La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 ESPERIENZE E PROSPETTIVE SMART SMART per la Città di Torino Torino – 22 maggio 2015.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 ESPERIENZE E PROSPETTIVE SMART SMART per la Città di Torino Torino – 22 maggio 2015."— Transcript della presentazione:

1 1 ESPERIENZE E PROSPETTIVE SMART SMART per la Città di Torino Torino – 22 maggio 2015

2 % DI CO2 ENTRO IL 2020 AGENDO SU: efficienza energetica energie rinnovabili comunicazione e promozione IL TAPE SIGNIFICA PER TORINO MINORI COSTI Il TAPE OBIETTIVI

3 3 Il TAPE CONSUMI / EMISSIONI CONSUMI FINALI DI ENERGIA* [MWh/anno] EMISSIONI DI CO2 [ton/anno] ANNO ANNO Δ 1991 / ANNO Δ 2005 / Δ 1991 / *Consumi elettrici e termici per tutti i settori considerati (edilizia e terziario, industria, trasporti)

4 4 Il TAPE CONSUMI / EMISSIONI MWh/anno ton/anno CONSUMI FINALI DI ENERGIA EMISSIONI DI CO OBIETTIVO DI RIDUZIONE 1991/2020: - 41,9% t/anno di CO2 OBIETTIVO DI RIDUZIONE 1991/2020: - 28,2% MWh/anno MWh/anno - 18,7% - 28,6% - 16,8% - 13,7%

5 5 *Sulla base delle tariffe 2010 per l'energia elettrica, termica e derivata da combustibili fossili OBIETTIVO DI RIDUZIONE 1991/2020: - 787milioni € ogni anno (rispetto al 1991) IL “SISTEMA TORINO” SPENDE PER L’ENERGIA: EURO SPESI* EURO RISPARMIATI ANNO ANNO ANNO Il TAPE MINORI COSTI

6 6 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI  obblighi previsti dalla Legge Regionale 13/2007  incentivi nazionali, regionali e comunali  riqualificazione del patrimonio edilizio comunale (791 immobili) t/anno RIDUZIONE DI EMISSIONI DI CO2 al 2020: t/annoTELERISCALDAMENTO  2010: 40 milioni di m3 serviti ( abitanti)  2020: 67 milioni di m3 serviti ( abitanti) t/anno RIDUZIONE DI EMISSIONI DI CO2 al 2020: t/anno PIANO URBANO MOBILITA’ SOSTENIBILE – PUMS  completamento linea 1 metropolitana + costruzione della linea 2  ammodernamento flotta veicoli + incremento accesso ai trasporti pubblici  razionalizzazione sistema trasporto privato + incremento mobilità ciclabile t/anno RIDUZIONE DI EMISSIONI DI CO2 al 2020: t/anno Il TAPE LE AZIONI PIÙ SIGNIFICATIVE

7 7 PROGETTI SMART CITY IN NUMERI

8 8 FORMAZIONE IN MANAGEMENT DELLE SMART CITIES  per 77 Dirigenti e funzionari in collaborazione con INPS  per 60 Giovani Amministratori under 35 in collaborazione con ANCI e Politecnico FORMAZIONE QUADRI, DIRIGENTI ED AMMINISTRATORI

9 9 SMILE #37 LE LUCI ACCESE SENZA SPRECO PASSAGGIO DELL’IP DA VAPORI DI SODIO A LED  lampade sostituite  KWh risparmiati  t Co2 all’anno in atmosfera  € di investimento  € all’anno risparmiati

10 10 Destinazione d’usoNumero fabbricati Volumetria (metri cubi) Volumetria (%) Edifici scolastici % Uffici e magazzini ,1% Case di riposo centri socio-assistenziali ,4% Impianti sportivi ,3% Abitazioni ,7% Edifici culturali e religiosi ,45% TOTALE % BOLLETTA ANNUA DI CIRCA 60 MILIONI DI EURO SMILE #29 CASE E UFFICI A BASSA EMISSIONE ENERGY MANAGEMENT DEGLI UFFICI COMUNALI

11 11 ENERGY MANAGEMENT DEGLI UFFICI COMUNALI: i soggetti coinvolti SMILE #29 CASE E UFFICI A BASSA EMISSIONE

12 12 Replicabilità  Tecnologia utilizzata (esito delle gare)  Contrattualistica con soggetto gestore del contratto di servizio (Iren)  Piano economico finanzario  Modello e accordi per lo sharing del risparmio ottenuto ENERGY MANAGEMENT DEGLI UFFICI COMUNALI SMILE #29 CASE E UFFICI A BASSA EMISSIONE

13 13 SMILE #29 CASE E UFFICI A BASSA EMISSIONE

14 14 SMILE #29 CASE E UFFICI A BASSA EMISSIONE

15 15 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI 6 SCUOLE  mq riqualificati  70-80% di risparmio energetico dopo la riqualificazione  1000 tCO2 equivalenti risparmiate Replicabilità  tecnologia sperimentata su diverse tipologie di edifici costruiti in epoche differenti SMILE #29 CASE E UFFICI A BASSA EMISSIONE

16 16 Uso della domanda pubblica di beni e servizi per sostenere l’innovazione delle imprese. Consiste nel formulare gare di acquisto di beni e servizi, per almeno una parte della propria domanda (la spesa del comune di Torino è stata di 230 milioni nel 2013). Torino è impegnata in tre progetti europei (CIP - Competitive Innovative Programme):  PROLITE Londra, Brema, Piano, Consip (Illuminazione nelle scuole)  INNOCAT Svezia, Danimarca, Iclei, Envipark (Ristorazione scolastica)  PROBIS Svezia, regione Lombardia, Spagna, Ungheria (Sistemi di energy management) SMILE #45 LA CITTÀ ACQUISTA INNOVAZIONE L’USO STRATEGICO DEGLI APPALTI PUBBLICI (PPI)

17 17 Rinnovo dei sistemi di illuminazione di tre scuole torinesi attraverso:  Coinvolgimento attivo degli utenti nella formulazione della domanda  Consultazione pre-gara del mercato e dialogo con le imprese innovative  Formulazione di capitolati prestazionali  Ri-disegno della strategia d’acquisto della PA  Gestione della contrattualistica e dei rischi SMILE #45 LA CITTÀ ACQUISTA INNOVAZIONE L’USO STRATEGICO DEGLI APPALTI PUBBLICI (PPI)

18 18 Replicabilità Formazione e trasferimento di know-how tra PA per:  Uso innovativo del codice degli appalti  Standardizzazione delle fasi pre-gara (analisi del mercato)  Tecniche di confronto con il mercato  Formazione dei capitolati su base prestazionale  Gestione del rischio  Aggregazione della domanda di prodotti innovativi SMILE #45 LA CITTÀ ACQUISTA INNOVAZIONE L’USO STRATEGICO DEGLI APPALTI PUBBLICI (PPI)

19 19 REPLICABILITÀ COSA È IMPORTANTE  Non solo il trasferimento di conoscenze tecnologiche  Disporre di un “catalogo” delle buone pratiche  Conoscere non solo il COSA hanno fatto gli altri, ma anche  il COME (procedimenti, atti, bandi, contrattualistica ecc…)  Avere strumenti per una facile ricerca delle esperienze da cui  copiare proficuamente  Formazione continua su temi dell’innovazione per una  diffusione nella PA della propensione a innovare  Sapere chi contattare

20 20


Scaricare ppt "1 ESPERIENZE E PROSPETTIVE SMART SMART per la Città di Torino Torino – 22 maggio 2015."

Presentazioni simili


Annunci Google