto” non è motivo di disperazione, ma un invito a proseguire la ricerca. La sua “assenza” ci spinge a cercarlo di continuo, nei luoghi e nelle persone che Egli frequentava. E, soprattutto, a lasciarci trovare da Lui.

6 Uscì allora Simon Pietro insieme all'altro discepolo, e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Chinatosi, vide le bende per terra, ma non entrò. Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro e vide le bende per terra, e il sudario, che gli era stato posto sul capo, non per terra con le bende, ma piegato in un luogo a parte. Allora entrò anche l'altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. Conviene partire dalla nostra esperienza, contemplare la nostra vita per testimoniare di aver visto Gesù. Andare all’incontro con Gesù, cercarlo, ci offrirà la sorpresa di sentire che la nostra vita cambia tanto quanto è cambiata quella dei primi discepoli. Oggi Gesù è con noi, è al nostro fianco. Lo vediamo? Crediamo in Lui?

7 “Desde el momento de la resurrección, Cristo no tiene otro cuerpo visible que el de los cristianos, ni otro amor que dar que el de éstos” (L. Evely). Ahora somos quienes nos comprometemos a vivir como personas resucitadas. Siguiendo las huellas de Jesús. Experimentando su presencia y comunicándola a Como María Magdalena, somos del nuevo día, de esperanza, de nuevas pascuas. Hoy amanece. Entre podemos multiplicar la luz. Es Pascua. Es la fiesta de la vida. Que ayudemos a Jesús a resucitar aliviando a las personas que lo necesiten, mostrando la alegría de la entrega y el encuentro, la ternura de la misericordia, el entusiasmo por un mundo más justo y mejor para siendo testigos, con nuestra palabra y, sobre todo, con nuestra vida, de que Jesús… 9 (Y es que hasta entonces, los discípulos no habían entendido la Escritura, según la cual Jesús tenía que resucitar de entre los muertos).

8 Anch’io voglio, Rabbunì, essere Maria Maddalena. Voglio ascoltare la tua voce, vedere il tuo volto e cadere tra le tue braccia. E voglio udire come le tue labbra pronunciano il mio nome e come i tuoi occhi mi guardano con amore, accettandomi come sono. Ma, sai, soffro nell’attesa alla porta di un incontro pieno ed eterno, e vivo sognando che, tra pochi giorni, giungerò a questa meta finale. Come Maria Maddalena, aspiro a questa unione con l’Amato che non finirà mai, desidero che i momenti di intimità si eternino. E’ questa l’aspirazione della mia anima e questa è la promessa a cui aspirava Maria Maddalena quella che tutti agogniamo. La Nostra Promessa! Isabel Gómez-Acebo

9


Scaricare ppt "Testo: Giovanni 20, 1-9. Resurrección de Jesús -B- Commenti ey zione Asun Gutiérrez. Musica: Grieg. La mañana. Come riuscirono i discepoli a vedere Gesù."

Presentazioni simili


Annunci Google